PROBABILI FORMAZIONI / Young Boys Juventus: Khedira è ancora assente. Le quote (Champions League)

Probabili formazioni Young Boys Juventus: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre che si affrontano nell’ultima giornata del girone di Champions League.

12.12.2018, agg. alle 17:55 - Claudio Franceschini
Dybala_esultanza_Von_Ballmoos_Juventus_Young_Boys_lapresse_2018
Video Juventus Parma: Paulo Dybala (Foto LaPresse)

Volendo parlare ancora delle probabili formazioni di Young Boys Juventus, bisogna fare un punto sugli infortunati in casa bianconera: Massimiliano Allegri non ha a disposizione due difensori come Andrea Barzagli (lo rivedremo nel 2019) e Mehdi Benatia, che si è fermato in settimana nel corso di un allenamento. A loro si aggiunge il lungodegente Sami Khedira: il centrocampista tedesco ha sempre avuto vari problemi fisici nel corso della sua esperienza con la Juventus (è arrivato nel 2015), ma questa è la prima stagione nella quale ha passato più tempo in infermeria che in campo. Khedira ha giocato appena 8 partite sulle 20 disponibili: in Champions League appena due brevi spezzoni all’inizio e poi un’ora nella sfida interna al Manchester United, in Serie A dopo le prime quattro giornate da titolare si è fermato per un infortunio muscolare, ha visto il campo per un quarto d’ora contro il Milan ma si è nuovamente fermato per un problema all’articolazione della caviglia. Inoltre questa sera la Juventus dovrà fare a meno di Leonardo Spinazzola: tornato a disposizione, l’esterno non è stato inserito nella lista Uefa per la fase a gironi di Champions League. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Come abbiamo visto nelle probabili formazioni di Young Boys Juventus, Rodrigo Bentancur potrebbe rimanere in panchina ma scegliamo comunque lui per analizzare il potenziale duello nella partita di Champions League. Il giovane uruguaiano lo scorso anno è stato sostanzialmente una meteora, ha giocato poco ma era anche alla prima stagione in Serie A; come sempre Massimiliano Allegri ha dimostrato di saper far crescere i talenti in erba e quest’anno l’uruguaiano, anche grazie a un ottimo Mondiale giocato da titolare, si è ritagliato uno spazio sempre più importante nell’undici di partenza. Sfruttando i problemi fisici di Sami Khedira, Bentancur è diventato la mezzala della Juventus: le sue prestazioni crescono esponenzialmente di partita in partita e sono anche arrivati due gol. Questa sera, se giocherà, si troverà di fronte Sékou Sanogo: l’ivoriano ha 29 anni e gioca nello Young Boys dal 2014, quando i gialloneri lo hanno prelevato dal Thun. In Svizzera da ormai otto anni, Sanogo è un centrocampista di ordine: quest’anno ha già disputato 22 partite segnando un solo gol (in campionato), ma impressiona il numero degli assist decisivi che sono 7. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA: SZCZESNY

Andando a caccia del possibile protagonista nelle probabili formazioni di Young Boys Juventus, questa volta scegliamo il portiere: Wojciech Szczesny si è preso i pali della Juventus dopo l’addio di Gianluigi Buffon, cui aveva fatto da secondo lo scorso anno. Ovviamente compito per nulla semplice, ma il polacco ha dimostrato di essere un degno erede di un calciatore che ha regalato 17 stagioni ai bianconeri: ha anche vinto la concorrenza di Mattia Perin arrivato in estate, confermando le parole di Andrea Agnelli che lo aveva designato come nuovo numero 1 nel giorno dell’addio del predecessore. In questa stagione Szczesny ha saltato solo due partite di campionato, nelle quali per naturale turnover ha lasciato appunto il posto a Perin (il quale non ha ancora subito gol); da parte sua invece si è già fatto notare per aver parato due calci di rigore. Il primo nei minuti di recupero a Valencia in Champions League, ipnotizzando Dani Parejo; il secondo, molto più importante per il momento della partita, a San Siro contro il Milan, quando ha respinto sul palo la conclusione dell’ex Gonzalo Higuain. Anche questa sera Massimiliano Allegri dovrebbe puntare su di lui. (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOTIZIE

Andiamo a presentare le probabili formazioni di Young Boys Juventus: la partita di Champions League 2018-2019, valida per la sesta e ultima giornata del gruppo H, si gioca alle ore 21:00 di mercoledì 12 dicembre. I bianconeri sono già qualificati agli ottavi, ma inseguono il primo posto nel girone: dovranno vincere per non guardare al risultato del Mestalla, in termini generali hanno bisogno come minimo di pareggiare quello che farà il Manchester United, che ha il vantaggio nel doppio confronto. La partita è importante, dunque Massimiliano Allegri non dovrebbe operare troppo turnover anche se cambierà qualcosa rispetto alla vittoria contro l’Inter; andiamo dunque ad analizzare in maniera più dettagliata i dubbi e le certezze dei due allenatori a poche ore dalla sfida di Berna, leggendo le probabili formazioni di Young Boys Juventus.

QUOTE E PRONOSTICO

Naturalmente in Young Boys Juventus i bianconeri partono nettamente favoriti nel pronostico: l’agenzia di scommesse Snai ci dice che il valore assegnato alla vittoria dei bianconeri, per la quale dovrete giocare il segno 2, è di 1,45 volte la somma messa sul piatto contro il 7,25 che è invece posto sull’eventualità di un successo interno degli svizzeri, identificato dal segno 1. L’eventualità del pareggio come sempre è regolata dal segno X: in questo caso il vostro guadagno sarebbe pari a 4,50 volte la cifra che avrete deciso di investire con questo bookmaker.

PROBABILI FORMAZIONI YOUNG BOYS JUVENTUS

LE SCELTE DI SEOANE

Nelle probabili formazioni di Young Boys Juventus Gerardo Seoane, già eliminato, dovrebbe comunque dare spazio ai titolari per provare a chiudere al meglio la prima avventura in Champions League: in porta dunque ci sarà Von Ballmoos, con una difesa nella quale Lauper e Mohamed Camara saranno i centrali e Mbabu si riprende il posto a destra, lasciando invece a Benito la corsia opposta. In mediana le fila della manovra sono affidate come sempre a Sékou Sanogo; al suo fianco dovrebbe giocare Aebischer, il modulo sarà un 4-2-3-1 e dunque sarà accentrata la posizione di Fassnacht, che andrà ad agire come trequartista alle spalle della prima punta. Qui dovrebbe giocare Hoarau, principale cannoniere dello Young Boys nella stagione; ai suoi lati Sulejmani e Assalé dovrebbero presidiare gli esterni con facoltà di accentrarsi e provare a concludere verso la porta avversaria.

GLI 11 DI ALLEGRI

Cosa cambierà Allegri per Young Boys Juventus? Visto anche il recente infortunio di Benatia la difesa dovrebbe rimanere la stessa, dunque con De Sciglio a destra e Joao Cancelo a sinistra mentre Bonucci e Chiellini proteggeranno Szczesny. A centrocampo si prepara a rientrare dal primo minuto Emre Can: il tedesco dovrebbe giocare come mezzala facendo riposare uno tra Bentancur e Matuidi, il playmaker possibilmente resterà Pjanic ma in alternativa sarà l’uruguaiano a dirigere la manovra. Davanti c’è l’imbarazzo della scelta, ma pare che le scelte del tecnico bianconero siano orientate su Bernardeschi: l’ex Fiorentina si occuperà della corsia destra – in vantaggio su Cuadrado e Douglas Costa – con Cristiano Ronaldo che partirà dalla parte opposta. Davanti c’è il ballottaggio tra Dybala e Mandzukic: dall’alto dei suoi quattro gol in Champions League l’argentino potrebbe avere la meglio, ma anche qui possiamo aspettarci sorprese.

IL TABELLINO

YOUNG BOYS (4-2-3-1): 26 Von Ballmoos; 43 Mbabu, 30 Lauper, 4 M. Camara, 23 Benito; 35 S. Sanogo, 20 Aebischer; 17 Assalé, 16 Fassnacht, 7 Sulejmani; 99 Hoarau

A disposizione: 1 Wolfli, 24 Kronig, 21 U. Garcia, 19 T. Schick, 6 Bertone, 18 Nsame, 13 Ngamaleu

Allenatore: Gerardo Seoane

Squalificati:

Indisponibili: Lotomba, Von Bergen, Wuthrich, D. Sow

 

JUVENTUS (4-3-3): 1 Szczesny; 2 De Sciglio, 19 Bonucci, 3 Chiellini, 20 Joao Cancelo; 23 Emre Can, 5 Pjanic, 14 Matuidi; 33 Bernardeschi, 10 Dybala, 7 Cristiano Ronaldo

A disposizione: 22 Perin, 24 Rugani, 12 Alex Sandro, 30 Bentancur, 16 Cuadrado, 17 Mandzukic, 11 Douglas Costa

Allenatore: Massimiliano Allegri

Squalificati:

Indisponibili: Barzagli, Benatia, Khedira

© RIPRODUZIONE RISERVATA