ROMA SI QUALIFICA AI QUARTI SE/ Risultati utili con lo Shakhtar: quel gol in trasferta… (Champions League)

- Mauro Mantegazza

Roma si qualifica ai quarti se… Risultati utili contro lo Shakhtar al ritorno per ribaltare la sconfitta 2-1 subita ieri in Ucraina (Champions League)

Alisson_applauso_Benevento_Roma_lapresse_2018
Alisson ha un ruolo chiave nel Brasile (LaPresse)

Nel calcio come nella vita si deve sempre cercare di guardare il bicchiere mezzo pieno e la Roma si qualificherà ai quarti di finale di Champions League se opterà per questa via. L’essere passati in vantaggio nella trasferta contro lo Shakhtar Donetsk e di aver poi perso la partita non deve portare amarezza, ma far ragionare su quanto quel gol in trasferta possa essere pesante. Basterà infatti segnare una rete, senza subirle, per accedere al prossimo turno. La Roma è ovviamente obbligata a vincere, ma potrà giocarsi benissimo quel gol segnato fuori casa per cercare di spostare gli equilibri psicologici durante la partita. Non prendere gol allo Stadio Olimpico infatti potrebbe essere già una risposta, nell’attesa di sengare magari anche nella ripresa una rete che garantirebbe di andare avanti in questo splendido percorso europeo. La Roma ora si deve rigettare sul campionato di Serie A, ma di certo avrà l’opportunità di poter andare avanti anche in Champions League. (agg. di Matteo Fantozzi)

I PRECEDENTI UCRAINI

La Roma si giocherà la Champions League il prossimo 13 marzo. Allo stadio Olimpico, dalle ore 20:45, inizierà il match contro lo Shakhtar di Donetsk, gara valevole per il ritorno degli ottavi di finale. La sfida dellandata giocatasi ieri, è terminata con il risultato di due reti a uno in favore della squadra ucraina. Uno score che non condanna la compagine allenata da Eusebio Di Francesco, che ha infatti ancora molte chance di passare il turno. I precedenti dello Shakhtar fuori casa sono tra l’altro decisamente favorevoli alla squadra romana, visto che il club di Donetsk ha vinto una sola volta lontano dalle mura domestiche durante i gironi, precisamente, il successo per due reti a uno a Rotterdam, in casa del Feyenoord. Negli altri due incontri sono invece arrivate due capitolazioni, leggasi lo zero a due allEtihad Stadium in favore del Manchester City, e il 3 a 0 per il Napoli allo stadio San Paolo. In totale la squadra di Donetsk ha siglato due gol, subendone sei, con due sconfitte e una capitolazione: la Roma può senza dubbio ambire al passaggio del turno. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

I RISULTATI UTILI PER I GIALLOROSSI

La Roma ieri sera ha perso in casa dello Shakhtar Donetsk e questo potrebbe complicare il cammino dei giallorossi in Champions League. Infatti la Roma si qualificherà ai quarti di finale solo vincendo per 1-0 oppure con due o più gol di scarto. In caso di 2-1 giallorosso al ritorno, martedì 13 marzo allo stadio Olimpico, si andrebbe ai tempi supplementari e poi eventualmente anche ai calci di rigore, ogni altro risultato invece sancirebbe leliminazione della Roma. Una sconfitta o un pareggio ovviamente non servirebbero, ma lo stesso discorso varrebbe anche per una vittoria con un solo gol di scarto dal 3-2 in su. Volendo vedere il bicchiere mezzo pieno, una sconfitta con una sola rete di scarto ed essendo riusciti a segnare un gol in trasferta non è nemmeno un bilancio del tutto negativo, ma restano i rimpianti per un secondo tempo pessimo disputato dalla squadra di Eusebio Di Francesco al Metalist Stadium di Kharkiv.

LA ROMA SI QUALIFICA SE RIMPIANTI PER LA RIMONTA SUBITA

Non è bastato alla Roma infatti il vantaggio iniziale firmato ancora una volta da uno scatenato Cengiz Under per mettere al sicuro la qualificazione, che al termine del primo tempo con la Roma avanti per 0-1 sembrava certamente molto più vicina di quanto lo sia ora per la società del presidente James Pallotta. Le note positive del primo tempo (non solo il gol) sono infatti svanite in un secondo tempo da dimenticare, nel quale la Roma avrebbe potuto subire addirittura più di due gol, il che avrebbe naturalmente messo ancora di più a rischio la qualificazione ai quarti di finale di Champions League. Oltre ai gol di Ferreyra e Fred ci sono infatti stati alcuni eccellenti interventi di Alisson, fino al salvataggio sulla linea di Bruno Peres che proprio nel recupero ha evitato il terzo gol dello Shakhtar Donetsk. Poteva andare meglio ma anche peggio, insomma: comunque nulla è compromesso, a patto naturalmente di non ripetere la prestazione del secondo tempo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori