OLIMPIADI INVERNALI 2018, PYEONGCHANG/ Risultati live, medagliere e programma: combinata alpina a rischio?

- Mauro Mantegazza

Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018: i risultati live, il programma e gli italiani in gara. Oggi 12 febbraio si aggiungono nel medagliere ben otto finali

sofia_goggia_slalom_sci_lapresse_2017
Sci, Sofia Goggia vince anche il superG (Foto: LaPresse)

Martedì 13 febbraio 2018, per quanto riguarda il programma delle Olimpiadi di PyeongChang 2018, è prevista la combinata alpina maschile, la discesa libera, alle ore 3:30 italiane, e lo slalom, alle ore 8 italiane. Come riporta La Gazzetta dello Sport, però, le previsioni meteorologiche stanno mettendo a rischio la combinata alpina maschile che potrebbe essere addirittura cancellata dal programma olimpico, con la conseguente mancata assegnazione delle medaglie. La situazione è la seguente: neve, venti gelidi che soffiano anche a 120 km/h e temperature minime che hanno raggiunto anche i -23°. La decisione definitiva arriverà verso le ore 2:30 italiane. Le alternative, per ora, restano tre: spostare la partenza allo start del SuperG maschile o quello femminile, spostare l’orario di partenza della discesa (da disputare entro le ore 6 italiane) e dello slalom (alle ore 10 italiane), annullare la combinata alpina maschile sia per le condizioni meteorologiche che per il fatto di aver già consumato il giorno di recupero. (Aggiornamento di Fabio Morasca)

PYEONGCHANG 2018: IL PROGRAMMA DI MARTEDI’ 13 FEBBRAIO

In Corea ormai è notte, andiamo allora a vedere che cosa ci attenderà alle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018 nella giornata di domani, martedì 13 febbraio. Lo sci alpino proverà a spezzare finalmente la maledizione del vento: in programma c’è la combinata maschile che vedrebbe in gara per l’Italia Peter Fill, Christof Innerhofer, Dominik Paris e Riccardo Tonetti: sarà la volta buona? Di certo sarà una giornata importante anche per due delle stelle della spedizione italiana a queste Olimpiadi 2018, Arianna Fontana e Federico Pellegrino. La portabandiera azzurra sarà impegnata nei 500 metri femminili dello short track, gara nella quale è tra le favorite per la vittoria o almeno per un posto sul podio. Discorso simile per il fondista valdostano, anche se la sprint si disputa a tecnica classica, che non è la preferita di Pellegrino. In totale saranno ben otto i titoli da assegnare: oltre ai tre già ricordati, il fondo proporrà la sprint anche in campo femminile, ci saranno poi le finali dell’halfpipe femminile di snowboard, del torneo di doppio misto del curling, dello slittino femminile che proporrà le ultime due manche dopo le due già disputate oggi e per il pattinaggio di velocità in pista lunga ecco i 1500 metri maschili. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SALTO CON GLI SCI FEMMINILE, ORO NORVEGESE

Con la medaglia d’oro della norvegese Maren Lundby nella gara di salto con gli sci femminile si è completato il primo lunedì delle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018. La classifica dopo il secondo e ultimo salto è esattamente la stessa, almeno nelle tre posizioni che più contano, di quella che era maturata dopo il primo salto di finale. Ecco dunque il successo per Maren Lundby con il punteggio complessivo di 264,6 punti davanti alla tedesca Katharina Althaus che conquista dunque il secondo posto e l’argento con 252,6 punti e alla giapponese Sara Takahashi, terza e bronzo con 243,8 punti. Buoni piazzamenti per le due migliori azzurre: quindicesima Lara Malsiner con 179,5 punti, diciottesima sua sorella Manuela Malsiner con 163,4 punti, mentre non sono riuscite ad entrare fra le prime 30 Elena Runggaldier ed Evelyn Insam. Cala il sipario dunque su una giornata che è stata caratterizzata in ottica italiana dall’annullamento dello slalom gigante femminile – posticipato a giovedì a causa del vento – nel quale ci giocheremo ottime speranze di medaglia, dal quarto posto nella gara a squadre del pattinaggio artistico e da qualche delusione nel biathlon, dove siamo rimasti lontano dal podio. Nel medagliere è sempre al primo posto la Germania con quattro medaglie d’oro, un argento e due bronzi, davanti all’Olanda (3-2-2), anche se per numero complessivo di medaglie spiccano i nove podi della Norvegia, che ha conquistato due ori, quattro argenti e tre bronzi e quindi è terza nella classifica. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLANDA ANCORA ORO NEL PATTINAGGIO IN PISTA LUNGA

Altre due finali completate alle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018 e per l’Olanda c’è l’ennesimo trionfo nel pattinaggio di velocità in pista lunga. Ireen Wust ha infatti vinto i 1500 metri femminili con il tempo di 1’54”35 al termine di una gara caratterizzata da distacchi minimi: al secondo posto ecco la giapponese Miho Takagi con un distacco di appena 20 centesimi dalla Wust, terzo posto per l’altra olandese Marrit Leenstra con un ritardo di 91/100 e appena un centesimo di vantaggio su Lotte Van Beek, che si deve accontentare di un amaro quarto posto. Sfiorata dunque la tripletta olandese, evitata dalla Takagi che ha gareggiato per ultima spingendo giù dal podio la Van Beek ma non riuscendo a togliere il successo alla Wust, che ottenere così il quinto oro personale alle Olimpiadi e il terzo su tre gare per l’Olanda a Pyeongchang nel pattinaggio in pista lunga, che tiene l’Olanda addirittura al secondo posto del medagliere generale. Molto positivo il decimo posto di Francesca Lollobrigida con il tempo di 1’57”94, Francesca Bettrone ha chiuso invece al venticinquesimo posto. Nelle gobbe maschili del freestyle ecco invece l’oro per il canadese Mikael Kingsbury con il punteggio di 86,63, davanti all’australiano Matt Graham secondo con 82,57 punti e al giapponese Daichi Gara che ottiene il terzo posto con 82,19 punti. Completata la seconda manche dello slittino femminile, al comando c’è la tedesca Natalie Geisenberger davanti alla connazionale Dajana Eitberger e alla canadese Alex Gough, mentre la migliore delle azzurre è Andrea Voetter, undicesima. L’ultima competizione di giornata ancora in corso è il salto con gli sci femminile: si sono qualificate per l’ultimo salto due azzurre, le sorelle Lara e Manuela Malsiner, rispettivamente con il sedicesimo e ventesimo punteggio, mentre al comando c’è la norvegese Maren Lundby davanti alla tedesca Katharina Althaus e alla giapponese Sara Takahashi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BIATHLON: ORO A MARTIN FOURCADE

Martin Fourcade ha vinto la gara ad inseguimento maschile del biathlon: secondo oro per la Francia dunque alle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018, per merito di uno dei campioni di maggiore spicco dell’intero sport transalpino. Questo infatti è il terzo oro olimpico in carriera per Martin Fourcade: ottima prestazione sia sugli sci sia al poligono di tiro, tanto che nel finale si è permesso di esultare con i propri tecnici e di prendere una bandiera francese per festeggiare sul traguardo, dove è giunto con il tempo di 32’51”7 e 12 secondi di vantaggio sull’eccellente svedese Sebastian Samuelsson, che ha saputo rimontare dal quattordicesimo posto per raggiungere un podio insperato alla vigilia. Terzo posto a 15”1 per il tedesco Benedikt Doll, la Germania è così andata sul podio in tutte e quattro le gare di biathlon finora disputate. Oltre il minuto di ritardo tutti gli altri, compresi gli azzurri: Lukas Hofer è partito decimo e decimo è arrivato, Dominik Windisch è invece rimasto vicino al podio fino all’ultimo poligono, quando però ha commesso ben tre errori scivolando così al sedicesimo posto. La Germania resta al primo posto del medagliere, ma attenzione perché sono attualmente in corso altre due finali: quella delle gobbe di freestyle maschile e i 1500 metri di pattinaggio di velocità su pista lunga femminili che vedono in gara ben due azzurre. Entrambe hanno già completato la propria prova: nelle retrovie Francesca Bettrone, molto positivo invece il tempo di 1’57”94 per Francesca Lollobrigida, che colloca la laziale in seconda posizione. Le big devono ancora gareggiare e il podio verosimilmente sfumerà, ma per la Lollobrigida prosegue bene l’avvicinamento alla gara mass start sulla quale ripone le sue speranze di entrare nella storia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SULLO SLITTINO

Mentre si avvicina la gara ad inseguimento del biathlon anche per gli uomini alle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018, facciamo il punto sulla prima manche dello slittino singolo femminile che ci terrà ancora compagnia oggi con la seconda manche e domani con le ultime due, decisive prove. Per ora al comando c’è la tedesca Natalie Geisenberger con il tempo di 46”245, che precede di appena 72 millesimi la canadese Alex Gough e di 77 la seconda tedesca Tatjana Huefner. Sotto il decimo di ritardo anche la seconda canadese Kimberley McRae, è dunque decisamente troppo presto per sbilanciarci in pronostici, come la gara maschile ci ha insegnato ieri in modo anche clamoroso. Per l’Italia troviamo Andrea Voetter al decimo posto con un ritardo di 0”332, mentre Sandra Robatscher è dodicesima a 375 millesimi dalla leader. Adesso però è giunto il momento di concentrare la nostra attenzione sull’Alpensia Biathlon Centre, dove sta per cominciare la 12,5 km ad inseguimento di biathlon maschile che ci ripropone in gara Dominik Windisch, ieri fantastico terzo nella gara sprint. Chance di podio anche per Lukas Hofer, che partirà dal decimo posto: tutto è possibile, basterebbe dire che nel giro di un minuto sono racchiusi ben 27 atleti. Ogni dettaglio può fare la differenza: la parola alla pista! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

BIATHLON DONNE: SECONDO ORO DAHLMEIER

Laura Dahlmeier ha vinto la gara ad inseguimento femminile del biathlon e si candida già ad essere una delle protagoniste assolute delle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018. Due gare e altrettanti ori: Dahlmeier oggi è partita per prima in virtù dell’oro vinto sabato nella sprint e ha fatto gara solitaria. Veloce sugli sci, praticamente perfetta al poligono (un solo errore su 20 tiri), abbiamo assistito a un vero e proprio dominio da parte di Laura Dahlmeier, che ha chiuso la propria gara con il tempo di 30”35”3 per un oro meritatissimo e che proietta la Germania sempre più in fuga nel medagliere generale di queste Olimpiadi 2018 nelle quali i tedeschi hanno già vinto quattro ori. Alle sue spalle è stata emozionante la volata per il secondo posto vinta dalla slovacca Anastasiya Kuzmina davanti alla francese Anais Bescond per appena due decimi di secondo: 29”4 infatti il ritardo della Kuzmina dalla vincitrice, 29”6 per la Bescond, entrambe comunque eccezionali oggi se si pensa che hanno rimontato rispettivamente dal tredicesimo e dal diciannovesimo posto. Per l’Italia invece non è stata una gara positiva: undicesima Lisa Vittozzi e quindicesima Dorothea Wierer, entrambe troppo imprecise al tiro, quarantottesima Nicole Gontier, che d’altronde già partiva dalle retrovie. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IN PARTENZA IL BIATHLON

Sta per entrare nel vivo la serata (coreana) delle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018. L’attenzione anche oggi va soprattutto al biathlon, che oggi propone le due gare ad inseguimento, sia in campo femminile sia in quello maschile. Cambia la distanza da affrontare, che è di 10 km per le donne e di 12,5 km per gli uomini, non la formula della competizione, che prevede di partire con i distacchi accumulati nella gara di sprint. Dunque per primo parte chi ha vinto e ad esempio fra gli uomini partirà naturalmente per terzo Dominik Windisch, con un ritardo di 7”7 dal tedesco Peiffer, mentre Lukas Hofer scatterà per decimo dopo 31”. Questo però sarà alle ore 13.00 italiane: adesso spazio alle ragazze che gareggeranno a partire dalle ore 11.10. Qui l’azzurra in primo piano sarà Lisa Vittozzi, che partirà per sesta 40”5 secondi dopo la tedesca Dahlmeier, ma attenzione anche alle possibilità di rimonta di Dorothea Wierer, che ama particolarmente questa gara, anche se per l’altoatesina ci sarà da fare i conti con un ritardo di 1’14”. Una cosa è certa: il biathlon è pronto ad emozionarci anche oggi. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I RISULTATI DELLA NOTTE: ITALIA QUARTA NEL PATTINAGGIO A SQUADRE

Nella notte italiana, le Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018 hanno vissuto due finali ma anche il rinvio del gigante femminile causa vento. Dunque slitta ancora una volta il debutto dello sci alpino in queste Olimpiadi 2018 decisamente sfortunate fin qui per la specialità regina degli sport invernali. La gara a squadre del pattinaggio di figura ha invece portato all’Italia un bellissimo quarto posto: nessun rimpianto, perché le tre nazioni che ci hanno preceduto sono i colossi del pattinaggio artistico: medaglia d’oro per il Canada con 73 punti complessivi, secondo posto e argento per gli atleti olimpici della Russia a quota 66 punti, terzo posto e bronzo per gli Usa con 62 punti, l’Italia è quarta con 56 punti davanti al Giappone, quinto a quota 50. Abbonamento al quarto posto, dato che nei tre eventi della notte che hanno completato questa gara a squadre gli azzurri sono sempre arrivati quarti: Matteo Rizzo nel singolo maschile, Carolina Kostner nel singolo femminile, Anna Cappellini/Luca Lanotte nella danza. Ha assegnato un titolo anche lo snowboard, per la precisione lo slopestyle femminile: oro agli Usa con Jamie Anderson, argento al Canada con Laurie Blouin e bronzo alla Finlandia con Anni Rukajarvi. Al comando del medagliere c’è sempre la Germania con tre ori e un bronzo davanti all’Olanda, ma gli Stati Uniti risalgono al terzo posto e il Canada adesso è quinto alle spalle della Norvegia. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

OLIMPIADI INVERNALI 2018: LA PRESENTAZIONE DELLA GIORNATA

Le Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018 proseguono a gran ritmo: oggi lunedì 12 febbraio il medagliere dei Giochi olimpici invernali in Corea del Sud si arricchirà grazie a ben otto finali che saranno disputate a partire dalla notte italiana e fino al primo pomeriggio. Un lunedì quindi di lusso a Pyeongchang e in tutti i vari siti olimpici. Ricordiamo dunque quali saranno le otto finali in programma oggi, con i rispettivi orari italiani (siamo otto ore indietro per il fuso orario rispetto alla Corea). Un evento che ci accompagnerà per molte ore sarà la gara a squadre del pattinaggio di figura, che proporrà le ultime tre fatiche che andranno a comporre la classifica generale decisiva per le medaglie: a partire dalle ore 2.00 italiane ecco il libero maschile, il libero femminile e il libero della danza, al termine del quale i verdetti diventeranno definitivi in questa gara che segna l’esordio sul ghiaccio anche dei pattinatori italiani. Sempre alle ore 2.00 di notte comincerà la finale dello slopestyle femminile di snowboard, che non vedrà però azzurre protagoniste.

OLIMPIADI INVERNALI 2018: IL PROGRAMMA DELLE OTTO FINALI DI OGGI

Appuntamento anche con lo sci alpino: oggi infatti ci sarà lo slalom gigante femminile con la prima manche alle ore 2.15 e la seconda manche a partire dalle ore 5.45. In gara per l’Italia ecco Federica Brignone, Sofia Goggia, Manuela Moelgg e Marta Bassino: tutte e quattro hanno le potenzialità per salire sul podio, in particolare Federica Brignone che ha anche vinto nel corso della stagione della Coppa del Mondo. Sarà probabilmente l’evento clou della giornata in ottica azzurra, ma attenzione anche ad altre gare che avranno fra l’altro il vantaggio di disputarsi quando sarà giorno anche in Italia. Alle ore 11.10 ecco l’inseguimento femminile di biathlon che vedrà di nuovo in azione Dorothea Wierer, Vittozzi, Federica Sanfilippo e Nicole Gontier nella gara in cui si parte con i distacchi maturati nella sprint. Attenzione sempre allo sport che unisce sci di fondo e tiro, perché alle ore 13.00 ecco la gara ad inseguimento anche in campo maschile per il biathlon, in questo caso con il quartetto azzurro formato da Lukas Hofer, Dominik Windisch, Thomas Bormolini e Giuseppe Montello.

IL MEDAGLIERE DI PYEONGCHANG

Mancano ancora tre finali da ricordare per completare le gare che oggi andranno ad arricchire il medagliere. Alle ore 13.30 via ai 1500 metri femminili del pattinaggio di velocità su pista lunga, dove per l’Italia sarà in gara di nuovo Francesca Lollobrigida. Pochi minuti più tardi, per la precisione alle ore 13.50, prenderà invece il via la finale della gara dal trampolino HS 109 femminile di salto con gli sci con quattro azzurre in gara: le sorelle Manuela Malsiner e Lara Malsiner, Elena Runggaldier ed Evelyn Insam. Infine alle ore 14.10 ecco la finale moguls maschile del freestyle, competizione che prenderà il via alle ore 11.30 e nella quale non saranno però coinvolte azzurri. Tra gli altri eventi, da segnalare che proseguono i tornei di hockey femminile e del doppio misto di curling, mentre lo snowboard proporrà le qualificazioni dell’halfpipe femminile e ci saranno anche le prime due manche della gara del singolo femminile dello slittino, nella quale per l’Italia saranno in gara Sandra Robatscher e Andrea Voetter.

L’ORARIO DELLE FINALI

Ore 2.00 Slopestyle femminile snowboard

Ore 2.00 Gara a squadre team event pattinaggio di figura

Ore 2.15 e 5.45 Slalom gigante femminile sci alpino

Ore 11.10 Gara inseguimento femminile biathlon

Ore 13.00 Gara inseguimento maschile biathlon

Ore 13.30 1500 metri femminili pattinaggio di velocità pista lunga

Ore 13.50 Trampolino HS 109 femminile salto con gli sci

Ore 14.10 Moguls femminile freestyle

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori