DIRETTA/ Spezia Venezia (risultato finale 1-1) info streaming video e tv: Granoche blocca il Venezia!

Diretta Spezia Venezia info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live, in campo oggi per la Serie B allo stadio “Alberto Picco”

10.02.2018 - Raffaele Graziano Flore

DIRETTA SPEZIA VENEZIA (RISULTATO FINALE 1-1): RETE DI GRANOCHE AL 66′

Ci prova Mastinu. Il primo guizzo del trequartista dello Spezia: tiro dalla distanza, ma c’è la grande risposta di Audero in calcio d’angolo. Al 68esimo i liguri riescono a segnare. Errore clamoroso di Audero su azione di calcio piazzato, il portiere si fa sfuggire il pallone, poi una carambola favorisce Granoche che da pochi passi mette dentro: è 1-1. Tensione in campo dopo che Domizzi è finito addirittura nell’area della panchina in conseguenza di un colpo di Maggiore. Cartellino giallo per il numero 25 dello Spezia, Maggiore. Al 75esimo Mastinu sfiora il gol del sorpasso.  Legno colpito dalla lunga distanza dal centrocampista che aveva sorpreso Audero con un sinistro potentissimo. Gallo cambia: entra Pessina, esce Mora. Riecco il Venezia con Falzerano. Azione d’attacco del Venezia che termina con la conclusione del talentuoso centrocampista alta sopra la traversa. Inzaghi effettua una sostituzione: entra Marsura, esce Zigoni. Ammonito intanto Mastinu. Nel finale Del Grosso entra al posto di Garofalo per il Venezia.

INIZIO SECONDO TEMPO

C’è un cambio tra le fila del Venezia durante l’intervallo: entra Mastinu, esce Palladino. Subito Spezia in avanti: duetto tra Maggiore e Forte, ma il centrocampista ligure non riesce a concludere efficacemente verso Audero. De Col un minuto dopo prova il tiro a giro, ma il pallone termina sul fondo. Lo Spezia attacca, ma fatica ad affondare. Il Venezia continua a controllare. Granoche ci prova. Colpo di testa dell’attaccante che gira di testa, ma Audero è attento e fa suo il pallone. Ancora Spezia: cross di Maggiore da destra, Granoche anticipa tutti di testa, ma non trova la porta. Al 58esimo il Venezia va vicino al raddoppio. Errore di Di Gennaro in uscita, Falzerano scappa via sulla fascia e mette in mezzo per Geijo che conclude a botta sicura, ma trova il salvataggio di De Col. Cartellino giallo per Giani, sanzionato per aver fermato un’azione a centrocampo.

FINE PRIMO TEMPO

Tre angoli consecutivi per lo Spezia che prova a guadagnare spazio. Il Venezia, però, continua a concedere poco. Poco dopo prova il filtrante Marilungo per l’inserimento di Palladino, ma Domizzi spazza via. Brutta entrata di Modolo ai danni di Granoche. L’arbitro ferma il gioco, ma non ammonisce il giocatore. Al 22esimo i liguri sfiorano il pari. Mora supera Andelkovic in dribbling, cross dalla sinistra, la palla filtra in area, poi Palladino manda alto da posizione favorevole. Risponde il Venezia. Difesa dello Spezia imbambolata, Geijo colpisce a botta sicura su cross di Garofalo, ma trova la respinta di Di Gennaro. Ammonito Falzerano. Al 37esimo Gallo effettua un cambio: entra Forte, esce Marilungo, visibilmente contrariato per la sostituzione. Prima dell’intervallo i bianconeri vanno a un passo dal pareggio: palo colpito con il tacco da Forte, ma tutto fermo per una posizione irregolare di De Col, che dalla destra aveva messo al centro.

RETE DI PINATO AL 2′

Spezia in campo con il 4-3-1-2. Tra i pali Di Gennaro, linea difensiva composta da De Col, Terzi, Giani e Lopez. A centrocampo Maggiore, Bolzoni e Mora. Sulla trequarti Palladino, in attacco Granoche e Marilungo. Pippo Inzaghi risponde con il 3-5-2. In porta Audero, reparto difensivo formato da Andelkovic, Modolo e Domizzi. A centrocampo da destra verso sinistra Bruscagin, Falzerano, Stulac, Pinato e Garofalo. In avanti Geijo e Zigoni. Si parte forte: dopo appena 2 minuti occorre aggiornare il risultato. Pinato segna su assist di Geijo con un destro scoccato appena dentro l’area. Grave, però, l’errore in fase di costruzione della manovra di Marilungo che perde in precedenza palla in una zona pericolosa del campo. Lo Spezia prova subito a rispondere con Marilungo: l’attaccante cerca lo scambio con Granoche, ma Domizzi è attento. Ancora Spezia in avanti: Palladino e Mora dialogano sulla sinistra, Bruscagin non si fa sorprendere e chiude l’offensiva dei liguri.

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Spezia Venezia sta per cominciare e di conseguenza è giunto il momento di analizzare le statistiche delle due formazioni che stanno per scendere in campo in questa partita di Serie B. Gli spezzini sono molto forti in casa, dove hanno ottenuto sette vittorie, tre pareggi e appena una sconfitta, i veneziani invece hanno ottenuto il successo esterno in tre occasioni, oltre a sei pareggi e tre sconfitte. Poco produttivi sono ambedue gli attacchi, 28 gol per il Venezia contro i 24 dello Spezia, entrambe le formazioni puntano soprattutto sulla difesa. Gli ospiti sono anche in leggero vantaggio sul conto dei tiri (281 vs 251) e dei contrasti vinti (346 vs 336). Sul fronte delle sanzioni disciplinari sono da segnalare i cinque cartellini rossi rimediati dagli ospiti. Adesso però la parola deve passare al campo: leggiamo le formazioni ufficiali di Spezia Venezia, poi la parola passa al campo! SPEZIA (4-3-1-2): Di Gennaro; De Col, Terzi, Giani, Lopez; Bolzoni, Maggiore, Mora; Palladino; Granoche, Marilungo. Allenatore: Gallo. VENEZIA (3-5-2): Audero; Modolo, Domizzi, Andelkovic; Bruscagin, Pinato, Stulac, Falzerano, Garofalo; Zigoni, Geijo. Allenatore: Inzaghi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Spezia Venezia verrà trasmessa in diretta tv esclusivamente dai canali della televisione satellitare, come daltronde tutto il campionato di Serie B che anche questanno è una esclusiva di Sky: lappuntamento per oggi pomeriggio è dunque su Sky Calcio 8, inoltre per gli abbonati sarà possibile seguire la partita dello stadio Picco anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone lapplicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi.

TESTA A TESTA

Spezia e Venezia distano appena un punto in graduatoria e si apprestano ad affrontare una gara che si preannuncia estremamente equilibrata. Nella gara di andata il risultato terminò a reti bianche mentre l’altro precedente tra le due compagini risale alla Coppa Italia con la vittoria dei lagunari per due reti ad uno. I padroni di casa, nelle ultime cinque uscite, hanno collezionato due vittorie, due pareggi ed una sconfitta. Il Venezia, invece, dopo tre stop consecutivi, ha trovato due vittorie capaci di rilanciare la compagine lagunare in piena zona promozione. Vedremo chi tra le due compagini riuscirà a portare a casa una vittoria importante. (agg. Umberto Tessier)

PROTAGONISTI

Lo Spezia vuole battere il Venezia per effettuare il sorpasso in classifica e lanciarsi in zona play-off. I padroni di casa si affidano a Palblo Granoche e Guido Marilungo, quattro le reti stagionali, per superare una difesa che ultimamente sta sbandando con troppo facilità. Occhio infine al giovane Francesco Forte, punta classe 93′ arrivata in prestito dall’Inter. La compagine guidata da Filippo Inzaghi ha in Gianmarco Zigoni, cinque le reti stagionali, il suo capocannoniere. Stefano Moreo ed il trequartista Marcello Falzerano, autore di due reti e quattro assist, sono gli altri due uomini capaci di incidere sulla contesa. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

Spezia Venezia, come abbiamo visto, sarà diretta dal 33enne arbitro di Termoli Antonello Balice, che è stato selezionato per la gara del Picco di questo pomeriggio e che è già stato protagonista in questa stagione in dieci gare nella serie cadetta, nelle quali si sono avute sei vittorie interne, due esterne e altrettanti pareggi. Per quanto riguarda gli incroci stagionali di Antonello Balice con le formazioni protagoniste di questa gara, sono due quelli con la squadra ligure, uno in casa nella vittoria contro lAvellino ed uno in trasferta in occasione della sconfitta ad Ascoli, e lo stesso con il Venezia, in questo caso entrambe in casa con una sconfitta contro il Parma e un pareggio con la Pro Vercelli. Sono 43 i cartellini gialli estratti da Balice nella Serie B 2017-2018, mentre non ci sono mai state espulsioni; i rigori assegnati sono stati invece due, uno dei quali proprio nella partita tra Ascoli e Spezia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Spezia Venezia, diretta dall’arbitro Balice e in programma questo pomeriggio allo stadio Alberto Picco alle ore 15, è uno dei principali appuntamenti in cartellone per la 25esima giornata di Serie B, ovvero la quarta del girone di ritorno: la sfida tra la compagine ligure guidata da Fabio Gallo e quella lagunare di Filippo Inzaghi vede di fronte due delle formazioni accreditate in estate per conquistare un posto al sole nei play-off per salire in massima serie. E al momento i bianconeri e gli arancioneroverdi stanno rispettando le attese, anche se con qualche scivolone di troppo: ecco perché questi 90 minuti saranno decisivi per cercare di non perdere ancora terreno rispetto a chi sta davanti.

Infatti, al momento Spezia e Venezia si trovano proprio ai margini di quella stessa zona play-off che, in determinate condizioni, potrebbe portarle a lottare per lultimo posto utile in Serie A a maggio. Per quanto riguarda lundici di Fabio Gallo, la classifica parla di un non esaltante decimo posto (a quota 34 punti), ma a sole 4 lunghezze dal Cittadella che è quarto; dunque, con una graduatoria così corta è lecito ancora sperare. Sul versante invece degli ospiti, Filippo Inzaghi affronta questa trasferta forte del suo settimo posto, ma con un solo punto in più degli spezzini: dunque, sia per non perdere punti rispetto a chi precede, sia per evitare un fastidioso sorpasso, lobiettivo è quello di evitare uno scivolone sul terreno del Picco e tornare in laguna con almeno un pareggio.

IL CONTESTO

Vediamo come si presentano Spezia e Venezia a questo importante appuntamento del weekend, per quello che indubbiamente è uno dei match-clou del 25esimo turno. Lo Spezia di Gallo è reduce dallimportante successo maturato sul campo dellEntella (0-1) nel derby ligure dello scorso sabato, mentre in precedenza il ruolino di marcia parla di due vittorie, due pareggi (contro le quotate Parma e Palermo) e un solo KO, rimediato il 27 gennaio a Carpi (2-1). La formazione di Inzaghi, dal canto suo, nellultimo turno ha battuto per 3-1 il Bari in unaltra sfida-chiave con una pretendente alla promozione (3-1): la vittoria fa peraltro il paio con l1-0 rifilato solo sette giorni prima al Cesena, sempre in casa, e che aveva posto fine a un periodo di magra, nel corso del quale i lagunari erano stati capaci di racimolare solo 5 punti in 8 uscite (frutto di 5 pareggi e ben 3 inattesi KO).

PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA VENEZIA

Andiamo a scoprire quali potrebbero essere le scelte rispettivamente di Fabio Gallo e Filippo Inzaghi in vista di Spezia-Venezia, snodo importante nel campionato di entrambe. In casa bianconera si va verso una conferma del 4-3-1-2 a rombo: infatti, in porta sarà confermato Di Gennaro, protetto da una linea difensiva a quattro che vedrà schierati, da destra a sinistra, De Col, terzi, Giani e Augello. A centrocampo, Bolzoni dirigerà le manovre da vertice basso, affiancato da Mora e Pessina, mentre Palladino agirà da vertice alto o trequartista alle spalle della coppia formata da Marilungo e Granoche.

I veneti di Inzaghi invece dovrebbero rispondere col solito 3-5-2 dordinanza in cui Audero difenderà i pali dietro un pacchetto difensivo a tre, nel quale giostreranno Domizzi, Modolo e Andelkovic. A centrocampo, Pinato, Falzerano e Stulac faranno da diga centrale con Garofalo e Bruscagin larghi sulle fasce; infine, lattacco vedrà Zigoni al fianco di Geijo.

LA CHIAVE TATTICA

Uno dei possibili temi tattici della sfida tra lo Spezia di Gallo e il Venezia di Inzaghi sarebbe stato probabilmente il confronto tra una delle più letali coppie dattacco della categoria (Gilardino-Granoche) e la difesa veneta, addirittura la terza meno battuta finora della cadetteria. Tuttavia, lassenza del campione del mondo classe 82 farà sì che linossidabile Diablo uruguaiano avrà il non certo prolifico Marilungo accanto nellassalto a una retroguardia guidata da Domizzi, altra vecchia volpe con tanti anni di esperienza di A e che è uno dei perni su cui è costruita la solidità degli arancioneroverdi.

QUOTE E PRONOSTICO

Infine, ecco un rapido sguardo ai pronostici in vista di Spezia-Venezia e alle proposte delle agenzie di betting: i favori sembrano andare ai bianconeri di casa (Intralot dà a 2.30 il segno 1) anche se di poco, visto che uneventuale affermazione esterna dei lagunari renderebbe 3.95 volte la posta giocata con BetFlag; per chi volesse puntare sul pareggio, Bet365 quota a un interessante 3.00 il segno X. Per chi ama scommettere invece su Under e Over, ecco che la prima evenienza è data a 1.45 su Sisal Matchpoint, mentre una gara ricca di gol (almeno tre) è quotata a 2.85 da Eurobet.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori