DIRETTA/ Milan Ludogorets (risultato finale 1-0) info streaming video e tv: rossoneri agli ottavi!

Diretta Milan Ludogorets: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. A San Siro formalità per i rossoneri nel ritorno dei sedicesimi di Europa League

22.02.2018 - Claudio Franceschini
Rodriguez_rigore_Ludogorets_Milan_lapresse_2018
Diretta Milan Ludogorets, Europa League (Foto LaPresse)

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO FINALE 1-0): ROSSONERI AI QUARTI!

Milan-Ludogorets termina con il risultato di 1-0 in favore del Milan. Contando sia il match d’andata che quello di stasera, i rossoneri hanno segnato quattro reti senza subirne. Il match winner odierno è Fabio Borini, che al 20’ ha bucato Broun con un perfetto inserimento sull’assist di Cutrone. I due rossoneri sono stati tra i migliori in campo, insieme a Romagnoli. Da rivedere, invece, Locatelli e André Silva. Negli ospiti si salvano soltanto Marcelinho e Wanderson.

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO 1-0): IL DIAVOLO CONTROLLA IL MATCH!

Quando siamo arrivati all’80’ di gioco il risultato di Milan-Ludogorets è sempre fermo sull’1-0 in favore dei rossoneri. Ormai la gara ha ben poco da dire, con i rossoneri virtualmente qualificati agli ottavi di finale di Europa League. Ci sono giusto un paio di appunti da fare in questo secondo tempo davvero avaro di emozioni. Al 57’ Cicinho mette in mezzo un traversone dalla destra deviato da Rodriguez; il pallone arriva da Natanael, che prova la girata trovando l’attenta parata di Antonio Donnarumma. Capitolo cambi: nel Milan esce Romagnoli per fare spazio a Bonucci. Nel Ludogorets Lukoki e Campanharo sostituiscono rispettivamente Misidjan e Marcelinho.

MILAN LUDOGORETS, DIRETTA LIVE

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO 1-0): CUTRONE SFIORA IL RADDOPPIO!

Quando siamo al 55’ di gioco il risultato di Milan-Ludogorets è sempre di 1-0 in favore dei rossoneri. Decide la rete siglata nel primo tempo da Fabio Borini. In questa ripresa non ci sono stati cambi tra le fila delle due squadre, che tornano in campo con gli stessi effettivi del calcio d’inizio. Il Ludogorets continua ad attaccare, con Marcelinho migliore in campo per gli ospiti. Il Milan sfiora il raddoppio al 52’: Kessie si appoggia per Borini, che scodella in mezzo un traversone a giro per l’inserimento di Cutrone. L’attaccante milanista, da pochi passi dall’area piccola, tocca la sfera senza però riuscire a deviarlo in porta. Capitolo cambi: fuori Kessie e Cutrone; dentro José Mauri e Kalinic.

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO 1-0): FINE PRIMO TEMPO!

Il primo tempo di Milan-Ludogorets termina con il risultato di 1-0 per il Diavolo. Per i rossoneri il minimo sindacale, con un gol all’attivo e una buona gestione del match. Tre gol all’andata e, fin qui, uno nel ritorno. Per il Ludogorets è notte fonda, nonostante l’impegno messo in mostra dai bulgari. Al 35’ Locatelli perde un pallone velenoso sul pressing di Wanderson ma il tiro di quest’ultimo è ben controllato da Antonio Donnarumma. Al 43’ si rivede il Milan: cambio di gioco di Kessie per il contro cross di André Silva. Broun esce a vuoto ma Terziev salva in corner prima del possibile tap-in a porta vuota di un avversario. C’è poco altro da segnalare al termine di 45’ piatti e poco divertenti. Decide il gol di Borini.

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO 1-0): GOL DI BORINI!

Alla mezzora di gioco il risultato di Milan-Ludogorets è di 1-0 in favore dei rossoneri per effetto del gol siglato da Fabio Borini al 20’. Dopo un buon avvio dei bulgari, il Diavolo alza il proprio baricentro e fa valere la sua qualità nettamente superiore a quella degli avversari. All’11’ arriva il primo squillo del Milan: André Silva riceve palla al limite dell’area e lascia partire un destro parato a terra in due tempi da Broun. Da rivedere il posizionamento della difesa ospite, con Moti che chiude in ritardo il portoghese. Gli uomini di Gattuso sbloccano il match al 20’, quando Curtone scappa a Cicinho e sfonda sulla sinistra. Il giovane rossonero mette in mezzo un rasoterra al bacio per l’inserimento vincente di Borini, che all’altezza del secondo palo anticipa Natanael e fa secco Broun. Milan in vantaggio e ottavi di finale praticamente in cassaforte.

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO 0-0): RITMI BASSI AL MEAZZA!

Quando siamo al 10’ di gioco il risultato di Milan-Ludogorets è sempre fermo sullo 0-0. Forti del 3-0 ottenuto nel match di andata i rossoneri non hanno alcuna intenzione di forzare il match. Infatti, sono i bulgari che provano subito a spingere sul pedale dell’acceleratore. Al 1’ Swierczok riceve palla in area milanista e fa la sponda per il tiro dalla distanza di Marcelinho. Il tentativo del trequartista ospite finisce alto sopra la traversa difesa da Antonio Donnarumma. Il Milan deve ancora carburare, anche se negli ultimi minuti si sono visti sprazzi di Diavolo soprattutto sulla corsia mancina. Cutrone, pur adattato sull’out esterno, si è già fatto vedere nel vivo della manovra. In generale, i ritmi sono bassi e il parziale è ancora a reti inviolate.

DIRETTA MILAN LUDOGORETS (RISULTATO 0-0): FORMAZIONI UFFICIALI!

Milan-Ludogorets sta per avere inizio e mentre le formazioni ufficiali della partita dei sedicesimi di Europa League sono pronte a scendere in campo, andiamo a vedere da vicino i due allenatori protagonisti a San Siro tra pochi minuti. Il padrone di casa della Scala del Calcio, prima come giocatore e ora come allenatore rossonero è Gennaro Gattuso, approdato alla prima panchina del club solo lo scorso 27 novembre 2017: da allora però la squadra del Diavolo ha fatto notevoli passi avanti specie nelle ultimi settimane. Per dare un solo dato degli effetti benefici dell’arrivo dell’allenatore calabrese basti pensare che il Milan, in 16 presenze in panchina di Gattuso ha registrato una media punti di 1.94. Per la formazione bulgara il punto di riferimento in panca è Dimitar Dimotrov, allenatore del club sul 10 agosto scorso, e con parecchia esperienza alle spalle, compresa una breve permanenza sulla panchina della nazionale. Pesanti i numeri segnati dall’allenatore ex Irtysh per il Ludogorets: in 27 presenze la media punti registrata è stata di 2.00. Ecco ora le formazioni ufficiali di Milan Ludogorets: si comincia! MILAN (4-3-3): 90 An. Donnarumma; 20 Abate, 17 C. Zapata, 13 A. Romagnoli, 68 Ri. Rodriguez; 79 Kessie, 18 Montolivo, 73 Locatelli; 11 Borini, 9 André Silva, 63 Cutrone. LUDOGORETS (4-2-3-1): 1 Broun; 6 Natanael, 30 Moti, 5 Terziev, 4 Cicinho; 44 Goralski, 12 Abel; 88 Wanderson, 84 Marcelinho, 93 Misidjan; 70 Swierczok. (Agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Milan Ludogorets è la partita scelta per essere trasmessa in chiaro in diretta tv, e dunque sarà a disposizione di tutti sul canale Tv8. Naturalmente, come sempre accade per questa competizione, sarà anche sui canali della televisione satellitare: nello specifico dovete andare su Sky Sport 1 oppure su Sky Calcio 2 (qui con codice d’acquisto 411542). In assenza di un televisore ci sarà come sempre la possibilità di assistere alla partita di Europa League su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone. Basterà attivare la diretta streaming video che viene garantita dall’applicazione Sky Go, garantita per gli abbonati e per il cui servizio non sono richiesti costi aggiuntivi (per ogni abbonamento si possono collegare fino a due dispositivi).

LE STATISTICHE

Il Milan ospita il Ludogorets per poter chiudere la pratica qualificazione agli ottavi di finale. Sarà una formalità questa sera? Intanto vediamo qualche statistica sul cammino europeo di entrambe le squadre. I rossoneri sono una delle squadre che segnano di più in questa competizione: ben 16 gol messi a segno con una media di 2,29 a partita. Il Ludogorets segna molto meno visto che i bulgari hanno messo in rete soltanto 7 gol. Nella classifica disciplina il Milan sta giocando con più attenzione rispetto al campionato: in sette partite sono soltanto 9 i cartellini gialli, mentre gli uomini di Gattuso non hanno subito espulsioni.

BOMBER

In vista della partita tra Milan e Ludogorets, valida per il ritorno dei sedicesimi di Europa League, andiamo a conoscere meglio chi saranno i bomber da tenere d’occhio questa sera a San Siro. Per quanto riguarda di padroni di casa, che vantano una lunga esperienza in questa edizione del torneo, il marcatore di riferimento per il continente rimane il portoghese Andre Silva, a quota 6 gol e oggi titolare. Dietro al lusitano la graduatoria poi vede Cutrone con 4 gol e Rodriguez a quota 2: fermi a una rete a testa invece Borini, Calhanoglu, Musacchio e Suso. Per quanto riguarda i numeri registrati dal Ludogorets, ecco che il bomber di riferimento del tecnico Dimitrov rimane il bulgaro-brasiliano Marcelinho, fermo a quota 2 reti. Sono invece a quota 1 gol a testa nell’Europa League Duyakov, Lukoki, Moti e Wanderson, oggi dato per titolare. (agg Michela Colombo)

L’ARBITRO

La gara dello stadio San Siro tra il Milan ed i bulgari del Ludogorets sarà diretta dal signor Alberto Undiano Mallenco della federazione calcistica spagnola. Sul terreno di gioco milanese per questo match dell’Europa League ci saranno anche gli assistenti di linea Roberto Alonso e Juan Yeste, gli assistenti addizionali di porta Juan Martinez Munuera e Jose Maria Sanchez Martinez mentre si occuperà del ruolo di quarto uomo il signor Raul Cabanero. Mallenco è tra i direttore di gara con maggiore esperienza ed affidabilità presenti nel circuito internazionale con i suoi 44 anni. In questa stagione tra Liga, Copa del Rey e Champions League ha diretto complessivamente 21 incontri senza tuttavia mai occuparsi di Europa League. I suoi numeri raccontano di una media di 4,4 cartellini gialli, 2 cartellini rossi per somma di ammonizione decretati e 3 calci di rigore assegnati. 

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Milan Ludogorets, partita che verrà diretta dallo spagnolo Alberto Undiano Mallenco, vale per il ritorno dei sedicesimi di Europa League 2017-2018: a San Siro squadre in campo alle ore 21:05 di giovedì 22 febbraio. Diciamolo subito: questa partita, salvo clamorosi stravolgimenti, è una formalità per la squadra di Gennaro Gattuso. La vittoria per 3-0 ottenuta in Bulgaria ha chiuso i conti: il Milan è una delle squadre che già una settimana fa hanno archiviato la qualificazione agli ottavi, e dunque si possono permettere di guardare con grande fiducia a una partita nella quale i titolari potranno riposare, e senza le pressioni legate al risultato si potranno preparare le prossime sfide di un campionato nel quale la squadra sta risalendo la corrente. Il Ludogorets ovviamente ci proverà e il Milan ha comunque l’obbligo di non sottovalutare l’impegno, ma pensare ai rossoneri sconfitti con quattro gol di scarto è francamente complicato.

IL CONTESTO

Quanta differenza nel giro di poche settimane: quando il Milan ha perso in casa contro l’Atalanta, lo scorso 23 dicembre, era alla seconda sconfitta consecutiva e culminava un periodo nel quale in sei partite aveva vinto solo una volta, con la corsa all’Europa sostanzialmente chiusa. Nel 2018 è cambiato tutto: cinque vittorie e un pareggio hanno riportato i rossoneri al sesto posto in classifica e a sette lunghezze da quell’Inter che oggi non solo è la più grande delle rivali cui arrivare sempre e comunque davanti, ma è anche e soprattutto la squadra che occupa la quinta posizione e dunque è il penultimo ostacolo da “abbattere” per giocarsi davvero l’accesso alla prossima Champions League. I tifosi sognano: il derby arriva presto (tra due settimane) per allora l’aggancio non sarà comunque possibile ma si potrebbe arrivare a un tiro di schioppo dai nerazzurri. Ovviamente un periodo simile non poteva mancare del trionfo in Europa League: a questo proposito bisogna dire che quella che sarebbe potuta essere una sorta di “scocciatura”, nel momento in cui il Milan avrebbe dovuto concentrarsi esclusivamente sul campionato, può ora tornare a essere quanto si diceva a inizio stagione, cioè una straordinaria occasione per tornare a mettere un trofeo internazionale in bacheca. In più, vincere l’Europa League significherebbe andare direttamente in Champions League…

PROBABILI FORMAZIONI MILAN LUDOGORETS

E’ ragionevole pensare al turnover in casa Milan: con la qualificazione archiviata, Gattuso darà spazio a chi ha giocato meno e potrebbe tornare utile per il prosieguo della stagione. Per esempio Musacchio, sacrificato di lusso in mezzo alla difesa; per esempio Antonelli, che dovrebbe avere spazio sulla corsia sinistra in un reparto completato da Abate e Alessio Romagnoli – ma potrebbe esserci anche Cristian Zapata per una rivoluzione totale. In mediana addirittura potrebbe esserci posto per José Mauri: l’argentino può davvero giocarsi una maglia con Kessie e Locatelli, anzi a dire il vero solo con il primo perchè il giovane del vivaio viaggia verso un posto dal primo minuto. Lucas Biglia potrebbe comunque essere in mezzo al campo; Suso e Borini esterni nel tridente, con André Silva favorito come prima punta. Il Ludogorets potrebbe cambiare un paio di giocatori rispetto alla partita di andata: Wanderson e Campanharo allora si preparano, il primo potrebbe essere schierato esterno destro sulla trequarti e il secondo come centrale in mediana al fianco di Dyakov, con il compito di organizzare la manovra. Il resto non dovrebbe cambiare: Renan tra i pali, Cicinho e Lucas Sasha esterni mentre in mezzo alla difesa ci saranno Plastun e Moti. Marcelinho sarà sempre l’uomo a fare da supporto alla prima punta Swierczok, a sinistra il favorito è Lukoki.

QUOTE E PRONOSTICO

Il Milan è favorito per questa partita, e ovviamente per il passaggio del turno: per dirla tutta, consultando le quote fornite dall’agenzia di scommesse Snai ci saremmo aspettati quote più distanti per le due vittorie. Non è così, anche se la differenza c’è tutta: il segno 1 che identifica la vittoria dei rossoneri ha una quota di 1,45 mentre per l’affermazione esterna del Ludogorets, per la quale dovrete giocare il segno 2, il valore è di 6,50. Visto il risultato dell’andata, pensavamo addirittura a una quota vicina al 10,00 ma tant’è; resta da dire che nell’eventualità di un pareggio – chiaramente è il segno X che dovrete giocare – il vostro guadagno sarebbe di 4,50 volte la somma che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori