PROBABILI FORMAZIONI/ Roma Benevento: quote, ultime novità live. Ex e incroci “mancati” (Serie A)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Roma Benevento: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre. I padroni di casa sono in totale emergenza, soprattutto a centrocampo

Alisson_applauso_Benevento_Roma_lapresse_2018
Alisson ha un ruolo chiave nel Brasile (LaPresse)

Nelle probabili formazioni di Roma Benevento avremmo potuto assistere a due incroci interessanti dal punto di vista degli ex, e invece ce ne sarà soltanto uno: Marco DAlessandro torna, non certo per la prima volta, allo stadio Olimpico per sfidare quei giallorossi con la cui maglia ha disputato quattro stagioni con le giovanili, riuscendo anche a fare lesordio in Serie A nel corso della stagione 2008-2009. Era stato Luciano Spalletti a mandarlo in campo, nel marzo 2009 nel finale di una partita persa nettamente contro la Juventus; aveva sostituito Jeremy Menez, ma dopo tre apparizioni in campionato è partito per vari prestiti fino a essere ceduto definitivamente allAtalanta, nel 2014. Luca Antei con la Roma ha giocato fin da quando era un bambino; ha vinto il campionato Primavera e si è guadagnato la prima squadra, lui però lesordio al piano di sopra non lo ha fatto e ha dovuto aspettare il 2013-2014 e il Sassuolo, allenatore Eusebio Di Francesco che oggi avrebbe ritrovato. Non sarà così perchè Antei ha riportato a fine 2017 la rottura del tendine dAchille: la sua stagione è finita in anticipo. E invece partito in prestito Amato Ciciretti, che dopo una prima parte di stagione da protagonista (suo il primo storico gol in Serie A del Benevento, sua una rete sul campo della Juventus) è tornato in Serie B, in prestito con il Parma. Proprio oggi ha fatto il suo esordio con la maglia dei ducali, sostituendo Emanuele Calaiò al 71 minuto. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ESORDIO DI SAGNA?

Se come abbiamo visto, in casa Roma le scelte di Di Francesco per la probabile formazione del match con il Benevento sono quasi obbligate, ha invece più libertà di movimenti Roberto De Zerbi. Pochi gli assenti annunciati e soprattutto tanti i volti nuovi che sono arrivati dal mercato di gennaio, già in forma per portare gli stregoni a qualche nuova soddisfazione. Tra questi vi troviamo anche Bacary Sagna che proprio allOlimpico quesa sera potrebbe dare il suo esordio nel campionato italiano e con la maglia dei giallorossi campani. Classe 1983 il francese ha acquisito parecchia esperienza nel campionato francese come pure in quello inglese, dove ha vestito le maglie di Arsenal e Manchester city. I suoi numeri non sono imponenti (pur avendo segnato 4 gol in Premier league), ma in un ambiente più limitato come è il Benevento, il talento del francese potrebbe trovare maggiore spazio. Che possa essere lui il protagonista del match tra Roma e Benevento? (agg Michela Colombo)

EMERGENZA PER I CAPITOLINI

Eusebio Di Francesco dovrà fare i salti mortali per mettere assieme un undici titolare di qualità per il posticipo delle ore 20:45 contro il Benevento. Il centrocampo è praticamente decimato, visto che Pellegrini e Nainggolan sono stati squalificati dopo lo scorso turno, mentre De Rossi e Gonalons sono entrambi fermi ai box per infortunio. In mezzo dovrebbe quindi vedersi un solo titolare, leggasi il nazionale olandese Kevin Strootman, in un inedito tris di centrocampo completato da Florenzi, schierato in posizione di intermedio, e il giovane brasiliano Gerson. Ancora out lex Sampdoria, Schick, nonché il neo-acquisto Jonathan Silva. Infine, sempre in infermeria il lungodegente Karsdorp, anche se in via di recupero. Sono invece solo due gli assenti di casa beneventina, ovvero, Antei, che ha subito due mesi fa un delicato intervento al tendine dAchille, e che ne avrà almeno per altri sei mesi. Out anche Fabio Lucioni, squalificato per un anno dopo essere stato trovato positivo ad un controllo antidoping.

IL DUELLO

La sfida fra la Roma e il Benevento, sarà la gara di chiusura del 24esimo turno del campionato di calcio. Per scoprire al meglio le probabili formazioni che scenderanno in campo sul terreno dello stadio Olimpico, andiamo a vedere i duelli che dovrebbero crearsi. Gli schemi sono identici, con Di Francesco e De Zerbi che non snatureranno le loro formazioni, mandandole in campo con il classico ed offensivo 4-3-3. Manolas e Fazio avranno il compito di formare il tridente offensivo beneventino formato da Coda, Guilherme e DAlessandro, mentre a loro volta, i centrali campani Costa e Djmsiti, dovranno vedersela con Perotti, Dzeko ed El Shaarawy. Bella anche la sfida fra i due ex Manchester City, leggasi il romanista Aleksandar Kolarov, punto fisso dei titolari della Lupa, e il neo-acquisto del Benevento, Bacary Sagna, che dovrebbe fare il suo esordio nel campionato di calcio italiano proprio per questa partita. Infine, la sfida fra le due menti delle due squadre: da una parte il nazionale olandese Kevin Strootman, e dallaltra Memushaj.

I MIGLIORI

Roma Benevento partita a senso unico? Le probabili formazioni ci possono comunque dire chi potrebbero essere i migliori. I giallorossi si affidano ad Alisson, autore di ben 77 parate e ormai una garanzia fra i pali. Aleksándar Kolarov è senza dubbio il miglior difensore, anche se in calo dopo un fantastico autunno, mentre Diego Perotti rimane il miglior centrocampista della Roma, sempre che lo si possa considerare tale come fanno le statistiche della Lega Serie A. Spazio anche ad Edin Dzeko, autore di ben dieci reti: pur tra alti e bassi e soprattutto troppe voci di mercato, il bosniaco resta fondamentale per una Roma che fatica a segnare. Il Benevento a centrocampo si affida a Marco D’Alessandro, arrivato in Campania dopo limportante esperienza allAtalanta, mentre in attacco spazio a Massimo Coda, autore fino a questo momento di ben tre reti e 31 tiri totali nonostante abbia raccolto solamente 13 presenze in un campionato tormentato anche a livello personale. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA PARTITA DELL’OLIMPICO

Roma Benevento si gioca alle ore 20:45 di domenica 11 febbraio ed è il posticipo nella 24^ giornata del campionato di Serie A 2017-2018: squadre in campo allo stadio Olimpico per una partita che per i padroni di casa rappresenta una grande occasione, quella cioè di avvicinare il quarto posto che significa qualificazione in Champions League. Tornata alla vittoria dopo sei giornate, la Roma deve sfruttare il calendario favorevole e battere gli stregoni che, avendo raccolto 7 punti in 23 partite e reduci da tre sconfitte consecutive, sono sostanzialmente condannati alla retrocessione a meno che non riescano a fare un miracolo, vale a dire più o meno fare il doppio dei punti centrati fino a ora, ma con molte meno giornate a disposizione. Vediamo subito in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco per la partita di questa sera, leggendo in maniera più dettagliata le probabili formazioni di Roma Benevento.

QUOTE E PRONOSTICO

Differenza netta tra le due squadre nel pronostico: lagenzia di scommesse Snai ha quotato la partita dello stadio Olimpico e ha assegnato un valore di 1,15 al segno 1 che identifica la vittoria della Roma. E curioso notare, oltre alla distanza tra questo segno e la quota posta sulla vittoria del Benevento (16,00 per il segno 3), come la cifra sul segno X – che dovrete giocare qualora pensiate che questa partita finirà con un pareggio – sia esattamente la metà rispetto alleventualità che gli stregoni portino a casa la posta piena: dunque con il pari portereste a casa 8,00 volte la somma che avrete deciso di investire sulla giocata.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA BENEVENTO

I DUBBI DI DI FRANCESCO

Sarà difficile per Eusebio Di Francesco mettere in campo una formazione credibile: il problema è a centrocampo, dove Nainggolan e Lorenzo Pellegrini devono scontare la squalifica e Gonalons è ancora ai box per infortunio. Cè di più: De Rossi è di fatto a disposizione ma non è al meglio. Dovrà essere lui a stringere i denti in quello che sarà comunque un 4-2-3-1, la sola alternativa è Gerson che però, utilizzato spesso e volentieri come esterno offensivo, non ha le caratteristiche per fare il mediano (lo stesso si può dire del pur versatile Florenzi, destinato invece a giocare come terzino destro). Con Strootman sicuro del posto in mezzo al campo, a giocare da trequartista sarà uno tra Cengiz Under e Diego Perotti, con laltro che si sposterà sullesterno destro; dallaltra parte agirà El Shaarawy, con Dzeko che come lo scorso anno farà il riferimento avanzato davanti a questa linea di mezzepunte. Lunico reparto che non cambia è la difesa: a sinistra cè Kolarov – ancora chiamato agli straordinari, perchè Jonathan Silva è indisponibile – in mezzo e a protezione di Alisson la coppia formata da Fazio (migliore in campo domenica scorsa contro il Verona) e Manolas. La panchina, anche a causa di un Bruno Peres, messo fuori rosa, è cortissima: praticamente sono sei i giocatori a disposizione, di cui due portieri.

LE SCELTE DI DE ZERBI

Anche per Roberto De Zerbi bisognerà sciogliere qualche nodo: ballottaggio tra Billong e Andrea Costa nella difesa a tre davanti a Puggioni, con Djimsiti e Venuti che invece dovrebbero giocare; sulla corsia destra cè lex DAlessandro ma con Bacary Sagna che spinge per lesordio con questa maglia, dallaltra parte il ballottaggio riguarda Gaetano Letizia e Parigini. Dipenderà dallatteggiamento che il Benevento vorrà avere: da perdere cè poco, quindi è possibile che la squadra vada in campo a trazione anteriore. Guilherme per esempio dovrebbe passare dal ruolo di finto centravanti a quello di interno di qualità e inserimento; un attaccante aggiunto che però parte dal centrocampo, dallaltra parte ci sarà Sandro che viaggia verso una maglia da titolare con Cataldi a contendere a Nicolas Viola (ma con netto vantaggio) il posto da playmaker. Nel reparto offensivo ha recuperato Iemmello, ma D Zerbi dovrebbe affidarsi a Massimo Coda: Brignola resta in ballottaggio per affiancare lex Parma e Salernitana, ma questo ruolo al momento sembra destinato a Djuricic che alloccorrenza può aiutare a infoltire la mediana e sviluppare la manovra della squadra.

PROBABILI FORMAZIONI ROMA BENEVENTO: IL TABELLINO

ROMA (4-2-3-1): 1 Alisson; 24 Florenzi, 44 Manolas, 20 Fazio, 11 Kolarov; 16 De Rossi, 6 Strootman; 17 Cengiz Under, 8 Perotti, 92 El Shaarawy; 9 Dzeko

A disposizione: 28 Skorupski, 18 Lobont, 5 Juan Jesus, 30 Gerson, 23 Defrel, 48 Antonucci

Allenatore: Eusebio Di Francesco

Squalificati: Lo. Pellegrini, Nainggolan

Indisponibili: Karsdorp, Jonathan Silva, Schick

 

BENEVENTO (3-5-1-1): 81 Puggioni; 23 Venuti, 6 Djimsiti, 21 A. Costa; 7 DAlessandro, 30 Sandro, 8 Cataldi, 66 Guilherme, 3 G. Letizia; 31 Djuricic; 11 M. Coda

A disposizione: 22 Brignoli, 83 Sagna, 29 Billong, 16 Tosca, 20 L. Memushaj, 4 Del Pinto, 14 N. Viola, 87 Lombardi, 26 Parigini, 33 Iemmello, 25 Diabaté, 99 Brignola

Allenatore: Roberto De Zerbi

Squalificati: Lucioni

Indisponibili: Antei

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori