JUVENTUS-INTER, ALLEGRI: “LO SCUDETTO SI VINCE A MAGGIO”/ Ultime notizie: “Più importante lo Young Boys”

- Carmine Massimo Balsamo

Juventus-Inter, Massimiliano Allegri: “Pjanic c’è”. Ultime notizie, il tecnico bianconero alla vigilia: “Non abbiamo ammazzato il campionato”.

juventus esonero allegri
Juventus, Massimiliano Allegri

Nel corso della conferenza stampa odierna Massimiliano Allegri ha annunciato l’infortunio di Rodrigo Bentancur, con il centrocampista in dubbio per Juventus-Inter. E il tecnico ha parlato così dell’ipotesi Cuadrado mezzala: «Ci può stare, ma non è da escludere che cambi i tre là davanti, senza escludere la possibilità che Rodrigo giochi dall’inizio». A proposito del tridente ha aggiunto: «Va trovato l’equilibrio, anzi va migliorato: se cominciamo a spaccare le partite in due diventa un problema. Bisogna trovare compattezza migliore rispetto a quella avuta fino adesso. In questo momento è la cosa che non va bene». Una battuta sulle caratteristiche dell’Inter di Luciano Spalletti: «E’ una squadra che gioca, tende ad allungarti: ha gente tecnica e veloce, hanno Icardi che è un finalizzatore straordinario. Punti deboli? Bisognerà essere bravi noi a metterli in evidenza». (Aggiornamento di Massimo Balsamo)

“MI ASPETTO UNA BELLA SERATA DI CALCIO”

E’ tutto pronto per Juventus-Inter, big match della 15^ giornata di Serie A 2018/2019: il tecnico bianconero Massimiliano Allegri ha fatto il punto della situazione in casa bianconera, tra la corsa scudetto e i prossimi impegni che attendono Cristiano Ronaldo e compagni. L’ex mister del Milan ha esordito così: «Mi aspetto una bella serata di sport, di calcio, tra due squadre che hanno fatto la storia del calcio italiano insieme al Milan». Miralem Pjanic ci sarà, ma l’allenatore dovrà fare a meno di Andrea Barzagli e Alex Sandro: «Sarà una partita molto importante dal punto di vista emotivo, così come sotto l’aspetto tecnico-tattico. Bisognerà prepararla al meglio, affronteremo una squadra che è cresciuta molto in autostima e risultati: al momento Inter e Napoli sono le candidate come antagoniste della Juventus».

“NON ABBIAMO AMMAZZATO IL CAMPIONATO”

Prosegue Massimiliano Allegri: «Zero gol su punizione? Abbiamo specialisti ma non abbiamo ancora segnato su calcio da fermo. Speriamo di farne domani, a Firenze abbiamo avuto tre punizioni molto importanti ma dobbiamo sicuramente aggiustare la mira e sfruttarle meglio. Su tre punizioni, bisogna fare un gol». Poi una battuta sul titolo del Corriere dello Sport, “Tutti tifano Inter”: «La cosa mi lascia indifferente: dobbiamo proseguire il nostro percorso con grande calma, in questo momento ci sono i numeri che dicono che stiamo ammazzando il campionato, ma non stiamo ammazzando proprio niente. Il campionato va vinto e va vinto a maggio: è impossibile farlo prima. Serviranno trenta vittorie circa, per il momento abbiamo giocato 14 partite: è normale che molti tifino Inter, con la speranza che il Napoli possa riavvicinarsi». Poi Allegri parla dell’impegno in Champions League: «Tra quella di domani e quella di mercoledì con lo Young Boys credo sia più importante quella contro gli svizzeri, ci giocheremo molto: il primo posto nel girone. Domani, invece, ci giocheremo una partita».



© RIPRODUZIONE RISERVATA