Diretta/ Portogallo Spagna calcio a 5 (risultato live 2-2) streaming video: supplementari! (finale Europei)

- Mauro Mantegazza

Diretta Portogallo Spagna calcio a 5: streaming video e tv, orario e risultato live della finale degli Europei di calcio a 5 in corso a Lubiana (oggi sabato 10 febbraio)

trofeo_euro_futsal_720
Video Portogallo Spagna futsal

DIRETTA PORTOGALLO SPAGNA (RISULTATO LIVE 2-2): LIN ILLUDE LA SPAGNA, PAREGGIA BRUNO COELHO

A inizio secondo tempo il trend non sembra cambiare: la Spagna fa la partita, il Portogallo prova a rispondere. Adolfo prova a crearsi lo spazio prima del tiro ma indugia troppo fallendo un’ottima chance. Poco dopo Ricardinho batte un calcio di punizione a sorpresa servendo il libero Andrè Coelho. Conclusione a botta sicura, Adolfo in scivolata ribatte. Il Portogallo, dopo un inizio titubante, si scioglie e ci prova. Coelho si accentra e calcia con forza centrando in pieno la traversa. La Spagna torna a palleggiare, senza però riuscire a rendersi pericolosa. Con il passare del tempo i campioni in carica perdono lucidità non riuscendo a rendersi pericolosi. Meglio il Portogallo, sempre pericoloso con Ricardinho. La Spagna trova però un calcio di punizione dal limite al 32esimo. Ricardinho sbaglia e la Spagna mostra di essere letale nelle palle inattive. Miguelin appoggia, Lin ringrazia e insacca:1-2. Il Portogallo non riesce a rispondere. Al 35esimo Miguelin trova un tiro libero ma centra in pieno la traversa. La Spagna non sfodera il colpo del K.O. lasciando ancora in corsa il Portogallo. I rossoverdi spingono a un minuto dalla fine pareggiano. Bruno Coelho nonostante l’infortunio riesce a insaccare a due passi dalla porta: 2-2. Si va ai tempi supplementari.

PAREGGIO DI TOLRA’

Al decimo minuto di gioco Ricardinho vede da lontano Paco Sedano fuori dai pali e ci prova con un lob elegante. Il portiere spagnolo recupera subito la posizione e si rifugia in corner. La Spagna esce allo scoperto provando a velocizzare la giocata. Lin e Ortiz provano a rifinire verso il centro dell’area ma Paco Sedano deve stare molto attento ai contropiedi orchestrati da Ricardinho. Joselito dalla sinistra ci riprova ma stavolta centra il palo esterno. La Spagna spinge nei propri 5 metri il Portogallo. Il giropalla della Spagna prosegue senza sosta. Al 19esimo minuto la Spagna pareggia con Tolrà. Il giovane catalano trova con un tocco morbido la mossa giusta per superare il portiere avversario, incerto sull’uscita. Il primo tempo si chiude dunque in parità.

LA SBLOCCA SUBITO RICARDINHO

Ricardinho prova subito a far capire le intenzioni del Portogallo. Al momento del calcio d’inizio si sposta il pallone sul destro e calcia con forza. Nessun problema per Sedano. Dopo un minuto il risultato si sblocca. Miguelin pasticcia nella propria metà campo, Ricardinho gli soffia palla, avanza e in un batter d’occhio batte con precisione il portiere avversario. La Spagna prova a reagire. La manovra dei campioni in carica non riesce però a liberare nessuno spagnolo al tiro. Il Portogallo copre bene. Al terzo minuto Andrè Coelho ci prova di testa ma impatta debolmente. Sedano blocca a terra. Al quinto minuto Lin se ne va in slalom e conclude al limite dell’area. In tre si oppongono in scivolata e la palla schizza in rimessa laterale. Poco dopo ci provano Joselito e Adolfo da posizione defilata senza però riuscire a trovare lo specchio.

PRE-PARTITA

Portogallo Spagna sta per cominciare: pochi minuti ormai ci separano dalla finale degli Europei di calcio a 5 che si disputa allArena Stozice di Lubiana, dove già si assegnò lEuropeo di basket del 2013 e oggi sarà in palio un altro titolo continentale. In attesa dellormai imminente fischio dinizio, ricordiamo allora lunica finale disputata in passato fra Portogallo e Spagna: torniamo al 30 gennaio 2010 a Debrecen, in Ungheria, dove la Spagna vinse 4-2 al termine di una partita praticamente mai in discussione, con gli spagnoli che si portarono sul 3-0 grazie ai gol di Ortiz, Javi Rodriguez e Lin prima del tentativo di rimonta portoghese nel finale grazie a Goncalo e Joel, reso però vano dalla rete di Daniel che spense le speranze lusitane di completare la rimonta. La sfida di stasera si annuncia comunque incerta e combattuta, perché in questa edizione degli Europei ha destato una migliore impressione il Portogallo, dunque sarà un match da non perdere per tutti gli appassionati: parola dunque al campo, Portogallo Spagna sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: DOVE VEDERE LA FINALE DEGLI EUROPEI DI CALCIO A 5

Portogallo Spagna sarà visibile in diretta tv su Fox Sports, che ha acquistato i diritti per trasmettere in esclusiva tutti gli Europei di calcio a 5. Sul canale numero 204 della piattaforma satellitare Sky stiamo assistendo a più di 50 ore live di programmazione tra match in diretta e studi pre e post partita. Per le interviste con i protagonisti linviato Roberto Marchesi sta seguendo la manifestazione dalla Slovenia. I telecronisti sono Gabriele Giustiniani, Riccardo Mancini, Dario Mastroianni e lesperto del calcio a 5 Marco Calabresi. Due i conduttori dallo studio, Giulia Mizzoni e Marco Russo. Inoltre, i sei commentatori tecnici sono Dario Marcolin, Alessio Musti, Massimiliano Bellarte, Antonio Ricci, Daniele Sau e Adriano Foglia. Infine, per chi non potesse mettersi davanti a un televisore, ricordiamo la possibilità della diretta streaming video tramite l’applicazione Sky Go.

ALBO D’ORO

In attesa di Portogallo Spagna, finale degli Europei di calcio a 5, ricordiamo qual è la tradizione di queste due Nazionali. La Spagna è la nazione regina del calcio a 5 europeo, perché gli iberici hanno vinto sette delle dieci edizioni finora disputate e per il resto hanno ottenuto un argento e due bronzi, dunque sono sempre saliti sul podio. La Spagna ha vinto gli Europei nel 1996, 2001, 2005, 2007, 2010, 2012 e 2016, battendo per ben quattro volta la Russia e una a testa Ucraina, Italia e Portogallo. Per il resto ecco il secondo posto del 1999 dietro alla Russia e i due terzi posti del 2003 e 2014, nelle due edizioni che sono state vinte dallItalia. Il Portogallo invece vanta una tradizione inferiore: per la quarta volta ha raggiunto le semifinali, ma in due delle tre precedenti occasioni i lusitani hanno chiuso al quarto posto (2007 e 2014), dunque lunica medaglia del Portogallo è largento del 2010, quando perse in finale per 4-2 contro la Spagna a Debrecen (Ungheria). Adesso ecco la seconda finale, i lusitani naturalmente vorrebbero un esito diverso (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Portogallo Spagna di calcio a 5 si gioca questa sera, sabato 10 febbraio alle ore 20.45. Sarà la finale degli Europei di calcio a 5 2018 in corso di svolgimento in Slovenia e per la precisione allArena Stozice della capitale Lubiana, dove stasera verrà scelta la nuova squadra che potrà fregiarsi del titolo di campione dEuropa. Nuova per modo di dire, se dovesse vincere la Spagna, che ha conquistato la medaglia doro in ben sette delle precedenti dieci edizioni degli Europei di calcio a 5, trionfando in cinque delle ultime sei a partire dal 2005. Il Portogallo invece, pur vantando discreta tradizione, è appena alla sua seconda finale europea e cerca quello che sarebbe il suo primo oro: il derby iberico si chiuderà con la conferma degli storici padroni o i vicini lusitani ribalteranno la gerarchia?

PORTOGALLO SPAGNA: IL CAMMINO DELLE DUE SQUADRE

Il cammino del Portogallo è stato finora ottimo: i lusitani hanno vinto il girone C battendo per 4-1 la Romania e poi lUcraina con il punteggio di 5-3. Di conseguenza ai quarti il Portogallo ha trovato sulla sua strada lAzerbaigian (secondo del girone D), travolto con un perentorio 8-1. In semifinale il gioco si è fatto più duro, ma i lusitani giovedì hanno saputo battere per 3-2 anche la temibilissima Russia, piegata dalla doppietta di André Coelho e dalla rete finale di Bruno Coelho, giunte tutte negli ultimi dieci minuti di gioco dopo liniziale vantaggio russo firmato dal naturalizzato brasiliano Eder Lima, che poi ha accorciato le distanze a meno di un minuto dalla fine, quando però per la Russia era già troppo tardi. La Spagna, pur campionessa dEuropa in carica, ha avuto nel girone D un cammino un po più complicato, con il pareggio per 4-4 contro la Francia e la vittoria per 1-0 contro lAzerbaigian (poi sommerso 8-1 dal Portogallo), quanto comunque è bastato per vincere il gruppo e vedersi abbinata nei quarti allUcraina, seconda del girone C, battuta per 1-0 grazie al gol di Pola dopo 17 minuti. La Spagna poi ha sconfitto in semifinale il Kazakistan ma solamente dopo i calci di rigore, visto che i tempi supplementari erano finiti sul pareggio per 4-4 e poi nei supplementari cera stato un altro gol per parte. Il Portogallo dunque finora ha forse convinto di più: basterà per sovvertire la storia in questa finale?



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori