Diretta Milano Gran Canaria/ Risultato finale 86-94, info streaming: Paulì decisivo nel finale (Eurolega)

Diretta Olimpia Milano Gran Canaria, streaming video e tv: la Armani Exchange vuole rialzare la testa dopo due sconfitte e affronta la matricola spagnola al Mediolanum Forum.

06.12.2018, agg. alle 22:48 - Claudio Franceschini
Mike_James_Olimpia_Milano_Bologna_lapresse_2018
Diretta Olimpia Milano Gran Canaria, Eurolega 11^ giornata (Foto LaPresse)

DIRETTA MILANO-GRAN CANARIA (FINALE 86-94): PAULI’ DECISIVO NEL FINALE

Ha provato a gettare il cuore oltre l’ostacolo l’Olimpia Milano, con otto punti di svantaggio da rimontare nell’ultimo quarto contro Gran Canaria. Grazie a Mike James prima e con una tripla di Kuzminskas poi i padroni di casa tornano vicini agli spagnoli, prima sul 77-79 e poi sull’80-82. Ma è stato in questo momento che probabilmente Gran Canaria ha meritato la vittoria, riuscendo di nuovo ad allungare, chiudendo sull’86-94 con una spettacolare rovesciata di Paulì, che ha preso letteralmente in mano la squadra nelle battute conclusive e decisive del match. Terza sconfitta consecutiva per Milano, è Gran Canaria che riesce a reagire al suo recente brutto periodo, mentre lo score dei meneghini arriva a sei vittorie e cinque sconfitte in questa Eurolega. (agg. di Fabio Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Sappiamo ormai che l’Eurolega non è trasmessa in diretta tv, dunque Olimpia Milano Gran Canaria è un appuntamento che gli appassionati di basket potranno seguire soltanto tramite la piattaforma Eurosport Player: con un abbonamento al servizio si potranno seguire tutte le partite del torneo in diretta streaming video, utilizzando apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone. Sul sito ufficiale www.euroleague.net troverete invece tutte le informazioni utili sulla sfida del Mediolanum Forum, come il tabellino play-by-play e le statistiche dei giocatori.

DIRETTA OLIMPIA MILANO-GRAN CANARIA (LIVE 63-71): DISTANZE MANTENUTE

Il terzo quarto conferma l’affanno dell’Olimpia Milano nel gestire la situazione, con Gran Canaria che dopo lo strappo appena prima dell’intervallo che potrebbe rivelarsi decisivo. Gli spagnoli riescono a mantenere le distanze in maniera efficace, anche se Milano dimostra di non volersi arrendere, con una tripla di Bertans che vale il 51-55. Tillie però è sempre straripante per la formazione iberica, e grazie a lui sul 51-61 Gran Canaria si porta a +10 sul 51-61, allargando la forbice del massimo vantaggio della partita. E’ proprio Tillie ad ergersi protagonista del terzo quarto, ed una sua tripla porta il punteggio sul 53-64 e sul +11 per gli ospiti. Bertans va a segno sui liberi ma Gran Canaria risponde subito con una tripla di Oliver volando a +12 sul 55-67, vantaggio che passa a +14 dopo i liberi di Baez. L’Olimpia respira con i liberi di Gudaitis e Oliver, quindi riesce a chiudere il parziale del terzo quarto sul 23-23, ma Gran Canaria con tre quarti di match alle spalle conduce 63-71 e sembra a un passo dalla vittoria. (agg. di Fabio Belli)

ALLUNGANO GLI SPAGNOLI

Continuano a giocarsela punto a punto l’Olimpia Milano e Gran Canaria nel match di Eurolega di questa sera. Un’azione fulminea degli spagnoli con contropiede chiuso da Evans porta il punteggio sul 27-30, con Gran Canaria che mantiene le distanze e con Pasecniks si porta a +5 sul 34-39. Milano riesce comunque ad imbastire una reazione quando Radicevic porta Gran Canaria al massimo vantaggio sul 36-43. Reagisce Milano ed una tripla di Micov porta il punteggio sul 40-43, ma è in questo momento che gli iberici riescono a piazzare l’allungo, con Eriksson che regala il nuovo massimo vantaggio a Gran Canaria sul 40-48, che è il punteggio con il quale le squadre vanno all’intervallo: la seconda metà del match si preannuncia in salita per l’Olimpia Milano. (agg. di Fabio Belli)

C’E’ EQUILIBRIO

E’ iniziato a buoni ritmi il match di Eurolega per l’Olimpia Milano contro Gran Canaria. Primo break quando una schiacciata di Tarczewski permette ai padroni di casa di passare sul 9-4. Botta al naso proprio per Tarczewski, ma Mike Jones prende in mano la situazione, con l’Olimpia che si porta a +6 sul 14-8. Gran Canaria però riesce a tornare sotto grazie alle giocate di Tille, che con una tripla porta, con un minuto e venti secondi da giocare ancora nel primo quarto, gli spagnoli ad un solo punto di distanza da Milano, sul 18-17. Gudaitis mette due liberi, ma una tripla da ben fuori la linea di Eriksson permette a Gran Canaria di guadagnare la parità e portarsi sul 20-20. E’ Kuzminskas però a permettere all’Olimpia Milano di chiudere il primo quarto in vantaggio sul 22-20 contro Gran Canaria, anche se l’equilibrio nel match è ancora evidente. (agg. di Fabio Belli)

PALLA A DUE!

Siamo finalmente giunti alla palla a due di Olimpia Milano Gran Canaria. Continuano a impressionare le statistiche di Mike James: è lui il leader di un’Olimpia che punta con decisione ai playoff, nelle prime 10 partite di Eurolega l’ex Panathinaikos ha segnato 18,9 punti di media con 7,3 assist e, anche se le percentuali dal campo non sono il suo piatto forte, velocità e visione di gioco ne fanno uno degli elementi più pericolosi di tutto il torneo. Recentemente James ha ricevuto i complimenti dall’ex compagno di squadra Nick Calathes: i due al momento sono primo e terzo nella classifica degli assist (il greco ne smazza 7,8) ma anche primo e quarto tra i recuperi, mentre James insegue Alexey Shved tra i marcatori. Dunque le fortune di Milano passano innanzitutto da lui, che pare essere quel giocatore che era mancato nelle ultime stagioni; in realtà è tutta la squadra meneghina che dovrà dare il massimo anche questa sera. Noi dunque siamo pronti: ci mettiamo comodi e diamo subito la parola al parquet del Mediolanum Forum, dove la diretta di Olimpia Milano Gran Canaria sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LE STATISTICHE DEGLI SPAGNOLI

Prima di dare la parola alla diretta di Olimpia Milano Gran Canaria, dobbiamo ovviamente fare un focus sulla squadra spagnola: la prima storica vittoria in Eurolega è arrivata alla seconda giornata, grazie a un 87-86 in volata contro il Barcellona. Allenata da Salva Maldonado, Herbalife non ha troppi giocatori di livello elitario; il miglior marcatore della squadra è al momento un duo, ovvero Clevin Hannah e DJ Strawberry che segnano 10,9 punti a partita. Il secondo è anche un ex della Fortitudo Bologna (ci ha giocato nel 2008-2009, disputando la Eurocup a 14,7 punti di media) ed è alla terza stagione in Eurolega, dove sta trovando il miglior periodo in ambito internazionale; nel roster di Gran Canaria figura anche Christopher Evans, lo scorso anno 13,0 punti di media nell’ambizioso Monaco e visto nel 2014-2015 con le maglie di Trapani e soprattutto Scafati, con cui in 10 partite nella seconda metà della stagione ha avuto 21,0 punti e 4,6 rimbalzi. In questa Eurolega, all’esordio assoluto ha 10,6 punti e 2,8 rimbalzi tirando con il 50% dall’area. (agg. di Claudio Franceschini)

I PRECEDENTI

Naturalmente Olimpia Milano Gran Canaria non ha precedenti: come abbiamo già detto, la squadra spagnola è all’esordio assoluto in Eurolega mentre la Armani Exchange è impegnata in questo torneo da parecchi anni. Già da questo punto di vista le differenze non sono poche: l’esperienza può essere un fattore determinante e, dopo qualche stagione in chiaroscuro e con parecchi bassi, Milano ha dimostrato di poter effettuare un cambio di rotta, presentandosi oggi con una classifica che la porterebbe ai playoff. Herbalife è stata ampiamente protagonista in Eurocup: negli ultimi due anni ha centrato i quarti di finale, nel 2016 era arrivata in semifinale mentre il grande risultato è quello del 2015, quando con un record di 21 vittorie e solo due sconfitte è riuscita a giocare la finale per il titolo, perdendo però per differenza canestri contro l’Unics Kazan. Di quella squadra facevano parte Walter Tavares e Kyle Kuric: oggi sono avversari nel Clasico spagnolo tra Real Madrid e Barcellona, e dunque entrambi sono protagonisti in Eurolega con due squadre storiche. (agg. di Claudio Franceschini)

TORNA DELLA VALLE

In Olimpia Milano Gran Canaria, una buona notizia per Simone Pianigiani che ritrova Amedeo Della Valle: la guardia, alla prima stagione con la Armani Exchange, ha dovuto dare forfait negli ultimi due impegni della nostra nazionale (contro Lituania e Polonia) a causa della lesione al tendine di un dito della mano sinistra. Davvero sfortunato Della Valle, la cui ultima partita in Eurolega risale ormai allo scorso 25 ottobre: nella vittoria in volata contro il Khimki l’ex Reggio Emilia aveva chiuso con 0 punti in nove minuti e mezzo, tentando un solo tiro (da oltre l’arco) e aggiungendo un rimbalzo, un assist, un recupero e una palla persa. L’impatto con l’Eurolega è stato complicato per lui, abituato a dominare in altri contesti con la Reggiana: in quattro partite ha una media di 2,8 punti (trovando il canestro solo due volte) con 0,3 assist. Le percentuali restano ottime: Della Valle ha il 42,9% dal perimetro, ma ha tirato solo 7 volte in tutto il torneo. Da due invece il giocatore ha il 100%, avendo realizzato l’unica conclusione tentata (contro il Buducnost); oggi torna a disposizione, da vedere però quale sarà il suo utilizzo considerando che potrebbe non essere ancora al 100%. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Olimpia Milano Gran Canaria, valida per l’undicesima giornata di basket Eurolega 2018-2019, si gioca alle ore 20:45 di giovedì 6 dicembre: al Mediolanum Forum la Armani Exchange ha la grande occasione di riprendere immediatamente la marcia nella massima competizione internazionale, sfruttando un turno casalingo contro una squadra che, all’esordio assoluto in questa manifestazione, sta facendo bene per quelle che erano le premesse ma, ed è un altro dato di fatto, si trova lontana dalle posizioni che qualificano ai playoff e, almeno sulla carta, non dovrebbe centrare l’obiettivo. Reduce da due sconfitte consecutive, l’Olimpia può anche sfruttare la sosta del campionato per gli impegni delle nazionali, e continuare la sua marcia di avvicinamento ai quarti di finale che non gioca da cinque anni. Dunque ci avviciniamo alla diretta di Olimpia Milano Gran Canaria con fiducia nella nostra rappresentante in Eurolega, ma staremo a vedere quello che succederà in campo.

RISULTATI E PRECEDENTI

Olimpia Milano Gran Canaria arriva per la Armani Exchange in quello che possiamo considerare il primo periodo difficile della sua stagione: dopo aver vinto sei delle prime otto partite, Milano è caduta due volte in trasferta contro Barcellona e Zalgiris Kaunas. Sono sconfitte che in una regular season di 30 partite ci possono stare, e infatti Simone Pianigiani non ne ha fatto un dramma; certo abbiamo visto il primo calo sensibile di una squadra che sta facendo benissimo, ma che ha sempre bisogno di tenere alto il livello perché questa Eurolega è durissima, piena di avversari che anche con una classifica deficitaria possono trovare la serata giusta. E’ anche per questo che l’Olimpia dovrà fare parecchia attenzione a Gran Canaria: finora certo gli spagnoli non hanno fatto benissimo, ma sono stati capaci di vincere tre partite tra cui anche l’ultima, arrivata in trasferta sul campo del Darussafaka.

Herbalife non corre direttamente per i playoff, avendo un roster inferiore a parecchie sue avversarie in questa manifestazione: vuole innanzitutto testare la sua competitività in questo scenario che visita per la prima volta, ma come detto rappresenta un avversario temibile perché può essere in grado di trovare il giusto ritmo ed esaltarsi nel giusto contesto. A noi dunque non resta ora che metterci comodi e stare a vedere come andranno le cose nella diretta di Olimpia Milano Gran Canaria, che è attesa ormai tra poche ore e che siamo certi ci regalerà un bello spettacolo, nella speranza che la nostra unica rappresentante in Eurolega sappia tornare alla vittoria e migliorare così la sua già ottima classifica.