DIRETTA/ Siracusa Akragas (risultato finale 1-0) streaming video e tv: la decide Liotti!

- Stefano Belli

Diretta Siracusa-Akragas: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live. Derby siciliano con motivazioni diverse per le due squadre protagoniste.

akragas_gruppo_ginocchio_lapresse_2017
Akragas, ultima in casa contro il Fondi (foto LaPresse)

DIRETTA SIRACUSA AKRAGAS (1-0 FINALE) LA DECIDE LIOTTI!

Il Siracusa è riuscito ad avere la meglio in un tiratissimo match contro lAkragas. Il derby siciliano è stato deciso da una rete al 16 del secondo tempo da Liotti, che ha realizzato grazie ad un calcio di punizione calciato magistralmente il vantaggio dei padroni di casa. LAkragas, una volta ritrovatosi sotto, ha provato a scuotersi, cercando la rete del pareggio e alzando notevolmente il proprio baricentro, dopo una partita trascorsa in difesa per gran parte del match. Le emozioni però nel finale di partita sono arrivate col contagocce, con lAkragas che non è riuscito a cambiare marcia ma senza creare occasioni da gol significative. Al 34 Spinelli ha anticipato gli attaccanti avversari in area ripiegando in angolo, al 42 è stato Altobelli a cercare il tiro della disperazione ma senza successo, con la difesa di casa che ha respinto il tiro. Arrivano alla fine tre punti doro per gli aretusei in chiave play off, mentre lAkragas resta desolatamente solo a fondo classifica. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA SIRACUSA AKRAGAS (0-0) DENTRO DE SILVESTRO PER IL SIRACUSA

E’ iniziato il secondo tempo tra Siracusa e Akragas, con la formazione di casa che prova subito a scuotersi con un cambio operato durante l’intervallo. In campo alla ripresa del gioco per gli aretusei c’è De Silvestro e non Grillo, il Siracusa parte all’attacco ma l’Akragas appare attento e compatto come nel primo tempo. A rischiare lo svarione è però il portiere Vono, che ha indugiato troppo al momento di un rinvio permettendo a Scardina di entrare in pressing e sfiorare il gol. Ammonizione per Bruno tra le fila dei padroni di casa al 9′, per un cross di Liotti intercettato col braccio. Continuano a scorrere i minuti, ma il Siracusa non riesce a superare l’attenta organizzazione difensiva dell’Akragas. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA SIRACUSA AKRAGAS (0-0) L’AKRAGAS CONTIENE BENE

Si è concluso il primo tempo allo stadio De Simone tra Siracusa ed Akragas, con la formazione di casa che ha provato ad esercitare una pressione offensiva costante ma che si è rivelata sterile, considerando l’ottima difesa opposta dalla compagine agrigentina. Al 37′ Catania ha reclamato un calcio di rigore per i padroni di casa, per un contatto non sanzionato dall’arbitro Luciani di Roma, che ha ritenuto opportuno far proseguire il gioco. Al 39′ ci ha provato di nuovo Scardina con un guizzo in area, ma Vono ha fatto buona guardia. Nel quarto d’ora finale del primo tempo l’Akragas non è riuscito a ripartire con l’efficacia della fase iniziale del match, e la partita si è chiusa a reti bianche nei primi 45′, da registrare sul tabellino solo un’ammonizione per Parisi tra le fila dei padroni di casa. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA SIRACUSA AKRAGAS (0-0) MATCH BLOCCATO

La prima metà del primo tempo tra Siracusa ed Akragas ha fatto registrare un match molto bloccato tra le due compagini. Il Siracusa ha provato a dettare i tempi del gioco, ma la difesa dell’Akragas non ha lasciato spazi, ed è stato anzi il club allenato da Di Napoli ad affacciarsi in avanti pericolosamente con Camarà in due occasioni, col portiere degi aretusei sempre attento. Al 20′ è stato invece l’estremo difensore dell’Akragas, Vono, a salvare la sua porta su un insidioso colpo di testa di Scardina. Queste le formazioni schierate dal 1′ dai due allenatori. SIRACUSA (4-2-3-1): DAlessandro; Daffara, Altobelli, Bruno, Liotti; Spinelli, Toscano; Parisi, Catania, Grillo; Scardina. A disp.: Genovese, Punzi, Palermo, Di Grazia, Vicaroni, Mangiacasale, Mancino, Mazzocchi, De Silvestro, Bernardo, Marotta. All. Bianco. AKRAGAS (3-5-2): Vono; Scrugli, Danese, Raucci; Sanseverino, Carrotta, Zibert, Bramati, Pastore; Camarà; Dammacco. A disp.: Lo Monaco, Mileto, Petrucci, Ioio, Caternicchia, Canale, Saitta, Gjuci, Navas, Moreo, Minacori. All. Di Napoli. ARBITRO: Luciani di Roma. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA SIRACUSA AKRAGAS (0-0) IN CAMPO

Siracusa-Akragas sta per avere inizio e Pino Iodice, direttore generale del Siracusa, ha rilasciato alcune dicharazioni ai microfoni del portale tuttoMercatoWeb.com: “Siamo soddisfatti di quanto siamo riusciti a fare, siamo riusciti a cedere un calciatore importante al Perugia. Credo che la nostra categoria debba lavorare in tal senso: quando puoi cedere giocatori con prospettiva, che possono fare carriera in categorie superiori, lo devi fare. Abbiamo avuto un periodo di appanamento, ma dopo la roboante vittoria col Fondi la squadra si è rinfrancata e abbiamo fatto risultato a Cosenza, direi che il momento è positivo”. Gaetano Dammacco, nuovo acquisto arrivato in prestito dal Matera, ha raccontato della grande emozioni vissuta contro la Casertana e delle prospettive della sua squadra, queste le dichiarazioni raccolte da tuttoc: ” stata una bella emozione perché ho aiutato la squadra, che nella settimana nella quale sono arrivato mi ha accolto nel migliore dei modi. Il pareggio conquistato aumenta la nostra autostima, crediamo nella salvezza e lo dimostreremo partita dopo partita”.

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Il match Siracusa Akragas non si potrà seguire in diretta tv sui canali free o pay, la possibilità di seguire l’incontro in diretta streaming video via internet per gli abbonati o per chi acquisterà l’evento singolo sul portale elevensports.it.

I B0MBER

Il Siracusa, quarto in classifica, attende la visita dell’ultima della classe, l’Akragas. Filippo Scardina, attaccante che a fine stagione tornerà alla Pro Vercelli per fine prestito, può rimpinguare il suo bottino di reti contro una difesa non certo impermeabile. Il classe 92′, nato a Roma, fino a questo momento della stagione ha siglato cinque reti condite da due assist. Nella compagine ospite, destinata alla retrocessione, una delle poche note liete è Francesco Salvemini, attaccante classe 96′ arrivato in prestito secco dalla Ternana. Il centravanti grazie a cinque reti e due assist vincenti serviti ai compagni di squadra, è il migliore dei suoi. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Il Siracusa ospita l’Akragas oggi in un derby siculo che merita di essere analizzato mediante la lettura di alcune statistiche, anche perché lesito dellincontro potrebbe condizionare la stagione degli ospiti, finora pessima in campo e fuori. Ultima posizione in classifica con 15 gol fatti e ben 39 subiti: la peggior difesa di questo campionato. LAkragas ha ottenuto tre vittorie, cinque pareggi e quindici sconfitte, inoltre tre punti di penalizzazione hanno ulteriormente peggiorato la situazione. Il Siracusa invece ha un andamento molto migliore grazie a 36 punti ottenuti in questo campionato in virtù di dieci vittorie, sei pareggi e sette sconfitte, grazie a 28 reti segnate e 20 subite per una differenza di + 8. L’Akragas va male inevitabilmente anche fuori casa in questo campionato, sono soltanto due le reti segnate dagli agrigentini fuori dalle mura amiche, un andamento davvero negativo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Il Siracusa attende la visita dell’ultima della classe, l’Akragas, in una sfida che sulla carta appare segnata. Negli ultimi quattro precedenti tra le due compagini il pareggio non è mai comparso con le due squadre che si sono alternate nelle vittorie. Nel 2016 l’Akragas trionfò in Coppa Italia con un bel tris mentre , nella stessa stagione, il Siracusa si vendicò calando un poker. Nella passata stagione invece l’Akragas trionfò di misura mentre all’andata del campionato in corso ha subito un pesante tris in casa propria. Vista la situazione di classifica questa non sembra la gara giusta per un pari. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Siracusa-Akragas, diretta dal signor Francesco Luciani, domenica 11 febbraio 2018 alle ore 16.30, sarà una sfida relativa alla venticinquesima giornata di campionato nel girone C di Serie C. Derby siciliano con motiviazioni ben diverse, quello che andrà in scena tra Siracusa ed Akragas. I padroni di casa restano quarti in classifica nel girone C di Serie C, a quattro lunghezze di distanza dal Trapani terzo, un rendimento lusinghiero considerando che per il secondo anno consecutivo il Siracusa è riuscito a confermarsi ai piani alti della classifica del girone meridionale di terza serie. La formazione aretusea si è dimostrata estremamente equilibrata e in grado di ottenere risultati importanti contro qualunque avversario, anche se sono mancati i guizzi che avrebbero potuto rendere la classifica ancor più memorabile. Nulla di grave considerando che parliamo di una formazione comunque non costruita per vincere il campionato.

L’Akragas resta ultimo per distacco nel raggruppamento, ma dopo le novità societarie la formazione di Agrigento sembra propensa a vendere cara la pelle in questo girone di ritorno, nonostante i nove punti di svantaggio dalla Paganese penultima, in una classifica appesantita anche da tre punti di penalizzazione. Nell’ultimo match disputato in campionato per l’Akragas è arrivato un primo squillo d’orgoglio con un pareggio strappato alla Casertana, a sua volta bisognosa di punti salvezza. Riuscire a passare anche l’esame-Siracusa potrebbe voler dire veder cambiare le prospettive del finale di campionato che gli agrigentini dovranno affrontare con nuovi stimoli.

LE PROBABILI FORMAZIONI SIRACUSA AKRAGAS

Le probabili formazioni che scenderanno in campo allo stadio De Simone di Siracusa (che è anche il campo neutro dove giocherà le gare interne l’Akragas, vista l’indisponibilità dello stadio Esseneto). Padroni di casa schierati con D’Alessandro in porta e una linea difensiva a quattro schierata dalla fascia destra alla fascia sinistra con Giordano, Mucciante, Bruno e Parisi. A centrocampo ci sarà spazio per Toscano e per l’argentino Spinelli, mentre Palermo, Liotti e Scardina giocheranno da trequartisti, supportando l’azione offensiva di Bernardo, confermato nel ruolo di unica punta. Risponderà l’Akragas con Vono in porta, Mileto, Danese e Caternicchia in difesa (vista l’indisponibilità dello squalificato Pisani, espulso nell’ultimo match interno contro la Casertana). Scrugli avrà il compito di presidiare la fascia destra e Saitta la fascia sinistra, mentre il brasiliano Vicente, Carrotta e Bramati giocheranno per vie centrali sulla mediana. Il guineano Camara affiancherà Moreo nel tandem offensivo.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

I moduli in campo opposti saranno il 4-2-3-1 del Siracusa ed il 3-5-2 dell’Akragas. All’andata, sempre giocata allo stadio De Simone, il Siracusa si è imposto tre a zero con le reti di Liotti, Scardina e Mancino. Nel match dello scorso campionato disputato in casa, il Siracusa si è imposto con il punteggio di quattro a due contro l’Akragas, con le marcature di Turati, Valente e Catania (doppietta) che ribaltarono il doppio svantaggio che la formazione di Agrigento aveva inflitto con i gol di Gomez e Cochis.

QUOTE E SCOMMESSE

Le quote per il match vedono il Siracusa nettamente favorito, con vittoria aretusea quotata 1.50 da William Hill, che moltiplica invece per 7.00 quanto investito sul successo in trasferta della formazione di Agrigento. Il pareggio viene invece quotato 3.75 da Betclic. Per Bet365, quota dell’over 2.5 proposta a 2.14 e quota dell’under 2.5 offerta a 1.66.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori