Dominik Windisch, medaglia di bronzo, chi è / Olimpiadi Invernali 2018: “Pure emozioni”

- Michela Colombo

Dominik Windisch: prima medaglia per l’Italia alle Olimpiadi Invernali  2018. chi è il vincitore del bronzo nella prova di biathlon sprint 10 km maschile. 

dominik_windisch_biathlon_2018_lapresse
Dominik Windisch (LaPresse)

Il successo di Dominik Windisch alle Olimpiadi di PyeongChang permette all’Italia di mettere una prima medaglia nel medagliere. Un successo incredibile che regala soddisfazione e permette agli azzurri del biathlon di andare avanti in un percorso di crescita davvero molto importante. C’è ancora tempo per ottenere altri risultati interessanti, ma intanto ci possiamo godere questa risposta dopo che l’Italia ha avuto nello sport la grande delusione della mancata partecipazione ai prossimi Mondiali che si giocheranno in Russia l’estate prossima. Sulla pagina Instagram Dominik Windisch ha voluto dare spazio anche alla sua squadra, pubblicando una splendida foto tutti insieme e commentando con un semplice ed essenziale: “Pure Emotions”, “Pure emozioni”, clicca qui per la foto e per i commenti dei follower. (agg. di Matteo Fantozzi) 

LA PRIMA MEDAGLIA AZZURRA DAL BIATHLON

La prima medaglia azzurra alle Olimpiadi di Pyeongchang arriva dal biathlon: Dominik Windisch ha vinto la medaglia di bronzo nella 10 km sprint al termine di una rimonta pazzesca. Questa è la seconda medaglia olimpica per l’atleta 28enne, che nel 2014 a Sochi ottenne lo stesso piazzamento nella staffetta mista. Con questo risultato parte la rincorsa dell’Italia verso la doppia cifra di medaglie che alla vigilia aveva auspicato il presidente del Coni Giovanni Malagò. « la medaglia più inattesa ma è stato fantastico. Era una gara complicatissima, le condizioni meteo possono essere influenti, ci sono stati fenomeni che non hanno rispettato i pronostici. Lui è stato fantastico, un bel risultato per l’Italia e per il biathlon che è uno sport in grande crescita, ha dichiarato Malagò dopo il risultato di Dominik Windisch. Lo stesso atleta di Anterselva era incredulo per il risultato ottenuto. (agg. di Silvana Palazzo)

PRIMO PODIO PER L’ITALIA NEL BIATHLON!

Arriva dal Biathlon il primo podio per l’Italia: Dominik Windisch ci regala il primo successo in questa edizione delle Olimpiadi invernali 2018 di Pyeongchang vincendo una pesante medaglia di bronzo. Dopo la delusione della squadra femminile nella prova di ieri, ecco che sono gli uomini a tenere alto il tricolore italiano  oggi domenica 11 febbraio. Il palcoscenico ideale di questo pesantissimo bronzo per Dominik Windisch arriva dalla prova del biathlon Sprint maschile 10 km, dove lo sciatore di Brunico ha messo il suo nome alla quinta medaglia della storia italiana nella disciplina. La sua è stata una prova eccezionale, specie nella prova sugli sci, pur avendo dovuto recuperare una penalità al poligono: 23.46.5 il tempo finale di Windisch ad appena  7 decimi dal vincitore della medaglia doro Arnd Peiffer. Largento poi è andato al collo dal ceco Krcmar in grande difficoltà come il resto dei partecipanti per via del forte vento e delle temperature proibitive toccate oggi in Corea del Sud. Per Windisch, poi ricordiamo che si tratta del secondo bronzo olimpico, dopo aver finto con la staffetta italiana a Sochi nel 2014.

LA PROVA DI WINDISCH

Partito con il pettorale numero 11 questa mattina italiana al Alpesia Biathlon center, Dominik Windisch si è messo subito in mostra segnando ottimi parziali nella prova di sci di fondo. Al quarto intermezzo posto dei 3.2 km ecco che lazzurro ha segnato il crono di 6.58.8,  riuscendo poi ad affrontare brillantemente il primo poligono a terra dove Windisch ha realizzato 5 colpi su 5. Nella parte centrale della prova dello sprint però lazzurro ha commesso una piccola scivolata nel secondo e ultimo poligono in piedi con un errore in più sui 5 colpi. A regalare però alla fine il sognato trionfo a noi appassionati e a tutta lItalia è stata poi la prestazione magistrale allo stesso Windisch  nella parte finale dello sci di fondo, dove lazzurro ha dato  davvero il tutto per tutto fino al traguardo, riuscendo a rosicchiare decimi pesantissimi. Al traguardo finale è quindi un meritato trionfo per lazzurro, che ha avuto la meglio anche su personaggi davvero ben più titolati di lui come  Martin Fourcade e Johannes Boe, che hanno chiuso la loro gara invece ben lontani dal podio. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori