Diretta Lecce-Padova/ Risultato finale 3-2, info streaming Dazn: Liverani batte Foscarini e… l’arbitro!

Diretta Lecce Padova, streaming video Dazn: quarti in classifica nel campionato di Serie B, i salentini arrivano dalla sconfitta di Brescia e cercano riscatto contro la penultima del lotto.

23.12.2018, agg. alle 16:58 - Claudio Franceschini
Video Salernitana Lecce (1-2), Serie B (Foto LaPresse)

DIRETTA LECCE-PADOVA (RISULTATO FINALE 3-2): LIVERANI BATTE FOSCARINI E… L’ARBITRO!

Il Lecce ritrova la vittoria e batte il Padova per 3 a 2: la squadra di Liverani ritrova così il secondo posto in classifica, mentre la formazione di Foscarini incappa nel terzo KO di fila e diventa il nuovo fanalino di coda del campionato di Serie B. Nelle battute conclusive del match Salviato spaventa Vigorito con un calcio di punizione che si spegne di pochissimo a lato. Nel recupero l’arbitro Volpi assegna il secondo rigore del pomeriggio agli euganei: anche in questo caso i dubbi restano poiché il contatto tra Bonazzoli e Lepore, se c’è, è minimo. Comunque dagli undici metri va lo stesso Bonazzoli che trova l’angolo giusto e accorcia le distanze, rendendo più incerto e appassionante il finale di gara. I lupi salentini soffrono più del preventivato ma riescono a strappare i tre punti, alla faccia delle decisioni arbitrali. {agg. di Stefano Belli}

LUCIONI TRANQUILLIZZA IL VIA DEL MARE!

A dieci minuti dal novantesimo il punteggio di Lecce-Padova è di 3 a 1 in favore della formazione allenata da Fabio Liverani. Al Via del Mare i padroni di casa hanno rischiato seriamente di rovinare tutto con la complicità dell’arbitro Volpi che al 68′ assegna un calcio di rigore molto controverso agli ospiti: scorrettezze reciproche all’interno dell’area tra Meccariello e Broh con il direttore di gara che decide di punire il numero 16 del Lecce decretando la massima punizione per i biancoscudati. Dal dischetto Capello spiazza Vigorito e accorcia le distanze. Dopo aver sbandato pericolosamente per qualche minuto i lupi salentini reagiscono da grande squadra e al 71′ si riportano a +2 grazie alla conclusione vincente di Lucioni che si improvvisa centravanti e gonfia la rete ridando un po’ di tranquillità ai suoi tifosi che stavano cominciando a temere il peggio. Il Padova, che aveva rialzato la testa, riabbassa nuovamente la cresta. {agg. di Stefano Belli}

SALENTINI IN GESTIONE

Quando siamo giunti al decimo del secondo tempo il punteggio di Lecce-Padova vede sempre la formazione di Liverani avanti per 2 a 0. A inizio ripresa i biancoscudati si affacciano con Mazzocco che non crea particolari apprensioni a Vigorito che fa buona guardia sul suo palo. Evidentemente il tecnico dei salentini nell’intervallo è stato fin troppo morbido visto che i suoi giocatori sono rientrati in campo convinti che il più sia stato fatto e non vanno più ad aggredire la palla come nella prima frazione di gioco. In ogni caso il Lecce resta unico padrone del suo destino e cerca anche di gestire le energie rimaste dopo aver speso tanto nei primi quarantacinque minuti, concedendosi qualche fiammata isolata per far capire al Padova chi comanda oggi in campo. {agg. di Stefano Belli}

BONAZZOLI PROVA A RIAPRIRLA

Lecce e Padova vanno al riposo sul punteggio di 2 a 0 in favore della formazione allenata da Fabio Liverani, padrona del campo tra le mura amiche del Via del Mare. I lupi salentini hanno già i tre punti in tasca ma non possono concedersi cali di tensione, visto che agli euganei basta un episodio per riaprire completamente la contesa. Al 42′ i padroni di casa abbassano la guardia, via libera per Bonazzoli che va al tiro sfiorando il palo alla destra di Vigorito: sospiro di sollievo per i giocatori del Lecce che comunque difficilmente si risparmieranno il cazziatone di Liverani negli spogliatoi durante l’intervallo. Nonostante il doppio vantaggio il tecnico del Lecce non ha mai smesso di dare indicazioni e sgridare i giocatori che non rispettavano fedelmente le sue direttive. Nel recupero Mancosu cerca il tris su punizione ma la palla si abbassa troppo tardi. {agg. di Stefano Belli}

ARMELLINO FIRMA IL RADDOPPIO!

Alla mezz’ora del primo tempo è cambiato nuovamente il parziale al Via del Mare tra Lecce e Padova con la formazione di Liverani in vantaggio per 2 a 0. La reazione dei biancoscudati, di fatto, non c’è stata: ogni volta che l’undici di Foscarini si affaccia timidamente in avanti, puntualmente i padroni di casa ripartono in contropiede. E al 28′ i lupi salentini raddoppiano con la bellissima azione personale di Armellino che si accentra, salta un paio di avversari e dal limite dell’area fa partire un sinistro chirurgico che non lascia scampo a Perisan: palla che si infila nell’angolino e ancora una volta rivedibile (per usare un eufemismo) la difesa ospite che continua a concedere praterie intere agli avversari. {agg. di Stefano Belli}

INCORNATA VINCENTE DI SCAVONE!

L’arbitro Volpi ha dato il via alle ostilità tra Lecce e Padova che si affrontano nella diciassettesima giornata di Serie B 2018-19: al decimo del primo tempo il punteggio vede la compagine salentina in vantaggio per 1 a 0. Al Via del Mare i padroni di casa vanno subito all’attacco: in caso di successo la formazione allenata da Fabio Liverani tornerebbe al secondo posto in classifica, alle spalle del Palermo capolista. Anche gli euganei, però, sono obbligati a vincere per staccare il Livorno fanalino di coda, quindi le premesse per assistere a un match combattuto e avvincente ci sono tutte. Al 6′ i lupi salentini chiedono un calcio d’angolo, il direttore di gara non è dello stesso avviso, il tiro dalla bandierina arriva comunque un paio di minuti più tardi e viene sfruttato nel migliore dei modi da Scavone che con un gran colpo di testa gonfia la rete e sblocca la contesa, male la difesa biancoscudata che ha concesso troppo spazio al numero 30 che ha potuto così punire gli ospiti. {agg. di Stefano Belli}

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Lecce Padova non sarà disponibile: la partita di Serie B, come tutte quelle del campionato cadetto ad esclusione dell’anticipo, è infatti esclusiva di DAZN. Per seguirla dovrete abbonarvi al servizio e usufruire di apparecchi mobili come PC, tablet o smartphone per la diretta streaming video; in alternativa potrete sfruttare il collegamento alla televisione tramite Chromecast, oppure installare l’applicazione DAZN su una smart tv che abbia la connessione a internet.

FORMAZIONI UFFICIALI!

Finalmente stiamo per vivere la diretta di Lecce Padova: diamo prima un rapido sguardo a quelle che sono le principali statistiche raccolte da salentini e biancoscudati prima di questa partita. I gol del Lecce sono 26, quelli del Padova 15. 12 a 11 le occasioni create in favore del Lecce. I tiri totali sono 163 del Lecce contro i 174 del Padova. La percentuale passaggi è di 76% Lecce contro il 73% Padova. Le sanzioni disciplinari sono 35 per il Lecce e 40 per il Padova. Il Lecce fino ad oggi ha raccolto 7 vittorie, 5 pareggi e 4 sconfitte, mentre il Padova ha 2 vittorie 5 pareggi e 8 sconfitte. Eccoci ora al via: presentiamo le formazioni ufficiali e poi ci mettiamo comodi per stare a vedere quello che succederà in Lecce Padova, che comincia tra pochi minuti! LECCE: Vigorito, Petriccione, Mancosu, Palombi, Meccariello, Falco, Venuti, Lucioni, Calderoni, Armellino, Scavone. PADOVA: Merelli, Contessa, Serena, Trevisan, Ceccaroni, Pinzi, Capelli, Mazzocco, Bonazzoli, Capello, Salviato. (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Verso la diretta di Lecce Padova, possiamo adesso indagare la storia di questa partita che vanta un totale di 21 precedenti prima del match atteso per oggi nella diciassettesima giornata di Serie B. Il bilancio complessivo sorride al Padova, dal momento che i veneti hanno raccolto otto vittorie a fronte dei sei successi del Lecce più sette pareggi; sono comunque numeri piuttosto equilibrati, come quelli delle reti segnate che vedono in vantaggio il Padova per 25-22. Naturalmente però i numeri cambiano se considerassimo solamente le partite disputate in casa del Lecce. La curiosità è che in Puglia non c’è mai stato un pareggio: sei vittorie dei padroni di casa e quattro colpaccio del Padova su dieci precedenti, mentre di contro a Padova il Lecce ha conquistato sette pareggi ma non ha mai vinto, perché per il resto troviamo quattro successi dei veneti. L’ultimo precedente è recentissimo: il 26 maggio 2018 le due squadre si sono affrontate per la Supercoppa di Serie C e il Padova vinse a Lecce per 0-1 grazie al gol al 15’ minuto di Daniel Cappelletti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL PROTAGONISTA

Andando a caccia del potenziale protagonista di Lecce Padova, lo individuiamo in Luca Belingheri: trequartista di 35 anni, è un veterano del nostro calcio e in tante stagioni sui campi di diverse categorie ha vestito più di una maglia, togliendosi belle soddisfazioni. La prima a lanciarlo è stata l’Alzano Virescit, ma il grande calcio Belingheri lo ha conosciuto nell’AlbinoLeffe; poi Ascoli, Torino e Livorno prima di un prestito a Cesena. A Padova gioca dall’estate 2017: scelto come uomo di esperienza per la Serie C, ha guidato i biancoscudati alla promozione nel campionato cadetto segnando anche 4 gol. In questa stagione non ha ancora segnato: appena 8 partite (e una in Coppa Italia) ma la sua esperienza potrà essere molto utile anche e soprattutto su un campo difficile come il Via del Mare. Belingheri, ricordiamo, può giocare da trequartista come oggi viene utilizzato nel Padova ma anche da mezzala, ruolo che in particolare ha occupato nei lunghi trascorsi al Livorno e nella stagione nel Modena, poco fortunata per la squadra ma buona dal suo punto di vista. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ARBITRO

Manca sempre meno alla diretta di Lecce Padova, partita che dunque vedrà la direzione arbitrale del signor Manuel Volpi; a completare il ruolino di marcia di Volpi in questa stagione anche una gara arbitrata in Coppa Italia tra Carpi e Ternana. L’arbitro della sezione di Arezzo sarà coadiuvato dai giudici di linea Raspollini e Mokhtar, mentre come IV° uomo è stato designato Camplone. I numeri delle precedenti gare arbitrate da Manuel Volpi mettono in evidenza 29 cartellini gialli e nessun cartellino rosso, con quattro rigori concessi, due dei quali nel corso della gara della terza giornata disputata tra Verona e Carpi, entrambi concessi ai veneti e trasformati da Pazzini per il 4 – 1 finale dei padroni di casa. Un rigore anche nella gara tra Padova e Pescara finita in parità con il punteggio di 2 – 2 ed uno in quella della 14esima giornata tra Foggia e Venezia, con risultato finale di 1 – 1. Un incrocio per entrambe le formazioni con pareggio per il Padova e sconfitta casalinga per il Lecce. (agg. di Claudio Franceschini)

LECCE PADOVA, 17° GIORNATA DI SERIE B

Lecce Padova, partita diretta dal signor Volpi, si gioca per la diciassettesima giornata del campionato di Serie B 2018-2019, ed è in calendario alle ore 15:00 di domenica 23 dicembre. Le due squadre sono entrambe neopromosse e lo scorso anno sono riuscite a dominare il loro rispettivo girone; trovatesi però in cadetteria hanno percorso strade diverse, e adesso la classifica ci dice che mentre il Lecce occupa il terzo posto, potendo ampiamente pensare alla promozione diretta per un doppio salto di categoria, il Padova si ritrova penultimo e dovrà fare molto per evitare la retrocessione diretta, guadagnando almeno i playout se non addirittura salvarsi direttamente. Staremo quindi a vedere quello che succederà nella diretta di Lecce Padova, una partita che si preannuncia davvero interessante.

RISULTATI E PRECEDENTI

Non si può evitare di considerare, parlando della diretta di Lecce Padova, il fatto che i salentini abbiano impiegato sei anni per tornare a giocare in Serie B (meglio: per arrivarci, visto che nel 2012 erano in A e d’ufficio hanno sceso un’altra categoria); quasi come se avessero fretta di recuperare il tempo perduto hanno lanciato un grande sprint che, anche grazie al ritmo non eccezionale delle big, li ha portati in zona playoff e a appunto vicini alle prime due posizioni. Sono già sette le vittorie stagionali dei giallorossi, che adesso però attraversano un mini-periodo difficile: pareggio a reti bianche contro il Perugia e sconfitta a Brescia, cosa che ha portato al sorpasso delle rondinelle. Certo Fabio Liverani non può lamentarsi, perchè in un campionato così lungo una fase meno brillante ci sta; è decisamente più complicata la situazione del Padova (reduce dal turno di riposo, e dunque in campo dopo due settimane), che dopo la bella vittoria di Ascoli ha perso tre partite consecutive, due delle quali in casa e lasciando punti importanti contro avversarie dirette per la salvezza. Dunque l’esordio vincente di Claudio Foscarini non ha poi trovato un seguito, e adesso la classifica non è delle migliori; bisognerà provare a tornare al successo, ma le partite vinte dai biancoscudati in questo campionato sono appena due.

PROBABILI FORMAZIONI LECCE PADOVA

Nelle probabili formazioni di Lecce Padova, scopriamo che Liverani potrebbe cambiare qualcosa: i centrali difensivi davanti a Vigorito saranno sempre Meccariello e Lucioni, ma a destra potrebbe tornare Fiamozzi con Bovo confermato dall’altra parte. In mediana Arrigoni insidia la maglia di Armellino; più certi di essere titolari sono Scavone e Petriccione, e anche Marco Mancosu che come sempre agirà sulla trequarti. Il tandem offensivo vedrà la presenza di La Mantia, reduce dal sesto gol in campionato; con lui però potrebbe esserci Palombi, pronto a sostituire Falco. Nel Padova Cappelletti deve scontare la squalifica: Salviato può agire a destra, confermando così il terzino sinistro Contessa e la coppia centrale Capelli-Trevisan, che giocherà a protezione di Perisan. Nel reparto di mezzo Pinzi sarà il playmaker, con Pulzetti da una parte e Della Rocca che potrebbe essere l’altra mezzala. Con questo sistema, Clemenza potrebbe tornare sulla trequarti dove si gioca il posto con il più esperto Belingheri; un bel ballottaggio che Foscarini dovrà risolvere, mentre davanti si dovrebbe puntare ancora su Federico Bonazzoli e Alessandro Capello con Chinellato che scalpita dalla panchina.

QUOTE E PRONOSTICO

Vantaggio netto per i salentini nelle quote previste per Lecce Padova: l’agenzia di scommesse Snai ha indicato un valore pari a 1,70 volte la somma giocata per il segno 1 che identifica la vittoria dei padroni di casa. Il segno X regola come sempre il pareggio e vi permetterebbe di guadagnare 3,40 volte quello che avrete pensato di mettere su piatto, mentre l’eventualità del segno 2 per il successo esterno del Padova, con questo bookmaker, prevede una vincita di 5,25 volte la puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA