Ottavi UEFA Europa League/ Sorteggio, le date e gli orari di Milan-Arsenal e Lazio-Dinamo Kiev

- Mauro Mantegazza

Diretta sorteggio Europa League, info streaming video e tv: le avversarie di Milan e Lazio per gli ottavi di finale. Le ultime notizie e gli aggiornamenti sugli accoppiamenti

pallone europa league
Europa League (Foto LaPresse)

Molto bene, prendete carta e penna e segnatevi i seguenti appuntamenti:

GIOVEDI’ 8 MARZO 2018 – ANDATA OTTAVI UEFA EUROPA LEAGUE
Ore 19.00 Milan-Arsenal
Ore 19.00 Borussia Dortmund-RB Salisburgo
Ore 19.00 CSKA Mosca-Lione
Ore 19.00 Atletico Madrid-Lokomotiv Mosca

Ore 21.05 Sporting Lisbona-Viktoria Plzen
Ore 21.05 Marsiglia-Athletic Bilbao
Ore 21.05 RB Lipsia-Zenit
Ore 21.05 Lazio-Dinamo Kiev

GIOVEDI’ 15 MARZO 2018 – RITORNO OTTAVI UEFA EUROPA LEAGUE
Ore 17.00 Lokomotiv Mosca-Atletico Madrid
Ore 19.00 Viktoria Plzen-Sporting Lisbona
Ore 19.00 Athletic Bilbao-Marsiglia
Ore 19.00 Zenit-RB Lipsia
Ore 19.00 Dinamo Kiev-Lazio

Ore 21.05 Arsenal-Milan
Ore 21.05 RB Salisburgo-Borussia Dortmund
Ore 21.05 Lione-CSKA Mosca

GLI ORARI DEGLI OTTAVI DI EUROPA LEAGUE

La UEFA non ha ancora ufficializzato gli orari relativi agli ottavi di Europa League 2017-18: com’è noto i match di andata si giocheranno giovedì 8 marzo mentre quelli di ritorno sono in programma sette giorni più tardi, il giovedì successivo che cade il 15 marzo. Confermati in ogni caso gli slot delle ore 19 e delle ore 21.05, questo sarà l’ultimo turno in cui le partite verranno suddivise in due fasce orarie diverse: dai quarti di finale in poi si giocherà solamente alle 21.05. Sicuramente le squadre italiane non giocheranno mai in contemporanea: se la Lazio scenderà in campo alle 19 allora il Milan dovrà aspettare il turno delle 21.05, e viceversa. Probabilmente le gare in Russia potrebbero subire una variazione, in particolare quelle previste alle ore 21.05, non è escluso che vengano anticipate alle ore 17 e non è detto che si giochino di giovedì: nei sedicesimi, infatti, il CSKA Mosca ha giocato la gara d’andata il martedì e quella di ritorno il mercoledì. (agg. di Stefano Belli)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE IL SORTEGGIO EUROPA LEAGUE

Come abbiamo detto, il sorteggio degli ottavi di Europa League 2017-2018 avrà luogo alle ore 13.00. L’evento verrà trasmesso in diretta tv su Sky Sport, la piattaforma satellitare che detiene i diritti della seconda competizione calcistica europea. Dovrete allora sintonizzarvi su Sky Sport 1 (disponibile anche in HD), che è il canale numero 201. Chi non può seguire il sorteggio in diretta tv può sfruttare la diretta streaming video tramite lapplicazione Sky Go, naturalmente riservata agli abbonati all’emittente satellitare. Per tutti gli altri, informazioni in tempo reale saranno fornite naturalmente dal sito ufficiale della Uefa.

LE PAROLE DI ABBIATI E PERUZZI

Le prime reazioni a caldo raccolte dopo i sorteggi. Le parole di Christian Abbiati, club manager del Milan: “Avrei sperato di pescare il RB Salisburgo, in ogni caso sarà molto affascinante affrontare l’Arsenal. L’ultima volta che sfidammo i gunners vincemmo 4 a 0 all’andata per poi rischiare una clamorosa eliminazione al ritorno. una partita dove gli stimoli arriveranno da soli, il Meazza sarà pieno e i tifosi ci daranno una grossa mano. La squadra è solida, sta giocando molto bene e sta finalmente ottenendo i risultati che ci sono mancati nella prima parte di stagione”. Non poteva mancare l’intervento di Angelo Peruzzi, dirigente della Lazio che ha rappresentato il club capitolino a Nyon: “Dopo il sorteggio ho subito mandato un messaggio a Simone Inzaghi avvisandolo che incontreremo la Dinamo Kiev. Non mi ha ancora risposto, forse sta già studiando i nostri prossimi avversari in Europa. Assieme a tutti gli altri dirigenti sto dando del mio meglio per il bene della società cercando di risolvere i problemi che si vengono a creare, ovviamente anche i giocatori devono venirci incontro altrimenti i casi non rientrano. Nani ha avuto qualche acciacco fisico dopo la gara di andata contro la FCSB, ma continua a lavorare assieme al gruppo. La Dinamo Kiev è una squadra che ti può mettere in difficoltà, come tutte quelle che sono arrivate agli ottavi di Europa League”.

LAZIO-DINAMO KIEV, MILAN-ARSENAL E LE ALTRE PARTITE DELGI OTTAVI

Ecco il tabellone degli ottavi di UEFA Europa League 2017-18: Lazio-Dinamo Kiev, RB Lipsia-Zenit, Atletico Madrid-Lokomotiv Mosca, CSKA Mosca-Lione, Marsiglia-Athletic Bilbao, Sporting Lisbona-Viktoria Plzen, Borussia Dortmund-RB Salisburgo e Milan-Arsenal. Sorteggio da non buttare via per i biancocelesti che evitano il principale pericolo, l’Atletico Madrid, e altre avversarie temibili come Arsenal, Borussia Dortmund e Lione. Tuttavia la Dinamo Kiev non è una squadra da sottovalutare, la formazione di Khatskevich nel campionato ucraino occupa il secondo posto a tre punti dallo Shakhtar Donetsk capolista e che solamente qualche giorno fa ha battuto la Roma in Champions League. La sconfitta in casa della FCSB dovrebbe essere servita da lezione a Simone Inzaghi che infatti ieri ha impiegato tutti i suoi uomini migliori per passare il turno. Fortunatamente la gara di andata, in programma l’8 marzo, si giocherà all’Olimpico mentre quella di ritorno in Ucraina si giocherà il 15 marzo, sperando che il freddo si attenui e concedi una tregua. Per quanto riguarda il Milan, sicuramente l’urna di Nyon non è stata benevola nei confronti dei rossoneri che per la prima volta incontrano un osso duro in campo internazionale, per Gattuso e i suoi giocatori si prospettano 180 minuti di battaglia contro i Gunners che non stanno attraversando un momento storico esaltante ma vanno rispettati e temuti a prescindere. Evitato il derby Red Bull tra Lipsia e Salisburgo: i tedeschi incontreranno lo Zenit di Mancini, gli austriaci dovranno vedersela con il Borussia Dortmund. (agg. di Stefano Belli)

LA LAZIO PESCA LA DINAMO KIEV

Nel quartier generale della UEFA, a Nyon, è cominciato il cerimoniale dei sorteggi degli ottavi di Europa League 2017-18. Il direttore delle competizioni Giorgio Marchetti ha innanzitutto condannato fermamente i gravissimi fatti accaduti all’esterno del San Mames che hanno portato alla morte di un poliziotto, è già stata avviata un’inchiesta per accertare le responsabilità dei disordini e capire se sono stati i tifosi dell’Athletic Bilbao o dello Spartak Mosca a far degenerare la situazione. Chiusa la parentesi relativa alla cronaca si procede con l’estrazione delle palline dall’unica urna: unico vincolo l’impossibilità per le squadre russe di incontrare la Dinamo Kiev. Eric Abidal pesca la Lazio come prima squadra in assoluto, i biancocelesti incontreranno proprio la Dinamo Kiev, gli uomini di Simone Inzaghi all’andata giocheranno in casa, sette giorni più tardi trasferta in Ucraina. (agg. di Stefano Belli)

SI COMINCIA

Pochi minuti al via del sorteggio degli ottavi di Europa League: presso la sede della Uefa dunque scopriremo quali saranno le squadre che affronteranno Milan e Lazio nel prossimo turno che è in programma per giovedì 8 marzo (andata) e giovedì 15 marzo (ritorno). Come abbiamo visto, non essendoci paletti, potrebbe anche concretizzarsi un derby italiano. Altre sfide di sicuro fascino, ma che sarebbe meglio evitare, sarebbero quelle con squadre del calibro ad esempio di Atletico Madrid, Arsenal e Borussia Dortmund. Peccato avere perso per strada Atalanta e Napoli: i nerazzurri però meritano solo complimenti per il loro eccellente e sfortunato – proprio nei sorteggi – cammino europeo, al Napoli restano invece solo i rimpianti di chi esce di scena pur avendo dimostrato di essere più forte del proprio avversario. Adesso però è bene pensare a chi è rimasto: gli ottavi saranno un altro passo molto importante verso la finale del 16 maggio a Lione, la parola passa allurna! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA GRANDE SPERANZA

Milan e Lazio sono le squadre alle quali aggrapparsi per sperare di avere ben cinque italiane nella prossima edizione della UEFA Champions League. Come è risaputo dalla stagione 2018-19 il nostro Paese tornerà ad avere quattro rappresentanti nel torneo continentale più importante, con la grande novità che nessuna dovrà passare per i turni preliminari o i play-off che in passato hanno riservato più amarezze che soddisfazioni. Nel caso i rossoneri o i biancocelesti dovessero aggiudicarsi l’Europa League e terminassero il campionato fuori dalle prime quattro, ecco che si libererebbe un posto in più per l’Italia. Ovviamente non è la prima volta che una nazione partecipi alla Champions League con più di quattro squadre, è successo in passato all’Inghilterra e alla Spagna. Quest’anno in particolare per la prima volta abbiamo cinque squadre di una stessa nazione che si sono qualificate tutte alla fase a eliminazione diretta. Dopo qualche stagione di appannamento, anche grazie alla vagonata di soldi provenienti dai diritti tv (dove Sky e BT Sport per un pugno di partite hanno pagato la bellezza di 5 miliardi di sterline), il calcio inglese sta tornando prepotentemente alla ribalta con il Manchester City di Guardiola che punta ad alzare la Coppa dalle grandi orecchie. Tornando in casa nostra, in caso di derby tra Milan e Lazio, le due squadre si affronterebbero sei volte nell’arco della stagione: se non è un record, poco ci manca. (agg. di Stefano Belli)

LE AVVERSARIE DA EVITARE

Per Lazio e Milan lo spauracchio da evitare a tutti i costi è assolutamente l’Atletico Madrid. I colchoneros di Simeone sono retrocessi in Europa League dopo essere arrivati terzi nel loro girone in Champions, dietro alla Roma e al Chelsea: un verdetto inaspettato considerando che alla vigilia quasi tutti davano per scontato il passaggio degli spagnoli che invece hanno pagato a carissimo prezzo i due pareggi contro la squadra materasso, il Qarabag, che invece i giallorossi di Di Francesco e i blues di Conte hanno battuto senza problemi. Inutile dire che in Europa League l’Atletico Madrid può fare la voce grossa ed è la favorita d’obbligo per il successo finale, a meno di cali di tensione. Tuttavia gli uomini di Simeone stanno attraversando un buon momento e allo stato attuale rappresentano sicuramente la compagine più temibile da affrontare. Ricordiamo che i colchoneros hanno disputato due finali di Champions e hanno già vinto per due volte l’Europa League, in quanto a esperienza in campo internazionale hanno un curriculum invidiabile. Altre squadre che sarebbe meglio incontrare più avanti: l’Arsenal di Wenger, il Borussia Dortmund che ha appena eliminato l’Atalanta, il Lione che disputerebbe la finale in casa, il Marsiglia di Rudi Garcia, lo Zenit di Mancini, il Lipsia che si è sbarazzato del Napoli. Tutte compagini che comunque hanno bisogno di dare il 100% per potersi esprimere al meglio (vedi i gunners che ieri hanno perso contro l’Ostersund) e che si dovranno impegnare per arrivare fino in fondo. Viktoria Plzen e RB Salisburgo le avversarie più abbordabili sulla carta, ma come ci ha dimostrato la Lazio che ha perso in Romania contro la FCSB se si sottovaluta l’impegno tutto diventa più complicato. (agg. di Stefano Belli)

MILAN E LAZIO A CACCIA DEL PRIMO TRIONFO IN EUROPA LEAGUE

Si avvicina sempre di più il sorteggio degli ottavi di Europa League: come ben sappiamo, in corsa per lItalia sono rimaste solamente Milan e Lazio, entrambe alla ricerca di quello che sarebbe il loro primo successo in questa competizione, anche quando si chiamava Coppa Uefa. Questo infatti è lunico buco nella splendida bacheca internazionale del Milan, che non è mai riuscito a vincere la Coppa Uefa/Europa League: considerando il fatto che ormai è da oltre 10 anni che ai rossoneri mancano successi in campo internazionale, questa sarebbe unottima occasione per spezzare il digiuno. La Lazio ha un palmares molto più limitato a livello europeo, pur vantando lultima edizione della Coppa delle Coppe nel 1999, anno in cui i biancocelesti hanno conquistato anche la Supercoppa Europea. Un nuovo trionfo avrebbe ancora più importanza dunque per la Lazio, senza dimenticare che la vittoria dellEuropa League darebbe anche la qualificazione alla prossima edizione di Champions League. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’UNICO PALETTO

Il sorteggio degli ottavi di Europa League sarà, come abbiamo visto, senza vincoli né teste di serie. A dire il vero però un paletto ci sarà: non si potranno affrontare squadre russe ed ucraine, per la decisione presa dal Comitato Esecutivo Uefa a causa delle vicende politiche che dividono i due Stati ex sovietici. Dal momento che sono in corsa ancora ben tre squadre russe (Zenit San Pietroburgo, Lokomotiv Mosca e Cska Mosca) oltre allucraina Dinamo Kiev, per evitare incroci verrà sorteggiata immediatamente proprio la Dinamo Kiev. La pallina contenente il nome della formazione ucraina verrà collocata in unurna e poi da unaltra urna verrà estratta una delle 12 squadre possibili rivali – escludendo naturalmente le russe. La pallina di questa seconda squadra verrà collocata poi nella stessa urna di quella della Dinamo Kiev: quella che sarà estratta per prima, giocherà landata in casa. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

LA PROVENIENZA DELLE SQUADRE

Si avvicina il sorteggio degli ottavi di Europa League: sono rimaste in corsa 16 squadre, andiamo a scoprire quali sono le nazioni più rappresentate. Sappiamo naturalmente molto bene che per lItalia sono rimaste in corsa Milan e Lazio. Grande protagonista è la Russia, che ha ancora in corsa Zenit San Pietroburgo, Cska Mosca e Lokomotiv Mosca: non avrà squadre in Champions League, ma almeno nella seconda competizione europea sicuramente la Russia può ambire ad essere una nazione di riferimento. Per la Spagna ci sono Atletico Madrid e Athletic Bilbao, per la Francia Olympique Marsiglia e Lione, per la Germania come sappiamo bene Lipsia e Borussia Dortmund: sono dunque tutte a quota due come lItalia, lunica eccezione è lInghilterra che ha solamente lArsenal, ma daltronde sta dominando la Champions League dove ha ancora ben cinque squadre in corsa. A quota uno troviamo poi anche lUcraina con la Dinamo Kiev, la Repubblica Ceca con il Viktoria Plzen, il Portogallo con lo Sporting Lisbona e lAustria con il Salisburgo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

Oggi alle ore 13.00 si terrà il sorteggio per gli ottavi di finale di Europa League: lappuntamento sarà come di consueto a Nyon, in Svizzera, presso la sede della Uefa. Solo ieri sera abbiamo avuto il quadro completo delle 16 squadre che si sono qualificate per questi ottavi di finale e già allora di pranzo sapremo come proseguirà il loro cammino: sappiamo che lEuropa League ha da affrontare un turno in più ad eliminazione diretta rispetto alla Champions League, per questo oggi è già momento di un nuovo sorteggio di Europa League. Dopo i sedicesimi sono solo due le squadre italiane rimaste in competizione: parliamo del Milan di Gennaro Gattuso, che ha superato il Ludogorets, e la Lazio guidata da Simone Inzaghi, che ha ribaltato la sconfitta allandata contro la Steaua Bucarest. Eliminate le altre due squadre nostrane: lAtalanta, eliminata dal Borussia Dortmund, e il Napoli, che nonostante lo 0-2 della gara di ritorno è stato beffato dal Red Bull Lipsia. La prima annotazione è per il regolamento: a partire dagli ottavi, non ci saranno più paletti di alcun tipo, dunque si potranno affrontare anche squadre della stessa nazione o arrivate dallo stesso gruppo della fase a gironi, senza nemmeno distinzioni di teste di serie, ma vediamo il dettaglio.

SORTEGGIO EUROPA LEAGUE, LE POSSIBILI AVVERSARIE DI MILAN E LAZIO

Per la prima volta in stagione il sorteggio è aperto: nessuna squadra sarà pescata come testa di serie, tutte possono incontrare tutte, anche le squadre provenienti dallo stesso paese. Cè un unico vincolo stabilito dal Comitato Esecutivo UEFA: non potranno affrontarsi squadre di Russia e Ucraina. Già note le date: landata sarà giovedì 8 marzo, il ritorno una settimana dopo e quindi giovedì 15, con le partite come sempre divise a metà fra le ore 19.00 e le ore 21.05, salvo eccezioni dovute ad esempio a necessità di fuso orario. Ecco le sedici squadre che saranno protagoniste del sorteggio di Nyon: CSKA Mosca, Lokomotiv Mosca, Atletico Madrid, Dinamo Kiev, Lazio, Viktoria Plzen, Red Bull Lipsia, Sporting Lisbona, Olympique Lione, Zenit San Pietroburgo, Arsenal, Borussia Dortmund, Athletic Bilbao, Olympique Marsiglia, Milan, Salisburgo. Ricordiamo che la squadra sorteggiata per prima disputerà in casa la gara dandata. Grandissima attesa dunque: tra poco scopriremo i confronti tra le pretendenti per la coppa europea, la cui finale è in programma il prossimo 16 maggio 2018 a Lione, in Francia. Fari puntati, ovviamente, su Milan e Lazio, con la speranza che il sorteggio non le faccia trovare di fronte già adesso agli ottavi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori