DIRETTA REAL MADRID CSKA MOSCA/ Risultato finale 0-3, info streaming: russi fuori dall’Europa

Diretta Real Madrid Cska Mosca streaming video e tv: probabili formazioni, orario, quote e risultato live per la partita del girone G (Champions League)

12.12.2018, agg. alle 20:50 - Mauro Mantegazza
keylor_navas_real_madrid_2017_lapresse
Diretta Real Madrid Cska Mosca (LaPresse)

DIRETTA REAL MADRID CSKA MOSCA (RISULTATO FINALE 0-3): RUSSI FUORI DALL’EUROPA

Nonostante la grande impresa e la vittoria al Santiago Bernabeu (l’ultima squadra ad espugnare Madrid nella fase a gironi di Champions League era stato il Milan nel 2009), non sarà il CSKA Mosca a proseguire la propria avventura europea. Niente ripescaggio in Europa League per i russi, che paradossalmente hanno ottenuto 6 dei loro 7 punti nella classifica del girone contro i campioni d’Europa in carica. I gol di Chalov, Schennikov e Sigurdsson hanno regalato una vittoria di grandissimo prestigio al CSKA, ma la vittoria del Viktoria Plzen contro la Roma ha cancellato le speranze dei russi di ripresentarsi sul fronte continentale a febbraio. I ceki hanno chiuso a pari punti col CSKA, ma passano in Europa League grazie al vantaggio negli scontri diretti, maturato con la vittoria a Mosca di quindici giorni fa. Il Real Madrid chiude primo nel girone davanti alla Roma, ma aggiunge un’altra serata storta alla storia di una stagione già piena di difficoltà e passi falsi. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE LA PARTITA

Real Madrid Cska Mosca in diretta tv sarà disponibile naturalmente sui canali Sky, che detiene i diritti per la Champions League. Nello specifico, l’appuntamento sarà su Sky Sport Football (canale numero 203) oppure su Sky Sport 253, naturalmente a partire dalle ore 18.55. Gli abbonati Sky che non potessero mettersi davanti a un televisore ma volessero seguire comunque Real Madrid Cska Mosca potranno infine avvalersi della diretta streaming video che sarà garantita tramite il servizio Sky Go.

CLAMOROSO TERZO GOL DI SIGURDSSON

Il risultato di Real Madrid Cska Mosca cambia, siamo infatti sullo 0-3. Si tratta di un qualcosa di veramente incredibile, la sconfitta più pesante in casa della storia europea della squadra madrilena che seppur già qualificata agli ottavi sperava di non fare questa figura davanti ai suoi tifosi. Il Cska ha siglato il terzo gol con Sigurdsson, grazie a una giocata davvero meravigliosa al minuto 75 servito dentro da Vlasic. Subito dopo il gol Solari ha deciso di inserire Carvalaj al posto di Marcelo, lo spagnolo si è preso anche la fascia da capitano che prima era sul braccio del brasiliano. Da segnalare c’è il problema alla caviglia di Gareth Bale che sembrava costretto a uscire prima che la sua squadra incassasse il terzo gol. Il Real nel finale spera di trovare almeno una rete per evitare di perdere in questa maniera. (agg. di Matteo Fantozzi)

DENTRO BALE E ISCO SI DIVORA UN GOL

Siamo arrivati all’ora di gioco al Santiago Bernabeu e il risultato di Real Madrid Cska Mosca è ancora di 0-2. Santiago Solari ha deciso di inserire in campo prima Gareth Bale per Karim Benzema e poi Toni Kroos per M.Llorente. Pronti via nella ripresa il Cska ancora con Chalov sfiora il terzo gol di una serata magica. Poi parte in contropiede Vinicius che serve al centro dell’area di rigore Isco, lo spagnolo sbaglia malamente anche se era coperto da un avversario. Sicuramente nella ripresa la gara è frizzante e probabilmente vedremo altri gol con i blancos che sono già qualificati come primi e non hanno bisogno di fare risultato, ma con i tifosi che chiedono di onorare l’impegno. Al duplice fischio che ha sancito l’intervallo infatti sono stati numerosi i fischi provenienti dalle tribune del Bernabeu. C’è grande curiosità di capire se Solari deciderà di inserire in campo anche il neo Pallone d’oro Luka Modric che per il momento è rimasto in panchina al suo fianco. (agg. di Matteo Fantozzi)

CHALOV E SCHENNIKOV PER FARE LA STORIA!

La gara Real Madrid Cska Mosca va all’intervallo sul risultato di 0-2. I blancos sono andati sotto al minuto 37 per un gol gioiello di Chalov, bravissimo a girarla di sinistro una palla servitagli da Sigurdsson. Fino a quel momento la squadra di Santiago Solari aveva dominato, sfiorando per ben tre volte la rete con uno scatenato Asensio. Questi ci aveva provato prima con un tiro di destro da fuori, poi a giro con Akinfeev bravo a deviarla sopra la traversa e poi anche dentro l’area di rigore sbagliando il tempo della conclusione. Nel finale di primo tempo è arrivato addirittura il raddoppio di Schennikov bravo a metterla alle spalle di Tim Courtois dopo una serie di batti e ribatti al centro dell’area di rigore. Il risultato è sicuramente ingiusto, ma dimostra come il Cska Mosca abbia le capacità per far male a un Real seppur molto rimaneggiato a causa del turnover. Vedremo se il tecnico argentino deciderà nella ripresa di inserire alcuni dei fenomeni che si è portato in panchina. Ricordiamo che vicino a lui si sono accomodati Bale, Carvajal, Modric, Lucas, Varane e Navas. Non è da escludere la possibilità di vedere in campo nella ripresa una vecchia conoscenza del campionato italiano, quell’Abel Hernandez che ha giocato per cinque anni con la maglia del Palermo e che da quest’estate veste la maglia rossoblù dei russi. (agg. di Matteo Fantozzi)

CHE OCCASIONE PER ASENSIO!

Real Madrid Cska Mosca è sul risultato di 0-0 arrivati al ventesimo minuto di gioco del primo tempo. I blancos hanno fino a questo momento dominato in lungo e in largo anche se in campo ci sono le seconde linee. Molti di questi hanno capito di avere una grande occasione e stanno cercando di sfruttarla al massimo. Tra questi c’è Asensio, autore di un grande tiro da fuori che ha trovato pronto il portiere dei russi Akinfeev. Si sta distinguendo tra gli altri il giovane Vinicius inserito nel tridente proprio con lo spagnolo e con il francese Karim Benzema. In mezzo al campo sta facendo le veci di Casemiro un altro canterano, Llorente. Il Cska al momento non sembra interessato a velocizzare la manovra, aspetta dietro gli avversari per ripartire e sta gestendo davvero molto bene la difesa. La partita è ancora lunga e ci regalerà sicuramente gol ed emozioni. (agg. di Matteo Fantozzi)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Real Madrid Cska Mosca sta ormai per cominciare: per inquadrare questa partita di Champions League che caratterizzerà la serata allo stadio Santiago Bernabeu, in questi minuti possiamo ancora leggere qualche dato statistico sulle due squadre. Il Real Madrid ha già vinto il girone grazie a quattro successi e una sconfitta nelle prime cinque giornate, due vittorie su due nelle partite giocate in casa propria. I gol segnati dai campioni in carica sono ben 12, quelli subiti appena due e dunque la differenza reti è un ottimo +10. Il Cska Mosca risponde con una vittoria (proprio contro il Real all’andata), un pareggio e tre sconfitte, con cinque gol segnati e nove subiti per una differenza reti di -4; lontano da Mosca finora un pareggio e una sconfitta per la squadra russa. Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Real Madrid Cska Mosca avrà inizio! REAL MADRID (4-3-3): 25 Courtois; 19 Odriozola, 3 Vallejo, 31 J. Sanchez, 12 Marcelo; 22 Isco, 18 M. Llorente, 15 F. Valverde; 20 Asensio, 9 Benzema, 28 Vinicius. Allenatore: Santiago Solari CSKA MOSCA (5-3-2): 35 Akinfeev; 2 Mario Fernandes, 14 Nababkin, 50 Rodrigo Becao, 23 Magnusson, 42 Schennikov; 8 N. Vlasic, 25 Bistrovic, 98 Oblyakov; 9 Chalov, 17 A. Sigurdsson. Allenatore: Viktar Hancharenka (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I BOMBER

Quali sono i principali bomber di Real Madrid Cska Mosca? Gareth Bale ha ripreso da dove aveva lasciato: dopo la doppietta nella finale di Champions League dello scorso maggio, il gallese ha già segnato 3 gol nel girone ed è il principale realizzatore della squadra, almeno al pari di Karim Benzema che ha una rete in più in stagione, avendo timbrato il cartellino 5 volte nella Liga contro i 4 gol di Bale, decisivo domenica nella trasferta sul campo dell’Huesca. Ad ogni modo la partenza di Cristiano Ronaldo si sta facendo sentire, come abbiamo visto in maniera evidente nel periodo di crisi realizzativa dei campioni in carica; il miglior marcatore del Cska Mosca in questa edizione della Champions League è un giovane, vale a dire Nikola Vlasic: classe ’97, l’anno scorso in Europa League con l’Everton (che lo ha ceduto in prestito ai russi), il trequartista croato ha segnato 3 gol e, tra questi, anche quello decisivo per la storica vittoria contro il Real Madrid nella partita di andata. Sono 4 i suoi centri nella Premier Liga russa; Vlasic è fratello di Blanka Vlasic, una delle sportive più famose in patria grazie a due ori mondiali e due medaglie olimpiche nel salto in alto, bronzo ai Giochi di Rio de Janeiro nel 2016 a quasi 33 anni (agg. di Claudio Franceschini)

TESTA A TESTA

Aspettando la diretta di Real Madrid Cska Mosca, possiamo adesso osservare che non sono molto numerosi i precedenti tra queste due squadre (la sfida è molto affascinante a basket). All’andata ci fu l’imprevedibile vittoria del Cska per 1-0 al Luzhniki grazie al gol segnato già al secondo minuto di gioco da Vlasic, prima troviamo solamente le due partite degli ottavi della Champions League 2011-2012, quando il Real Madrid ebbe la meglio vincendo per 4-1 il ritorno al Bernabeu dopo il pareggio per 1-1 all’andata a Mosca, dove dunque il Real non ha mai vinto. Da notare che tra andata e ritorno furono ben tre i gol di Cristiano Ronaldo in quegli ottavi di finale. In generale il Cska mosca ha un buon feeling con il calcio spagnolo, perché ha raccolto quattro vittorie, tre pareggi e una sola sconfitta contro squadre iberiche, con la perla di un successo al Camp Nou contro il Barcellona nel 1992, mentre sono forse meno positivi del previsto i numeri del Real Madrid contro avversarie russe. Lo score dei madrileni ci parla infatti di dieci vittorie, cinque pareggi e sei sconfitte su un totale di 21 confronti con il calcio russo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ARBITRA ARTUR DIAS

Real Madrid Cska Mosca sarà dunque diretta dall’arbitro portoghese Artur Dias. Andiamo però adesso a presentare tutta la squadra arbitrale per la partita del Bernabeu, che sarà logicamente per intero lusitana: i guardalinee saranno Rui Tavares e Paulo Soares, mentre come arbitri addizionali agiranno Hugo Miguel e Joao Pinheiro, infine il signor Bruno Rodrigues avrà le funzioni di quarto uomo. Tornando al primo arbitro, possiamo notare che il signor Dias è nato il 14 luglio 1974 ed è dunque un fischietto di notevole esperienza, anche a livello internazionale. In questa stagione Dias vanta due precedenti apparizioni nella fase a gironi di Champions League: il lusitano ha assegnato un calcio di rigore, ma è un arbitro che usa poco i cartellini avendo comminato in totale appena tre ammonizioni in due incontri. Allargando lo sguardo a tutta la carriera, il signor Dias vanta dodici presenze in Champions League, compresi i preliminari: il suo score ci parla di 30 ammonizioni, una sola espulsione (per rosso diretto) ma quattro calci di rigore assegnati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Real Madrid Cska Mosca sarà diretta dall’arbitro portoghese Artus Dias, al quale è stata affidata la partita di Champions League che avrà inizio alle ore 18.55 naturalmente presso lo stadio Santiago Bernabeu della capitale spagnola. Siamo giunti alla sesta giornata del girone G e la situazione è molto chiara. Il Real Madrid infatti è già matematicamente qualificato e pure certo del primo posto, tuttavia è facile immaginare che gli uomini di Santiago Solari vorranno riscattare l’inattesa sconfitta subita all’andata, quando sulla panchina del Real Madrid sedeva ancora Julen Lopetegui. A dire il vero però Real Madrid Cska Mosca servirebbe soprattutto agli ospiti russi, che sono ancora in corsa per agguantare almeno il terzo posto che varrebbe il passaggio in Europa League. Il problema è che dopo la sciagurata sconfitta casalinga contro il Viktoria Plzen adesso sono proprio i cechi in vantaggio per questo obiettivo e adesso per arrivare terzo al Cska servirà fare un risultato migliore di quello del Plzen: per avere speranze dunque il Cska Mosca dovrà fare come minimo un punto al Bernabeu (e nemmeno una vittoria basterebbe se vincesse anche il Plzen), l’impresa non si annuncia evidentemente tra le più semplici…

PROBABILI FORMAZIONI REAL MADRID CSKA MOSCA

Diamo adesso uno sguardo alle probabili formazioni per Real Madrid Cska Mosca. Santiago Solari potrebbe dare spazio oggi a chi ha giocato meno, considerando che fra pochi giorni il Real sarà impegnato al Mondiale per Club. Ipotizziamo dunque Keylor Navas titolare fra i pali, mentre in difesa Jesus Vallejo farà riposare uno fra Sergio Ramos e Varane. A centrocampo ci sarà spazio per i vari Llorente, Ceballos e magari pure Valverde, considerando i problemi fisici di Casemiro e Kroos, mentre in attacco ci sarà grande spazio per i talenti più giovani, da Asensio fino a Vinicius Junior. Dall’altra parte Viktar Hančarėnka dovrebbe schierare con il 4-2-3-1 il Cska Mosca, naturalmente con i suoi uomini migliori al netto delle assenze: in porta Akinfeev, protetto da una linea difensiva a quattro con Mario Fernandes a destra, Nababkin e Chernov centrali e Schennikov sulla fascia sinistra; in mediana la coppia formata da Bistrovic e Gordyushenko, poi Vlasic, Sigurdsson e Nishimura sono i titolari attesi sulla linea della trequarti, in appoggio alla prima punta Chalov.

PRONOSTICO E QUOTE

Il pronostico di Real Madrid Cska Mosca sorride in modo chiaro ai padroni di casa spagnoli: anche le quote offerte dall’agenzia di scommesse sportive Snai sono eloquenti in tal senso. Infatti il segno 1 per la vittoria casalinga del Real Madrid è quotato a 1,21 ed è dunque considerato praticamente certo. Si sale poi fino alla quota di 6,75 per il segno X e dunque in caso di pareggio, infine un colpaccio esterno del Cska Mosca (segno 2) ripagherebbe gli scommettitori 12,00 volte la posta in palio. Sarebbe d’altronde il giusto premio per chi osasse ipotizzare un successo russo al Bernabeu, qualora dovesse veramente accadere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA