Letizia Paternoster, caduta e grande paura nella Madison femminile di ciclismo/ Video, nessuna frattura ma…

La spaventosa caduta di Letizia Paternoster durante la Madison femminile di ciclismo ha creato grande paura in tutto l’ambiente sportivo.

03.12.2018 - Matteo Fantozzi
Letizia Paternoster, caduta e grande paura nella Madison femminile di ciclismo

La spaventosa caduta di Letizia Paternoster durante la Madison femminile di ciclismo ha creato grande paura in tutto l’ambiente sportivo. La ragazza per fortuna non ha riportato nessuna frattura e sta bene, dall’incidente è infatti uscita solo con dei dolori al costato per la forte contusione. Paternoster stava partecipando alla coppa del mondo di ciclismo su Pista a Berlino quando ieri in curva ha improvvisamente perso il controllo della sua bici, terminando sulle protezioni a bordo pista. Ieri sera era stata portata in ospedale e già rimandata in albergo dopo gli accertamenti del caso e la constatazione di un problema di poco rilievo. Ovviamente per Letizia rimane lo shock di una caduta spaventosa nella quale era stata lei la prima a pensare a qualcosa di più grave di alcune semplici contusioni. Le ultime notizie parlano di una ripresa dell’attività agonistica già tra pochi giorni, con lo stop che al momento rimane solamente precauzionale e non necessario per conseguenze mediche.

Clicca qui per il video della caduta

Letizia Paternoster, caduta e grande paura nella Madison femminile di ciclismo: la sua carriera

Per fortuna Letizia Paternoster sta bene dopo la brutta caduta di ieri. La ragazza è una delle più importanti promesse del ciclismo femminile italiano e non solo. A diciannove anni ha già dimostrato di avere grande talento e la personalità per partecipare a grandissimi appuntamenti. Nata a Cles il 22 luglio del 1999 è una pistard professionista che recita un ruolo importante nel team Astana Women’s. Dalla prossima stagione passerà alla Trek Women però come già annunciato. Nonostante sia molto giovane ha già vinto 15 medaglie d’oro tra Europei su pista, Mondiali junior, Europei Under 23 e Festival Olimpico della gioventù europea. Ha realizzato anche il record del mondo nell’inseguimento a squadre juniores durante i campionati europei su pista di due anni fa insieme alle colleghe Elisa Balsamo, Chiara Consonni e Martina Stefani. La passione del ciclismo gli è stata trasmessa da suo padre e suo fratello grandi appassionati di questo sport.

Il video della caduta



© RIPRODUZIONE RISERVATA