Diretta Arezzo Alessandria/ Risultato finale 1-1, info streaming: toscani in 10, ma Cutolo pareggia al 95′!

Diretta Arezzo Alessandria, streaming video e tv: ottima occasione per i toscani, che inseguono la promozione diretta e oggi ospitano i grigi che arrivano da un periodo di grande crisi.

09.12.2018, agg. alle 16:48 - Claudio Franceschini
Rissa dopo Lucchese Alessandria (Foto LaPresse)

DIRETTA AREZZO ALESSANDRIA (1-1): TOSCANI IN 10, MA CUTOLO PAREGGIA AL 95′!

Succede di tutto ad Arezzo nel finale della gara con l’Alessandria, una sfida dalle mille emozioni e che vive l’ennesimo ribaltamento di fronte: dopo un primo tempo a reti bianche e con chance per entrambe (tra cui due legni per i bianchi), nella ripresa l’Arezzo si fa preferire e va per ben tre volte vicino al vantaggio prima che al 75’ De Luca geli il pubblico di casa portando avanti i piemontesi. E gli ultimi 15 minuti di gara sono di fuoco: dopo la girandola dei cambi, al minuto 86 è l’undici di Dal Canto a recriminare per una clamorosa traversa di capitan Cutolo su quello che doveva essere un cross e invece si trasforma in un tiro. Ma non è finita: al minuto 88 viene espulso tra i padroni di casa Pelagatti dopo una scaramuccia con Santini, e piove sul bagnato per il pubblico di casa che già pensa all’ennesima beffa. E invece al termine dei cinque minuti di recupero concessi, è ancora Cutolo a caricarsi la squadra sulle spalle e a pareggiare all’ultimo respiro con una prodezza balistica di sinistro: 1-1 e stadio che esplode, mentre i giocatori piemontesi che pregustavano il successo si vedono beffati da un avversario in inferiorità numerica. E poco dopo arriva il triplice fischio: Arezzo e Alessandria si dividono la posta in gioco anche se il pareggio non serve a molto ad entrambe che perdono terreno rispetto alle dirette avversarie. (agg. di R. G. Flore)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

La diretta tv di Arezzo Alessandria non è disponibile: l’appuntamento con tutto il campionato di Serie C è infatti sul portale elevensports.it, che per la quinta stagione consecutiva fornisce le partite della terza divisione in diretta streaming video. Dovrete dotarvi di apparecchi mobili come PC, tablet e smartphone; ricordiamo anche che il servizio è disponibile in abbonamento (gratuito per chi lo rinnovasse dallo scorso anno), oppure si potrà di volta in volta acquistare il singolo evento.

TRE CHANCE PER I TOSCANI MA POI SEGNA DE LUCA!

Dopo un primo tempo in cui non sono mancate le occasioni da una parte e dall’altra, la ripresa del match tra Arezzo e Alessandria si apre ancora su ritmi elevati e coi piemontesi, molto sfortunati per aver centrato ben due legni, subito pericolosi al 50’ con De Luca che spreca malamente da posizione favorevole. Da lì parte un monologo aretino, in quanto ad occasioni da gol, che vede gli ospiti vacillare: infatti dopo una fase di sbandamento la squadra di Dal Canto si riorganizza e collezione ben tre chance da rete nel giro di nemmeno sei minuti. Comincia al 67’ Persano, bravo a sfruttare un errore difensivo dei bianchi, neutralizzato però da Cucchietti; poi al 72’ è la volta di Luciani e Foglia con due conclusioni su cui ancora Cucchietti + decisivo. Sembra che la squadra di D’Agostino debba capitolare da un momento all’altro e invece al 75’ ecco la doccia fredda: è infatti De Luca, a sorpresa, a battere il portiere di casa Pelagotti (sulla ribattuta del tiro di Santini) portando in vantaggio i suoi con appena un quarto d’ora ancora da giocare. 0-1 per l’Alessandria e stadio “Città di Arezzo” ammutolito e che ora mugugna! (agg. di R. G. Flore)

SECONDO LEGNO PER I PIEMONTESI CON MALTESE!

Termina a reti bianche il primo tempo della sfida tra Arezzo ed Alessandria, risultato tutto sommato giusto ma che comunque avrebbe potuto essere sbloccato da ambo le parti: infatti, i toscani hanno avuto nel corso di questi 45 minuti le chance più ghiotte ma i piemontesi non si sono fatti schiacciare e anzi alla mezzora, con Bellazzini, hanno colto una clamoroso traversa su punizione. Scampato il pericolo, gli uomini di Dal Canto non sono riusciti a riprendersi e al 40’ ecco che i bianchi, stavolta con Maltese, colgono il secondo legno del pomeriggio dato che il tiro di controbalzo del centrocampista ospite tocca la traversa e va fuori. Nel finale c’è anche spazio per un gol annullato agli amaranto, ma l’urlo in gola a Pelagatti viene strozzato dal direttore di gara per via di un precedente tocco di mano di Persano: è l’ultima emozione di un primo tempo divertente, prima che il direttore di gara mandi tutti negli spogliatoi per l’intervallo. (agg. di R. G. Flore)

TRAVERSA DI BELLAZZINI AL 30′ PER GLI OSPITI!

Allo stadio “Città di Arezzo” va in scena l’incontro tra i padroni di casa allenati da Alessandro Dal Canto e l’Alessandria di Gaetano D’Agostino, per un incrocio che vede i toscani provvisoriamente al terzo posto in graduatoria e i piemontesi invece attardati nelle posizioni di fondo della classifica. Tuttavia, a partire meglio sono proprio i bianchi ospiti che si affacciano pericolosamente dalle parti di Pelagotti già al 7’, ma le prime vere chance del match sono per gli amaranto, vicinissimi al vantaggio: al minuto 9 infatti Buglio sfrutta una sponda di testa di Persano ma poi davanti a Cucchietti non inquadra lo specchio della porta mentre al 16’ è Luciani, sugli sviluppi di un corner, a impegnare con un gran tiro l’estremo difensore dell’Alessandria. Intanto, il direttore di gara commina i primi due cartellini gialli del pomeriggio, entrambi nei confronti dell’Arezzo, con gli attaccanti Serrotti e Brunori che finiscono sul taccuino dei cattivi. La risposta dei bianchi però non si fa attendere e alla mezzora esatta Bellazzini calcia magistralmente un calcio di punizione che centra in pieno la traversa a Pelagotti battuto, sfiorando così il vantaggio a sorpresa. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI COMINCIA!

Prima di dare la parola alla diretta di Arezzo Alessandria, studiamo alcune delle principali statistiche legate alle due squadre. L’Arezzo ha messo a segno solo risultati positivi nelle ultime sei partire con quattro pareggi e due vittorie. L’Alessandria, al contrario, attraversa una fase di crisi profonda, portando con sé un bagaglio di solli due punti nelle ultime sei giornate. Situazione assolutamente speculare in termini di reti segnate e subite. L’Arezzo ha 18 reti segnate e 10 subite, l’Alessandria 10 goal all’attivo e 18 al passivo. La risultante è una differenza reti opposta: +8 per la squadra toscana e -8 per l’Alessandria di Gaetano D’Agostino. Ora è arrivato il momento di lasciar parlare il campo e vedere quello che succederà: la partita si profila entusiasmante, mettiamoci comodi perchè finalmente Arezzo Alessandria comincia! (agg. di Claudio Franceschini)

I TESTA A TESTA

Analizzando i precedenti in vista di Arezzo Alessandria, scopriamo che lo storico di questa partita è piuttosto ricco: nel nuovo millennio le due squadre si sono incrociate in dieci occasioni, tutte riferite al campionato di Serie C (o Lega Pro secondo la denominazione in voga per qualche anno). I toscani hanno vinto le prime quattro sfide, poi soltanto due nelle ultime sei con i grigi che ne hanno invece fatte loro tre; l’ultima si è giocata qui e ha visto l’Alessandria trionfare per 2-0, era metà febbraio e a decidere avevano pensato Luca Barlocco e Manuel Fischnaller. L’ultima vittoria casalinga dell’Arezzo risale al gennaio di un anno fa: a firmare la rete del successo era stato Alessandro Polidori. E’ del marzo 2015 invece l’ultimo pareggio: l’Alessandria era in testa al girone A della Serie C, ma aveva dovuto rispondere (con Adriano Mezavilla) al gol con cui Nicholas Guidi aveva portato in vantaggio l’Arezzo quasi alla metà del secondo tempo. (agg. di Claudio Franceschini)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Arezzo Alessandria verrà diretta dal signor Alberto Santoro: si gioca alle ore 14:30 di domenica 9 dicembre per la quindicesima giornata nel girone A della Serie C 2018-2019. Una partita sicuramente entusiasmante, almeno sulla carta: la squadra toscana è in piena corsa per la promozione diretta e spera dunque di conservare la sua posizione, magari recuperando qualche punto alle dirette concorrenti sfruttando un turno casalingo contro una formazione, quella piemontese, che avrebbe tutto per proporsi in alta quota e lo ha anche fatto nelle ultime stagioni, ma ha cambiato tanto in estate e non è supportata dai risultati sul campo. In cerca di rilancio, la formazione di Gaetano D’Agostino spera dunque di fare il colpo grosso in Toscana ma non sarà affatto semplice; noi intanto andiamo a presentare i temi principali nella diretta di Arezzo Alessandria, sperando che possa venirne fuori un bello spettacolo.

RISULTATI E PRECEDENTI

Arezzo Alessandria è una partita importante per entrambe; soprattutto gli amaranto possono spiccare il volo in un campionato che al momento li sta vedendo grandi protagonisti. Una sola sconfitta stagionale, arrivata proprio nella città piemontese ma contro la Juventus Under 23; da allora i toscaniu hanno portato a casa tre vittorie a fronte di cinque pareggi, certo non sono riusciti a tenere un passo da fuga solitaria ma sono lì a giocarsela con Piacenza e Carrarese, agganciati dalla Pro Vercelli e dovendo guardarsi dal ritorno della Virtus Entella. Di questo contesto non fa parte l’Alessandria, che nelle ultime due stagioni ci ha provato: clamoroso l’epilogo del 2017 con la promozione diretta già ottenuta e sfumata per la crisi del girone di ritorno, la finale playoff persa contro il Parma e il tentativo di ripartire frustrato da un avvio pessimo di stagione. Michele Marcolini ha rimontato ma non è bastato; oggi con D’Agostino le cose stanno andando male, la sensazione è che i grigi abbiano esaurito il ciclo nel quale provarci e oggi, reduci da quattro sconfitte consecutive, devono addirittura stare attenti a non scivolare nelle zone che porterebbero al playout per evitare la retrocessione in Serie D, certamente un risultato che sarebbe clamoroso per quanto fatto negli ultimi due anni.

PROBABILI FORMAZIONI AREZZO ALESSANDRIA

In Arezzo Alessandria, Alessandro Dal Canto deve fare a meno dello squalificato Basit: a centrocampo dunque si candida Tassi, che giocherebbe mezzala con Buglio playmaker e Foglia a completare la linea. Davanti a Pelagotti vengono schierati Pelagatti e Pinto, con Zappella (o Luciani) e Sala terzini; Serrotti potrebbe essere il trequartista che accompagna i due attaccanti, con Brunori Sandri (5 gol in campionato) potrebbe tornare titolare Persano che se la vede con Zini. L’Alessandria gioca con il rombo a centrocampo: Santini vertice alto, Gazzi il regista basso supportato da Emanuele Gatto e uno tra Bellazzini e Maltese. Davanti Talamo e Sartore si giocano il posto al fianco di Manuel De Luca, in difesa invece Prestia e Gjura “coprono” il portiere Cucchietti con Tentoni e Agostinone sugli esterni.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote Snai fornite per scommettere su Arezzo Alessandria presentano un quadro nel quale i padroni di casa sono nettamente favoriti: il segno 1 per la loro vittoria vale 1,70 volte la puntata messa sul piatto, siamo già ad un valore di 5,25 volte la posta per il segno 2 che identifica il segno 2, da giocare per il successo esterno dell’Alessandria. Il pareggio è regolato dal segno X, e in questo caso la vostra vincita sarebbe pari a 3,40 volte quanto avrete deciso di investire.



© RIPRODUZIONE RISERVATA