RISULTATI SERIE C / Classifiche aggiornate: Pisa, altro pareggio. La Viterbese è seconda!

Risultati Serie C, 25^ giornata: classifiche aggiornate e diretta gol live score dei gironi A e C. Il Livorno perde ancora e adesso rischia, il Catania pareggia e si stacca dal Lecce

11.02.2018 - Claudio Franceschini
Lecce_Bisceglie_gol_gruppo_lapresse_2017
Diretta Lecce Cremonese (LaPresse) - repertorio

Niente da fare: sembra che le avversarie del Livorno nel girone A di Serie C non abbiano intenzione di approfittare del momento di crisi dei labronici, e non riescano a fare il passo avanti che permetterebbe davvero di riaprire la corsa alla promozione diretta. Il caso del Pisa è emblematico: ancora una volta i nerazzurri escono da una partita con tanti rimpianti, perchè giocavano contro il Prato ultimo in classifica eppure hanno ottenuto un semplice 2-2, per di più dovendo anche recuperare per due volte (con Negro e Gucher) lo svantaggio nei confronti di una squadra di casa ordinata e attenta, e a sua volta rammaricata per non essere riuscita a guadagnare punti sul Cuneo. La Viterbese se non altro festeggia: con Rinaldi e Claudio De Sousa i laziali affondano il Gavorrano (che resta ancora una volta ultimo in classifica) e agganciano il Siena al secondo posto. Entrambe le squadre sono a sei punti dal Livorno, ma la Viterbese ha giocato una partita in più: insomma, ancora una volta i labronici escono bene da una giornata in cui hanno mostrato di non essere quelli del girone di andata. Domani il turno di Serie C si conclude con il Monday Night: per il girone A avremo proprio la sfida tra il Siena e la Carrarese. (agg. di Claudio Franceschini)

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE C

IL LIVORNO PERDE ANCORA

Mancano solo due partite per chiudere la giornata di Serie C – posticipo a parte: sono quelle tra il Prato e il Pisa e quella tra Viterbese e Gavorrano, incrocio tra le ultime due squadre della classifica del girone A e due formazioni che provano ad avvicinare ulteriormente un Livorno in crisi nera, sconfitto anche oggi (con gol annullato per fuorigioco in pieno recupero). Infatti, poco fa i labronici hanno perso in casa contro il Pontedera: ha deciso il gol messo a segno da Pinzauti nel finale, è un grande colpo per gli ospiti in chiave salvezza mentre per quanto riguarda il Livorno lenorme vantaggio accumulato nel girone di andata sta diventando sempre più esiguo, come già era accaduto allAlessandria lo scorso anno. Il rischio di perdere la prima posizione cè tutto: il Siena gioca domani, ma Pisa e Viterbese appunto possono mettere altra pressione al Livorno che a questo punto deve iniziare ad aumentare i giri del motore senza dare nulla per scontato. Nel girone C festeggia il Lecce: il Catania recupera da 0-2 a 2-2 contro il Cosenza (che spreca una grande occasione) ma lascia per strada due punti e adesso si stacca a -6 dai salentini, sempre più in fuga verso la promozione diretta in Serie B. Nellaltra partita, fondamentale vittoria del Siracusa sullAkragas: i padroni di casa sono a soli due punti dal terzo posto del Trapani. (agg. di Claudio Franceschini)

L’ALESSANDRIA NON SI FERMA PIU’

Sono terminate le prime partite nel pomeriggio di Serie C: andiamo subito a vedere come sono andate le cose. Nel girone A continua la grande marcia di risalita dellAlessandria, che vince anche ad Arezzo e a questo punto si porta in unottima posizione in chiave playoff. Si impone anche il Piacenaz sulla Lucchese, risultato importantissimo in chiave salvezza, mentre tutte le altre gare del girone A terminano pari: clamorosa la rimonta subita dalla Pistoiese che, avanti 3-0 nel primo tempo, resta in dieci e incassa tre gol dal Cuneo che continua a sperare nella salvezza diretta. Il Monza non sfrutta il vantaggio sullArzachena e si deve accontentare di un 1-1, mentre Olbia e Pro Piacenza pareggiano a reti bianche. Nel girone C netta e importante affermazione della Sicula Leonzio sul campo del Catanzaro; vince fuori casa anche la Juve Stabia che rimonta il Fondi, torna a sorridere il Monopoli che abbatte la Fidelis Andria nel derby pugliese. E 0-0 tra Reggina e Virtus Francavilla e tra Casertana e Trapani, mentre a sorpresa il Matera cade sul campo della Paganese; adesso iniziano tre partite, interessante capire soprattutto se il Livorno tornerà alla vittoria (ospita il Pontedera) e se il Catania riuscirà a tenere il passo del Lecce, che ha già fatto il suo dovere vincendo a Bisceglie nellanticipo del venerdì. (agg. di Claudio Franceschini)

INIZIANO LE PRIME PARTITE

Siamo pronti a vivere una lunga giornata di Serie C: due i gironi coinvolti e ben undici le partite che si giocano tra poco. Tra queste, interessante quella tra Arezzo e Alessandria: un anno fa toscani e piemontesi avevano chiuso in quarta e seconda posizione, i grigi come già detto più volte scialacquando un vantaggio enorme e perdendo la promozione. Questanno inizio tragico per unAlessandria che ha anche cambiato allenatore: dopo un 2-3 a Piacenza (esordio per Michele Marcolini) la squadra era in piena zona playout ma da allora, 3 dicembre con il 3-2 al Gavorrano, è partita una serie di sei vittorie consecutive. Spezzata la scorsa domenica con un pareggio interno contro il Siena, ma limbattibilità prosegue e adesso lAlessandria si trova tra le squadre che giocherebbero i playoff, avendo totalmente girato la sua stagione e dimostrando che è questo il suo vero livello. LArezzo ha invece problemi societari: i calciatori avevano già minacciato uno sciopero e ci sono poche certezze per quanto riguarda il futuro. Già penalizzati di un punto per ritardo nei pagamenti, i toscani non vincono da tre giornate (un punto) e lo hanno fatto una sola volta nelle ultime sei. Per il momento sono fuori dai guai, ma bisognerà vedere cosa succederà fuori dal campo. Sui vari terreni di gioco invece le squadre sono pronte: mettiamoci comodi allora, la domenica di Serie C sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

IL DERBY PUGLIESE

In un girone C con tante partite tra squadre siciliane, questa giornata di Serie C fa registrare un derby di Puglia: il secondo, visto che venerdì si è giocata Bisceglie-Lecce. Il Monopoli ospita la Fidelis Andria al Veneziani: una partita tra due squadre che sono separate da nove punti in classifica. Al momento entrambe continuerebbero il loro campionato dopo la stagione regolare; il Monopoli però giocherebbe i playoff, mentre lAndria sarebbe costretta allo spareggio per non retrocedere. Lo scorso anno questa squadra era stata tra le rivelazioni del girone C e aveva mancato i playoff solo in virtù della doppia sfida diretta con il Catania; in questa stagione però i biancazzurri non sono mai riusciti a trovare il ritmo giusto e hanno addirittura aspettato la quindicesima giornata per festeggiare la prima vittoria, un 5-1 sul campo dellAkragas. Da metà novembre la Fidelis Andria ha vinto quattro volte in dieci partite e ha leggermente rialzato la testa; proprio in quel momento è arrivato il crollo del Monopoli che, partito con quattro vittorie e un pareggio nelle prime cinque, ha perso quattro partite consecutive facendo un punto in un range di sette gare, allontanandosi dalle prime posizioni. Lultimo stint due vittorie e due pareggi ha rimesso i biancoverdi tra le virtuali qualificate ai playoff, ma la strada è ancora lunga. Lo scorso anno il Monopoli si era salvato direttamente, con +3 su Akragas e Vibonese. (agg. di Claudio Franceschini)

CRISI LABRONICA?

La 25^ giornata di Serie C rappresenta un test importante per il Livorno: intanto perché il turno di riposo del Siena potrebbe portare a 7 i punti di vantaggio sulla Robur, cosa che sarebbe importante visto che saranno proprio i labronici a fermarsi nella prossima giornata del girone A. In più, la capolista sta attraversando una crisi di risultati: per la prima volta in questa stagione ha trascorso almeno due partite senza vittoria, e queste partite sono già tre con due pareggi e, nel mezzo, la sconfitta interna contro la rinata Alessandria. Le avversarie degli 1-1 erano Lucchese e Pistoiese, non certo squadre top del girone: cosa sta succedendo al Livorno? Il 2018 è iniziato davvero male per una squadra che aveva girato con un vantaggio in doppia cifra e sembrava già con più di un piede in Serie B. Per il momento la fortuna dei toscani è che chi insegue non sia riuscito ad approfittarne: il Siena ha pareggiato tre delle ultime quattro partite, il Pisa due nelle ultime quattro mentre la Viterbese arriva da due pareggi (anche se non perde da inizio novembre, proprio a Livorno). Ora però bisogna battere il Pontedera: la squadra di Andrea Sottil rischia seriamente di fare la fine dellAlessandria, che un anno fa aveva mancato una promozione che sembrava scontata. (agg. di Claudio Franceschini)

IL BIG MATCH

Sicuramente il big match nella domenica di Serie C si gioca al Massimino: il Catania, secondo in classifica e sempre allinseguimento del Lecce, ospita un Cosenza che è rinato e con 34 punti occupa una posizione allinterno della zona playoff, con la possibilità di migliorare ulteriormente. Gli etnei hanno vinto le ultime due partite senza subire gol: hanno battuto Virtus Francavilla e Fidelis Andria tenendo il passo del Lecce, contro cui in precedenza avevano pareggiato al Via del Mare riuscendo a tenere il vantaggio nella doppia sfida diretta. Un Catania che ha nellequilibrio di rendimento il suo vero segreto: in casa ha una media punti di 2,09 mentre in trasferta ha 2,08. Per il momento non è stato sufficiente per il primato, ma limportante per Cristiano Lucarelli è rimanere a contatto. Il Cosenza ha sempre ambito alla promozione, ma questanno era partito malissimo: la prima vittoria è arrivata solo alla settima giornata, con 2 punti ottenuti nelle prime sei. La svolta è arrivata a metà dicembre, dopo un doppio 0-0 contro Sicula Leonzio e Rende: da allora i lupi hanno collezionato cinque vittorie consecutive con 12 gol segnati, tornando al posto che compete loro. Imbattuto dal 19 novembre, il Cosenza ha però rallentato nelle ultime due giornate: pareggi contro Fidelis Andria e Siracusa. Avesse battuto i siciliani, oggi sarebbe addirittura quarto; poco importa, al momento i calabresi sono dove vogliono essere e avranno altre occasioni per migliorare la loro posizione. Allandata era finita 1-0 per il Catania: al San Vito aveva deciso il gol di Andrea Mazzarani. (agg. di Claudio Franceschini)

IL PROGRAMMA 

Siamo pronti a vivere unaltra entusiasmante giornata nel campionato di Serie C 2017-2018: domenica 11 febbraio prosegue il programma del 25^ turno, come sempre con i gironi A e C che sono coinvolti. Possiamo andare a vedere ne dettaglio quali sono le partite che ci attendono: per il girone A si parte alle ore 14:30 con Arezzo-Alessandria, Cuneo-Pistoiese, Monza-Arzachena, Olbia-Pro Piacenza e Piacenza-Lucchese. Alle ore 16:30 avremo Livorno-Pontedera, chiusura alle ore 18:30 con Prato-Pisa e Viterbese-Gavorrano. Anche il girone C apre alle ore 14:30, nello specifico con Casertana-Trapani, Catanzaro-Sicula Leonzio, Fondi-Juve Stabia, Monopoli-Fidelis Andria, Paganese-Matera e Reggina-Virtus Francavilla; alle ore 16:30 due partite, ovvero Catania-Cosenza e Siracusa-Akragas. Piatto davvero ricco: la classifica dei due gironi è sempre in evoluzione e anche oggi potrebbe avere un bello scossone.

IL GIRONE A

Il Livorno è in flessione, ma fino a questo momento non ne ha approfittato nessuno: anzi, nelle prime posizioni di questo girone abbiamo vissuto una fase di stanca che ha abbassato la quota della promozione diretta. Realisticamente ci sperano in quattro: la Giana Erminio non ci ha mai davvero puntato, e in più ha 17 punti di ritardo dalla capolista. I lombardi aprono una sorta di seconda parte della classifica, decisamente più intrigante: tra i loro 34 punti e i 24 della Pro Piacenza ci sono ben dodici squadre, ma potremmo anche dire che tra la stessa Giana e lArezzo i punti di differenza sono  5, e le formazioni coinvolte sono nove. Insomma: la corsa ai playoff continua a entusiasmare e sono tante le squadre che se la possono giocare. Alcune di queste ovviamente devono anche stare attente alla situazione in coda: la Lucchese per esempio è a quattro punti dal decimo posto, ma al tempo stesso ne ha anche appena due di vantaggio sui playout. A proposito: Prato e Gavorrano chiudono la classifica, con 6 punti da recuperare al Cuneo che, a sua volta, si trova a cinque lunghezze dalla salvezza diretta.

IL GIRONE C

Il Trapani ha avuto un periodo difficile e si è staccato dalle prime due: per tornare a giocarsi davvero la promozione diretta in Serie B ha bisogno di un filotto di vittorie, e oggi può centrare la seconda consecutiva sul campo di una Casertana che non riesce proprio a uscire dalla crisi. Dando per assodato che lAkragas che affronta anche una difficile situazione societaria sarà una delle squadre che giocheranno i playoff, le altre tre al momento usciranno da una lista di quattro formazioni, ma Reggina e Sicula Leonzio non possono certo dirsi al sicuro; anche qui classifica piuttosto corta, e lotta per i playoff che si sta facendo interessante anche perché nellultimo turno (o almeno lultimo giocato, senza tenere conto del riposo) tra la quarta e la dodicesima posizione non ha vinto nessuno, con tanti pareggi che hanno lasciato la situazione invariata. Rispetto al Trapani, attenzione perché i siciliani potrebbero anche perdere il quarto posto a favore del Siracusa, ma anche il Rende grande rivelazione il Cosenza e il Matera hanno la possibilità di inserirsi nella lotta. Non quella per la promozione diretta, visto che la distanza è ormai intorno ai 20 punti e non ci sono più possibilità.

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE C

GIRONE A

RISULTATO FINALE Arezzo-Alessandria 0-2 – 29′ Barlocco, 77′ Fischnaller

RISULTATO FINALE Cuneo-Pistoiese 3-3 – 11′ Vrioni (P), 18′ Vrioni (P), 25′ F. Ferrari (P), 37′ Bruschi (C), 80′ Cristini (C), 95′ Gerbaudo (C)

RISULTATO FINALE Monza-Arzachena 1-1 – 64′ Giudici (M), 77′ Musto (A)

RISULTATO FINALE Olbia-Pro Piacenza 0-0

RISULTATO FINALE Piacenza-Lucchese 1-0 – 75′ Corazza

RISULTATO FINALE Livorno-Pontedera 0-1 – 86′ Pinzauti

RISULTATO FINALE Prato-Pisa 2-2 – 3′ Fantacci (Pr), 8′ Negro (Pi), 45′ Ceccarelli (Pr), 84′ Gucher (Pi)

IN CORSO Viterbese-Gavorrano 2-0 – 6′ Rinaldi, 62′ C. De Sousa

CLASSIFICA GIRONE A

Livorno 51

Siena, Viterbese 45

Pisa 44

Viterbese 42

Giana Erminio, Monza, Alessandria 34

Carrarese, Olbia, Piacenza 32

Arzachena, Pistoiese 31

Pontedera 30

Arezzo (-1) 29

Lucchese 26

Pro Piacenza 25

Cuneo 22

Prato 16

Gavorrano 15

 

GIRONE C

RISULTATO FINALE Casertana-Trapani 0-0

RISULTATO FINALE Catanzaro-Sicula Leonzio 0-3 – 74′ Marano, 78′ Arcidiacono, 87′ Foggia

RISULTATO FINALE Fondi-Juve Stabia 1-2 – 19′ aut. L. Viola (F), 79′ Simeri (J), 90′ Simeri (J)

RISULTATO FINALE Monopoli-Andria 2-0 – 54′ Sarao, 83′ Sarao

RISULTATO FINALE Paganese-Matera 1-0 – 57′ Scarpa

RISULTATO FINALE Reggina-Virtus Francavilla 0-0

RISULTATO FINALE Catania-Cosenza 2-2 – 16′ Mungo (Co), 25′ Palmiero (Co), 27′ Barisic (Ca), 88′ Manneh (Ca)

RISULTATO FINALE Siracusa-Akragas 1-0 – 61′ Liotti

CLASSIFICA GIRONE C

Lecce 55

Catania 49

Trapani 41

Siracusa 39

Cosenza, Rende 35

Monopoli, Matera (-1) 34

Juve Stabia 33

Virtus Francavilla 32

Sicula Leonzio 29

Catanzaro (-1) 28

Reggina, Bisceglie 27

Fondi, Casertana, Paganese 23

Andria (-1) 22

Akragas (-3) 11 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori