Roma, Di Francesco/ Sembravamo due squadre diverse, commessi errori assurdi

- Davide Giancristofaro Alberti

Roma, parla Di Francesco: Sembravamo due squadre diverse, commessi errori assurdi. Il tecnico giallorosso critico con i suoi giocatori dopo la sconfitta in Champions con lo Shakhtar

DiFrancesco_Roma_grinta_lapresse_2017
Pagelle Roma Barcellona, Champions League (Foto LaPresse)

Si butta via la Roma. Nella sfida contro lo Shakhtar di Donetsk di ieri sera, gara valevole per landata degli ottavi di finale di Champions League, la compagine giallorossa regala un ottimo primo tempo, in cui trova la rete con il gioiello Cengiz Under, per poi calare vertiginosamente nella seconda frazione di gioco, subendo le due marcature degli ucraini. Una partita a due volti che ha lasciato decisamente basito il tecnico della Lupa, Eusebio Di Francesco. Parlando con i giornalisti nel post-gara, lex Sassuolo ha infatti ammesso: «Mi è sembrato di aver visto due squadre diverse in campo. Dopo aver subito il primo gol avrei dovuto cambiarne tanti. La differenza tra i due tempi è che nel primo tempo abbiamo giocato per far male, nelle ripresa per gestire ma non capisco cosa. Una Roma padrona del campo nei primi 45 minuti, poi, nella ripresa, un gol preso al 50esimo dopo un lancio a difesa schierata, e quindi il raddoppio su punizione.

COMMESSI ERRORI ASSURDI, ALISSON

«Abbiamo commesso errori desperienza assurdi rincara la dose lallenatore della Roma – perché avevamo in campo molti giocatori desperienza internazionale. Non posso pensare che siamo stati presuntuosi dopo aver segnato in una gara del genere. La Roma non è abituata a giocare ogni anno la finale di Champions, dovremo individuare se è stato un problema fisico o no. Fra le poche note positive, oltre ad una nuova interessante prestazione del talento turco Under, lennesima prova da urlo di Alisson, incerto sul secondo gol, ma comunque capace di respingere praticamente ogni assalto dei giocatori dello Shakhtar: «La qualità migliore che ha è la sua presenza in porta le parole di Di Francesco sul portiere della nazionale brasiliana – trasforma le parate difficili in facili. E essenziale ed efficace e interpreta il ruolo come piace a me. Sta dimostrando di essere un grande portiere.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori