Probabili formazioni / Olympiacos Milan: quale sarà la posizione di Laxalt? (Europa League)

Probabili formazioni Olympiacos Milan: Gattuso prova a fare turnover nella partita decisiva di Europa League, potrebbero rivedersi Conti e Bertolacci ma Higuain partirà titolare.

13.12.2018, agg. alle 18:55 - Claudio Franceschini
Suso_Koutris_Milan_Olympiacos_lapresse_2018
Probabili formazioni Olympiacos Milan, Europa League gruppo F (Foto LaPresse)

Un possibile ballottaggio nelle probabili formazioni di Olympiacos Milan è quello che riguarda la fascia sinistra: a dire il vero si tratta di un dubbio che riguarda tre giocatori, volendo anche quattro. Abbiamo già detto che per Gennaro Gattuso la soluzione più probabile è quella di inserire Diego Laxalt come terzino e mandare invece Samu Castillejo a fare l’esterno di centrocampo; a dire il vero però un atteggiamento più prudente (visto che i rossoneri devono sostanzialmente pareggiare) consiglierebbe di posizionare l’uruguaiano ex Genoa sulla linea mediana, e dunque utilizzare Ricardo Rodriguez nel suo ruolo naturale. In questo modo Castillejo potrebbe tornare utile per iniziare la partita come attaccante, al fianco di uno tra Gonzalo Higuain e Patrick Cutrone; il quarto giocatore del quale parlavamo è Fabio Borini, che nell’ultima partita di Europa League è partito dalla panchina ma questa sera potrebbe trovare campo dal primo minuto. In questo discorso potrebbe poi essere inserito Hakan Calhanoglu: di fatto nel 4-4-2 di Gennaro Gattuso resta lui il titolare in quella zona del campo, ma contro l’Olympiacos il turco potrebbe riposare – o comunque essere impiegato nel secondo tempo per un cambio di passo – e farsi trovare pronto per i prossimi impegni di campionato. (agg. di Claudio Franceschini)

IL DUELLO

Per il nostro duello nelle probabili formazioni di Olympiacos Milan è davvero complicato individuare due giocatori, ma possiamo puntare su una sfida nell’area di rigore rossonera: qui troviamo Cristian Zapata che, da riserva con pochissimo spazio, si è ritrovato improvvisamente titolare per la serie di infortuni che ha colpito il reparto rossonero. Il colombiano, uno degli elementi della rosa attuale con maggiore militanza nel Milan, si è fatto trovare pronto: reduce da una grande partita contro il Torino e protagonista di uno dei momenti migliori nella storia recente del club (il gol del 2-2, all’ultimo secondo, nel derby contro l’Inter), questa sera Zapata se la deve vedere con Miguel Angel Guerrero: era stato lui all’andata a sorprendere la difesa del Milan infilando il gol del momentaneo vantaggio dell’Olympiacos. Lo spagnolo è cresciuto nei due vivai di Madrid: prima Atletico e poi Real, ma è passato anche dal Getafe e dal Rayo Vallecano. La sua dimensione l’ha trovata nei cinque anni allo Sporting Gijon; da lì è passato al Leganes e oggi è alla prima stagione al Pireo. In Europa League, contando anche le partite dei turni preliminari, il suo score parla di 4 gol in 7 apparizioni; minore il contributo in campionato, con 2 gol in 10 partite. (agg. di Claudio Franceschini)

HIGUAIN A CACCIA DI RISCATTO

Come abbiamo detto nel presentare le probabili formazioni di Olympiacos Milan, c’è grande voglia di riscatto per Gonzalo Higuain: un attaccante meraviglioso e che ha già segnato 7 gol in questa stagione, ma che purtroppo incappa a volte in periodi di scarsa vena realizzativa che lo condizionano psicologicamente. Sostanzialmente il Pipita ha vissuto più volte questo film: ai tempi della Juventus Massimiliano Allegri lo aveva anche messo in panchina per motivarlo, la scelta aveva funzionato perchè al ritorno in campo Higuain aveva ritrovato le sue solite percentuali. Oggi nel Milan l’argentino deve dimenticare il digiuno da gol, l’espulsione di San Siro – proprio contro la Juventus – costatagli due giornate di squalifica e in generale un momento nel quale sta faticando a dare il solito contributo alla squadra. Lo si è visto anche contro il Torino: 90 minuti di fatto abulici per Higuain, che questa sera ha la possibilità di rimettere il pallone in porta e aiutare il Milan a qualificarsi ai sedicesimi di Europa League, al tempo stesso sbloccandosi e procedendo verso un finale di 2019 che ce lo riconsegni protagonista. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA

Provando a individuare il protagonista nelle probabili formazioni di Olympiacos Milan, scegliamo il portiere: Pepe Reina è arrivato a vestire la maglia rossonera dopo le tre stagioni con il Napoli, che a dire il vero sono quattro visto che già nel 2013-2014 era stato chiamato da Rafa Benitez a Castelvolturno. Elemento fondamentale nel triennio di Maurizio Sarri, Reina appariva destinato ad altri lidi: lo voleva il Psg per farne il suo titolare, ma lui ha scelto di andare a fare la riserva del ben più giovane Gianluigi Donnarumma. Non la prima volta che accade in carriera: già secondo a Barcellona – ma era giovane – lo spagnolo si era affermato nel Liverpool (sotto la guida di Benitez) giocando da titolare una finale di Champions League (quella persa proprio contro il Milan), dopo la prima esperienza a Napoli avrebbe potuto fare il titolare in qualche big europea e aveva scelto il Bayern Monaco, dove però è stato chiuso da Manuel Neuer. Oggi Reina è il secondo del Milan, ma in Europa League gioca lui: sarà decisivo per la qualificazione dei rossoneri ai sedicesimi? (agg. di Claudio Franceschini)

INFO E ORARIO

Eccoci alla presentazione delle probabili formazioni di Olympiacos Milan: la partita di Europa League 2018-2019, valida per l’ultima giornata del gruppo F, si gioca alle ore 21:00 di giovedì 13 dicembre. Al Pireo i rossoneri inseguono ancora la qualificazione ai sedicesimi: avendo vinto l’andata a San Siro, basta un pareggio per rimanere davanti ai greci (che sono a -3) e blindare il secondo posto, per contro l’eliminazione arriverebbe con una sconfitta per due gol di scarto (segnandone solo uno). Dunque si tratta di una gara delicata, anche perchè il momento dei rossoneri non è eccezionale sul piano della forma e delle scelte a disposizione di Gennaro Gattuso; a tale proposito, andiamo a valutare in che modo le due squadre si potrebbero disporre sul terreno di gioco, analizzando nel dettaglio le probabili formazioni di Olympiacos Milan.

QUOTE E PRONOSTICO

Sono i rossoneri la squadra favorita in Olympiacos Milan, ma le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai fanno registrare un equilibrio di fondo: vale infatti 2,65 la quota sul segno 2 per la vittoria del Diavolo, ma l’ipotesi del segno 1 per il successo interno dell’Olympiacos ha un valore di 2,70 volte la somma che deciderete di mettere sul piatto. Per quanto riguarda l’eventualità del pareggio, regolata dal segno X, il vostro guadagno sarebbe pari a 3,20 volte quanto investito.

PROBABILI FORMAZIONI OLYMPIACOS MILAN

I DUBBI DI GATTUSO

Come abbiamo detto, per Olympiacos Milan Gattuso ha scelte ridotte, ma potrebbe comunque fare turnover: in difesa sugli esterni potremmo allora vedere Andrea Conti, che sarebbe all’esordio stagionale, e Diego Laxalt dall’altra parte con la conferma inevitabile della coppia centrale formata da Abate e Cristian Zapata. In porta andrà Reina, mentre a centrocampo potrebbe riposare uno tra Kessie e Bakayoko dando campo a Bertolacci (favorito su José Mauri), con Suso che verosimilmente sarà impiegato a destra e Castillejo che potrebbe agire a sinistra, anche se resta viva l’ipotesi di avanzare Laxalt e inserire Ricardo Rodriguez da terzino. Pochi dubbi davanti: Cutrone farà coppia con Higuain (l’altra opzione è il già citato Castillejo) perchè il Pipita ha bisogno di sbloccarsi dopo un periodo complicato, e questa potrebbe essere l’occasione giusta per farlo.

LE SCELTE DI PEDRO MARTINS

L’Olympiacos di Pedro Martins giocherà con il consueto 4-2-3-1, nel quale attendiamo ben poche sorprese: una di queste potrebbe essere l’inserimento di Fortounis da prima punta (esperimento già testato, ma la necessità di segnare impone la presenza di Miguel Angel Guerrero davanti a tutti, con il capitano alle sue spalle. Sugli esterni i favoriti sono Elabdellaoui e Daniel Podence, con Nahuel che resta un’ipotesi valida per la corsia sinistra; in mediana avremo la cerniera composta da Mohamed Camara e Natcho, che si gioca una maglia con Guilherme ma, essendo partito dalla panchina nell’ultima di campionato, potrebbe partire con leggero vantaggio. In difesa il veterano Torosidis agisce a destra con Koutris a sinistra; in mezzo vanno Pape Cissé e Vukovic, il portiere senza discussioni sarà invece José Sà che sta disputando una buona stagione.

IL TABELLINO

OLYMPIACOS (4-2-3-1): 93 José Sà; 35 Torosidis, 66 P. Cissé, 26 Vukovic, 23 Koutris; 4 M. Camara, 6 Natcho; 14 Elabdellaoui, 7 Fortounis, 56 Podence; 9 M. Guerrero
A disposizione: 22 Gianniotis, 25 R. Miranda, 5 Bouchalakis, 12 Guilherme, 17 Nahuel, 19 Vrousai, 33 Manos
Allenatore: Pedro Martins
Squalificati:
Indisponibili: A. Hassan

 

MILAN (4-4-2): 25 Reina; 12 A. Conti, 20 Abate, 17 C. Zapata, 93 Laxalt; 8 Suso, 79 Kessie, 16 Bertolacci, 7 Castillejo; 63 Cutrone, 9 Higuain
A disposizione: 99 G. Donnarumma, 2 Calabria, 68 Ri. Rodriguez, 4 J. Mauri, 14 Bakayoko, 10 Calhanoglu, 11 Borini
Allenatore: Gennaro Gattuso
Squalificati:
Indisponibili: Musacchio, Caldara, A. Romagnoli, Strinic, Lucas Biglia, Bonaventura

© RIPRODUZIONE RISERVATA