Diretta / Atletico Madrid Copenaghen (risultato finale 1-0) streaming video e tv: passano i colchoneros

Diretta Atletico Madrid-Copenaghen: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Europa League in programma al Wanda Metropolitano.

22.02.2018 - Stefano Belli
diego_simeone_atleticomadrid_lapresse_2017
Diego Simeone squalificato per 4 turni - La Presse

DIRETTA ATLETICO MADRID COPENAGHEN (RISULTATO FINALE 1-0): PASSANO I COLCHONEROS

Gli ultimi 20 minuti di questo doppio confronto tra Atletico Madrid e Copenaghen non dicono nulla di più di quanto si era visto: infatti, complice il 4-1 dellandata e la rete in apertura di Gameiro di questa sera, si è trattato di 80 minuti di pura accademia per i ragazzi del Cholo che avrebbero potuto pure aumentare il vantaggio, mentre per quanto riguarda lundici di Solbakken (annichilito nella prima frazione) la ripresa è stata giocata in modo gagliardo e sono arrivate pure un paio di occasioni per provare a cogliere almeno il contentino del pareggio di prestigio al Wanda Metropolitano. Complici anche i cambi e i colchoneros bravi a tenere palla pure a qualificazione oramai acquisita, il match scivola stancamente verso il recupero, peraltro brevissimo, concesso dal direttore di gara: passa agli ottavi di finale lAtletico col punteggio complessivo di 5-1, anche se gli spagnoli hanno costruito la qualificazione con 30 minuti di fuoco nellandata a Copenaghen, per poi gestire agevolmente contro il più modesto avversario. (agg. di R. G. Flore)

CHANCE PER TORRES!

Il secondo tempo al Wanda Metropolitano si apre con una piccola girandola dei cambi: tra gli ospiti, Solbakken avvicenda Fischer e Kvist con Falk e Skov, mentre Simeone a sorpresa toglie Koke e inserisce Saul che quindi non gode di un turno di riposo. E, dopo cinque minuti, la prima occasione della ripresa è proprio per i danesi: stavolta Oblak deve compiere un grande intervento per negare a Sotiriou la gioia della rete del pareggio. Due minuti dopo, al 52, è proprio il neo-entrato Saul a dare un po di verve con una conclusione verso lo specchio della porta di Andersen; ma il Copenaghen, pur se a qualificazione compromessa, non si dà per vinto e con Skov va per due volte al tiro (54 e 56). Sullaltro fronte, si fa invece vedere Fernando Torres, nellennesima serata si scarsa vena: el Nino questa volta viene imbeccato alla perfezione da Vitolo ma Andersen gli dice ancora di no. Intanto Simeone si gioca subito gli ultimi due cambi e toglie dal campo proprio il match-winner Gameiro e Correa, per fare spazio a Gaitan e Partey. E proprio lingresso del trequartista argentino, assieme allinesauribile Saul, riaccende i colchoneros, meno intraprendenti rispetto alla prima frazione. (agg. di R. G. Flore)

COLCHONEROS IN CONTROLLO

Dopo la sfuriata iniziale e il vantaggio-lampo siglato da Gameiro, il match sembrerebbe verso un dominio scontato da parte degli spagnoli eppure, come già era successo allandata, il Copenaghen si ricompatta e gioca alla fine un primo tempo nemmeno brutto, anche se i danesi non riescono mai a impensierire la porta difesa da Oblak. Ad ogni modo, il primo segnale di vita da parte dellundici di Solbakken arriva al minuto 22, quando Pavlovic riesce a liberare al tiro Sotiriou: buono il tentativo, ma la mira è da dimenticare. Sullaltro versante, è Juanfran il più attivo tra i suoi, spingendo come uno stantuffo sulla fascia di competenza e mettendo dentro dei palloni interessanti che però né Gameiro, né Torres riescono a sfruttare. Nel finale di frazione si rivedono anche i danesi e questa volta è Fischer, ex giocatore dellAjax, a scoccare un tiro sul quale però Oblak fa buona guardia; lultima emozione la regalano invece i colchonerso con una punizione da posizione interessante, ma Koke trova solo lopposizione della barriera. E così, praticamente senza recupero, il direttore di gara manda le due compagini negli spogliatoi sul punteggio di 1-0. (agg. di R. G. Flore)

LA SBLOCCA SUBITO GAMEIRO!

Forte del risultato maturato allandata, lAtletico Madrid comincia il match a ritmi non sostenuti e lasciando al Copenaghen lonere di cercare quella assai improbabile goleada esterna che garantirebbe ai danesi la qualificazione. Così i colchoneros non rinunciano certo ad attaccare ma evitando di scoprirsi troppo: al minuto 5 i padroni di casa provano a penetrare (a dire la verità con grande facilità) tra le maglie della difesa ospite ma limbeccata di Juanfran per Gabi non è precisa e lazione sfuma. Tuttavia, è già il preludio al primo squillo del match che arriva solamente 180 secondi dopo quando Gameiro (schierato titolare accanto a Fernando Torres) buca la difesa danese facendo tutto da solo e scoccando un gran tiro da fuori area che non lascia scampo ad Andersen: 1-0 (8) e il fortino di Solbakken cade subito! Il gol subito a freddo è una mazzata per il Copenaghen che, ancora più intimorito, non riesce a oltrepassare nemmeno la metà campo a causa del possesso palla insistito degli uomini di Simeone. Al 14 è Correa a creare scompiglio in avanti ma largentino serve un Torres impreciso che non sfrutta adeguatamente il regalo per quello che sarebbe stato sicuramente il raddoppio. Insomma, i primi 15 minuti sono stati interamente di marca madrilena. (agg. di R. G. Flore)

IN CAMPO, SI GIOCA!

Atletico Madrid-Copenaghen sta per cominciare: nel frattempo ricordiamo che l’Atletico Madrid del tecnico Diego Simeone è tra le favorite assolute per la vittoria dell’Europa League. Reduce dall’uscita di scena in Champions League, i Colchoneros vantano uno score di 1 vittoria, 0 pareggi e 0 sconfitte, con 4 gol fatti e 1 subito. I dati sono relativi al match di andata disputato contro i danesi del Copenaghen. Sono stati 20 i tiri in porta, il possesso palla pari al 58 per cento. Il giocatore in più dell’Atletico è il francese Griezmann, che può trascinare i suoi fino in fondo. Il Copenaghen ha giocato in tutto 7 partite, vincendone 2, pareggiandone 3 e perdendone 2. Le statistiche non sono importanti: 8 gol fatti, 7 subiti, 88 i tiri in porta. L’unico dato positivo è il possesso palla, di poco inferiore al 60 per cento (57 per cento). Il miglior talento della formazione danese è Benjamin Verbic, centrocampista sloveno, che ha messo a segno in 7 partite la bellezza di 3 gol.

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

La diretta tv della sfida Atletico Madrid Copenaghen si potrà seguire con aggiornamenti su azioni salienti e gol in tempo reale con un abbonamento Sky sintonizzandosi sul canale numero 206 del satellite (Sky Sport 1 HD) con il contenitore Diretta Gol Europa League, visibile anche in diretta streaming video via internet collegandosi sul sito skygo.sky.it.

L’ARBITRO

La gara di Europa League tra i padroni di casa dellAtletico Madrid e il Copenaghen sarà diretta come abbiamo già accennato dal signor Gediminas Mazeika della federazione calcistica lituana. A dare un importante supporto tecnico al signor Mazeika ci saranno gli assistenti di linea Vytautas Smikus e Vytenis Kazlauskas, gli assistenti addizionali di porta Donatas Rumsas e Robertas Valikonis mentre nel ruolo di quarto uomo fungerà il signor Dovydas Suziedelis. Il signor Mazeika è un direttore di gara di 39 anni che in questa prima metà di stagione ha diretto 4 gare (il campionato lituano non è ancora inziato) di cui una in Champions League e tre tra Europa League e fase di qualificazione di Europa League. Ha assegnato un calcio di rigore ogni due gare e sanzionato una media di 5,5 cartellini gialli a gara.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Atletico Madrid-Copenaghen si gioca giovedì 22 febbraio 2018 alle ore 19.00, sarà una delle sfide del ritorno dei sedicesimi di finale di Europa League. Il match appare francamente senza storia dopo il quattro a uno rifilato dai Colchoneros ai danesi al Parken Stadion di Copenaghen. Nelle ultime settimane l’Atletico Madrid ha anche recuperato terreno sul Barcellona nella Liga, quattro punti che hanno almeno parzialmente riaperto un discorso che pareva assolutamente chiuso, con i Catalani che ora possono vantare sette punti di vantaggio, e non più undici, sulla formazione allenata dal Cholo Simeone. Dunque, solidità che dopo la delusione dell’uscita di scena dalla Champions, l’Atletico Madrid proverà a riproporre in Europa League dove la formazione spagnola appare come una delle favorite per la vittoria finale.

Dall’altra parte il Copenaghen sembra stia vivendo un momento difficile a trecentosessanta gradi, visto che dopo il pesante ko interno dell’andata è arrivato il ko in campionato in casa del Midtjylland, tre a uno sul campo della capolista del torneo danese che ha fatto scivolare il Copenaghen al quinto posto in classifica, con un solo punto di vantaggio rispetto alle squadre fuori dai play off. Una crisi che potrebbe costare alla formazione della Capitale danese l’esclusione dalle Coppe Europee della prossima stagione, clamorosa considerando la tradizione del club in patria.

LE PROBABILI FORMAZIONI DI ATLETICO MADRID COPENAGHEN

Le probabili formazioni che scenderanno in campo allo stadio Wanda Metropolitano di Madrid. Padroni di casa dell’Atletico schierati con il portiere Moya alle spalle di una difesa a quattro con Juanfran esterno laterale di destra, il francese Lucas esterno laterale di sinistra e la coppia di difensori centrali tutta uruguaiana composta da Godin e Gimenez. I centrali di centrocampo saranno Saul Niguez e il ghanese Thomas, l’argentino Correa avrà il compito di presidiare la fascia destra e Koke sarà invece il laterale mancino sulla mediana, mentre in avanti sarà schierata la coppia d’attacco tutta francese Griezmann-Gameiro. Risponderà il Copenaghen con lo svedese Olsen in porta, Ankersen impiegato in posizione di terzino destro e Boilesen impiegato in posizione di terzino sinistro, con il ceko Luftner e lo slovacco Vavro che saranno i due centrali della retroguardia. Linea a quattro di centrocampo schierata dall’out di destra all’out di sinistra rispettivamente con Skov, l’altro slovacco Gregus, il capitano Kvist e Falk Jensen, mentre in attacco il cipriota Sotiriou sarà affiancato da Fischer.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Il 4-4-2 sarà la scelta tattica sia per il mister dell’Atletico Madrid, l’argentino Diego Pablo Simeone, sia per il tecnico del Copenaghen, il danese Solbakken. Copenaghen che all’andata si è portato in vantaggio con un gol di Fischer, ma è stato poi travolto dalle reti di Saul Niguez, di Gameiro, di Griezmann e di Vitolo.

QUOTE E SCOMMESSE

Quote dei bookmaker sbilanciatissime in favore dei Colchoneros, con vittoria interna fissata a 1.25 da Bwin, mentre William Hill moltiplica per 6.00 quanto scommesso sull’eventuale pareggio e Unibet per 14.00 quanto investito sul successo esterno dei danesi. L’over 2.5 viene quotato 1.70 da Bet365 che propone a 2.10 la quota dell’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori