PAGELLE / Bologna Milan (0-0): Fantacalcio, i voti della partita (Serie A 16^ giornata)

Pagelle Bologna Milan: Fantacalcio, i voti della partita giocata al Dall’Ara. Deludente 0-0 per i rossoneri, che guadagnano solo un punto sulla Lazio e non fanno il vuoto al quarto posto.

18.12.2018, agg. alle 22:32 - Federico Giuliani
Higuain_Milan_gol_Cagliari_lapresse_2018
Gonzalo Higuain, in prestito al Milan dalla Juventus (Foto LaPresse)

Le pagelle di Bologna Milan alla fine della partita: reti bianche nella sedicesima giornata di Serie A, i rossoneri non approfittano dello scivolone della Lazio e, pur guadagnando un punto sui biancocelesti, sono adesso a sole tre lunghezze di vantaggio su Atalanta, Roma e Sassuolo. Il migliore del Bologna è Palacio; male Mattiello. Nel Milan ok Zapata; delude Higuain. Ora andiamo a vedere quali sono i voti a tutti i protagonisti della partita, nel dettaglio delle pagelle di Bologna Milan.

VOTO PARTITA 5 – Gara brutta e avara di emozioni. Meglio la ripresa. VOTO BOLOGNA 5,5 – Alla fine i rossoblù strappano il pari ma quanti rammarichi. VOTO MILAN 4,5 – Un’altra partita buttata. I rossoneri non incidono e tornano a casa senza la vittoria.

LE PAGELLE DEL BOLOGNA

SKORUPSKI 6 – Mai chiamato in causa. Ordinaria amministrazione nel disinnescare un paio di telefonate.

CALABRESI 6 – Prestazione onesta. Pochi azzardi e tanta concretezza difensiva.

DANILO 6,5 – Non lascia un metro alla coppia Higuain-Cutrone. Ci mette tutta l’esperienza del caso.

HELANDER 6 – Contiene Suso e fa un figurone anche nel raddoppio su Higuain.

MATTIELLO 5 – Troppe ripartenze gettate al vento. Il ragazzo avrebbe potuto fare molto di più.

A. POLI 6 – Davanti alla sua ex squadra non demerita. Fa quello che sa fare sena fronzoli (dall’ 82′ ORSOLINI – SV).

NAGY 6 – Mette equilibrio in mezzo al campo. Recupera diversi palloni e issa un buon argine difensivo.

SVANBERG 5 – Non riesce mai a trovare la giusta misura nelle marcature. O lascia scoperto Mbaye per assediare Kessie o concede troppa libertà all’ivoriano per braccare Suso (dal 60′ DZEMAILI 5 – Impegna Donnarumma con un tiro velenoso ma sbaglia troppo).

I. MBAYE 6 – Il ragazzo spreca tantissimo su quella corsia. Nonostante tutto corre per due e ci mette la giusta grinta.

PALACIO 6,5 – Nel primo tempo è lui il Bologna. Sfiora il gol ma Donnarumma è attento. Altre ripartenze apprezzabili. Non supportato a dovere.

SANTANDER 5 – Ci mette tanta voglia ma i piedi non educatissimi limitano le sue intenzioni. Avrebbe potuto fare di più; in quello che ha fatto non ha convinto (dall’ 89′ DESTRO -SV).

ALL. F. INZAGHI 5 – Bologna troppo remissivo, soprattutto nel finale. Non convincono alcuni suoi cambi.

LE PAGELLE DEL MILAN

G. DONNARUMMA 6 – Freddo e attento quanto chiamato in causa. Dà sicurezza a tutto il reparto difensivo.

CALABRIA 6 – Tiene a bada Mbaye e di tanto in tanto si fa apprezzare in avanti. Cala con il passare dei minuti.

C. ZAPATA 6,5 – Molto più concentrato del compagno di reparto. Bravo nella ripresa a salvare su Santander. Altri interventi degni di nota

A. ROMAGNOLI 6 – Torna titolare nel cuore della difesa rossonera. Non sempre impeccabile ma alla fine tiene in piedi la baracca.

RI. RODRIGUEZ 5 – Spende i primi 45′ arroccato nella propria metà campo. Meglio nella ripresa ma pesano i tanti errori tecnici Continua nella sua fase involutiva.

SUSO 6 – Lo spagnolo è l’unico a inventarsi qualcosa, anche nella sua serata no (dall’ 84′ LAXALT – SV).

KESSIE’ 5 – Avrebbe spazi interessanti per far male ma l’ivoriano non si inserisce mai a fari spenti. Lento nel giro palla e non incisivo come suo solito.

BAKAYOKO 5 – Nel primo tempo è stato uno dei migliori ma rovina tutto con una ripresa da bollino rosso. L’ex Chelsea prende due gialli evitabili e lascia la squadra in dieci.

CALHANOGLU 5,5 – Prova di tanto in tanto a inventare qualcosa ma il turco non riesce a essere concreto. Qualche tiraccio e poco altro (dal 78′ MAURI 5,5 – In campo per dare equilibrio. Perde un pallone velenoso nel finale).

HIGUAIN 4,5 – Ancora non ci siamo. Cosa è successo al Pipita? Appoggi errati, passaggi fuori misura e tiri sbilenchi. Rimbalza sulla difesa felsinea.

CUTRONE 5 – Il ragazzo riceve pochissimi palloni giocabili. Ci mette anche del suo ma le colpe sono più dell’andamento generale del match. Alla fine lascia partire qualche tiro senza però trovare fortuna (dal 60′ CASTILLEJO 5 – Finisce presto nel tritacarne bolognese).

ALL. GATTUSO 5 – Urgono provvedimenti perché questo Milan non vince e non convince. Dovrà rivedere alcune sue scelte.

VOTO ARBITRO (Maresca) 6,5 – Giusta l’espulsione a Bakayoko. Ok negli altri gialli estratti.

IL PRIMO TEMPO DI BOLOGNA MILAN

Ecco le pagelle di Bologna Milan, quelle parziali relative al primo tempo: la prima frazione di Bologna Milan termina con il risultato di 0-0. Nel Bologna Pippo Inzaghi sceglie il 3-5-2 con Palacio e Santander terminali offensivi; l’ex Poli comanda la mediana assieme a Orsolini, Mattiello e Svanberg. Nel Milan ci sono alcune novità rilevanti. Gattuso in difesa recupera Romagnoli, che vince il ballottaggio con Abate; Suso torna titolare largo a destra con Calhanoglu confermato a sinistra. Higuain e Cutrone per sfondare la retroguardia rossoblù. Pronti, via. L’avvio è piatto e dai ritmi bassi. C’è poco da segnalare nel gelo siberiano del Dall’Ara. Il primo squillo arriva al 16′ quando Calhanoglu (5,5) calcia da fuori sparando in curva. Il turco ci i riprova al 19′ su sponda di Higuain (5) ma non riesce ancora a trovare lo specchio. Cresce il Milan che mette all’angolo il Bologna: Higuain ci prova dal limite ma Skorupski (6) blocca sicuro. Passano pochi giri di orologio e il copione è identico: ancora attento il portiere dei rossoblù. Al 26′ si fa vedere anche il Bologna: Palacio (6,5) se ne va in contropiede, punta Romagnoli (5,5) e conclude a rete. Donnarumma (6) para in due tempi. Succede poco altro in un match noioso e privo di particolari emozioni. Ora il dettaglio del primo tempo nelle pagelle di Bologna Milan.

PAGELLE BOLOGNA MILAN: IL PRIMO TEMPO

VOTO PARTITA 5 – Ritmi bassi, poche occasioni e gioco spezzettato. Fin qui match deludente e noioso. VOTO BOLOGNA 6 – I padroni di casa scelgono la strategia dell’attesa: difendersi con ordine e mordere in contropiede. Tattica che fin qui funziona pur senza note eccelse. MIGLIORE BOLOGNA PALACIO 6,5 – L’ex Inter fa reparto da solo. Affronta Romagnoli e Zapata con coraggio, dà il via a contropiedi rapidi e impegna Donnarumma. PEGGIORE BOLOGNA SVANBERG 5 – Non copre i buchi lasciati da Mbaye e si scorda spesso di Kessie. Non un primo tempo memorabile. VOTO MILAN 5 – Atteggiamento molle e squadra priva di idee. Le punte sono isolate e i jolly non inventano. Urge una scossa. MIGLIORE MILAN BAKYOKO 6,5 – Recupera diversi palloni interessanti e corre per due nel gelo del Dall’Ara. PEGGIORE MILAN CUTRONE 4,5 – Non vede un pallone e non è colpa sua. Ma il ragazzino non è ancora entrato in partita.
VOTO ARBITRO (Maresca) 6 – Giusti i cartellini estratti: decide di seguire questo metro di giustizio e così fa per entrambi gli schieramenti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA