Diretta Gozzano Arezzo/ Risultato finale 0-1, info streaming: Pelagotti ancora decisivo su Bini

Diretta Gozzano Arezzo, streaming video e tv: entrambe le squadre non vincono da qualche giornata, ma la classifica dei piemontesi è ottima rispetto a quelli che erano gli obiettivi.

23.12.2018, agg. alle 16:26 - Claudio Franceschini
Video Arezzo Juventus U23 (LaPresse)

DIRETTA GOZZANO AREZZO (0-1 FINALE): PELAGOTTI ANCORA DECISIVO SU BINI

Viene ammonito Borghini nell’Arezzo, prima sanzione della partita per un fallo di Messias, quindi una conclusione di Libertazzi viene respinta dai difensori avversari. Messias resta il più attivo sul fronte offensivo per i padroni di casa, mentre al 31′ il Gozzano opera il suo terzo cambio con Carletti che prende il posto di Petris. Il grande protagonista della partita resta il portiere aretino Pelagotti, che si oppone anche ad una conclusione di Bini sugli sviluppi di un’azione di calcio d’angolo. Al 36′ nell’Arezzo viene ammonito anche Buglio, quindi il Gozzano deve fare a meno di Bini per infortunio, il difensore esce in barella e viene sostituito al 40′ da Mané, mentre contemporaneamente Palazzolo viene sostituito da Graziano. Al 41′ primo cartellino giallo per i padroni di casa, con Emiliano sanzionato per un fallo su Persiano. Ben 6′ di recupero ma il Gozzano non riesce a trovare l’episodio giusto per riequilibrare il match e l’Arezzo porta via tre punti di gran peso dallo stadio Silvio Piola. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Gozzano Arezzo non sarà disponibile: la partita di Serie C, come tutte quelle del campionato della terza divisione, è un’esclusiva del portale elevensports.it, che per il terzo anno consecutivo fornisce l’intero calendario (anche di Coppa Italia) in diretta streaming video, con possibilità di abbonarsi oppure di acquistare ogni volta il singolo evento. Per accedere alle immagini avrete ovviamente bisogno di dispositivi mobili come PC, tablet o smartphone.

PELAGOTTI DICE DI NO A MESSIAS!

Momento sfortunato per l’Arezzo con Keqi, che aveva sostituito nel primo tempo Tassi, costretto ad alzare bandiera bianca, sostituito da Borghini. Al 5′ i toscani cercano il pareggio, passaggio filtrante di Serrotti per Brunori che pesca Cutolo, la cui conclusione da buona posizione è però fuori misura. All’8′ un sinistro di Messias viene murato dalla difesa aretina, risponde l’Arezzo al 10′ con un destro di Cutolo che finisce alto sopra la traversa. Al 12′ però i piemontesi vanno veramente vicini al pareggio con una gran botta di Messias che non trova il gol solo per il grande riflesso di Pelagotti, che si conferma in grande forma. Il Gozzano cerca con caparbietà il pareggio e l’Arezzo al 22′ mette in campo Belloni al posto di Cutolo, primo cambio non forzato per il tecnico Alessandro Dal Canto. Risponde il Gozzano subito dopo con una doppia sostituzione, con Gigli e Gemelli che lasciano spazio a Tumminelli e Grossi, l’Arezzo a metà ripresa resta però in vantaggio grazie alla rete siglata in apertura di match da Serrotti. (agg. di Fabio Belli)

EVANS SFIORA IL PARI, TASSI KO

Poco prima del quarto d’ora problema fisico per Luciani tra le fila degli ospiti ma il difensore, pur zoppicante, rientra tranquillamente in campo. Il Gozzano si scuote e impegna il portiere ospite Pelagotti prima con Libertazzi (ma l’azione era ferma per fuorigioco), poi con una conclusione acrobatica di Messias. Una punizione di Gemelli crea il suo bel da fare alla difesa dell’Arezzo che riesce comunque a sbrogliare la matassa, quindi dopo una fase di difficoltà si fa rivedere l’Arezzo in avanti con una conclusione di Tassi che sorvola la traversa. Alla mezz’ora Pinto chiude bene su un’incursione dei padroni di casa portata avanti da Evans, che con una gran girata al 34′ sfiora il pari, trovando però la grande risposta di Pelagotti. Tegola per l’Arezzo al 37′, con Tassi che lamenta un problema muscolare e viene sostituito da Keqi. Il primo tempo si chiude con una tempestiva uscita di Casadei su un cross di Foglia e l’Arezzo in vantaggio 0-1 sul campo del Gozzano. (agg. di Fabio Belli)

SERROTTI IN GOL NELLA NEBBIA!

E’ iniziata la sfida tra Gozzano ed Arezzo, con gli ospiti che sono passati in vantaggio dopo appena 3′ nel primo tempo. In gol per l’Arezzo Serrotti, che ha girato in rete dopo un’azione insistita in area, trovando una deviazione che ha messo fuori causa il portiere dei piemontesi, Casadei. La reazione del Gozzano è stata immediata ma Messias non è arrivato d’un soffio alla deviazione vincente per il pari, mentre allo stadio Silvio Piola di Novara, dove si sta svolgendo l’incontro, una fitta nebbia rende difficili le condizioni di gioco. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori.  GOZZANO (3-5-2): Casadei; Gigli, Emiliano, Bini; Petris, Palazzolo, Gemelli, Messias, Evans; Rolando, Libertazzi. A disposizione: Viola, Manè, Romeo, Carletti, Salvestroni, Graziano , Acunzo, Tumminelli, Tordini, Rizzo, Grossi, Rolfini. Allenatore: Antonio Soda. AREZZO (4-3-1-2): Pelagotti; Luciani, Pelagatti, Pinto, Sala; Buglio, Tassi, Foglia; Serrotti; Cutolo, Brunori. A disposizione: Melgrati, Zappella, Varutti, Zini, Persano, Stefanec, Burzigotti, Bruschi, Keqi, Borghini, Belloni. Allenatore: Alessandro Dal Canto. ARBITRO: Gianpiero Miele di Nola

SI COMINCIA!

Gozzano Arezzo prenderà il via tra pochi istanti: è il momento giusto per andare ad analizzare alcuni dei numeri che le due squadre hanno messo insieme nel campionato di Serie C. Il Gozzano ha messo a segno 19 reti, mentre l’Arezzo ha segnato in 22 occasioni. 23 i gol subiti dal Gozzano, contro i 15 dell’Arezzo. La differenza reti dunque recita -4 per il Gozzano e 7 per l’Arezzo. Fino ad ora le due squadre hanno percorso un cammino differente con il Gozzano che ha raccolto 3 vittorie, 9 pareggi e 5 sconfitte contro le 6 vittorie, 9 pareggi e 2 sole sconfitte dell’Arezzo. Ora è tempo che a parlare sia il campo: non vediamo l’ora di scoprire quello che succederà sul terreno di gioco del Silvio Piola, ed è proprio lì che rivolgiamo la nostra attenzione mettendoci finalmente comodi, perchè sta per avere inizio questa interessante Gozzano Arezzo! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Primo incrocio assoluto per Gozzano Arezzo: le due squadre si trovano in campo per la prima volta in partite ufficiali. Tuttavia, anche in assenza di precedenti, possiamo andare a vedere quali siano i risultati stagionali che ciascuna delle formazioni in campo ha ottenuto contro avversarie della regione contro cui “giocano” oggi. Il bilancio del Gozzano contro le toscane ci racconta di una sola vittoria, ottenuta contro il Siena; per il resto sono arrivati i pareggi contro Pistoiese, Lucchese, Pontedera e Carrarese mentre la sola sconfitta è quella interna contro il Pisa, dunque tutto sommato un equilibrio interessante per la neopromossa. Incredibilmente, il passo dell’Arezzo contro le piemontesi è identico: vittoria contro la Pro Vercelli, pareggi contro Cuneo, Novara e Alessandria e sconfitta sul campo della Juventus U23. Oggi un nuovo incrocio tra Piemonte e Toscana, due delle regioni più rappresentate nel girone A di Serie C; per entrambe si tratta dell’ultima sfida prevista in questo ideale testa a testa, ovviamente per quanto riguarda il girone di andata. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Gozzano Arezzo, che verrà diretta dal signor Gianpiero Miele, rientra nel programma della diciottesima giornata nel campionato di Serie C 2018-2019: allo stadio Silvio Piola si gioca alle ore 14:30 di domenica 23 dicembre. Partita per nulla scontata per gli ospiti, che certamente arrivano in Piemonte con l’intento di portare a casa i tre punti ma devono stare attenti alla qualità della neopromossa, che sta facendo molto bene nel girone A per quelle che erano le sue ambizioni. Da parte toscana come detto c’è la possibilità di migliorare ancor più una classifica che la vede in lotta per la promozione diretta; dunque per queste premesse la diretta di Gozzano Arezzo prevede un’occasione che gli ospiti non possono mancare, ma dall’altra parte i padroni di casa possono sperare di rientrare del tutto nel discorso legato alla qualificazione ai playoff.

RISULTATI E PRECEDENTI

Partita delicata questa Gozzano Arezzo: le uniche vittorie dei piemontesi in campionato sono le tre maturate consecutivamente a novembre. Da allora la squadra arrivata dalla Serie D non ha più vinto ma, raccogliendo quattro pareggi a fronte di una sola sconfitta (in casa contro la Pro Vercelli) ha saputo muovere una classifica che è altamente positiva se pensiamo, come già detto, a quelli che erano gli obiettivi estivi. Tornare a vincere significherebbe riprendere di slancio la marcia verso i playoff, che sarebbero un risultato straordinario; di fronte però c’è un Arezzo ferito, una squadra che domenica scorsa ha sprecato due gol di vantaggio contro la Virtus Entella, ha nuovamente posticipato il ritorno alla vittoria (che manca da fine novembre) ed è al terzo pareggio nelle ultime quattro (sconfitta al Garilli contro la Pro Piacenza), dunque di fatto ha avuto lo stesso rendimento del Gozzano ma con la sostanziale differenza di obiettivi diversi, perchè questa squadra è quinta in classifica e aspira a prendersi anche la promozione diretta, pur se ci sono avversarie che hanno giocato meno e dunque potrebbero cambiare in peggio la graduatoria degli amaranto, cui anche un ritorno ai playoff potrebbe tutto sommato andare bene (considerando anche che qualche mese fa anche il futuro della società era del tutto incerto).

PROBABILI FORMAZIONI GOZZANO AREZZO

Per Gozzano Arezzo, Antonio Soda si affida nuovamente al 3-4-2-1: Gigli, Bini e Emiliano a protezione di Casadei, Petris e Evans che viaggiano sulle corsie laterali dando supporto a Gemelli e Graziano, che saranno i due giocatori incaricati di sviluppare la manovra e fare interdizione in mezzo al campo. Alle spalle di Rolfini o Libertazzi ci saranno Messias e Rolando, che dunque fluttueranno tra le linee dovendo preoccuparsi di entrambe le fasi. L’Arezzo si dispone con un centrocampo nel quale Buglio è il vertice basso e Serrotti quello alto, mentre Persano contende a Cutolo la maglia al fianco di Brunori Sandri (sei gol in campionato). Tassi e Foglia sono favoriti come interni in mediana, Luciani e Sala dovrebbero giocare in qualità di terzin mentre saranno PelagattI (rientrato dalle due giornate di squalifica) e Borghini i centrali difensivi che si piazzeranno davanti al portiere Pelagotti.

QUOTE E PRONOSTICO

In Arezzo Gozzano, almeno secondo le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai, la squadra toscana è favorita: il segno 2 che identifica la sua vittoria vale infatti 2,45 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto, mentre siamo a 3,00 netti per il segno 1 che dovrete giocare se credete nel successo interno del Gozzano. Il segno X come sempre regola l’eventualità del pareggio, e vi permetterebbe di portare a casa una cifra pari a 2,95 volte quanto investito.



© RIPRODUZIONE RISERVATA