PAGELLE / Olympiacos Milan (3-1): i voti della partita (Europa League girone F)

Pagelle Olympiacos Milan: i voti della partita di Europa League, vinta 3-1 dai greci che incredibilmente, per la differenza reti nel gruppo F, si qualificano ai sedicesimi di finale.

13.12.2018, agg. alle 23:11 - Federico Giuliani
Gattuso esonerato?
Gennaro Gattuso (LaPresse)

Nelle pagelle di Olympiacos Milan dobbiamo purtroppo parlare del ko che i rossoneri subiscono al Pireo, salutando l’Europa League già nella fase a gironi. Olympiacos Milan termina infatti con il risultato di 3-1 in favore dei rossoneri. Tra i padroni di casa ok Fortounis e Kourtis; male Camara. Nel Milan malissimo Castillejo e Calhanoglu. Zapata è uno dei migliori; ora ecco dunque le pagelle finali di Olympiacos Milan con i voti a tutti i protagonisti della partita. VOTO PARTITA 7 – Gara avvincente giocata in un clima da thriller. Quattro gol e tante occasioni da una parte e dall’altra. VOTO OLYMPIACOS 7 – Nonostante le tante falle difensive i greci trovano una clamorosa qualificazione. VOTO MILAN 4,5 – I rossoneri gettano alle spine una qualificazione piuttosto sicura. L’arbitraggio non ha favorito il Diavolo ma non ci sono attenuanti.

LE PAGELLE DI OLYMPIACOS MILAN: I VOTI DEI GRECI

JOSE’ SA’ 6,5 – Bravo a disinnescare i vari tentativi di Cutrone, Higuain e Kessie. Trafitto da Zapata nella ripresa. Coraggioso nelle uscire.

KOUTRIAS 6,5 – Vince alla grande il duello con Calabria. Padrone assoluto della corsia mancina, affonda i colpi come e quando vuole.

VUKOVIC 5,5 – Si perde Zapata in occasione della rete rossonera. Si riscatta però partecipando all’azione dell’1-0 e con altre buone chiusure.

CISSE’ 6,5 – Non eccelso in difesa ma rimedia tutto segnando con un colpo di testa da pochi passi, su azione da corner. Suo è il gol che dà il via alla rimonta greca.

ELABDELLAOUI 6 – Non approfitta della serata no di Rodriguez e gioca con il freno a mano tirato. Avrebbe potuto fare molto di più.

GUILHERME 7 – Motorino instancabile della mediana dell’Olympiacos. Segna un gol fortunato ma importantissimo. Grinta e coraggio da vendere.

CAMARA 5,5 – Troppo leggero. Nel complesso non offre un’ottima prestazione (dal 79′ TOROSIDIS 6 – Protagonista nel rigore decisivo).

PODENCE 6,5 – Pericolosissimo quando si accentra dalla sinistra. Sfiora il gol in due occasioni (dall’84’ BOUCHALAKIS – SV).

FORTOUNIS 7 – Scalda i guantoni di Reina a fine primo tempo. Lo trafigge nella ripresa con un calcio di rigore che vale la qualificazione.

FETFATZIDIS 6 – Ci mette un po’ a entrare in partita ma quando la fa costruisce diverse azioni degne di nota (dal 68′ NATCHO 6 – Forze fresche per un finale storico).

GUERRERO 6 – Non trova il gol ma aiuta i suoi compagni con tagli e sponde. Va vicino alla rete in più circostanze.

ALL. PEDRO MARTINS 7 – I suoi annichiliscono il Milan e ottengono una clamorosa qualificazione. Serata perfetta.

LE PAGELLE DI OLYMPIACOS MILAN: I VOTI DEI ROSSONERI

REINA 6,5 – Miracolo dopo appena 30″ e decisivo anche nella ripresa su Fortounis. Tradito da una deviazione di Zapata sulla seconda rete; non può niente sulle altre due.

RI. RODRIGUEZ 5 – Intimidito dal clima dello stadio. Discese ridotte al minimo e fase difensiva piuttosto approssimativa (dall’84’ HALILOVIC – SV).

C. ZAPATA 7 – Un errore in avvio poi un salvataggio sulla linea e un gol di testa, la sua specialità. Sfortunato a deviare una conclusione docile di Guilherme.

ABATE 6 – Non è un centrale e si vede. Viene bucato qualche volta anche se spesso è provvidenziale con chiusure in extremis. L’arbitro gli fischia contro un rigore inesistente.

CALABRIA 5 – Inizia bene poi perde lucidità e finisce nel tritacarne. Nella ripresa l’Olympiacos dalle sue parti sfonda con troppa facilità.

CALHANOGLU 4,5 – Il turco non riesce a uscire dal tunnel fatto di prestazioni opache in cui si è infilato da qualche mese. Errori tecnici banali e pochissima incisività palla al piede.

BAKAYOKO 5 – Primo tempo di spessore: ci mette fisico e grinta. Con il passare dei minuti sparisce dai radar insieme a molti dei suoi compagni.

KESSIE 5 – Sfiora il gol a inizio ripresa e sul finire del primo tempo. Nel complesso non una bella prestazione dell’ivoriano, troppo approssimativo e poco concreto.

CASTILLEJO 4,5 – Non aiuta mai Calabria né in fase offensiva né in quella difensiva. Dormita colossale in occasione del gol, quando si fa sorprendere da un calcio d’angolo battuto rapidamente.

HIGUAIN 4,5 – SI muove molto e conclude in porta diverse volte, senza tuttavia riuscire mai a superare José Sà. Male sul primo gol dell’Olympiacos.

CUTRONE 5,5 – Corre per due e duetta bene con Higuain. Svanisce nel momento clou (dal 77′ LAXALT 5 – Confusionario e poco utile).

ALL. GATTUSO 5 – Il suo Milan saluta l’Europa League in modo assurdo. I suoi cambi non convincono.

VOTO ARBITRO (Bastien) 4 – Concede un rigore inesistente all’Olympiacos nel finale: non c’è nessuna spinta di Abate su Torosidis. Male anche nella gestione dei cartellini.

IL PRIMO TEMPO DI OLYMPIACOS MILAN

Ecco le pagelle di Olympiacos Milan al termine della prima frazione di gioco in Europa League. Il primo tempo di Olympiacos Milan termina con il risultato di 0-0. Pronti, via. Dopo appena 30″ Cissé (5,5) lancia profondo per lo scatto di Guerrero (6,5). L’attaccante supera Zapata (5,5) e calcia in porta, trovando la provvidenziale risposta di Reina (6) in uscita. Il Milan ci mette un po’ a carburare e si fa notare in attacco soltanto con un tiro da fuori di Calhanoglu (5), facile preda di José Sà (6,5). Al 14′ difesa rossonera in affanno su un tiro dalla bandierina: Calabria (5,5) si fa sovrastare da Vukovic (5) che manca però il bersaglio grosso. Finalmente il Milan esce dal proprio guscio. Al 17′ Calabria (5,5) pesca in area Cutrone (6,5) che premia il taglio di Higuain (5). Il Pipita si infila in mezzo ai due centrali e tocca di punta la sfera da distanza ravvicinata. Bravo José Sà a non farsi sorprendere. Un minuto più tardi, dagli sviluppi di un corner, Zapata (5,5) anticipa tutti ma il suo colpo di testa viene alzato sopra la traversa dal portiere locale. Al 20′ Cutrone se ne va a Vukovic ma il piazzato del giovane milanista è centrale e senza pretese. Al 41′ Kessie spara sul primo palo ma c’è ancora Josè Sà a dire no. L’ultima emozione del primo tempo è un calcio di punizione velnosissimo di Fortounis schiaffeggiato in corner da Reina.

OLYMPIACOS MILAN: I VOTI DEL PRIMO TEMPO

VOTO PARTITA 6,5 – L’atmosfera infuocata fa da contorno a un match non proprio avvincente. Qualche occasione interessante da ambo le parti.
VOTO OLYMPIACOS 5,5 – L’atteggiamento è giusto ma ai greci manca concretezza nella trequarti avversaria. Difesa un po’ ballerina. PEGGIORE OLYMPIACOS VUKOVIC 5 – Fatica a contenere lo scatenato Cutrone. L’anello debole del reparto difensivo. MIGLIORE OLYMPIACOS KOUTRIS 6,5 – Sulla sinistra spinge come un treno. Tante discese e buone iniziative.
VOTO MILAN 6 – Sbandata iniziale a parte, i rossoneri contengono l’Olympiacos e di tanto in tanto si fanno apprezzare in zona gol. Troppa timidezza. PEGGIORE MILAN CALHANOGLU 5 – Il momento no del turco prosegue senza sosta. Il numero dieci del Diavolo non sfrutta mai la sua qualità. Può e deve fare di più. MIGLIORE MILAN CUTRONE 6,5 – Il più reattivo tra le fila dei rossoneri. Un bell’assist per Higuain e un tiro parato da José sà.
VOTO ARBITRO (Bastien) 6 – Giusti i gialli a Calhanoglu, Camara e Koutris. Troppo fiscale su Bakayoko. Poco altro da segnalare in un match di complicata gestione.

© RIPRODUZIONE RISERVATA