Probabili formazioni/ Inter Psv: si rivede Nainggolan, Ninja subito in campo? (Champions League gruppo B)

Probabili formazioni Inter Psv: le quote e ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano a San Siro, nell’ultima giornata del girone di Champions League.

11.12.2018, agg. alle 18:53 - Claudio Franceschini
Marcelo Brozovic, Inter (Foto LaPresse)

Radja Nainggolan torna a disposizione per le probabili formazioni di Inter Psv: il Ninja stava iniziando a diventare un problema per Luciano Spalletti, che lo ha fortemente voluto dalla Roma sapendo che sarebbe potuto essere il giocatore giusto sulla trequarti (ruolo nel quale lo stesso toscano lo ha lanciato in giallorosso, permettendogli di arrivare in doppia cifra di gol in Serie A). Eppure il belga ha dovuto combattere da subito con problemi fisici: in Champions League ha saltato solo la partita di andata contro il Barcellona, ma due settimane fa a Wembley ha alzato bandiera bianca alla fine del primo tempo e da allora ha mancato le sfide di lusso contro Roma e Juventus, arrivando a un totale di cinque gare stagionali passate in tribuna più le due (contro Torino e Atalanta) in panchina perchè non al top della condizione. I gol di Nainggolan sono tre, segno che al 100% il ninja è un giocatore fondamentale per l’Inter: questa sera torna a vedersi tra i convocati, da valutare però se sarà mandato subito in campo. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO ASAMOAH VS LOZANO

E’ difficile individuare un duello nelle probabili formazioni di Inter Psv, perchè l’undici di Mark Van Bommel come detto potrebbero essere diversi da quelli che ci aspettiamo; tuttavia ne individuiamo uno potenzialmente interessante sulla corsia sinistra offensiva dell’Inter. Qui agisce ovviamente Kwadwo Asamoah: per il ghanese un inserimento immediato dopo i sei anni di Juventus, rendimento fantastico per un giocatore che possiamo considerare un veterano e la cui esperienza europea potrà essere molto utile a Luciano Spalletti. Il suo avversario questa sera non sarà però un cliente accomodante: il messicano Hirving Lozano è un esterno offensivo di grande valore, capace di puntare nell’uno contro uno e in grado di vedere la porta con grande costanza. Lo dimostrano i 10 gol segnati nelle 15 partite di Eredivisie; in Champions League Lozano ha segnato solo contro il Tottenham, ma nella nazionale del suo Paese ha 8 gol in 34 apparizioni. Dunque, attenzione: su questa fascia potrebbe decidersi una buona porzione della partita di San Siro. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA: POLITANO

Il potenziale protagonista nelle probabili formazioni di Inter Psv potrebbe essere Matteo Politano: l’esterno, cresciuto nella Roma e affermatosi nel Sassuolo, è uno dei giocatori che al momento hanno il rendimento migliore tra le fila dei nerazzurri. Quasi sempre titolare sulla corsia destra, è in grado di giocare sull’altro versante del campo; sta diventando un elemento stabile in nazionale ed è stato lui a realizzare il gol decisivo nell’amichevole contro gli Stati Uniti. In Champions League invece Politano si deve ancora sbloccare: non è nuovo alle coppe internazionali avendo giocato in Europa League con il Sassuolo, esperienza che lo ha formato e che lo ha anche visto protagonista nel tabellino dei marcatori. Questa sera Politano potrebbe confermare la sua tendenza a segnare nei momenti importanti, aiutando la sua Inter (alla quale aveva fatto gol quando era un giocatore neroverde) ad avvicinare la qualificazione agli ottavi di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

L’IPOTESI DEL 4-3-3 CON BORJA VALERO

Come abbiamo visto nel presentare le probabili formazioni di Inter Psv, Luciano Spalletti potrebbe cambiare modulo: il tecnico nerazzurro potrebbe affidarsi al 4-3-3, che peraltro rappresenta una soluzione già vista nella sfida di venerdì contro la Juventus. Cambia poco, nei fatti: gli interpreti sono gli stessi, quello che fa la differenza è il posizionamento di Joao Mario che può agire dietro Icardi oppure retrocedere sulla mezzala, ma questa è più che altro una variazione sul tema che può arrivare più volte all’interno della sfida. All’Allianz Stadium abbiamo anche visto 12 minuti nei quali l’Inter ha giocato con due soli giocatori offensivi: di fatto Perisic affiancava Icardi, Joao Mario si è allargato insieme a Brozovic per consentire a Borja Valero e Gagliardini di fare i centrali. Un 4-4-2 rivisitato, durato poco perchè poi l’ingresso di Keita Baldé per Gagliardini ha ripristinato il vecchio modulo. Di fatto, dunque, Spalletti rinuncia molto raramente al suo amato 4-2-3-1 e così dovrebbe essere anche contro il Psv. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Studiamo le probabili formazioni di Inter Psv: la partita della Champions League 2018-2019, valida per la sesta e ultima giornata del gruppo B, si gioca alle ore 21:00 di martedì 11 dicembre. I nerazzurri hanno bisogno di una vittoria per superare il turno e volare agli ottavi; più in generale, devono fare almeno un punto in più di quello che il Tottenham riuscirà a ottenere sul campo del Barcellona. Naturalmente Luciano Spalletti si affiderà ai migliori; da vedere invece cosa farà Mark Van Bommel, perchè il suo Psv è eliminato anche dalla possibilità di andare in Europa League ma vorrà probabilmente uscire di scena con un risultato positivo. Andiamo dunque ad analizzare in maniera più approfondita le possibili scelte dei due allenatori, leggendo le probabili formazioni di Inter Psv.

QUOTE E PRONOSTICO

Studiando le quote che l’agenzia di scommesse Snai ha previsto per Inter Psv, scopriamo ovviamente che i nerazzurri sono largamente favoriti: il segno 1 che identifica la vittoria dei nerazzurri vale 1,33 volte la somma messa sul piatto, mentre siamo già ad un valore di 8,50 per l’eventualità del successo esterno degli olandesi, regolato dal segno 2. Il pareggio, un’ipotesi che come sempre è regolata dal segno X, vi permetterebbe una vincita pari a 5,25 volte la cifra che avrete pensato di investire con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI INTER PSV

LE SCELTE DI SPALLETTI

Presumibilmente, pensando alle probabili formazioni di Inter Psv, le scelte di Luciano Spalletti sono già fissate: certo permane qualche dubbio ma il grosso dell’undici è fatto. De Vrij tornerà ad affiancare Skriniar davanti ad Handanovic, Asamoah giocherà a sinistra mentre a destra Vrsaljko dovrebbe partire titolare in luogo di D’Ambrosio. A centrocampo, con Gagliardini fuori dalla lista UEFA, il ballottaggio si risolve da solo con l’inserimento di Vecino a fare da partner di Brozovic, a meno che Spalletti non decida di arretrare la posizione di Borja Valero che in realtà appare più lanciato verso una maglia da trequartista. Nainggolan non ce la fa: lo spagnolo allora si candida ad essere titolare, attenzione alla possibilità del 4-3-3 con Brozovic a giostrare come perno centrale. In questo modo i due esterni offensivi affiancherebbero Icardi invece di giocargli alle spalle: la scelta del tecnico toscano dovrebbe cadere ancora una volta su Politano e Perisic, molte meno speranze per Candreva e Keita Baldé che eventualmente saranno utili a partita in corso, per provare a cambiare il ritmo della partita o a sfruttare gli spazi lasciati dal Psv.

I DUBBI DI VAN BOMMEL

Abbiamo già detto che per Inter Psv il dubbio di Van Bommel riguarda un eventuale turnover: atteso a sfide importanti in Eredivisie, il tecnico olandese ci pensa anche se vuole onorare l’uscita di scena dalla Champions League. Potremmo vedere Maximiliano Romero da prima punta, con Malen titolare a supporto di Gaston Pereiro e Lozano; rischiano il posto Luuk De Jong e Bergwijn insomma, mentre a centrocampo a rimanere fuori potrebbe essere uno tra Rosario e Hendrix, con Erick Gutierrez e Mauro Junior (utile anche per la trequarti) che possono essere considerati come titolari. La difesa a conti fatti potrebbe essere l’unico reparto invariato, ma l’ex di giornata Sainsbury (che ha già giocato in campionato nell’ultima partita) lancia la propria candidatura: Schwaab e Viergever devono dunque guardarsi dall’australiano, sulle corsie laterali vanno verso la conferma sia Dumfries che lo spagnolo Angelino. Il portiere sulla carta dovrebbe essere sempre Zoet, ma c’è una timida possibilità che Van Bommel decida di dare una chance alla sua riserva Eloy Room.

IL TABELLINO

INTER (4-2-3-1): 1 Handanovic; 2 Vrsaljko, 6 De Vrij, 37 Skriniar, 18 Asamoah; 77 Brozovic, 20 Borja Valero; 16 Politano, 10 L. Martinez, 44 Perisic; 9 Icardi
A disposizione: 27 Padelli, 33 D’Ambrosio, 13 Ranocchia, 23 Miranda, 14 Nainggolan, 87 Candreva, 11 Keita B.
Allenatore: Luciano Spalletti
Squalificati: –
Indisponibili:
Vecino

PSV (4-2-1-3): 1 Zoet; 22 Dumfries, 5 Schwaab, 4 Viergever, 6 Angelino; 8 Hendrix, 18 Rosario; 7 Pereiro; 17 Bergwijn, 9 L. De Jong, 11 Lozano
A disposizione: 13 Room, 20 Sainsbury, 2 Isimat-Mirin, 32 Sadilek, 25 E. Gutierrez, 14 Malen, 10 M. Romero
Allenatore: Mark Van Bommel
Squalificati: –
Indisponibili: –


© RIPRODUZIONE RISERVATA