Diretta/ Spal Udinese (risultato finale 0-0) info streaming video e tv: finale a reti bianche

Diretta Spal Udinese, streaming video e tv: al Mazza si gioca una partita davvero delicata per la salvezza in Serie A, tra due squadre che stanno faticando a ritrovare la vittoria.

26.12.2018, agg. alle 19:53 - Claudio Franceschini
Spal_gruppo_esultanza_Parma_lapresse_2018
Probabili formazioni Milan Spal (Foto LaPresse)

DIRETTA SPAL UDINESE (FINALE 0-0): FINALE A RETI BIANCHE

Non si è sbloccato alla fine il risultato tra Spal e Udinese. 4′ di recupero con la Spal che ha giocato la parte finale della partita protesa in attacco, ma l’occasione migliore è stata una conclusione di Felipe alla mezz’ora, un colpo di esterno finito di poco fuori bersaglio rispetto alla porta difesa da Musso. Viene ammonito Mandragora nell’Udinese, mentre nella Spal l’ingresso in campo di Paloschi al posto di Floccari non porta la scossa desiderata da Semplici. Si chiude con un pari a reti bianche che porta la Spal a quota 17 punti, a +4 dal Bologna terzultimo, l’Udinese si porta invece a due lunghezze di distanza dai felsinei e resta con quattro punti di vantaggio sul Frosinone penultimo. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Spal Udinese è riservata esclusivamente ai possessori del pacchetto Calcio sulla televisione satellitare: il canale è Sky Sport 253, con la possibilità di acquistare il singolo evento utilizzando il codice 419481. In alternativa sarà come sempre disponibile l’applicazione Sky Go, grazie alla quale attivare il servizio di diretta streaming video, che non comporta costi aggiuntivi, utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone.

OUT LAZZARI PER INFORTUNIO

Scorrono i minuti ma anche nel secondo tempo non arrivano i gol tra Spal e Udinese. Al 5′ della ripresa viene ammonito De Paul tra le fila friulane, l’attaccante argentino era diffidato e sarà costretto a saltare l’ultimo match del girone d’andata. Al 9′ è attento il portiere bianconero Musso nell’intercettare un cross di Missiroli, con i friulani che riescono ad essere più aggressivi ed efficaci in fase offensiva rispetto a uno scialbo primo tempo. Al 10′ Stryger Larsen cerca la conclusione di precisione, senza fortuna, la Spal dal canto suo si spegne sistematicamente ai sedici metri, senza trovare guizzi per pungere davvero offensivamente. Al 22′ tegola importante per il tecnico della Spal, Semplici, che perde uno dei suoi uomini migliori. Lazzari deve lasciare il campo dopo uno scontro di gioco, sostituito da Costa: il risultato allo stadio Paolo Mazza è sempre bloccato sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

AMMONITO SCHIATTARELLA

Si è chiusa a reti bianche la prima frazione di gioco tra Spal e Udinese allo stadio Paolo Mazza di Ferrara. La traversa colpita da Petagna subito dopo il quarto d’ora di gioco resta la migliore occasione prodotta dalle due squadre, con la Spal che non ha saputo far valere la propria supremazia territoriale. Musso esce tempestivamente al 32′ su un tentativo d’incursione di Valoti per i padroni di casa, quindi al 37′ arriva la prima ammonizione della partita, con la sanzione comminata a Schiattarella per un fallo su De Paul. Proprio Schiattarella nel finale di tempo prova a impensierire Musso dalla distanza, ma il portiere argentino della Spal blocca senza problemi. Risponde De Paul da oltre venti metri nel recupero, Gomis non è elegantissimo ma efficace nella risposta e si va dunque al riposo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli)

TRAVERSA DI PETAGNA!

E’ iniziata la sfida allo stadio Paolo Mazza con la Spal che si dimostra subito in partita, aggressiva e concentrata. Ci sono però molti falli che spezzettano il ritmo di gara, senza grandi occasioni da gol nelle prime battute di gioco. Al 13′ però l’Udinese mette la testa fuori dal guscio con un’incursione di Lasagna che trova l’anticipo di Bonifazi, provvidenziale per la Spal per evitare la battuta a rete di Pussetto. La prima grande occasione da gol per la Spal arriva al 16′, con un calcio di punizione battuto da Petagna che va a stamparsi sulla traversa a Musso praticamente già battuto. La Spal insiste con un’incursione di Lazzari che non trova però compagni appostati in area, a metà primo tempo il risultato è ancora fermo sullo 0-0 allo stadio Paolo Mazza. (agg. di Fabio Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

In vista di Spal Udinese, che avrà inizio fra pochissimi minuti, possiamo adesso analizzare qualche statistica sulle due formazioni che daranno vita a una partita di sicuro interesse per la lotta salvezza in questa Serie A. Le due compagini che andranno in campo allo stadio Paolo Mazza di Ferrara sono in parità nei gol realizzati (14-14), ma i friulani hanno una difesa leggermente migliore (23-25). I ferraresi di mister Leonardo Semplici sono in vantaggio rispetto all’Udinese di Davide Nicola per quanto riguarda le conclusioni in porta (72-67), gli attacchi portati (795-694), il possesso palla medio per partita (26’03” contro 22’31”) e i corner tirati (90-71). L’Udinese risponde essendo avanti alla Spal nel numero dei tiri totali (157-154) e con meno falli commessi (202-214). Adesso però basta numeri, è giunto il momento di pensare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali, poi Spal Udinese avrà inizio! SPAL (3-5-2): A. Gomis; Bonifazi, Cionek, Felipe; M. Lazzari, Valoti, Schiattarella, Missiroli, Fares; Floccari, Petagna. Allenatore: Leonardo Semplici UDINESE (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Nuytinck; D’Alessandro, Fofana, Mandragora, De Paul, Stryger Larsen; Pussetto, Lasagna. Allenatore: Davide Nicola (agg. di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Spal Udinese, come abbiamo visto, verrà diretta dal signor Daniele Doveri: a lui è stata affidata questa partita che vale per la diciottesima giornata della Serie A, un incrocio delicato per la salvezza che dunque potrebbe avere bisogno di una conduzione ferma e senza troppe sbavature, magari con qualche cartellino giallo a sedare animi che dovessero eventualmente scaldarsi. Per l’esperto direttore di gara laziale, alla sua settima stagione nella massima serie in cui arriva oggi alla nona designazione, i due guardialinee saranno Lo Cicero e Manganelli con Baroni come IV° uomo. Alla VAR Pasqua, con assistente Mondin. Nelle direzioni precedenti in questa stagione Doveri ha incrociato solo la Spal, nel pareggio casalingo per 2-2 con il Cagliari, mentre esordisce con la formazione friulana. Lo score stagionale di Daniele Doveri vede 32 gialli, due espulsioni e altrettanti calci di rigore. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Spal Udinese verrà diretta dal signor Doveri e, alle ore 18:00 di mercoledì 26 dicembre, è uno dei posticipi nella diciottesima giornata del campionato di Serie A 2018-2019. Il grande fascino del Boxing Day è arrivato anche in Italia, sulla scia di quanto accade da sempre in Inghilterra; nella penultima di andata del massimo campionato lo stadio Mazza ospita una sfida davvero delicata per la salvezza. Leggermente meglio la Spal in termini di classifica, ma gli estensi arrivano dalla sconfitta di misura rimediata a Napoli e non vincono da ben otto partite, avendone pareggiate la metà e non essendo più riusciti ad elevare il loro livello di gioco. Non sta tanto meglio l’Udinese, che anzi al momento sarebbe l’ultima squadra a salvarsi; dopo aver battuto la Roma, Davide Nicola ha pareggiato due volte con altrettante sconfitte. Se non altro aver fermato il Frosinone ha avuto effetti positivi sulla classifica, ma è anche vero che si è trattato di un’occasione persa per volare a +8 su una concorrente diretta; a proposito di diretta, vedremo cosa succederà oggi in quella di Spal Udinese che inizia tra poco.

PROBABILI FORMAZIONI SPAL UDINESE

Nelle probabili formazioni di Spal Udinese scopriamo che Leonardo Semplici è costretto a cambiare: fuori Djourou per infortunio e Kurtic per squalifica, Missiroli non è al top e allora in difesa torna titolare Vicari insieme a Thiago Cionek e Felipe, con Alfred Gomis portiere. A centrocampo invece ci sarà una nuova occasione per Valoti: confermato Valdifiori in cabina di regia, ci sarà anche Schiattarella che però giocherà come mezzala. Sulle corsie come al solito sono favoriti l’insostituibile Manuel Lazzari e Fares; nella coppia offensiva salvo sorprese dovrebbe tornare Petagna dal primo minuto, ballottaggio per il suo partner che però dovrebbe essere vinto da Antenucci, che dunque spingerà verso la panchina l’ex di giornata Paloschi. L’Udinese risponde con un 3-5-2: la squalifica di Behrami fa fare un passo indietro a De Paul, dunque davanti con Lasagna giocherà Pussetto. A centrocampo sono ovviamente confermati Fofana e Mandragora (reduce dallo splendido gol segnato domenica); sulle corsie Ter Avest e D’Alessandro, ma attenzione a Stryger Larsen che potrebbe avanzare il suo raggio d’azione a destra qualora Nicola decidesse di inserire Opoku nel terzetto difensivo che, davanti a Juan Musso, sarà completato da Troost-Ekong e Nuytinck.

QUOTE E PRONOSTICO

Partita delicata, Spal Udinese è stata quotata dall’agenzia di scommesse Snai che indica nella formazione estense quella favorita: vale 2,40 volte la somma messa sul piatto il segno 1 per la vittoria interna, mentre siamo a 3,10 volte il valore della puntata per il segno 2, che identifica il successo dei friulani. Il quadro comunque ci presenta una sfida equilibrata; a tale proposito dobbiamo dire che il segno X che regola il pareggio vi permetterebbe di guadagnare una cifra pari a 3,15 volte il valore della puntata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA