DIRETTA/ Irlanda Italia (risultato finale 56-19) info streaming video e tv: Sconfitta pesante per gli azzurri

Diretta Irlanda Italia: info streaming video e tv. Nuovo banco di prova per gli azzurri di O’Shea, di ritorno dall’importante prestazione con l’Inghilterra all’esordio.

10.02.2018 - Michela Colombo
nazionale_italia_rugby_2018_lapresse
Diretta Italia Galles rugby - LaPresse, repertorio

DIRETTA IRLANDA ITALIA (RISULTATO 56-19): FINE DELLE OSTILITA’

All’Aviva Stadium l’Italia esce sconfitta dal match contro l’Irlanda per 56 a 19. Nel finale i verdi non vogliono fermarsi e realizzano altre due mete con Stockdale, al 59′ ed al 70′, intervallate da quella del subentrato Gori al 66′ e, al 75′, c’è spazio pure per la marcatura di Minozzi, questa volta non trasformata da Allan, al suo unico errore in tutta la partita. Il pesante passivo subito dall’Italia quest’oggi deve far riflettere giocatori ed allenatore e lavorare meglio nella prossima sfida senza concedere nulla attraverso false partenze come quella di oggi. Grazie a questo successo l’Irlanda si porta almeno momentaneamente in testa alla classifica raggiungendo quota 9 mentre l’Italia è sempre più ultima rimanendo a 0 punti. (Alessandro Rinoldi)

META’ SECONDO TEMPO

Quando siamo ormai arrivati alla metà del secondo tempo, il punteggio tra Irlanda ed Italia è di 42 a 7. Gli ospiti non riescono a contenere i padroni di casa nemmeno ad inizio ripresa quando Henshaw realizza la sua seconda meta di giornata al 44′, trasformata da Sexton, sebbene sia costretto ad uscire a causa di un brutto infortunio rimediato nel segnare i 5 punti per il placcaggio di Tommaso Benvenuti. Al suo posto entra Larmour e Best aumenta il distacco con una nuova meta al 53′, trasformata dal subentrato Carbery. Solamente al 56′ Allan, con l’aiuto di Castello, accorcia leggermente schiacciando il pallone oltre la linea e centrando i pali da fermo.

FINE PRIMO TEMPO

Al termine della prima frazione di gioco le formazioni di Irlanda ed Italia sono da poco rientrate negli spogliatoi per l’intervallo sul 28 a 0. I verdi vanno in meta in altre due occasioni ampliando il proprio vantaggio al 21′ con Aki ed al 36′ con Earls, a cui si aggiungono le trasformazioni precise di Sexton. Gli azzurri perdono inoltre Quaglio, rimpiazzato da Lovotti al 38′, a causa di un duro scontro e falliscono l’opportunità di accorciare nel finale sbagliando una rimessa laterale con Steyn a ridosso del riposo.

PRIMA PARTE DI GARA

A Dublino, giunti a metà del primo tempo, il risultato tra Irlanda ed Italia è di 14 a 0. I padroni di casa perdono prematuramente Furlong per infortunio, rimpiazzato da Porter già al 4′, ma non sembrano risentirne in modo particolare visto che segnano la prima meta al 11′ trovando l’imbucata con Henshaw. Per Sexton la trasformazione è fin troppo semplice ed aggiunge due punti pure alla meta del suo compagno Murray, marcata al 14′. Gli azzurri stanno palesando diverse difficoltà in questo avvio di gara.

SI COMINCIA!

Sta per cominciare la sfida tra Irlanda e Italia, secondo banco di prova per gli azzurri del ct O’Shea in questa appassionante edizione del 6 Nazioni 2018, le cui formazioni ufficiali come al solito sono state annunciate già nei giorni scorsi. Come abbiamo visto prima, il risultato in campo all’Aviva Stadium potrebbe essere meno scontato di quanto dica la carta, sia per la bella prova italiana nel turno preceente, sia perché la squadra padrona di casa scende in campo monca. Nelle file del ct Schimdt infatti non vi troviamo la stellina Josh Van der Flier: la terza linea irlandese infatti ha rimediato un serio infortunio ai legamenti del ginocchio durante il primo match con la Francia. Per il rugbista di Dublin, la stagione è quindi finita in terra francese, sia con la nazionale che con il Lienster (franchigia): sarà Dan Leavy a prendere il suo posto a minuti in campo con l’Italia. Diamo allora la parola alla partita: Irlanda-Italia sta per avere inizio! IRLANDA: 15 Kearney; 14 Earls, 13 Henshaw, 12 Aki, 11 Stockdale; 10 Sexton, 9 Murray; 8 Conan, 7 Leavy, 6 O’Mahony; 5 Toner, 4 Henderson; 3 Furlong, 2 Best (c), 1 McGrath. A disposizione: 16 Cronin, 17 Healy, 18 Porter, 19 Roux, 20 Stander, 21 Marmion, 22 Carbery, 23 Larmour. Allenatore: Joe Schmidt. ITALIA: 15 Minozzi; 14 Benvenuti, 13 Boni, 12 Castello, 11 Bellini; 10 Allan, 9 Violi; 8 Parisse (c), 7 Steyn, 6 Negri; 5 Budd, 4 Zanni; 3 Ferrari, 2 Bigi, 1 Quaglio. A disposizione: 16 Ghiraldini, 17 Lovotti, 18 Pasquali, 19 Ruzza, 20 Mbandà, 21 Gori, 22 Canna, 23 Hayward. Allenatore: Conor O’Shea. (Aggiornamento Michela Colombo)

IRLANDA ITALIA, DIRETTA LIVE

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL MATCH

Come già nelle passate edizioni, tutto il Sei Nazioni e quindi anche la sfida tra Irlanda e italia sarà trasmessa indiretta tv in chiaro ed in esclusiva da Dmax, canale che appartiene a Discovery Channel e che si trova al numero 52 del digitale terrestre gratuito, al 28 di Tivùsat e al numero 136 della piattaforma satellitare Sky. Non solo: l’emittente si dedica con grande spiegamento di forze al rugby in queste settimane e in aggiunta alle partite live ci saranno anche una serie di trasmissioni dedicate alla palla ovale, con approfondimenti tecnici ma anche di colore. DMax in queste settimane vivrà di rugby anche sui social network ufficiali del canale (Facebook, Twitter, YouTube), oltre a garantire anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Informazioni utili sul web si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations, che l’account in italiano su Twitter è @RBSSei, inoltre per gli azzurri una fonte importante sono la pagina Facebook (Federazione Italiana Rugby) e il profilo Twitter (@Federugby) della Federazione Italiana.

LA VIGILIA

Alla vigilia della trasferta a Dublino per Irlanda-Italia e subito dopo la sconfitta rimediata contro l’Inghilterra all’Olimpico nel primo turno del 6 Nazioni, ci ha pensato l’allenatore della difesa azzurra Marius Goosen fare il punto sul morale e il clima in casa italiana. Proprio il tecnico sudafricano ha infatti dichiarato ai media: “Il risultato finale è duro ma siamo soddisfatti di quanto la squadra ha fatto con la palla in mano. Abbiamo messo in più di un’occasione gli inglesi in difficoltà, e parliamo di una delle migliori difese al mondo. E’ difficile far comprendere quanto di positivo vi sia in una prestazione come quella di ieri a fronte di un passivo di trenta punti. E’ ovvio che ci sono molte cose da migliorare, ma il nostro lavoro è far capire ai giocatori che siamo sulla strada giusta, e come possiamo continuare a lavorare per progredire. Abbiamo un gruppo che può crescere ancora molto”. (agg Michela Colombo)

TESTA A TESTA

Come è facile immaginare lo scontro tra Irlanda e Italia, atteso oggi nella seconda giornata del 6 nazioni, ha alle spalle uno storico ben lungo e ricco di episodi importanti per entrambe le nazionali. Volendo infatti fare un bilancio completo ecco che ritroviamo ben 27 testa a testa tra le due formazioni, con un totale di 23 successi per gli Shamrocks e 4 successi per gli azzurri, che pure hanno messo a segno nello scontro diretto ben 416 punti contro i 909 degli irlandesi. Volendo invece restringere la nostra analisi alle sole compartizioni del 5 e 6 nazioni, ecco che i precedenti tra Irlanda e Italia sono solo 18: di questi 17 arrisero proprio ai padroni di casa oggi. L’unica vittoria azzurra risale all’edizione 2013 dei sei nazioni, quando gli azzurri vinsero in casa per 22-15. (agg Michela Colombo)

PARLA GORI

Alla viglia del match tra Irlanda-Italia, match atteso all’Aviva stadium di Dublino, ha voluto prendere parola uno degli azzurri di punta per questa edizione del 6 Nazioni, ovvero Edoardo Gori. Il mediano azzurro, che contro l’Inghilterra era partito dalla panchina per sostituire Violi ha infatti dichiarato ai microfoni della federazione italiana: “Abbiamo dimostrato di poter essere una squadra difficile da affrontare. Siamo stati in partita per gran parte del match. Non ci accontentiamo, è chiaro: ci sono cose positive ma dobbiamo tenere ben chiare in testa gli aspetti negativi della partita. A partire dal risultato: vogliamo essere sempre più competitivi e per farlo dobbiamo migliorarci”. In quell’occasione poi non è mancato un commento sul futuro del rugby azzurro e il numero 9 di Treviso ha aggiunto: “Il lavoro delle Accademie sta dando i suoi frutti. Abbiamo giovani di grande talento che sono il futuro dell’Italia e che già ora stanno mostrando le proprie qualità”.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Irlanda-Italia, diretta all’arbitro Romain Poite, è la partita di rugby in programma oggi sabato 10 febbraio 2018 attesa all’Aviva Stadium di Dublino: fischio d’inizio fissato alle ore 15.15 (fuso italiano) per il match del secondo turno del 6 Nazioni 2018. Dopo la sconfitta rimediata di fronte al pubblico di casa, gli azzurri di O’Shea volano Irlanda con l’obbiettivo di mettere a segno la prima vittoria nell’edizione 2018 di uno dei tornei più prestigiosi di questo sport. L’impresa ovviamente non sarà semplice:  a fare gli onori di casa sarà infatti la nazionale di Joe Schimdt, di ritorno da un ottimo esordio nel 6 Nazioni contro la Francia di Brunel.

IL CONTESTO

Alla viglia dell’edizione 2018 del 6 Nazioni a buon diritto si parlava dell’Irlanda come una delle candidate al titolo: il match contro la Francia, nel primo turno di esordio però  pare aver mostrato ben poco del reale potenziale della compagine del ct Joe Schimdt. In ogni caso gli Shamrock in terra francese si sono fatti ben valere, strappando una bella vittoria sul 13-15 grazie al drop goal di Sexton che al secondo minuto di recupero ha di fatto mandato tutti negli spogliatoi. Proprio il mediano di apertura è stato il grande protagonista del tabellone dell’Irlanda in quell’occasione, e senza dubbio il giocatore del Leinster è pronto a far male anche agli azzurri. Dall’altra parte del campo ecco poi la nazionale Italiana del Ct O’Shea, pronta a farsi nuovamente valere pure contro una formazione fisicamente e tatticamente forse più preparata. Se le prospettive azzurre in questa edizione del 6 Nazioni 2018 potrebbero non andare aldilà dal mettere a segno qualche vittoria, va anche detto che quanto visto in campo all’Olimpico contro l’Inghilterra fa davvero ben sperare. Contro la vincitrice in carica e prima indiziata al successo anche quest’anno, gli azzurri hanno resistito quasi alla pari per ben 60 minuti: ora manca il resto ma  possiamo dire di guardare alla sfida con gli Shamrock con ottimismo. Certo il risultato finale del match fa male (15-46 per l’Inghilterra) in casa azzurra, ma il ct O’Shea sa di poter contare su di una rosa al completo e al top della condizione anche questo pomeriggio. 

QUOTE E PRONOSTICO

Ovviamente non sono gli azzurri i favoriti del pronostico, almeno secondo il portale di scommesse snai: qui il successo dell’Italia infatti è stato quotato a 15.00 contro l’1.01 dato invece alla vittoria dell’Irlanda. Il pareggio, altamente improbabile è stato quotato a 60.00.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori