Video/ Parma Perugia (1-1): highlights e gol della partita (Serie B 25^ giornata)

- Marco Guido

Video Parma Perugia (risultato finale 1-1): highlights e gol della partita nella 25^ giornata di Serie B. Ceravolo trova il pareggio dei ducali al dischetto al 83′.

lorenzo_delprete_perugia_lapresse_2017
Video Parma Perugia (LaPresse)

Finisce con un pareggio la partita tra Parma e Perugia, dopo il vantaggio firmato al 60′ dall’ex Cerri, il pareggio ducale è arrivato solamente all’84’ grazie al rigore trasformato da Ceravolo. Il match è finito tra i fischi del pubblico di casa deluso dalla prova dei propri beniamini che nel finale avrebbe meritato qualcosa in più grazie agli innesti di Di Gaudio e Ciciretti che hanno cambiato la marcia agli umbri. Dopo un avvio piuttosto equilibrato, all’11’ su una punizione calciata da Insigne sulla trequarti, Leali ha completamente sbagliato l’intervento in uscita permettendo così a Lucarelli di colpire di testa da posizione defilata a porta vuota ma il tentativo aereo del capitano è uscito fuori dallo specchio. Al 14′ ancora i padroni di casa pericolosi grazie a Da Cruz che, dopo essersi liberato di un avversario sulla sinistra, ha servito al centro dell’area l’accorrente Scavone, il cui potente tiro di prima intenzione è uscita di poco sopra la traversa. Il forcing prosegue e al 17′ su un lungo traversone di Barillà, Pajac ha mancato il controllo, permettendo a Gazzola di presentarsi tutto solo davanti a Leali ma l’esterno destro ha sprecato tutto da distanza ravvicinata calciando con potenza addosso al portiere che è riuscito a respingere il tiro col corpo. Al 24′ Da Cruz ha mal gestito un pericoloso contropiede che l’attaccante ha deciso di concludere con un debole rasoterra da fuori area che Leali ha bloccato in tuffo quando l’ex Novara avrebbe potuto servire Insigne sulla destra. Al 31′ altra buona ripartenza dei ducali che riescono a sfondare per vie centrali con Insigne che ha tentato la conclusione da fuori area mettendo fuori di non molto dalla porta umbra. Nonostante i tentativi di attaccare da parte della formazione di D’Aversa, il primo tempo si è concluso a reti bianche sul punteggio di 0 a 0.

LA RIPRESA

La ripresa si è aperta senza sostituzioni, i due allenatori hanno pertanto deciso di dar fiducia ai ventidue protagonisti che hanno dato vita ai primi quarantacinque minuti di gioco. La prima emozione della ripresa è un tentativo col destro di Barillà al 57′ che però è uscito fuori dal palo lontano. Al 59′ prima sostituzione dell’incontro decisa da mister Breda che ha mandato in campo Germoni al posto di Bandinelli. Non passa nemmeno un minuto e al 60′ gli ospiti riescono un pò a sorpresa il gol grazie ad una bell’azione di Mustacchio che ha messo al centro un pallone perfetto per Cerri che sfruttando l’errore di Lucarelli ha insaccato imperiosamente di testa non esultando sotto la sua ex curva. Mister D’Aversa decide immediatamente di cambiare mandando in campo Ceravolo al posto di Barillà al 61′. Al 65′ mister Breda decide di coprirsi gettando nella mischia Bonaiuto al posto Di Carmine e al 76′ ha inserito Kouan al posto di Mustacchio. Al 77′ sul cross di Scavone dalla trequarti, Ceravolo dopo essersi liberato alla grande sul filo del fuorigioco, ha sprecato poi tutto mettendo fuori da distanza ravvicinata. All’83’ arriva però l’episodio decisivo quando Da Cruz tenta un’incursione in area di rigore che costringe Germoni ad una clamorosa ingenuità visto che il subentrato centrocampista ha nettamente steso l’attaccante con una scivolata in una posizione tutt’altro che pericolosa. Sul dischetto si presenta Ceravolo che con freddezza trasforma spiazzando nettamente Leali. Non passa nemmeno un minuto e all’85’ sfiora addirittura il vantaggio quando sul cross di Ciciretti, Di Gaudio effettua una perfetta sponda di testa per Ceravolo che da dentro l’area di rigore ha tentato una spettacolare girata di prima intenzione che è stata respinta dalla parte esterna del palo. Nonostante l’assedio finale dei padroni di casa non è più successo nulla di concreto fino al triplice fischio finale arrivato tra i copiosi fischi dei tifosi ducali delusi dalla mancata vittoria che complica la classifica gialloblu. Gli umbri invece escono con un punto importante dal Tardini che lascia un pò di amaro in bocca visto l’errore commesso da Germoni nel finale che è costato due punti alla formazione di Breda.

LE DICHIARAZIONI

Davanti ai microfoni dei giornalisti si è presentato il direttore generale crociato Luca Carra ha comunicato la decisione della società ducale di andare in ritiro a partire da questa sera: Nessuno è in discussione tanto meno lallenatore. Non crediamo di dover sostituire lallenatore adesso perché non risolveremmo i problemi. Adesso, da stasera la squadra va in ritiro, inizialmente a Collecchio. a volte sarebbe facile prendersela solo con lallenatore, ma non è così. Andare in ritiro è una sconfitta per tutti, ci serve per guardarci in faccia. Tutto sommato soddisfatto dal punto conquistato dal suo Perugia al Tardini contro il Parma, mister Roberto Breda ha dichiarato durante la conferenza stampa: stata una gara non facile. Primo tempo brutto da entrambe le squadre, ci sono stati tanti errori e imprecisioni. Nella ripresa siamo stati più equilibrati. Dopo il vantaggio avremmo potuto trovare il 2-0. Prima del rigore la partita sembrava indirizzata in altro modo però poi ci siamo abbassati un pochino. Dobbiamo dare più qualità, la nostra manovra deve essere più fluida ed efficace. Abbiamo una rosa ristretta, ci sono giocatori che non giocavano da molto e avevano bisogno di tempo, infatti ho notato che più passava e più miglioravano.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori