PAGELLE / Milan-Sampdoria (1-0): Fantacalcio, i voti. Il migliore… è Gattuso (Serie A 25^ giornata)

- Stefano Belli

Pagelle Milan-Sampdoria: Fantacalcio, i voti della partita di Serie A per la 25^ giornata. I giudizi, i migliori e i peggiori in campo a San Siro. Spicca Gattuso

Gattuso Napoli
Gennaro Gattuso - La Presse

Nelle pagelle di Milan Sampdoria andiamo adesso alla caccia del migliore in campo. Il voto più alto a dire il vero va a Gennaro Gattuso, che si è meritato un bellissimo 7,5 per una nuova vittoria che rende sempre più concreta la rimonta del Milan. Fra i giocatori i migliori sono invece coloro che si sono meritati il 7, a cominciare dall’autore del gol partita Jack Bonaventura, ancora una volta determinante per le sorti dei rossoneri. Al suo stesso livello Suso: ancora una volta sono loro due i migliori giocatori del Milan da centrocampo in su, ma va sottolineato pure il doppio 7 ottenuto da Bonucci e Romagnoli, la coppia centrale di difesa che sta ormai funzionando come si deve. Per Bonucci ci sarebbe pure stato un gol, però annullato per fuorigioco. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

PAGELLE MILAN SAMPDORIA

Il Milan di Gattuso continua a viaggiare a passo spedito verso l’Europa: tra le mura amiche del Meazza i rossoneri battono di misura la Sampdoria per 1 a 0 grazie al gol di Bonaventura al quarto d’ora del primo tempo, altri tre punti per il Diavolo che in classifica aggancia proprio i blucerchiati al sesto posto portandosi a -7 dall’Inter: la Champions League non è più come fino a un mese fa un obiettivo irraggiungibile, soprattutto se le squadre davanti si ostineranno ad andare a corrente alternata. Tra i grandi protagonisti della serata anche il VAR per un rigore non concesso alla Samp e il gol annullato a Bonucci quando il pubblico del San Siro stava esultando da diversi minuti, il Milan avrebbe potuto raddoppiare con Calhanoglu che ha scheggiato la traversa, tanti rimpianti anche per gli uomini di Giampaolo che nel finale hanno sfiorato il pari con Caprari. Alla fine la spunta Gattuso che ha ottenuto 16 punti nelle ultime 6 giornate, solamente Juventus e Napoli hanno fatto meglio ma ormai queste due squadre giocano un campionato a parte. 

VOTO PARTITA 7 – Gara tesa e in bilico fino all’ultimo, merito di due squadre in salute che hanno lasciato davvero poco al caso.
VOTO MILAN 6,5 – Altro successo importante contro una diretta rivale nella corsa verso l’Europa, gli effetti della cura Gattuso si fanno sentire sempre di più.
VOTO SAMPDORIA 5,5 – I blucerchiati hanno pagato una manovra macchinosa per gran parte del match, solamente nel finale gli uomini di Giampaolo si rendono pericolosi dalle parti di Donnarumma senza però trovare la via del gol.
VOTO ARBITRO DOVERI 6 – Sacrosanto il rigore per il Milan, Murru stoppa il pallone col braccio largo e in maniera scomposta. Il VAR ritiene invece involontario il tocco di mano di Calabria nell’area rossonera, rivedendo le immagini i dubbi rimangono, nulla da dire invece sul gol annullato a Bonucci anche se il fuorigioco era tale che sarebbe dovuto bastare l’occhio umano.

I VOTI DEI ROSSONERI

DONNARUMMA 6 – Non viene mai messo particolarmente a dura prova dai giocatori della Sampdoria che oggi vedono raramente la porta se non negli ultimi minuti.
CALABRIA 6,5 – Assieme a Suso semina letteralmente il panico sulla corsia di destra, sarà lui a fornire l’assist a Bonaventura, fa avanti e indietro sulla fascia, instancabile, i blucerchiati non riescono a fermarlo, e nel finale per poco non chiude i conti con il gol del raddoppio che Viviano gli nega con una parata super.
BONUCCI 7 – Ha ritrovato la sicurezza che aveva ai tempi della Juventus come dimostra l’ottima chiusura su Kownacki, gonfia la rete di Viviano ma il gol è viziato dal suo fuorigioco e dunque annullato.
ROMAGNOLI 7 – Assieme a Bonucci forma attualmente una delle migliori coppie di centrali difensivi del campionato, finalmente i due hanno trovato l’intesa ideale che era venuta a mancare nella prima parte di stagione.
RICARDO RODRIGUEZ 6 – Ha sulla coscienza il rigore sbagliato a inizio gara che avrebbe potuto pesare tanto sul risultato finale, in altri periodi il suo errore dagli undici metri sarebbe stato fatale.
MONTOLIVO 6,5 – L’assenza dello squalificato Kessié gli consente di strappare una maglia da titolare. Sbaglia le misure dei passaggi di prima e dei lanci lunghi, si mette a completa disposizione della squadra, difficile chiedergli di più. (LOCATELLI SV)
BIGLIA 6,5 – Dopo essersi sbloccato con la Spal cerca il bis con un tiro dei suoi dalla lunga distanza. Si procura diversi calci piazzati nascondendo il pallone agli avversari, l’argentino si è finalmente ritrovato e potrà essere una pedina fondamentale per Gattuso.
BONAVENTURA 7 – Al secondo tentativo buca le mani di Viviano firmando la rete dell’1 a 0, ancora una volta il numero 5 rossonero si rivela decisivo dopo aver segnato il gol vittoria contro la Lazio.
SUSO 7 – Salta Murru con una facilità irrisoria, dà il via all’azione che porterà al gol di Bonaventura, stasera con le sue giocate illumina la squadra. Nella ripresa manca l’appuntamento col raddoppio calciando malissimo il pallone davanti a Viviano, con il ritorno ad alti livelli di Biglia può concentrarsi meglio sulla fase offensiva.
CUTRONE 6 – Prova a sorprendere Viviano col tacco anche se in netto fuorigioco, nell’ultimo terzo di gara cerca una rovesciata. (ANDRE’ SILVA 6,5 – Un grande impatto sul match per il portoghese, uno dei tanti rigenerati dalla cura Gattuso)
CALHANOGLU 6,5 – Cerca la porta con un destro a giro deviato in calcio d’angolo, nella ripresa spacca letteralmente la traversa al termine di una grande azione personale. Anche lui è migliorato tantissimo nel rendimento.
ALL. GATTUSO 7,5 – Anche stasera vince una partita che il suo predecessore avrebbe a malapena pareggiato, sta dando alla squadra un’impronta indelebile ma soprattutto tantissimo carattere da vendere. Mezzo voto in più per aver aiutato il guardalinee ad aggiustare la bandierina difettosa a inizio ripresa.

I VOTI DEI BLUCERCHIATI

VIVIANO 6,5 – Neutralizza il tiro dagli undici metri di Rodriguez, confermandosi un autentico para-rigori. Non benissimo sul gol di Bonaventura, si fa bucare le mani dal tiro del centrocampista rossonero. Nella ripresa è decisivo su Calabria, tenendo a galla i suoi fino al triplice fischio.
BERESZYNSKI 5,5 – Serata difficile per il terzino polacco che deve fronteggiare Ricardo Rodriguez, Bonaventura e Calhanoglu, e per fermarli deve spesso ricorrere all’azione di disturbo e al fallo sistematico.
SILVESTRE 6 – Devia in corner il destro a giro di Calhanoglu che probabilmente sarebbe finito nell’angolino, fa quel che può per arginare le incursioni dei rossoneri.
FERRARI 6 – Marca a vista Cutrone cercando di intercettare il maggior numero possibile di spioventi, anche se viene pressato trova sempre il modo di liberarsi del pallone. Non può però fare a meno di spendere il giallo per spezzare le azioni degli avversari.
MURRU 5 – Serata da dimenticare per il numero 29 blucerchiato che sembra diventato l’erede di Strinic. Devia col braccio largo il cross di Calabria procurando il rigore, si fa saltare come un birillo da Suso, fa una fatica immensa in fase difensiva. Bocciato.
BARRETO 5,5 – Lotta con Calhanoglu, i due arrivano spesso al contatto fisico, si fa rubare il pallone da Bonaventura e a centrocampo perde quasi tutti i contrasti. (VERRE 5,5 – Non fa tanto meglio di Barreto, commettendo falli in serie fino a beccarsi l’ammonizione e trascinandosi il pallone in fallo laterale nel recupero quando c’era un disperato bisogno di mantenere il possesso della sfera)
TORREIRA 6 – Qualche fallo di troppo a inizio gara, l’arbitro gli dice di stare attento, se non altro non se lo fa dire due volte e cerca di contenere la sua irruenza nei minuti successivi. Su azione viene chiuso in corner da Biglia, su punizione viene fermato dalla barriera.
LINETTY 5,5 – Interviene con fin troppa foga e per questo motivo diventa il primo ammonito della gara, non ai massimi storici l’intesa con il connazionale Bereszynski che all’ennesimo passaggio sbagliato lo manda a quel paese. L’assenza di Praet a centrocampo stasera si è fatta sentire eccome.
RAMIREZ 5,5 – Non combina nulla di buono quando bisogna attaccare, se la cava meglio quando la squadra pensa a contenere gli avversari, ma la sufficienza almeno per oggi non se la merita. (KOWNACKI 6 – L’unico a seminare un po’ di scompiglio nella retroguardia rossonera, costringendo Donnarumma a intervenire in prima persona)
QUAGLIARELLA 5,5 – Stasera il bomber di Castellammare non lascia minimamente il segno sulla partita, ingabbiato dalle maglie rossonere, anche se a tempo quasi scaduto per poco non fa segnare Caprari.
ZAPATA 5,5 – Un colpo di testa assolutamente innocuo per Donnarumma, partecipa poco alle manovre offensive, stasera non è in forma e lo si vede. (CAPRARI 5,5 – Chissà per quante notti non dormirà ripensando alla clamorosa occasione sciupata proprio allo scoccare del novantesimo)
ALL. GIAMPAOLO 5,5 – Non si capisce il motivo per cui abbia tenuto in panchina Strinic che sicuramente non avrebbe fatto peggio di Murru. Il tecnico paga la serata no dei suoi uomini chiave, Zapata e Quagliarella in primis.

I VOTI DEL PRIMO TEMPO

Al Meazza è in corso il match valido per la 25^ giornata di Serie A 2017-18 tra Milan e Sampdoria, le due squadre sono andate all’intervallo sul punteggio di 1 a 0 per la formazione di Gattuso: ecco i voti del primo tempo che non è stato certo aVARo (scusateci per il tristissimo gioco di parole) di emozioni. I rossoneri partono con il piede giusto e si procurano subito un calcio di rigore con Murru (5) che devia col braccio largo il cross di Calabria (7), dagli undici metri però Ricardo Rodriguez (5,5) si fa ipnotizzare da Viviano (6,5) che salva i suoi dallo 0-1. I padroni di casa non si perdono d’animo e al quarto d’ora sbloccano la contesa con la conclusione vincente di Bonaventura (7) che trafigge Viviano e porta avanti i suoi. Non pervenuta la reazione dei blucerchiati con il colpo di testa di Zapata (6) che non impensierisce Donnarumma (6) anche se il Milan rischia grosso quando Calabria tocca il pallone con la mano dentro l’area, fortunatamente per lui il gesto viene giudicato involontario e dunque Doveri non prende provvedimenti. Allo scadere della prima frazione va a segno Bonucci (6,5) ma il gol viene annullato per il fuorigioco del numero 19 rossonero.

VOTO MILAN 7 – I rossoneri approcciano la gara nel migliore dei modi e la sbloccano meritatamente, senza assolutamente perdersi d’animo dopo il rigore sbagliato da Ricardo Rodriguez.
MIGLIORE MILAN: SUSO 7,5 – Con le sue giocate ridicolizza la retroguardia blucerchiata che non riesce a stargli dietro.
PEGGIORE MILAN: RICARDO RODRIGUEZ 5,5 – Per adesso il suo errore dal dischetto non sta pesando sul risultato, ma di certo avrebbe consentito ai rossoneri di mettere in ghiaccio il match già all’intervallo.

VOTO SAMPDORIA 5,5 – Primo tempo non proprio da incorniciare per gli uomini di Giampaolo che recriminano per un rigore negato ma in fase offensiva hanno prodotto ben poco.
MIGLIORE SAMPDORIA: VIVIANO 6,5 – Para il rigore a Rodriguez ma si fa bucare le mani dal tiro non irresistibile di Bonaventura.
PEGGIORE SAMPDORIA: MURRU 5 – Provoca ingenuamente il penalty e sta perdendo nettamente il duello con Suso che lo salta con una facilità imbarazzante. (Stefano Belli)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori