VIDEO / Torino Juventus (0-1): highlights e gol. Il messaggio di Dybala (Serie A 25^ giornata)

Video Torino Juventus (risultato finale 0-1): highlights e gol della partita nella 25^ giornata di Serie A. La rete di Alex Sandro decide il Derby della Mole.

19.02.2018 - Fabio Belli
alex_sandro_chiellini_juventus_lapresse_2018
Juventus a caccia del settimo scudetto consecutivo (Foto LaPresse)

Non ha segnato, ma sicuramente il ritorno in campo di Paulo Dybala è stato una delle migliori notizie per i bianconeri in Torino Juventus, il derby che ha portato ai campioni d’Italia la vittoria (0-1) ma anche gli infortuni di Gonzalo Higuain e Federico Bernardeschi. La situazione in attacco è dunque critica, di conseguenza il recupero di Dybala risulterà particolarmente prezioso. Basterebbe dire che, pur essendo entrato in campo al 21′ minuto del secondo tempo, è il giocatore che ha effettuato più tiri durante la partita. La gioia dell’argentino è stata condensata nel messaggio che la Joya (appunto) ha scritto su Twitter dedicandola a tutti i suoi follower: “Le emozioni che solo il campo mi dà, la gioia della vittoria, la felicità dei tifosi per il derby: mi mancavate! Tre punti che ci danno forza per il campionato!”. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

TORINO JUVENTUS, VIDEO HIGHLIGHTS

VIDEO TORINO JUVENTUS

Ancora una volta il derby della Mole dice Juventus: i bianconeri battono di misura il Torino con un gol di Alex Sandro, gestendo con grande personalità il risultato. I granata dalla loro dopo una buona partenza non riescono a riequilibrare la sfida, pagando una sterilità offensiva a tratti disarmante. Pronti, via e dopo 3′ Higuain, imbeccato da Pjanic, si scontra con Sirigu in uscita. Il Pipita si fa male alla caviglia e al quarto d’ora deve chiedere il cambio, imbeccato da Bernardeschi. Il Toro prova ad approfittarne ma la squadra di Mazzarri, si vede subito, in avanti fa una fatica tremenda con Iago Falque poco ispirato e Belotti che spreca una gran palla servita da Obi. Non è giornata per i granata, e lo si capisce definitivamente al 33′, quando Bernardeschi lascia piantato Molinaro e serve Alex Sandro, bravo a inserirsi a centro area e a depositare con un facile tap-in alle spalle di Sirigu il pallone del vantaggio. Mazzata per il Torino che fatica a reagire sia a fine primo tempo, sia a inizio ripresa. Mazzarri prova ad inserire Niang per rivitalizzare l’attacco, e il francese è l’unico che prova a fare qualcosa in avanti, con Belotti del tutto fuori dai radar. A metà secondo tempo entra Dybala al posto di un Douglas Costa a tratti incontenibile, e l’argentino manca per due volte il raddoppio, prima su passaggio in verticale dell’ottimo Bernardeschi, poi su grande assist di Asamoah. Il Torino però si fa vedere solo con un sinistro di Iago Falque controllato senza problemi da Szczesny. Dopo 4′ di recupero e un nuovo forfait per la Juventus (problema muscolare per Bernardeschi) si chiude la partita con i bianconeri che continuano a tenere il Napoli sotto pressione in chiave Scudetto.

LE STATISTICHE

Possesso palla in sostanziale equilibrio nel derby della Mole, 51% per la Juventus e 49% per il Torino. Szczesny alla fine è stato chiamato per 3 volte alla parata contro le 2 di Sirigu, con le conclusioni verso la porta avversaria che sono state 7 per ciascuno. La Juventus è arrivata però più volte alla conclusione all’interno dell’area di rigore avversaria, 3 volte, mentre il Torino ci è riuscito una sola volta. Alla fine la conta delle occasioni da gol vede la Juventus aver creato il doppio degli avversari, 6 contro 3. I bianconeri hanno giocato molto di più di squadra, con 4 assist cercati (1 vincente di Bernardeschi per il gol della vittoria di Alex Sandro) contro il Torino che non ha creato nessun assist. Granata mai pescati in fuorigioco contro le 4 volte dei bianconeri, ma più fallosi, con 14 interventi sanzionati dall’arbitro Orsato di Schio contro gli 8 per la Juve. Un ammonizione per parte, equilibrio tra le palle perse (32 per il Toro, 31 per la Juve) e le palle recuperate (28 per i granata, 30 per i bianconeri). La Juventus si è affidata più ai lanci lunghi, 16 volte contro le 12 degli avversari. Sia la Juventus sia il Torino hanno cercato 6 volte l’attacco centrale, i granata hanno provato ad affondare 6 volte da destra e 9 da sinistra, i bianconeri 4 volte da destra e 6 da sinistra. Pjanic e Ansaldi spiccano per palloni recuperati, rispettivamente 7 e 6, 6 i palloni persi da Alex Sandro.

LE DICHIARAZIONI

Il commento di Walter Mazzarri a Sky Sport dopo la sconfitta nel derby: “La Juventus ha qualità tale da sopperire a qualunque tipo di assenza. Dispiace per i nostri tifosi, ma da questa partita ho capito che possiamo fare un ottimo campionato. Ho visto la Juve in difficoltà, in undici partite avevano pareggiato solo una volta e vinto tutte le altre, ma perdere il derby è sempre una delusione, sapendo quanto è importante per i tifosi. Non cambierei la formazione iniziale, la Juventus ha dimostrato cosa può fare con una sola distrazione avversaria a disposizione, figuriamoci contro una squadra più sbilanciata. A mio avviso tatticamente siamo stati perfetti, purtroppo loro hanno forza e cinismo a sufficienza per trarre il massimo da qualunque tipo di situazione. Il nostro obiettivo non è l’Europa, proveremo a far meglio partita dopo partita e alla fine tireremo le somme.” Comprensibilmente soddisfatto Max Allegri ai microfoni di Premium Sport, la sua Juve non molla l’obiettivo Scudetto. “Ci giocheremo il ritorno degli ottavi di Champions League a Tottenham, sono convinto, nelle migliori condizioni mentali, è comunque una partita difficile contro un avversario di caratura internazionale, come lo sono tutti quelli che disputano gli ottavi di Champions. Il 2-2 con gli inglesi non va vissuto come una tragedia, sappiamo di essere forti, un gruppo formato da giocatori straordinari, non è un singolo risultato che cambierà la considerazione che abbiamo di noi stessi. La vittoria di oggi è solo la conferma della nostra forza, una grande partita ma non una risposta a quanto accaduto martedì. Sono soddisfatto del comportamento di tutta la squadra in questo derby, compreso Dybala che ha subito fatto vedere cose importanti a livello tecnico.

TORINO JUVENTUS, GOL E HIGHLIGHTS: IL VIDEO DELLA PARTITA

I commenti dei lettori