Probabili formazioni / Liverpool Napoli: Younes fuori dai giochi per Anfield (Champions League gruppo C)

Probabili formazioni Liverpool Napoli: quote, le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che ad Anfield vanno a caccia della qualificazione agli ottavi di Champions League.

11.12.2018, agg. alle 18:50 - Claudio Franceschini
Probabili formazioni Liverpool Napoli, Champions League gruppo C (Foto LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Liverpool Napoli non leggiamo il nome di Amin Younes: l’esterno tedesco non è infatti stato inserito nella lista UEFA che Carlo Ancelotti ha presentato per la fase a gironi della Champions League. Tuttavia il tedesco è tornato a giocare: sabato contro il Frosinone è subentrato al posto di Adam Ounas per gli ultimi 17 minuti di partita. La sua prima sgambata ufficiale con la maglia del Napoli: ha rappresentato un vero e proprio caso di calciomercato perchè a gennaio non si era presentato alle visite mediche, facendo saltare il trasferimento già ufficializzato e ritardandolo di sei mesi. In più si è rotto il tendine d’Achille la scorsa primavera, quando già l’Ajax lo aveva messo fuori rosa: la sua ultima partita giocata risaliva ad una sconfitta per 3-2 sul campo del Vitesse, e sono passati oltre nove mesi prima del ritorno in campo. La verità è che Younes è un esterno che può fare molto comodo al Napoli: 5 presenze con la Germania, soprattutto nel 2017 aveva trascinato l’Ajax dei giovanissimi (del quale lui era quasi un veterano) alla finale di Europa League, poi persa contro il Manchester United. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO DEI PORTIERI

Continuiamo l’analisi delle probabili formazioni di Liverpool Napoli parlando di un potenziale duello: scegliamo questa volta quello dei due portieri, vale a dire Alisson Becker e David Ospina. Entrambi sudamericani, si sono di fatto “scambiati” il campionato in estate: il brasiliano ha lasciato la Roma dopo due stagioni per accasarsi al Liverpool, mentre il colombiano ha salutato l’Arsenal, dove giocava dal 2014, per firmare con il Napoli. Oggi sono rivali in Champions League, come era già accaduto all’andata; se però Ospina ha già una certa esperienza (30 anni e 43 apparizioni nelle coppe europee), Alisson è il nuovo che avanza, come confermato dal fatto che il collega oggi al Napoli era stato titolare anche nel Mondiale 2014 (in quella occasione che si era guadagnato le attenzioni dei Gunners – giocava nel Nizza). Il portiere brasiliano dei Reds nell’estate 2014 non aveva ancora esordito con i verdeoro, e non era nemmeno titolare inamovibile con l’Internacional Porto Alegre. Oggi, dopo 64 presenze in Serie A, 16 in Premier League, 18 in Champions League e 34 con la Seleçao, è uno dei migliori interpreti al mondo del ruolo di portiere. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUBBIO IN MEDIANA PER KLOPP

Parlando delle probabili formazioni di Liverpool Napoli, guardiamo anche in casa dei Reds per valutare quello che Jurgen Klopp potrebbe inventare per lo spareggio di Champions League. Sulla carta, rispetto alla partita di sabato contro il Bournemouth, il tecnico tedesco dovrebbe cambiare quattro giocatori: resteranno fuori Matip, Fabinho, Shaqiri e Naby Keita favorendo il rientro di Alexander-Arnold, Lovren, Henderson e Sadio Mané. Tuttavia ci sono dei ballottaggi ancora aperti: a centrocampo infatti Klopp ha tante varianti e, dando per semi-scontato che non rinuncerà al tuttofare Milner (che ha giocato terzino destro al Vitality Stadium), a rimanere in panchina potrebbe essere uno tra Henderson e Wijnaldum. Chi potrebbe giocare? Magari Naby Keita, una mezzala di inserimento che potrebbe sfruttare l’atteggiamento del Napoli; magari lo stesso Joel Matip, spostato davanti alla difesa (ruolo che sa ricoprire) per avere una sorta di frangiflutti in più con il quale frenare le imbucate centrali dei partenopei, ed eventualmente permettere maggiore libertà offensiva agli interni. Più difficile invece la conferma del 4-2-3-1 con il quale anche Xherdan Shaqiri avrebbe una possibilità. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA: FABIAN RUIZ

Chi sarà il protagonista nelle probabili formazioni di Liverpool Napoli: tanti i nomi sul piatto, ma chi sembra essere pronto al grande salto è certamente Fabian Ruiz: non tutti i tifosi partenopei hanno gridato al grande colpo quest’estate, anzi c’erano perplessità circa l’effettivo rendimento di un calciatore non avvezzo alle grandi platee internazionali. Invece l’ex Betis si è preso subito il proscenio: prima da interno in un centrocampo a tre, poi da diga di mediana o esterno sinistro a quattro, sempre con grande qualità. Ultimamente Carlo Ancelotti lo utilizza in Champions League, preferendo farlo riposare in Serie A: un altro segnale di come Fabian Ruiz abbia ormai raggiunto una maturità europea che potrebbe renderlo il calciatore determinante in un centrocampo che pare non possa più prescindere dalla sua qualità. Questa sera si troverà di fronte un altro giocatore con piedi educati come Jordan Henderson: sarà una bella sfida, vedremo chi l’avrà vinta ma certamente allo stato attuale Ruiz ha ben poco da invidiare al collega inglese, almeno dal punto di vista dell’impatto che i due hanno sulle rispettive squadre. (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

E’ arrivato il momento delle probabili formazioni di Liverpool Napoli: grande sfida ad Anfield Road, dove alle ore 21:00 di martedì 11 dicembre si gioca per la sesta giornata del gruppo C in Champions League 2018-2019. Si chiude dunque la prima fase, e i partenopei vanno a caccia degli ottavi: la squadra di Carlo Ancelotti comanda il girone, ma se dovesse perdere con due gol di scarto (o 1-0) sarebbe probabilmente eliminata, visto che ha 3 punti di vantaggio sui Reds ma solo uno sul Psg, impegnato sul campo della Stella Rossa e ovviamente favorito in maniera larga. Noi allora andiamo a vedere quali potrebbero essere le scelte dei due allenatori per una partita delicatissima per entrambi, di fatto uno spareggio per l’accesso al prossimo turno di Champions League: ecco allora l’analisi dettagliata delle probabili formazioni di Liverpool Napoli.

QUOTE E PRONOSTICO

La Snai è una delle agenzie di scommesse che hanno quotato Liverpool Napoli: secondo questo bookmaker sono i Reds la squadra favorita, e la distanza tra il segno 1 per la loro vittoria (1,63) e il segno 2 per l’affermazione esterna dei partenopei (5,00) non è nemmeno troppo ridotta. Il segno X identifica come sempre l’eventualità del pareggio: in questo caso il vostro guadagno sarebbe pari a 4,25 volte la somma che avrete pensato di mettere sul piatto.

PROBABILI FORMAZIONI LIVERPOOL NAPOLI

LE SCELTE DI KLOPP

Nel presentare le probabili formazioni di Liverpool Napoli sappiamo che Jurgen Klopp si affiderà ai soliti noti, ma questo non significa che non abbia qualche dubbio: in difesa scelte obbligate per l’assenza di Joe Gomez, Lovren affiancherà Van Dijk al centro (attenzione però alla possibilità Matip) con Alexander-Arnold e Robertson sugli esterni, in porta naturalmente andrà l’ex della Roma Alisson. Se il tridente offensivo non è minimamente in discussione, e dunque tra Salah e Sadio Mané andrà a giocare quel Roberto Firmino già decisivo per la vittoria all’ultimo respiro sul Psg – prima giornata di questo girone di Champions League – a centrocampo le possibili scelte sono maggiori. Tutto sommato Klopp dovrebbe affidarsi a Jordan Henderson in cabina di regia, con Milner e Wijnaldum a fare da mezzali; sono però concrete le possibilità di uno stravolgimento, per esempio con Naby Keita da interno o Fabinho lanciato titolare. Staremo a vedere, di certo l’allenatore tedesco potrebbe stupire con le sue scelte.

GLI 11 DI ANCELOTTI

Ormai abbiamo imparato a conoscere le scelte di Carlo Ancelotti in Champions League, ma vista l’importanza di Liverpool Napoli qualcosa di nuovo potrebbe sempre accadere: in difesa dovremmo comunque vedere il solito reparto a tre con Maksimovic che passa dalla posizione di terzino destro a quella di centrale, stringendo verso Raul Albiol e Koulibaly. Mario Rui gioca dall’altra parte, mentre l’esterno destro più alto sarà Callejon che deve ancora segnare il primo gol in questa stagione. In mezzo al campo dovrebbero esserci le conferme per Allan e Hamsik, mentre Fabian Ruiz sarà eventualmente il terzo centrale con facoltà di muoversi anche qualche passo più avanti, dando una mano agli attaccanti. A tale proposito, torna Mertens dal primo minuto: il belga non ha giocato contro il Frosinone lasciando spazio a Milik, ma martedì sera sarà lui a fare da sparring partner a Lorenzo Insigne che ha deciso la partita di andata con un guizzo all’ultimo minuto.

IL TABELLINO

LIVERPOOL (4-3-3): 13 Alisson; 66 Alexander-Arnold, 4 Van Dijk, 6 Lovren, 26 Robertson; 7 Milner, 14 Henderson, 5 Wijnaldum; 11 Salah, 9 Firmino, 10 S. Mané
A disposizione: 22 Mignolet, 32 Matip, 3 Fabinho, 8 N. Keita, 20 Lallana, 23 Shaqiri, 15 Sturridge
Allenatore: Jurgen Klopp
Squalificati:
Indisponibili: J. Gomez

NAPOLI (3-5-2): 25 Ospina; 19 Ni. Makismovic, 33 Raul Albiol, 26 Koulibaly; 7 Callejon, 5 Allan, 17 Hamsik, 8 Fabian Ruiz, 6 Mario Rui; 14 Mertens, 24 L. Insigne
A disposizione: 27 Karnezis, 23 Hysaj, 31 Ghoulam, 42 A. Diawara, 20 Zielinski, 11 Ounas, 99 Milik
Allenatore: Carlo Ancelotti
Squalificati:
Indisponibili: Chiriches, Verdi

© RIPRODUZIONE RISERVATA