DIRETTA / Gigante Saalbach: ha vinto Zan Kranjec! Big a secco, Luca De Aliprandini miglior italiano

Diretta gigante Saalbach streaming video e tv, risultato della gara di Coppa del Mondo di sci alpino maschile: ha vinto Zan Kranjec (oggi mercoledì 19 dicembre 2018)

19.12.2018, agg. alle 14:12 - Mauro Mantegazza
hirscher_gigante_lapresse_2017
Diretta gigante Are: Marcel Hirscher (LaPresse)

Zan Kranjec ha vinto il gigante di Saalbach, una gioia immensa per lo sloveno che ottiene sulle nevi austriache il primo successo della carriera in Coppa del Mondo, secondo podio dopo il terzo posto dell’anno scorso in Alta Badia. È successo davvero di tutto nella seconda manche: fuori pista sia Matts Olsson sia Manuel Feller, cioè i primi due al termine della prima manche, che hanno gettato al vento un’occasione d’oro per fare il colpaccio. Kranjec invece si gode il trionfo in un giorno indimenticabile per la Slovenia con la vittoria tra le donne di Ilka Stuhec grazie al sorpasso su Loic Meillard, che sale comunque al secondo posto grazie agli errori degli ultimi due rivali: 2’50”08 il tempo del vincitore in un gigante lunghissimo, 19 centesimi il ritardo dello svizzero. Completa il podio il francese Mathieu Faivre a 50/100 da Kranjec e con ben cinque posizioni guadagnate nella seconda manche, che ha invece respinto (come già la prima) i tre big Marcel Hirscher, Alexis Pinturault ed Henrik Kristoffersen, classificati in quest’ordine dal sesto all’ottavo posto – un podio senza nessuno dei tre fa storia negli anni recenti di Coppa del Mondo. Bilancio che possiamo considerare infine positivo per l’Italia, pur con l’uscita di pista di Riccardo Tonetti in una seconda manche che ha comunque visto ben sette atleti non tagliare il traguardo. Risale al nono posto Luca De Aliprandini, ormai stabilmente il migliore azzurro in gigante, ecco poi un buon undicesimo posto per Manfred Moelgg e citazione d’obbligo per il sedicesimo posto di Andrea Ballerin, autore addirittura del miglior tempo di manche grazie al quale ha recuperato ben dieci posizioni. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

VIA ALLA 2^ MANCHE

Tutto è pronto per la seconda manche del gigante di Saalbach, dove vedremo soprattutto Marcel Hirscher, ma anche Henrik Kristoffersen ed Alexis Pinturault, alla caccia della rimonta per ribaltare le gerarchie che per ora mettono in grande evidenza soprattutto Matts Olsson e Manuel Feller, con lo svedese al comando della classifica al termine della prima manche ma con appena tre centesimi di vantaggio sull’austriaco. Ne vedremo delle belle, perché i primi sono comunque ottimi gigantisti, ma alle loro spalle premono i fenomeni, su tutti Hirscher che a Saalbach non vorrà deludere il pubblico di casa. L’Italia parte da una base discreta ma che speriamo possa migliorare: Luca De Aliprandini, Manfred Moelgg e Riccardo Tonetti sono infatti in fila dal dodicesimo al quattordicesimo posto, De Aliprandini ci ha abituato a seconde manche in rimonta e dunque speriamo possa trovare anche oggi il guizzo giusto. Da notare però che ha saputo qualificarsi anche Andrea Ballerin, che andrà alla caccia di punti preziosi partendo dall’attuale ventiseiesimo posto. Parola di nuovo alla pista e al cronometro, la seconda manche del gigante di Saalbach comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLSSON AL COMANDO

La prima manche del gigante di Saalbach ci regala una classifica abbastanza sorprendente. Al comando lo svedese Matts Olsson, sceso con il pettorale numero 1 e capace di fermare il cronometro sul tempo di 1’20”76 che in seguito nessuno ha migliorato. Secondo posto per l’austriaco Manuel Feller, staccato di soli 3/100, poi ecco il terzo posto dello svizzero Loic Meillard a tre decimi e lo sloveno Zan Kranjec che occupa la quarta posizione a 52/100 da Olsson. Tutti eccellenti specialisti del gigante, compresi fra i primi sette della starting list, ma certamente non i principali favoriti: fa in effetti più notizia trovare Marcel Hirscher “solo” quinto con un ritardo di 71/100 dallo svedese, davanti ad Henrik Kristoffersen a 89/100 e Stefan Luitz con un ritardo di 1”07. Il peggiore dei big è stato però Alexis Pinturault, perché il francese è già gravato di un pesante ritardo di 1”91. Quanto agli azzurri, li troviamo uno in fila all’altro in posizioni di rincalzo: dodicesimo Luca De Aliprandini a 2”09, seguito da Manfred Moelgg a 2”13 e da Riccardo Tonetti con un ritardo di 2”35. C’è ancora spazio per fare una buona gara, ma certamente bisognerà fare meglio nella seconda manche, in programma alle ore 13.00. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL GIGANTE DI SAALBACH

La prima manche del gigante di Saalbach avrà inizio alle ore 10.00, mentre il via alla seconda manche è in programma per le ore 13.00. Diciamo subito che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile anche sulla piattaforma Sky. Se non potrete mettervi davanti a un televisore negli orari della gara, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player e Sky Go. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose nella località austriaca (www.fis-ski.com) con i tempi di tutti gli atleti in gara in tempo reale.

SI COMINCIA

Tutto è pronto per la diretta del gigante di Saalbach, che fra pochissimi minuti ci proporrà la sua prima manche. In ottica italiana concentriamo la nostra attenzione su Luca De Aliprandini, che si è preso la soddisfazione di essere il più veloce nella seconda manche (meglio pure di sua maestà Marcel Hirscher) per risalire dal ventottesimo al settimo posto. Speriamo che possa essere la svolta di una stagione che era cominciata male: “ero arrabbiato dopo la prima manche, volevo di più – ha affermato De Aliprandini al termine della gara -. Quest’anno sono partito un po’ in difficoltà, si sono fatte sentire le uscite dell’anno scorso. Adesso servono un po’ di gare per recuperare concentrazione, coraggio e il resto. Prima cercavo di sciare bene, ma in Coppa devi sciare forte. Nella seconda manche ho detto: o dentro o fuori, ci provo, e ce l’ho fatta. Sono contento”. Anche un bel gesto da parte dell’azzurro, che ha mandato un messaggio di buona guarigione a Marc Gisin, fratello della sua fidanzata Michelle. Adesso però speriamo che De Aliprandini si confermi in pista: parola al cronometro, il gigante di Saalbach comincia! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I RECORD DI HIRSCHER

Avvicinandoci alla diretta del gigante di Saalbach, è inevitabile spendere ancora qualche parola per Marcel Hirscher, con particolare riferimento al suo trionfo nel gigante disputato domenica in Alta Badia e vinto con 2”53 di vantaggio sul francese Thomas Fanara, secondo classificato. Sulla Gran Risa questa è stata la sesta vittoria consecutiva per Hirscher, altro record su una pista dove nessuno era mai andato oltre i quattro successi di Alberto Tomba, inoltre è curioso osservare che la vittoria con più ampio margine in Alta Badia era stata quella ottenuta nel 2012 da Ted Ligety per 2”04 proprio su Hirscher, che dall’anno successivo ha cominciato a vincere sulla Gran Risa e non si è più fermato. Tuttavia quella di domenica non è stata la vittoria con il margine più ampio per Hirscher, che il 1° marzo 2015 si impose addirittura con 3”28 di vantaggio su Felix Neureuther a Garmisch, mentre per la differenza più netta di sempre fra il primo e il secondo in un gigante maschile di Coppa del Mondo bisogna tornare al 4 febbraio 1979 quando Ingemar Stenmark si impose con 4”06 sullo jugoslavo Bojan Krizaj a Jasna, in Cecoslovacchia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PRESENTAZIONE GIGANTE

La Coppa del Mondo di sci alpino 2018-2019 oggi ci propone in diretta il gigante maschile di Saalbach, in Austria. Il Circo Bianco in questa settimana ci sta proponendo gare senza sosta a causa di alcuni recuperi. In particolare Saalbach non era nemmeno in programma nel calendario iniziale di Coppa del Mondo, eppure ci propone oggi un gigante (quello non disputato a Solden) e domani uno slalom, che è invece il recupero della Val d’Isere. Sono dunque giorni molto intensi per gli specialisti delle prove tecniche, che infilano questo doppio appuntamento austriaco tra l’Alta Badia e Madonna di Campiglio. Inutile dire che pure a Saalbach l’uomo da battere sarà sempre Marcel Hirscher, il quale dopo il trionfo di domenica sulla Gran Risa vorrà fare festa anche in casa. Andiamo allora a leggere tutte le informazioni utili per seguire nel migliore dei modi la diretta del gigante di Saalbach.

DIRETTA GIGANTE SAALBACH: FAVORITI E AZZURRI

Lo abbiamo già accennato: Marcel Hirscher sarà per l’ennesima volta l’uomo da battere. Freschissimo è il ricordo di domenica, quando l’austriaco sulla Gran Risa ha scritto una delle pagine più belle della propria leggendaria carriera cogliendo la sesta vittoria consecutiva in Alta Badia infliggendo la bellezza di 2”53 al secondo classificato, il francese Thomas Fanara. Vero che cambia la pista, ma una simile superiorità – dopo la vittoria già ottenuta in Val d’Isere – non può che mettere Hirscher nettamente al primo posto tra i favoriti, anche a costo di essere scontati nel pronostico. Chi potrebbe batterlo? Ci proverà la rinata squadra francese, che domenica ha portato sul podio Fanara e anche Alexis Pinturault, pur con distacchi pazzeschi dal ‘marziano’ austriaco. Altro nome caldo è quello di Henrik Kristoffersen, anche se il norvegese dovrà riscattare il pessimo quattordicesimo posto ottenuto in Alta Badia. Quanto agli azzurri, la prima citazione per una gara da protagonista va naturalmente a Luca De Aliprandini, che nella seconda manche sulla Gran Risa è andato addirittura più forte di Hirscher per firmare una leggendaria rimonta dal ventottesimo al settimo posto: le qualità ci sono, l’auspicio è che questa prestazione abbia definitivamente sbloccato l’azzurro. Attesa anche per Riccardo Tonetti, che in Alta Badia è uscito ma in precedenza era stato due volte ottavo nei primi due giganti della stagione, per il resto la speranza è che la squadra azzurra nel suo complesso riesca a fare meglio dei risultati finora ottenuti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA