Diretta/ Roma-Sassuolo (risultato finale 3-1) info streaming video e tv: accorcia Babacar

Diretta Roma Sassuolo, streaming video e tv: partita speciale per Eusebio Di Francesco che incrocia passato e figlio, delicata per i giallorossi che devon risalire la classifica di Serie A.

26.12.2018, agg. alle 19:54 - Claudio Franceschini
Perotti_SassuoloRoma
Diretta Roma Sassuolo, Serie A 18^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA ROMA SASSUOLO (RISULTATO FINALE 3-1): ACCORCIA BABACAR

Con tre gol di vantaggio, la Roma chiude in scioltezza il match interno contro il Sassuolo, ritrovando i tre punti dopo il ko a Torino contro la Juventus. Per i giallorossi buone notizie anche dall’infermeria con il ritorno in campo di Dzeko, che ha avuto anche due buone occasioni per fissare il risultato sul 4-0, senza riuscire però a punire Consigli. Il Sassuolo nell’ultimo quarto d’ora mollato gli ormeggi, in un match ormai definitivamente segnato dopo il 3-0 di Zaniolo, con gli emiliani che hanno mancato per pochi millimetri il pareggio nel primo tempo, in una partita che la Roma è stata abile a chiudere definitivamente dopo il mancato autogol di Schick. Nei 3′ di recupero arriva però il gol della bandiera del Sassuolo, che dopo aver mancato con Federico Di Francesco una facile occasione, va a segno con Babacar, ben lanciato sul filo del fuorigioco da Locatelli. Per Di Francesco tre punti che rendono più solida la panchina e gli permettono di avvicinare il Milan di due punti in zona Europa. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Roma Sassuolo è prevista sui canali della televisione satellitare: solo i possessori di un abbonamento potranno dunque seguire la partita, che andrà in onda nello specifico su Sky Sport Serie A (numero 202) e Sky Sport 252. Inoltre i clienti Sky avranno la possibilità di attivare il servizio Sky Go per seguire la partita in diretta streaming video: dovranno collegare fino ad un massimo di due apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone ai dati del proprio abbonamento, senza costi aggiuntivi.

ZANIOLO PARTECIPA ALLA FESTA

All’11’ Schick manca la doppietta personale, irrompendo di testa su una punizione di Florenzi ma depositando di fatto il pallone tra le braccia di Consigli. Al 13′ primo cambio per i neroverdi col figlio dell’allenatore della Roma, Federico Di Francesco, che prende il posto di Djuricic. Quindi Berardi cerca la punizione di potenza, senza fortuna. La Roma è ormai comunque padrona del gioco e trova il tris al 14′: Zaniolo realizza un gran gol eludendo la guardia di Ferrari e di Consigli in uscita, battendo il portiere avversario con un raffinato tocco sotto. Con poco meno di mezz’ora al novantesimo, la partita sembra ormai senza storia con la Roma avanti di tre reti sul Sassuolo. (agg. di Fabio Belli)

FERRARI MURA SU UNDER

E’ iniziato il secondo tempo tra Roma e Sassuolo. Primo tempo con i giallorossi implacabili negli spazi lasciati dal Sassuolo, prima Schick si è incuneato facendosi stendere da Ferrari e guadagnandosi il rigore che Perotti ha trasformato, poi l’attaccante ceko ha raddoppiato, scattando sempre sul filo del fuorigioco, depositando in rete a porta sguarnita dopo aver saltato Consigli. C’è però il giallo del quasi-autogol proprio di Schick, che ha deviato in rete un pallone che sembrava dentro, ma non per la goal-line technology: alla review al computer, l’immagine mostra un pallone che sembra praticamente al di là della linea, anche se per pochi millimetri la tecnologia potrebbe aver salvato la Roma vedendo qualcosa impossibile da stabilire ad occhio nudo. La Roma ha iniziato comunque con buon piglio la ripresa, con una potente conclusione di Under al 3′ che avrebbe potuto creare guai a Consigli, ma Ferrari è riuscito a ribattere. Al 5′ azione manovrata tra Schick, Perotti e Kolarov, efficace l’intervento di Consigli. (agg. di Fabio Belli)

ZANIOLO SFIORA IL TRIS

Al 27′ arriva il primo cartellino giallo della partita, con Florenzi sanzionato per un fallo su Dell’Orco. Alla mezz’ora Roma vicina al tris con una gran botta in diagonale di Zaniolo che supera Consigli ma non trova lo specchio della porta. Il Sassuolo messo alle strette prova ad alzare i ritmi, al 35′ Manolas è molto attento su un intervento in anticipo su Babacar, quindi un cross interessante di Dell’Orco non trova compagni appostati nell’area giallorossa. Tentativo velleitario di Bourabia dalla distanza, quindi nel finale di tempo prima Schick e poi Under perdono una buona occasione per partire in contropiede, quindi Consigli è attento nel respingere una conclusione di Perotti. Dopo 2′ di recupero si va negli spogliatoi con la Roma in vantaggio 2-0 sul Sassuolo allo stadio Olimpico. (agg. di Fabio Belli)

SCHICK SFIORA L’AUTOGOL E POI RADDOPPIA

Il gol subito su rigore chiama il Sassuolo ad una reazione, con una punizione battuta da Berardi all’11’ che costringe Nzonzi a ripiegare in calcio d’angolo. Cross di Kolarov da una parte e di Djuricic dall’altra che non trovano però i rispettivi compagni di squadra pronti in area, quindi al 16′ è attento Ferrari nell’opporsi col corpo a una conclusione del solito Schick, che viene cercato spesso in profondità dai giallorossi. Al 18′ Under prova a mettere nel mezzo un pallone senza trovare ancora una volta collaborazione, subito dopo è Berardi a rendersi protagonista di un’interessante incursione nell’area giallorossa, guadagnando un calcio d’angolo. Sulla battuta del corner c’è la deviazione di Schick che rischia l’autogol, ma il pallone rimbalza sulla linea senza entrare in porta: ci sono in realtà dubbi sul replay, ma l’orologio di Giacomelli non suona con l’avviso della goal line technology. Al 23′ la Roma raddoppia: Schick scatta sul filo del fuorigioco, salta anche Consigli e firma il 2-0 per i giallorossi. (agg. di Fabio Belli)

LA SBLOCCA PEROTTI SU RIGORE!

Dopo 8′ nel primo tempo Roma già in vantaggio contro il Sassuolo: la partita era iniziata con un errato rinvio di Olsen che si era trasformato in un assist per Berardi, che ha battuto a rete col portiere svedese che è riuscito però a rimediare con un gran colpo di reni. La Roma però come detto trova subito il vantaggio, lungo lancio di Florenzi per Schick che viene steso da Ferrari: c’è dubbio su dove il fallo sia avvenuto, se dentro o fuori l’area di rigore. L’arbitro Giacomelli dopo aver atteso il VAR conferma il rigore e l’ammonizione per il difensore neroverde, sul dischetto va lo specialista Diego Perotti che porta la squadra di Di Francesco sull’1-0 all’Olimpico contro gli emiliani. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Roma Sassuolo comincia fra pochissimo: possiamo leggere le formazioni ufficiali, ma prima diamo spazio a qualche numero che potrebbe aiutarci ad inquadrare la sfida di Serie A che andrà in scena naturalmente allo stadio Olimpico della capitale. I giallorossi allenati da Eusebio Di Francesco sono avanti nei gol fatti (29-27), mentre le difese sono in perfetta parità (23-23). La Roma ha scagliato più tiri totali (221-176) e in porta (127-87) rispetto agli emiliani di Roberto De Zerbi, oltre a prevalere negli attacchi (968-856) e nei calci d’angolo (99-92). Il Sassuolo si rifà con gli interessi nel possesso palla medio per partita (27’19” contro 26’42”) che è superiore finora a quello avuto dalla Roma, ma ha commesso una maggiore quantità di infrazioni (241-190). Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Roma Sassuolo avrà inizio! ROMA (4-2-3-1): Olsen; Florenzi, Manolas, Fazio, Kolarov; Cristante, Nzonzi; Cengiz Under, Zaniolo, Perotti; Schick. All.: Di Francesco. SASSUOLO (4-3-3): Consigli; Marlon, Lemos, G. Ferrari, Dell’Orco; Bourabia, Magnanelli, Djuricic; D. Berardi, Babacar, Brignola. All.: De Zerbi. (agg. di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO GIACOMELLI

Roma Sassuolo, una delicata partita che vale un potenziale accesso nelle coppe europee, sarà diretta come già detto dal signor Piero Giacomelli, che fa parte della sezione AIA di Trieste. Il quarantunenne friulano ha finora diretto otto gare in serie A ed è affiancato in questa occasione dagli assistenti Di Iorio e Santoro e da Pillitteri come quarto uomo. Ghersini alla VAR e Fiorito come assistente. Giacomelli ha mostrato in questa stagione in serie A 25 cartellini gialli e un cartellino rosso, concedendo in due occasioni il tiro dal dischetto. Per il direttore di gara triestino un incrocio in precedenza con il Sassuolo, sconfitta in casa con il Milan, e nessuno per la Roma. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Roma Sassuolo viene diretta allo stadio Olimpico dal signor Giacomelli: le due squadre scendono in campo alle ore 18:00 di mercoledì 26 dicembre per uno dei primi tre posticipi nel Boxing Day, grande novità del campionato di Serie A 2018-2019 e che corrisponde alla diciottesima giornata. E’ soprattutto il giorno di Eusebio Di Francesco: l’attuale allenatore della Roma ritrova (come già successo lo scorso anno) quel Sassuolo che ha portato in Serie A, alla salvezza e a una storica partecipazione al girone di Europa League. Non solo, il tecnico ha un faccia a faccia con il figlio Federico, che lo scorso anno giocava nel Bologna. Se invece parliamo del campo, le due squadre sono vicinissime in classifica: è soprattutto “colpa” dei giallorossi che non stanno tenendo il passo delle ultime stagioni, hanno avuto tanti problemi di infortuni e faticano soprattutto in fase difensiva. La sconfitta di sabato contro la Juventus li ha fatti scivolare nuovamente al di fuori della zona che qualifica in Europa League; i neroverdi invece hanno fatto un punto contro il Torino, deludente perché ottenuto in casa ma anche utile per tornare davanti e confermare i propri obiettivi. Sarà allora interessante stabilire quello che succederà nella diretta di Roma Sassuolo, di cui andiamo ora a presentare quelle che potrebbero essere le probabili formazioni in campo allo stadio Olimpico.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA SASSUOLO

Ci sono buone notizie per Di Francesco in Roma Sassuolo: gli infortunati sono praticamente tutti disponibili, poi ci sarà da vedere chi sarà in campo dal primo minuto. Davanti a Olsen dovrebbe essere confermata la coppia centrale formata da Manolas e Fazio, mentre a destra Florenzi tornerà a fare il terzino e Kolarov rimane in vantaggio per la corsia mancina; mediana ancora con Cristante e Nzonzi, De Rossi potrebbe avere uno spezzone nel secondo tempo e così potrebbe essere per Pastore o Lorenzo Pellegrini, se saranno in panchina. Zaniolo rimane il favorito per agire alle spalle di Dzeko, che dovrebbe tornare nel ruolo di prima punta; chi potrebbe giocare subito è Perotti, che sarebbe impiegato a sinistra con Cengiz Under che andrebbe dall’altra parte, naturalmente rimane vivo il ballottaggio con Justin Kluivert. Nel Sassuolo mancherà Rogério per squalifica, dunque a sinistra dovrebbe allargarsi Bourabia con la conferma di Lirola a sinistra e Magnanelli favorito su Duncan per affiancare Sensi in mezzo; Federico Di Francesco gioca nel tridente con Babacar e Domenico Berardi, in difesa invece si va verso la conferma della linea con Marlon, Gian Marco Ferrari e Magnani a protezione di Consigli, la sorpresa potrebbe essere rappresentata da Lemos o Peluso in campo dal primo minuto.

QUOTE E PRONOSTICO

Roma Sassuolo è una partita che secondo l’agenzia di scommesse Snai vede i giallorossi partire con il netto vantaggio: basta valutare il fatto che il segno 1, che identifica la vittoria interna, vale 1,60 volte la somma messa sul piatto mentre l’eventualità del successo neroverde, regolato dal segno 2, ha un valore di 5,50 volte la puntata. Con il segno X per il pareggio questo bookmaker vi farebbe invece guadagnare una cifra pari a 4,00 volte quello che avrete deciso di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA