Probabili formazioni/ Porto Liverpool: diretta tv, orario, notizie live. Il veterano (Champions League)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Porto Liverpool: diretta tv, orario, le notizie live sugli schieramenti in campo al Do Dragao. Squalificati Felipe e Emre Can, Klopp punta sul suo super tridente

Firmino_Mane_Liverpool_gol_lapresse_2018
Probabili formazioni Porto Liverpool, Champions League (Foto LaPresse)

Unistituzione del calcio mondiale potrebbe non giocare giocare Porto Liverpool: le probabili formazioni della partita ci presentano un dubbio, perchè Iker Casillas negli ultimi tempi sembra avere perso il posto a favore di José Sà, che ha 25 anni e rappresenta il nuovo che avanza tra i pali dei Dragoni. Da metà ottobre di fatto Sergio Conceiçao ha operato il cambio: José Sà titolare, Casillas riserva e destinato a giocare le partite di Coppa (il Porto dovrà giocare la semifinale di ritorno contro lo Sporting Lisbona, avendo vinto 1-0 landata): lultima apparizione, tra campionato e Champions League, è quella del primo ottobre proprio contro lo Sporting. Così, proprio come accaduto a Julio César nel Benfica, un portiere che ha vinto la Champions League ed è stato tra i migliori al mondo ha perso il posto: non la prima volta per lo spagnolo, di fatto costretto a lasciare la sua casa del Real Madrid perchè in campionato Carlo Ancelotti gli aveva preferito Diego Lopez (ma lui aveva giocato la trionfale Champions League chiusa con il decimo titolo) e alla fine dellanno seguente gli era stato fatto capire che il posto per lui non ci sarebbe più stato. Casillas ha un totale di 170 partite nella principale coppa europea: non solo, con i blancos lha vinta in ben tre occasioni, solo quella del 2000 da riserva (il titolare era Bodo Illgner) e anzi iniziando di fatto la sua carriera nella finale del 2002, giocata per linfortunio di César e chiusa con grandi interventi. Davvero Conceiçao non ci ripenserà, destinandolo ancora alla panchina? (agg. di Claudio Franceschini)

IL POST COUTINHO

Torna la Champions League, e in Porto Liverpool per la prima volta mancherà Philippe Coutinho alla squadra di Jurgen Klopp: nelle probabili formazioni della partita non troviamo il nome del trequartista brasiliano, che nel corso del calciomercato invernale si è trasferito al Barcellona per 120 milioni (più 40 di bonus). Coutinho lascia un vuoto non indifferente: solo in questa stagione aveva segnato 7 gol in Premier League e 5 in Champions League, dove ovviamente non potrà giocare con la maglia blaugrana. Il Liverpool ha pensato di prendere un sostituto, ma alla fine lo ha trovato in casa: Sadio Mané, senegalese pescato dal Southampton nellestate 2016. Il giocatore non è mai davvero riuscito a prendersi una maglia da titolare, e questa potrebbe essere la sua grande occasione: le cifre ci dicono che ha segnato 9 gol stagionali, tre in meno di Coutinho rispetto al quale ha anche giocato circa 300 minuti in più. Da quando il brasiliano è assente, Mané ha segnato due gol (consecutivi) in campionato, entrando anche nel tabellino dei marcatori nel 4-3 al Manchester City, prima sconfitta degli Sky Blues nella Premier League in corso. Nella Champions di questa stagione il senegalese è stato titolare per quattro volte, saltando due partite per un infortunio alla coscia; ha un totale di 22 gol con la maglia dei Reds, e aspira se non altro a battere il suo record di gol in Premier League, 13 la scorsa stagione. (agg. di Claudio Franceschini)

IL CASO LALLANA

Nelle probabili formazioni di Porto Liverpool compare anche Adam Lallana: il jolly inglese, arrivato nel 2014 ad Anfield, è stato protagonista negli ultimi giorni di due episodi diversi. Il più recente, quello relativo alla partita del St. Marys Stadium, contro il suo ex Southampton: il giocatore ha fine partita ha postato una foto dei suoi piedi congelati, a causa di unondata di freddo record che ha colpito lInghilterra e in particolare il Sud del Paese. Di tuttaltro tenore quanto era accaduto la settimana prima: Jurgen Klopp lo aveva destinato alla squadra Under 23 per rimettersi in forma (appena sei partite con la prima squadra) ma incredibilmente lesperto giocatore ha perso la testa, venendo espulso a causa di una reazione violentissima ai danni di un avversario (George Marsh). Il quale evidentemente lo aveva preso un po troppo di mira, ma non al punto di scatenare la presa per il collo da parte di Lallana: ovviamente espulso, è stato condotto fuori dal campo da Danny Ings. Oggi il calciatore, che è stato davvero importante per il Liverpool negli ultimi anni (può ricoprire diversi ruoli), cercherà di mettersi a disposizione dimenticando lepisodio; magari entrando dalla panchina potrebbe fare la differenza a favore dei Reds, riconquistando così quel posto da titolare che, sulla mezzala, dovrebbe eventualmente strappare a James Milner o Alex Oxlade-Chamberlain. (agg. di Claudio Franceschini)

I VOLTI NUOVI

Non sono tanti i volti nuovi nelle probabili formazioni di Porto Liverpool: rispetto alle rose che avevano disputato i gironi di Champions League le modifiche apportate sono poche. Se parliamo del Porto, possiamo chiamarle addirittura marginali: gli acquisti sono minori, interessanti sicuramente quelli del difensore centrale Yordan Osorio (potrebbe giocarsi il posto con Diego Reyes) e dellattaccante ghanese Majeed Waris ma sostanzialmente Sergio Conceiçao punta sulla vecchia guardia, della quale però non farà più parte il terzino sinistro Miguel Layun che si è trasferito al Siviglia. Il Liverpool ha fatto due movimenti, ma pazzeschi: ha acquistato Virgil Van Dijk dal Southampton, e i quasi 80 milioni di euro investiti hanno fatto dellolandese il difensore più pagato di sempre. Lui ha risposto nel modo migliore: gol allesordio e non certo in una partita di contorno, perchè si trattava del derby contro lEverton (in FA Cup). Poco dopo i Reds hanno concluso la cessione di Philippe Coutinho al Barcellona: affare che si sarebbe dovuto realizzare in estate e invece non era andato in porto (i blaugrana avevano puntato su Ousmane Dembélé) e che è diventato realtà in gennaio, a fronte di 120 milioni sborsati subito più 40 che eventualmente arriveranno, come bonus, al raggiungimento di determinati obiettivi. E partito anche Daniel Sturridge: a lungo inseguito dallInter, è finito in prestito al West Bromwich e, insieme a lui, hanno salutato momentaneamente Lazar Markovic (Anderlecht), Marko Grujic (Cardiff) e Jon Flanagan (Bolton). (agg. di Claudio Franceschini)

LE ULTIME NOVITA’

Porto Liverpool si gioca alle ore 20:45 di mercoledì 14 febbraio: allEstadio do Dragao le due squadre tornano in campo nella Champions League 2017-2018, per landata degli ottavi di finale. Una sfida davvero interessante: entrambe in passato hanno vinto questo torneo sia nella vecchia formula della Coppa dei Campioni che in quella nuova, e adesso puntano a ritrovare la gloria passata. Difficile dire chi sia davvero favorito: certo il Liverpool ha una rosa più attrezzata almeno dal punto di vista numerico, ma anche i Dragoni si giocano le loro chance e hanno dimostrato di essere duri a morire nel girone, riuscendo a qualificarsi – sia pure con il secondo posto, il motivo per cui landata si gioca in Portogallo – nonostante una falsa partenza. Andiamo ora a vedere in che modo i due allenatori potrebbero disporre le loro squadre sul terreno di gioco, analizzando in maniera più approfondita le probabili formazioni di Porto Liverpool.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Porto Liverpool si potrà seguire in diretta tv soltanto attraverso la pay per view del digitale terrestre: gli abbonati potranno andare sui canali Premium Sport 2 e Premium Sport 2 HD, mentre in assenza di un televisore sarà possibile assistere alla partita grazie allapplicazione Premium Play, ovvero in diretta streaming video – senza costi aggiuntivi – su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. 

PROBABILI FORMAZIONI PORTO LIVERPOOL

I DUBBI DI CONCEICAO

Sergio Conceiçao, vecchia conoscenza del calcio italiano, deve fare a meno dello squalificato Felipe: problema non da poco visto che si tratta del leader difensivo. A sostituirlo dovrebbe essere Diego Reyes, che dunque farà coppia con Marcano (recuperato in tempo utile, ha saltato le ultime tre partite) davanti a José Sà; sulle fasce invece dovrebbero essere confermati Ricardo Pereira e Alex Telles. A centrocampo laltro Pereira, Danilo, guiderà la linea partendo da una posizione centrale davanti alla difesa; insieme a lui il capitano Hector Herrera e uno tra Oliver Torres e André André, con il primo che dà la sensazione di essere comunque favorito anche perchè può garantire una maggiore qualità e dunque un giro palla più rapido, così da mettere in difficoltà il Liverpool. Nel reparto offensivo ci sarà Aboubakar, autore di 5 gol nel girone eliminatorio: il camerunense agirà ovviamente da prima punta, ai suoi lati sicuro del posto Brahimi mentre cè solo limbarazzo della scelta per laltro esterno. Jesus Corona dovrebbe essere in vantaggio sulla concorrenza, rappresentata soprattutto da Otavio e Marega; dovrebbe dunque essere il messicano a iniziare la partita, con possibile staffetta nel corso del secondo tempo.

LE SCELTE DI KLOPP

Rispetto alle partite del girone, Jurgen Klopp ha perso Coutinho e guadagnato Van Dijk, ma oggi dovrà fare a meno sia di Clyne che di Emre Can, squalificato per un turno. In porta sembra che Karius abbia ormai sorpassato Mignolet nelle gerarchie dellallenatore tedesco; Van Dijk andrà al centro della difesa insieme a Lovren che dovrebbe essere favorito su Matip. Il camerunense però viaggia comunque verso una maglia da titolare: dovrebbe essere lui infatti a sostituire Emre Can al centro della mediana, con Wijnaldum che agirà come mezzala e Oxlade-Chamberlain in ballottaggio con Milner per la maglia di secondo interno (il secondo è favorito). Sulle corsie laterali ci saranno il giovane Alexander-Arnold e Alberto Moreno, che pare possa rubare il posto che Robertson gli ha preso nelle ultime partite di Premier League; davanti ovviamente il solito super tridente con Salah a fare da esterno destro ma in realtà con totale facoltà di movimento, Sadio Mané dallaltra parte e Roberto Firmino in mezzo. La crescita sotto porta del brasiliano (12 gol in campionato) potrebbe essere determinante per le sorti del Liverpool di fare strada in questa Champions League.

PROBABILI FORMAZIONI PORTO LIVERPOOL: IL TABELLINO

PORTO (4-3-3): 12 José Sà; 21 Ricardo Pereira, 23 Diego Reyes, 5 Marcano, 13 Telles; 16 Hector Herrera, 22 Danilo Pereira, 10 Oliver Torres; 17 Corona, 9 Aboubakar, 8 Brahimi

A disposizione: 1 Casillas, 2 Maxi Pereira, 4 Osorio, 27 Sérgio Oliveira, 11 Marega, 25 Otavio, 14 Gonçalo Paciencia

Allenatore: Sergio Conceiçao

Squalificati: Felipe

Indisponibili:

 

LIVERPOOL (4-3-3): 1 Karius; 66 Alexander-Arnold, 4 Van Dijk, 6 Lovren, 18 A. Moreno; 5 Wijnaldum, 32 Matip, 7 Milner; 11 Salah, 9 Firmino, 19 S. Mané

A disposizione: 22 Mignolet, 26 Robertson, 20 Lallana, 21 Oxlade-Chamberlain, 28 Ings, 29 Solanke, 58 Woodburn

Allenatore: Jurgen Klopp

Squalificati: Emre Can

Indisponibili: Clyne

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori