Probabili formazioni Serie B/ Dubbi, mosse e scelte: il caso di Cosimo Chiricò (17^ giornata)

Probabili formazioni Serie B: le scelte, le mosse e i moduli dei vari allenatori per le partite che si giocano nella diciassettesima giornata dell’appassionante campionato cadetto.

22.12.2018, agg. il 23.12.2018 alle 14:00 - Claudio Franceschini
Diretta Verona Crotone, Serie B 23^ giornata (Foto LaPresse)

Mentre studiamo le probabili formazioni di Serie B per la 17^ giornata, è inevitabile pensare che tra pochi giorni si dovrebbe concludere l’esperienza di Cosimo Chiricò a Lecce. Una storia incredibile quella dell’esterno arrivato dal Cesena, e già grande protagonista a Foggia: acquistato a parametro zero lo scorso febbraio e arrivato in estate, Chiricò è stato messo fuori rosa a metà settembre. Il motivo? Bisogna tornare a cinque anni prima, quando i salentini erano stati eliminati dal Carpi nei playoff di Serie C e il giocatore non si era presentato all’allenamento del giorno seguente. Fine dei rapporti con la tifoseria: quando Chiricò è stato acquistato nuovamente, sia lui che il direttore sportivo Meluso (che lo avrebbe voluto vendere subito per realizzare una plusvalenza) sono stati contestati con uno striscione, e il presidente ha preso un incredibile provvedimento per “preservare il clima di serenità e unità”. A nulla è servita la sbalordita e dura replica del procuratore Kael Grimaldi, nè le scuse che Chiricò aveva immediatamente proferito: se non altro, tra due settimane l’esterno dovrebbe tornare a giocare con l’apertura del calciomercato invernale. Chissà: magari proprio nel Padova che oggi è avversario del Lecce… (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROTAGONISTA DEL GIORNO

Quale potrebbe essere il protagonista nelle probabili formazioni di Serie B? Ieri avevamo parlato di Michele Vano, mentre oggi vogliamo citare Valerio Verre: il centrocampista cresciuto nel settore giovanile della Roma è arrivato all’ennesima tappa della sua carriera. A 24 anni ha già giocato per otto squadre diverse: esordio in Serie A con il Siena, poi nel campionato di Serie B ha giocato con Palermo e Pescara tornando al piano di sopra con il Delfino, e poi nuovamente con la Sampdoria lo scorso anno. A Perugia si tratta di un ritorno: la Roma infatti lo aveva girato in prestito al Grifone nel 2014-2015, e a 20 anni Verre aveva dimostrato grande qualità andando a segno per 5 volte. Score che ha già pareggiato quest’anno, quando ancora deve terminare il girone di andata: Alessandro Nesta lo ha fatto giocare come mezzala, regista in mezzo al campo o trequartista a supporto delle due punte. Il risultato non cambia: Verre segna ed è sempre protagonista di grandi prestazioni, il Perugia sta già pensando al possibile riscatto che potrebbe essere “automatico” in caso di promozione in Serie A. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CALO DELLA SALERNITANA

Un dato interessante accompagna lo studio delle probabili formazioni di Serie B: secondo la media voto presentata da TuttoMercatoWeb, ben sette giocatori della Salernitana compaiono nella Flop 20, ovvero la graduatoria dei peggiori calciatori del campionato cadetto. Si tratta di Milan Djuric, Jean Daniel Akpa Akpro, Luca Castiglia, Luigi Vitale, Lamin Jallow, Guillaume Gigliotti e Tiago Casasola: le tre sconfitte consecutive dei granata si sono fatte sentire, tanto da indurre a cambiare l’allenatore e a gettare sicuramente una base di grande incertezza sul proseguimento della stagione. Grande rivelazione dell’inizio di campionato, la Salernitana ha recentemente perso la prima partita all’Arechi e non ha ancora festeggiato una vittoria fuori casa: dalla possibile corsa per la promozione diretta i campani rischiano addirittura di venire tagliati fuori dalla corsa ai playoff, le prossime giornate saranno decisive e già la partita di oggi, contro il Foggia, potrebbe simboleggiare un tentativo di rinascita da parte di una squadra che ha sicuramente qualità. (agg. di Claudio Franceschini)

CALO GRANATA

Tra i protagonisti per le partite del sabato, nelle probabili formazioni di Serie B, vogliamo citare oggi Michele Vano. Attaccante di 27 anni, ha segnato solo due gol in un campionato nel quale ha avuto poco spazio, ma ha decisamente il senso del momento: alla metà di novembre aveva realizzato la rete che, in pieno recupero, aveva permesso al Carpi di completare la rimonta interna e fermare il Benevento sul 2-2. Domenica scorsa si è ripetuto, sia pure in maniera diversa: sua la terza rete che gli emiliani hanno rifilato alla Salernitana, prima che Casasola e Rosina provassero a riaprire il discorso. Nell’occasione, Vano era entrato in campo un minuto prima al posto di Andrea Arrighini: un impatto devastante sulla partita per lui, che ha cifre di tutto rispetto. In questa Serie B è entrato sempre a partita in corso, non giocando mai più dei 31 minuti contro il Benevento: realizza un gol ogni 93 minuti, cosa che lo accomuna agli attaccanti migliori del campionato cadetto. Chissà se dopo la rete messa a segno domenica Fabrizio Castori deciderà di lanciarlo per la prima volta dall’inizio; la Cremonese potrebbe essere la sua prossima vittima… (agg. di Claudio Franceschini)

IL VICE-BOMBER

Per le probabili formazioni di Serie B dobbiamo anche parlare del fatto che Alfredo Donnarumma resta il capocannoniere con 14 gol; del bomber del Brescia però abbiamo approfonditamente parlato in precedenza, e allora oggi ci concentriamo su Leonardo Mancuso che lo insegue nella classifica marcatori. Per il nativo di Milano le reti sono 9, con una media di un gol ogni 150 minuti; a segno nelle ultime due giornate (inutile il gol al Bentegodi), ha una sola doppietta (contro il Crotone) e sta confermando le sue qualità. Nella scorsa stagione Mancuso aveva fatto apprendistato a Pescara, riuscendo comunque a segnare 9 gol; pareggiato dunque l’intero score dello scorso campionato in meno della metà del tempo, del resto abbiamo imparato ad apprezzare le doti realizzative del ventiseienne nel 2016-2017, quando nel girone B della Serie C aveva trascinato la Sambenedettese ai playoff, realizzando la bellezza di 22 gol (tra cui un poker al Sudtirol, poi semifinalista). Bepi Pillon lo utilizza sia come prima punta che come esterno, indifferentemente a destra o a sinistra; una duttilità che non inficia il suo score, e dunque per tornare in alto il Pescara si affida soprattutto a lui. (agg. di Claudio Franceschini)

GLI SQUALIFICATI

Nella nostra analisi delle probabili formazioni di Serie B, dobbiamo adesso parlare dei calciatori che sono squalificati e che dunque non potranno disputare questa 17^ giornata: martedì sono arrivate le decisioni del Giudice Sportivo tramite comunicato ufficiale, e le disposizioni ci dicono che sono appena tre i calciatori fermati per oggi e domani. Il Benevento non potrà utilizzare il suo centrocampista Filippo Bandinelli; allo Spezia mancherà l’esperienza del difensore Claudio Terzi, mentre sempre nel reparto arretrato il Crotone dovrà fare a meno di Sauli Aapo Vaisanen. Curiosamente, tutti questi calciatori hanno subito la loro quinta ammonizione: erano diffidati e dunque vengono squalificati per la 17^ giornata, non si tratta di espulsioni. A tale proposito, nell’ultimo turno altri quattro giocatori hanno raggiunto la quarta ammonizione entrando dunque in diffida: si tratta di Jean Daniel Akpa Akpro (Salernitana), José Machin (Pescara), Luca Martinelli (Foggia) e Sandro Tonali (Brescia). Rischiosa soprattutto la situazione in casa dei satanelli, perchè anche l’altro difensore Ranieri è diffidato. (agg. di Claudio Franceschini)

PROBABILI FORMAZIONI SERIE B

Siamo arrivati a un altro appuntamento con le probabili formazioni di Serie B: il turno che si apre è il 17^ che verrà giocato soprattutto di domenica, visto che la Serie A trasloca interamente al sabato. Oggi però ci sono due partite in programma, e dunque nella nostra analisi delle probabili formazioni di Serie B è giusto partire da queste sfide, provando a ipotizzare quali saranno i giocatori in campo e chi potrebbe essere protagonista in una giornata che si prospetta molto interessante, come del resto tutto il campionato cadetto cui stiamo assistendo ormai da tempo.

PROBABILI FORMAZIONI CREMONESE CARPI (sabato ore 15:00)

La Cremonese di Massimo Rastelli si dovrebbe affidare al solito 4-3-2-1: Claiton dos Santos è in diffida e potrebbe lasciare il posto a Del Fabro o Kresic. Davanti, Paulinho potrebbe essere supportato da Carretta e Castrovilli. Il Carpi dovrebbe confermare in toto la formazione che ha battuto la Salernitana: attenzione però a Vano che potrebbe essere la prima punta al posto di Arrighini, a centrocampo Pasciuti e Di Noia formeranno una cerniera di qualità ma anche molto abile a chiudere gli spazi.

PROBABILI FORMAZIONI LIVORNO VERONA (sabato ore 15:00)

Roberto Breda continua a puntare su Diamanti come uomo di qualità tra le linee, mentre c’è indecisione tra chi andrà ad affiancare Raicevic in attacco. Sempre favorito Canessa, ma Murilo rappresenta un’ottima alternativa e potrebbe iniziare la partita; reduce dalla vittoria sul Pescara, il Verona ritrova Balkovec e dovrebbe puntare sulla stessa formazione, da valutare Pazzini che potrebbe insidiare la maglia di Di Carmine mentre il portiere sarà sempre Silvestri, con Dawidowicz diventato ormai un leader della difesa.

PROBABILI FORMAZIONI SALERNITANA FOGGIA (domenica ore 12:30)

La Salernitana ha cambiato allenatore, e dunque al momento è piuttosto complicato stabilire con quale squadra scenderà in campo; possibile che almeno inizialmente vengano confermate le scelte di Stefano Colantuono, ma con un Rosina che potrebbe essere titolare e Bocalon che reclama una maglia davanti. Più possibilità tattiche per un Foggia che punta sempre sugli esterni, con Kragl schierato a sinistra potrebbe arrivare una maglia per Galano a destra, in questo caso però si tratterebbe di una formazione decisamente offensiva.

PROBABILI FORMAZIONI CITTADELLA PERUGIA (domenica ore 15:00)

Bella partita al Tombolato: Roberto Venturato potrebbe ridare una chance a Scappini che dunque sarebbe al fianco di Finotto nel reparto avanzato, con Schenetti sempre trequartista e Iori – diffidato – che comanderà le operazioni al centro del campo. Il Perugia come di consueto si affida si affida ai suoi giocatori migliori: Vido e Verre saranno in campo, da valutare il ruolo di terzino sinistro con Falasco che potrebbe tornare titolare, mandando Ngawa in panchina.

PROBABILI FORMAZIONI LECCE PADOVA (domenica ore 15:00)

Lecce a caccia di riscatto dopo il ko di Brescia: Tabanelli e Arrigoni potrebbero giocare a centrocampo e in questo caso a rimanere fuori sarebbero Petriccione e Armellino (o solo uno dei due), occhio a Palombi che insidia il posto di Falco come partner offensivo di La Mantia, giunto a sei gol stagionali. Il Padova si sistema con un 4-3-1-2 nel quale Clemenza potrebbe giocare come trequartista in luogo di Belingheri, ai biancoscudati mancherà Cappelletti che, ammonito due settimane fa, dovrà scontare il turno di squalifica. In difesa dunque spazio a Ceccaroni o Vogliacco.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA COSENZA (domenica ore 15:00)

Buone notizie per Walter Zenga che ritrova Bentivoglio e Domizzi: a rimanere fuori saranno Cernuto e Schiavone, conferma invece per Falzerano e Pinato in mezzo al campo con Andelkovic che comanderà il reparto arretrato a protezione del portiere Vicario. Il Cosenza si affida a Mungo come playmaker davanti alla difesa, dove Dermaku e Idda coprono Perina; davanti dovrebbe esserci Riccardo Maniero, Tutino e Baez da esterni ma c’è la potenziale sorpresa Bearzotti.
PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA PALERMO (domenica ore 17:30)
Okereke al centro dell’attacco dello Spezia, con Gyasi confermato dopo aver trovato il pareggio a Perugia; a centrocampo c’è il giovane Bastoni che reclama una maglia, ma anche Acampora potrebbe essere una scelta interessante per cominciare la partita in mediana. Il Palermo continua a puntare sulle sue certezze, con una difesa nella quale Szyminski, Bellusci e Rajkovic sono ormai titolari fissi. In mezzo Haas è sempre favorito su Chochev e Fiordilino, davanti si prepara a tornare Trajkovski al posto di uno tra Moreo e Puscas.

PROBABILI FORMAZIONI BENEVENTO CROTONE (domenica ore 21:00)

Squalificato Bandinelli nel Benevento: possibile la soluzione con Nocerino in mezzo, in caso di difesa a quattro potrebbe esserci spazio per Gaetano Letizia a sinistra. Con il 3-5-2 invece Improta è favorito sulla fascia, davanti Roberto Insigne può soffiare il posto ad Asencio. Il Crotone sarà in campo con modulo probabilmente speculare: Rohden può tornare titolare in mediana al posto del giovane Zanellato, davanti Simy dovrebbe essere in campo dal primo minuto e tornare ad affiancare Budimir.

© RIPRODUZIONE RISERVATA