CLASSIFICA MARCATORI SERIE A / Capocannoniere: Icardi vede bianconero e sfida Cristiano Ronaldo (15^ giornata)

Classifica marcatori Serie A: venerdì si gioca Juventus Inter, e questo significa che Cristiano Ronaldo, uno dei due capocannonieri del campionato, sfiderà Mauro Icardi in un grande duello.

07.12.2018, agg. alle 19:02 - Claudio Franceschini
Cristiano Ronaldo
Cristiano Ronaldo si racconta (Foto LaPresse)

Nel presentare la classifica marcatori di Serie A, abbiamo parlato del grande duello tra Cristiano Ronaldo e Mauro Icardi: il portoghese della Juventus ha segnato 10 gol nelle prime 14 partite di campionato con la Juventus, ma ha anche smazzato una serie di assist che di fatto lo rendono determinante in maniera concreta in praticamente la metà delle reti bianconere. Icardi però ha già vinto due volte il titolo di capocannoniere, e soprattutto ha uno score pazzesco contro la Juventus: in 12 partite giocate ha segnato la bellezza di 8 gol, andando sempre a rete nelle prime cinque. Con la Sampdoria, l’argentino ha risolto con una doppietta la sfida dell’Allianz Stadium; si è ripetuto al ritorno, poi quando è passato all’Inter ha timbrato il cartellino cinque volte nelle nove partite di campionato che ha disputato, compresa l’ultima. Solo in cinque occasioni Icardi non ha fatto centro contro la Juventus, ma in una di queste (in Coppa Italia) ha giocato appena 13 minuti; i numeri dunque sono dalla sua parte, vedremo dunque quello che succederà questa sera nella grande sfida contro Cristiano Ronaldo. (agg. di Claudio Franceschini)

I NUMERI DI CR7

Come abbiamo detto nel parlare della classifica marcatori di Serie A, Cristiano Ronaldo (che è capocannoniere insieme a Krzysztof Piatek e si appresta a sfidare Mauro Icardi) ha numeri incredibili nella sua prima stagione con la Juventus: il portoghese ha segnato 10 gol (uno ogni 125 minuti) con due calci di rigore (100% di realizzazione) e ha due doppiette all’attivo, quelle contro Sassuolo (i suoi primi gol nel campionato italiano) e l’Empoli. Se ci riferiamo all’importanza delle sue marcature, CR7 ha sbloccato il risultato in quattro occasioni e solo contro il Genoa non è poi arrivata una vittoria; al Castellani invece è stato lui ad aprire la rimonta arrivando anche a completarla. Oltre ai gol, Ronaldo ci ha messo gli assist: sono sei, il che lo fa entrare in maniera attiva in 16 delle 31 reti segnate dalla Juventus in Serie A. Contro il Napoli è stato sempre lui a fornire l’assistenza (anche se in occasione del gol di Mario Mandzukic si è trattato di un tiro che Ospina ha deviato sul palo); di fatto il portoghese ha fatto “punti” (per usare un termine proprio dell’hockey) in 12 delle 14 partite di campionato, uniche eccezioni quelle contro Chievo (la prima) e Parma. (agg. di Claudio Franceschini)

I CAPOCANNONIERI DI SERIE A

La classifica marcatori della Serie A 2018-2019 inevitabilmente si apre con il grande appuntamento del venerdì sera: Cristiano Ronaldo, attuale capocannoniere del campionato con 10 gol, e Mauro Icardi (salito a quota 8) si affrontano in Juventus Inter, che appunto inaugura la quindicesima giornata. Una sfida stellare: da una parte il vincitore di cinque Palloni d’Oro (e secondo nel premio assegnato lunedì da France Football), dall’altra il miglior calciatore dell’ultima Serie A al Gran Galà del calcio, uno che ha una tradizione estremamente favorevole contro i bianconeri. Ronaldo, va detto, divide la vetta della classifica marcatori di Serie A con Krzysztof Piatek che però ha rallentato la sua corsa rispetto alla gestione di Davide Ballardini; alle spalle di questa coppi arriva Ciro Immobile, del tutto intenzionato a portare a casa un secondo titolo di capocannoniere. Poi appunto Icardi, che ha staccato la coppia del Napoli formata da Dries Mertens e Lorenzo Insigne: entrambi sono a quota 7 e sono stati avvicinati da Arkadiusz Milik, che ha segnato contro l’Atalanta una rete decisiva, la sua quinta in questo campionato.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A: COMANDANO IN DUE

Dunque, Cristiano Ronaldo e Piatek comandano la classifica marcatori: il portoghese è diventato il calciatore della Juventus più veloce di sempre nel segnare 10 gol stagionali, e ha raggiunto la doppia cifra anche in Serie A con il rigore di Firenze. Dopo il quale è successo qualcosa che non era mai accaduto in questa stagione: CR7 è stato sostituito da Massimiliano Allegri, e dunque per la prima volta (al netto ovviamente dell’espulsione di Valencia) non ha giocato uno scampolo di partita. Piatek ha ancora una media migliore di gol per minuti (114), ma dopo le 9 reti in sette partite con Ballardini ha segnato una sola volta con Ivan Juric allenatore: una rete in 514 minuti, con tanto di sostituzione dopo mezz’ora nell’ultima partita, quando il Genoa è rimasto in dieci contro il Torino e lui, perplesso, si è chiesto se davvero il suo allenatore lo stesse togliendo dal campo. Oggi Cristiano Ronaldo ha la possibilità di staccare la concorrenza del polacco e non solo: all’Inter ha già segnato (in Champions League) e, dopo aver punito l’altra milanese, spera di ripetersi in una partita davvero importante.

CLASSIFICA MARCATORI SERIE A

10 gol: Krzysztof Piatek (Genoa), Cristiano Ronaldo (Juventus)
9 gol: Ciro Immobile (Lazio)
8 gol: Mauro Icardi (Inter)
7 gol: Francesco Caputo (Empoli), Lorenzo Insigne (Napoli), Dries Mertens (Napoli), Fabio Quagliarella (Sampdoria)
6 gol: Rodrigo De Paul (Udinese), Grégoire Defrel (Sampdoria), Mario Mandzukic (Juventus), Leonardo Pavoletti (Cagliari)
5 gol: Andrea Belotti (Torino), Marco Benassi (Fiorentina), Stephan El Shaarawy (Roma), Gervinho (Parma), Gonzalo Higuain (Milan), Arkadiusz Milik (Napoli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA