Diretta Fenerbahce Milano / Risultato finale 92-85, info streaming: non basta un gigantesco Mike James

Diretta Fenerbahçe Milano, streaming video e tv: a Istanbul l’Olimpia affronta la capolista di Eurolega, non certo la partita migliore per spezzare la brutta serie di tre sconfitte.

13.12.2018, agg. alle 21:20 - Claudio Franceschini
Diretta Bayern Milano, basket Eurolega 18^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA FENERBAHCE MILANO (RISULTATO FINALE 92-85): NON BASTA UN GIGANTESCO MIKE JAMES

Siamo nel corso dell’ultimo periodo tra Fenerbahce ed Olimpia Milano. Marko Guduric da due, padroni di casa che si portano sul più dieci, siamo 72-62. Gigantesco Mike James, sono sedici i punti per lui. Kostas Sloukas da due, siamo sul 76-65, scorrono i minuti, orologio nemico dell’Olimpia Milano. Kuzminskas mette la bomba da tre e riapre le speranze dell’Olimpia. Marko Guduric, punto numero quattordici per lui, si allungano le distanze. Mike James da tre! Grandissima la gara dello statunitense. Sono diciannove ora i punti totali, il miglior realizzatore del match. Mike James prima da due e poi da tre! Olimpia che si porta sul 79-76 trascinata dal suo campione, finale davvero emozionante. Luigi Datome da due, sono dieci i punti per lui. Naturalmente risponde Mike James, sono ventisette i punti totali per lo statunitense. Marko Guduric piazza la bomba da tre, punti che possono essere decisivi. Ad un minuto dal termine siamo 84-79. Ancora Marko Guduric, sono venti i punti per lui. Ancora Mike James, sono ventinove i punti totali. Vesely da due, canestro che chiude praticamente la gara. Continua lo show di Mike James, sono 31 i punti per lui. Nikola Kalinic risponde da tre, Kuzminskas da due sulla sirena. Olimpia Milano che esce a testa altissima nonostante la sconfitta per 92-85. Ricordiamo che Mike James ha realizzato 31 punti, prestazione gigantesca. (agg. Umberto Tessier)

TURCHI AVANTI, QUINDICI PUNTI PER JAN VESELY

Il terzo periodo tra Fenerbahce e Olimpia Milano termina sul 67-58 con la compagine turca capace di ribaltare completamente la situazione. Grande protagonista Jan Vesely con quindici punti complessivi, anche Lauvergne, dodici punti complessivi, sta salendo in cattedra. Per Luigi Datome sono invece otto i punti complessivi comprensivi di una tripla. Nell’Olimpia Milano James Mike e Gudaitis, undici punti a testa, tengono in partita la compagine italiana calata vistosamente in questo terzo quarto ma capace di restare aggrappata al match. Vediamo nell’ultimo periodo se l’Olimpia Milano riuscirà nella grande impresa o se dovrà arrendersi ai primatisti in classifica. Resta, per ora, comunque l’ottima prova dell’Olimpia Milano su un campo proibitivo. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Non è disponibile la diretta tv di Fenerbahçe Milano: come sappiamo, le partite di Eurolega non sono trasmesse nel nostro Paese ma potrete comunque seguire la sfida di Istanbul grazie alla piattaforma Eurosport Player. Tutti gli abbonati avranno la possibilità di accedere alle immagini in diretta streaming video, utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone; ricordiamo poi che sul sito www.euroleague.net troverete tutte le informazioni utili sulla partita, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori in campo.

INTERVALLO LUNGO, OTTO PUNTI PER MIKE JAMES

Inizia il secondo quarto tra Fenerbahce ed Olimpia Milano. I padroni di casa partono forte, Nikola Kalinic la mette da due, prima di lui arrivano i punti di Lauvergne, siamo sul 20-21. Kuzminskas la mette da due e trova il quarto punto personale, l’Olimpia Milano continua a restare avanti, siamo sul 24-28. Lauvergne, sesto punto per lui, il Fenerbahce sta spingendo. Kostas Sloukas da due, siamo ora in perfetta parità, 28-28. Sloukas ancora da due, la ribaltano i turchi. Marko Guduric trova il tiro da due, Olimpia Milano che sta soffrendo molto in questo secondo periodo. Micov trova il punto numero otto personale, Olimpia che combatte e sta giocando alla grande. Mike James mette la tripla! Gara entusiasmante, siamo ora sul 34-33. Marko Guduric da due, i padroni di casa vogliono chiudere avanti all’intervallo lungo. Primi due punti della gara per Luigi Datome. Gudaitis da due, Olimpia Milano che resta ad una distanza minima. Vesely da due, sono sette i punti per lui. Vladimir Micov mette il punto numero dieci della sua grande partita. Gudaitis da due, siamo sul 40-38. Ancora Gudaitis, siamo sul 40-40, che match! Termina il secondo periodo, si va all’intervallo lungo in perfetta parità. (agg. Umberto Tessier)

2^ QUARTO

Diretta Fenerbahçe Milano 15-21: la solita Olimpia da Eurolega inizia alla grande la partita, giocando senza alcun timore contro la squadra che comanda la classifica e che negli ultimi tre anni ha giocato la finale. I turchi aprono con una tripla del grande ex Niccolò Melli e provano la fuga, ma Milano risponde con un ispirato Kaleb Tarczewski e con Curtis Jerrells che, entrando dalla panchina, mette subito punti pesanti aiutando il reparto dei piccoli, nel quale come sempre spicca il clamoroso contributo di un Mike James che ha già smazzato 5 assist. Data la situazione di graduatoria, chiaramente l’urgenza è maggiore per l’Olimpia ma il Fenerbahçe è in campo per vincere e allungare; chi invece va in fuga è Milano, che trova anche il canestro del +6. Alla Ulker Sports and Event Hall la squadra di Simone Pianigiani sta giocando una signora partita; nella quale entra anche Gigi Datome, partito dalla panchina per fare spazio a Nikola Kalinic (prezioso a rimbalzo ma nullo in attacco, almeno per ora). Ad ogni modo siamo solo all’inizio: chissà cosa ci riserverà la partita di Eurolega. (agg. di Claudio Franceschini)

FENERBAHCE MILANO (0-0): PALLA A DUE!

Eccoci arrivati alla diretta di Fenerbahçe Milano: come abbiamo detto la squadra turca ha raggiunto la Final Four nelle ultime quattro edizioni dell’Eurolega, vincendo uno storico titolo nel 2017 grazie alla finale vinta contro l’Olympiacos. L’anno scorso il Real Madrid ha avuto la meglio sul Fenerbahçe prendendosi il titolo; la striscia era iniziata nel 2015 con la semifinale persa contro i blancos e poi il quarto posto ottenuto in virtù del ko contro il Cska Mosca. Nel 2016 la prima finale: i turchi hanno eliminato il Baskonia ma poi sono caduti di fronte al più esperto Cska Mosca, che peraltro schierava Nando De Colo e Milos Teodosic (quest’ultimo in uscita dalla panchina) che avevano combinato per 41 punti e 14 assist. Oggi i turchi sono una squadra ancora più consapevole dei propri mezzi: possono arrivare in fondo ma dovranno procedere un passo dopo l’altro. Vedremo dunque come andranno le cose in questa partita della Ulker Sports and Event Hall: mettiamoci comodi e lasciamo che a parlare sia il campo, finalmente la palla a due di Fenerbahçe Milano si sta per alzare! (agg. di Claudio Franceschini)

I DUE EX: MELLI E PIANIGIANI

Se parliamo di Fenerbahçe Olimpia Milano, non possiamo non citare gli ex di questa partita: naturalmente Nicolò Melli, che nell’Olimpia ha giocato quando era ancora piuttosto giovane. Per lui cinque stagioni in Eurolega con la Armani Exchange, prima di passare al Bamberg: il suo anno migliore resta l’ultimo, ma le sue cifre sono sempre state quelle di un gregario mentre in Germania – sotto la guida di Andrea Trinchieri – e soprattutto in Turchia Melli si è trasformato in un elemento fondamentale per le proprie squadre, anche se quest’anno ha leggermente abbassato le sue cifre (soprattutto per quanto riguarda la percentuale dal campo), pur continuando a tirare benissimo dall’arco (42.4%). Simone Pianigiani invece è stato allenatore del Fenerbahçe nella stagione 2012-2013: un’esperienza terminata a metà stagione per motivi personali, ma la separazione anticipata non gli ha impedito di mettere in bacheca la Coppa di Turchia. In Eurolega invece Pianigiani ha deluso: certo non aveva a disposizione la corazzata di oggi, ma dopo il quarto posto nel primo turno il suo Fenerbahçe è stato eliminato alla Top 16 arrivando ultimo nel girone (2 vittorie e 12 sconfitte). (agg. di Claudio Franceschini)

MOMENTO DELICATO PER L’OLIMPIA

Come abbiamo detto nel presentare la diretta di Fenerbahçe Milano, per l’Olimpia il momento è delicato: dopo aver vinto sei delle prime otto partite di Eurolega, la squadra di Simone Pianigiani ne ha perse tre consecutivamente. Le due trasferte in fila sono andate in archivio con un 90-80 a favore del Barcellona e un 83-78 per lo Zalgiris Kaunas, che è partito male ma sta risalendo la classifica; poi al Mediolanum Forum è arrivata Gran Canaria, esordiente assoluta in Eurolega, e gli spagnoli sono riusciti a fare il colpo vincendo 94-86. Difficile dire cosa non abbia funzionato: forse giocare senza Nemanja Nedovic sta iniziando a pesare, forse la squadra ha messo troppo peso sulle spalle di Mike James e Arturas Gudaitis (42 punti, 21 rimbalzi e 9 assist combinati nella sconfitta interna) ma sta di fatto che, come l’anno scorso, l’Olimpia rischia seriamente di scalare posizioni nella classifica del torneo e ritrovarsi fuori dalla zona playoff. Di certo è ancora presto per creare allarmismi, anche perchè come abbiamo detto la squadra si è ben comportata in termini generali. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI: 9-3 PER I TURCHI

Aspettando la diretta di Fenerbahçe Milano, dobbiamo dire che i precedenti giocati dalle due squadre nel periodo della moderna Eurolega sono 12: il bilancio parla a favore dei turchi (9-3) che hanno ottenuto cinque successi nelle sei gare disputate a Istanbul. C’è dunque una vittoria da parte di Milano: fa riferimento alla stagione 2013-2014, quella in cui per l’ultima volta l’Olimpia si era qualificata ai playoff. Nella Top 16 la allora EA7 Emporio Armani era passata per 82-73 alla Ulker Sports Hall: 12 punti e 7 punti di un Gani Lawal da 6/6, 16 con 3 rimbalzi e 3 assist per David Moss e una vittoria ancora più importante perchè ottenuta senza il contributo del miglior realizzatore Keith Langford. L’ultimo precedente risale ovviamente alla scorsa stagione, in febbraio: 89-70 in favore del Fenerbahçe (privo di Gigi Datome) che aveva cavalcato i 13 punti e 6 assist di Kostas Sloukas e i 15 di Jason Thompson, che aveva chiuso con 7/8 dal campo. La vittoria di Istanbul appena descritta è anche l’ultima centrata in generale dall’Olimpia, che entra in questa partita con una serie di otto sconfitte consecutive contro i vice campioni in carica. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Fenerbahçe Milano sarà diretta dagli arbitri Miguel Angel Perez, Sreten Radovic e Olegs Latisevs: alle ore 19:30 di giovedì 13 dicembre la Ulker Sports and Event Hall di Istanbul ospita una partita di lusso per la dodicesima giornata di basket Eurolega 2018-2019. L’Olimpia va a giocare sul campo della capolista: i turchi, che nelle ultime quattro stagioni hanno sempre raggiunto la Final Four giocando tre finali consecutive, sono rimasti da soli in vetta alla graduatoria e ovviamente non è in discussione la loro partecipazione ai playoff. Dovrà invece sgomitare la Armani Exchange, che arriva in Turchia nel momento più difficile della sua stagione europea; anche qui però bisognerà cercare punti utili per restare nelle prime otto, perchè in Eurolega gli sconti sono pochi. Vedremo dunque come andranno le cose nella diretta di Fenerbahçe Milano, attesa ormai tra poche ore.

RISULTATI E PRECEDENTI

Fenerbahçe Milano è come detto una partita complicatissima per l’Olimpia: i meneghini arrivano a questo appuntamento avendo perso le ultime tre partite. Il record resta sopra il 50% (6-5) ma naturalmente il timore è che possa succedere qualcosa di simile alle ultime due stagioni, quando la squadra era partita bene per poi affondare. Quest’anno ci sono sicuramente più margini per tentare la qualificazione ai playoff, ma il tonfo interno contro Gran Canaria è stato sicuramente un campanello d’allarme; è appunto la conferma che in Eurolega nessuno regala niente, e anche le squadre che appaiono più modeste possono fare risultato. Non ha di questi problemi il Fenerbahçe di Zeljko Obradovic: la finalista dello scorso anno (campione nel 2017) arriva da sette vittorie consecutive e fino a qui ha perso una sola volta, nel derby contro l’Anadolu Efes. E’ anche vero che i turchi devono ancora giocare contro il Cska Mosca (lo faranno nel prossimo turno) e contro il Real Madrid, vale a dire le due principali concorrenti per la vittoria del titolo; quando ci saranno state queste due gare potremo saperne di più circa il valore di una squadra che però, come già detto, non ha altro obiettivo se non quello di salire nuovamente sul tetto d’Europa.



© RIPRODUZIONE RISERVATA