DIRETTA / Bologna Genoa (risultato finale 2-0) streaming video e tv: il ritorno di Mattia Destro

- Fabio Belli

Diretta Bologna-Genoa: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. I Grifoni dopo 3 vittorie di fila sfidano i felsinei, riscattatisi contro il Sassuolo

Genoa gradinata Nord
Diretta Genoa Lazio (LaPresse)

DIRETTA BOLOGNA GENOA (RISULTATO FINALE 2-0): IL RITORNO DI MATTIA DESTRO

I sogni del Genoa tornano nel cassetto, il Bologna vince ed effettua il sorpasso in classifica, centrando il secondo successo di fila. Il Grifone ferma il suo filotto di vittorie a quota tre, ma esce comunque a testa alta dalla gara giocata al Dall’Ara. Il primo tempo si chiude sullo zero a zero, col Genoa che si rende pericoloso in contropiede. Nella ripresa arriva il gol di Mattia Destro, che insacca di rabbia dalla distanza ravvicinata. Il Genoa si sbilancia e timbra un legno con Rossettini. Il Bologna è cinico e lo dimostra in contropiede, trovando la via del raddoppio con Falletti. I felsinei vincono e convincono davanti al proprio pubblico. I liguri tornano a casa senza punti, ma consapevoli di aver giocato una buona gara. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

FALLETTI FIRMA IL BIS FELSINEO

Quando siamo giunti oltre il settantesimo minuto della partita, il Bologna conduce per due reti a zero contro il Genoa. I padroni di casa passano in vantaggio al quarto minuto della ripresa: Pulgar lascia partire un bel cross per Masina sul secondo palo, Perin e Rosi provano ad opporsi, ma Destro con grande cinismo si avventa sulla palla vagante e insacca la rete dell’uno a zero. Ballardini sbilancia il suo Genoa, con gli ingressi in campo di Lapadula, Medeiros e Lazovic. Rossettini colpisce la traversa con una bella conclusione da dentro l’area, il Bologna raddoppia in contropiede con l’ex Ternana, Falletti, che segna una rete facilissima a tu per tu con Mattia Perin, che nulla può sulla giocata del bolognese. Si fa durissima adesso per il Grifone, che ha pochi minuti a disposizione per riaprire la gara. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

NESSUN GOL

E’ terminato sul risultato di zero a zero il primo tempo del Dall’Ara tra Bologna Genoa. Poche occasioni da gol in questi primi quarantacinque minuti di gioco, ma ritmi piuttosto alti. I felsinei si sono fatti preferire dal punto di vista del fraseggio, ma non sono riusciti a bucare la difesa del Grifone. Genoa che al quarantaduesimo minuto mette i brividi ai padroni di casa con un contropiede quasi perfetto. Pandev lascia partire un cross perfetto dalla sinistra per Bessa, che per un soffio vede deviare il pallone da Dzemaili, il quale per poco non beffa Mirante. L’arbitro concede un minuto di recupero, ma non accade più nulla. Ancora nessun gol tra Bologna Genoa. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

AVVIO INTENSO AL DALL’ARA

Ancora zero a zero tra Bologna Genoa nell’anticipo in scena al Dall’Ara. Avvio intenso da parte di entrambe le squadre, felsinei che si stanno facendo preferire in fase di possesso ma non trovano spazi tra le maglie dei genovesi. La squadra di Ballardini, tuttavia, ha già creato scompiglio all’interno dell’area del Bologna, con una disattenzione di Helander che poteva costare caro alla squadra di casa. Ritmi alti in avvio, le due squadre sembrano intenzionate ad affrontarsi a viso aperto. D’altronde la classifica consente a Bologna e Genoa di giocare senza pensieri, dunque può uscirne una gara divertente. Padroni di casa che si portano in avanti al nono, con Masina che conquista un calcio d’angolo interessante. Brivido per il Genoa sulla battuta del corner. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Sta per accedersi la sfida tra Bologna e Genoa e mentre le formazioni ufficiali stanno per fare il loro ingresso in campo al DallAra andiamo ora a conoscere meglio i due allenatori oggi in campo. A fare gli onori di casa sarà Roberto Donadoni, allenatore del Bologna dal 28 ottobre del 2015 e quindi alla sua 96^ presenza sulla panca dei felsinei in questa 36^ giornata di Serie A. Nonostante la sua lunga permanenza per i colori rossoblù va però detto che finora Donadoni non ha registrato grandi soddisfazioni visto che la sua media punti è di 1.19. Va però ricordato un dato curioso: proprio lallenatore di Cisano ha registrato anche una piccola esperienza alla panchina del Genoa, occupata dal luglio al settembre del 2003 per appena tre match. Dallaltra parte del campo ecco invece il tecnico del grifoni Davide Ballardini, alla sua 16^ presenza per i liguri in stagione: ricordiamo però che il tecnico di Ravenna ha già occupato più volte la panca del Genoa in precedenza. Statistiche alla mano vediamo che anche Ballardini è in realtà un grande ex della partita di Serie A, avendo occupato la panchina del Bologna dal gennaio al giugno del 2014. BOLOGNA (3-5-1-1): Mirante; Romagnoli, Gonzalez, Helander; Di Francesco, Poli, Pulgar, Nagy, Masina; Dzemaili; Destro. Allenatore: Donadoni. GENOA (3-5-2): Perin; Rossettini, Spolli, Zukanovic; Rosi, Bessa, Bertolacci, Hiljemark, Laxalt; Pandev, Galabinov. Allenatore: Ballardini. (agg Michela Colombo)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Il match si potrà seguire in diretta tv con un abbonamento Sky, collegandosi sui canali 206 e 251 del satellite, ovvero Sky Super Calcio HD e Sky Calcio 1 HD. Diretta streaming video via internet garantita a tutti gli abbonati collegandosi sul sito skygo.sky.it.

TESTA A TESTA

In attesa di poter dare il via al match tra Bologna e Genoa, andiamo a esaminare più da vicino il lungo storico che lega questi due club, protagonisti nella 26^ giornata della Serie A. Volendo fare un po un bilancio generale dei precedenti va detto che lo storico ci riporta solo per il campionato della Serie A ben 85 testa a testa tra i due club per un totale di 34 vittorie dei felsinei e 21 affermazioni liguri oltre che 30 pareggi. Ampliando la nostra analisi ricordiamo poi che nello scontro diretto il Bologna ha messo a segno 126 reti, mentre il Genoa ha invece firmate nelle medesime occasioni solo 105. Lultimo testa a testa tra le due squadre attese oggi al DallAra risale invece al match di andata della stagione in corso della Serie A. Nel 7^ turno e di fronte al pubblico del Marassi fu il Bologna di Donadoni a vincere per 1-0 grazie alla rete di Palacio, occorsa al 73. (agg Michela Colombo)

STATISTICHE

In avvicinamento a Bologna Genoa, andiamo adesso ad analizzare le statistiche e le caratteristiche peculiari delle due formazioni che apriranno la 26^ giornata di Serie A. La squadra bolognese in casa non ha un rendimento particolarmente eccelso, soprattutto per quanto concerne la fase offensiva. Infatti i rossoblu felsinei giocano sempre in maniera discontinua e rischiano perciò di soffrire contro chiunque. Sono appena cinque i tiri nello specchio mediamente per ciascuna partita, cioè troppo pochi. Genoa che invece è più cinico da quando è arrivato Davide Ballardini: profondità e larghezza sono all’ordine del giorno. Mediamente, per ogni partita, sono quindici i cross messi in mezzo non solo dagli esterni. Senza dimenticare che la fase difensiva ha avuto un grande incremento da qualche settimana e che in trasferta sono già arrivati 19 punti. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Bologna Genoa sarà diretta, come abbiamo visto, dal signor Antonio Giua, arbitro che fa parte della sezione Aia di Olbia. Alla prima presenza in serie A, il ventinovenne nativo di Sassari sicuramente non dimenticherà il match in programma allo stadio DallAra fra le due squadre rossoblù: Giua viene designato per una partita sulla carta tranquilla come è giusto che sia per debuttare nella massima serie. Il fischietto sardo sarà aiutato dai guardalinee Lorenzo Gori della sezione di Arezzo e Filippo Valeriani della sezione di Ravenna. Quarto uomo il signor Claudio Gavillucci della sezione di Latina. Al VAR ci sarà Fabrizio Pasqua di Tivoli, assistito da Marco Piccinini di Forlì nei panni dellassistente AVAR. Logicamente non ci sono precedenti stagionali con Bologna e Genoa e nemmeno numeri in serie A per il signor Giua. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Bologna-Genoa, sabato 24 febbraio alle ore 18.00, viene diretta dall’arbitro Antonio Giua e sarà l’anticipo che aprirà ufficialmente il programma della ventiseiesima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Quella del Bologna è una difesa che prende molte ammonizioni, ma da quando è iniziato il campionato, l’unico del reparto difensivo ad aver giocato sempre, quando non squalificato, è stato Masina, il quale in questa stagione ha però collezionato molti gialli (6), un rosso diretto e ben quattro assist, rivelandosi, in un modo o nell’altro, decisivo in una difesa instabile come quella rossoblù. Gli altri rossoblù del campionato invece possono contare su una difesa d’acciaio, da quando Ballardini siede sulla panchina: se nelle ultime dieci partite il Genoa ha preso solo cinque gol, lo deve soprattutto al portiere Perin e all’esperto difensore napoletano Armando Izzo, il quale ha giocato 14 partite in campionato, prendendo solo due ammonizioni. Da quando è titolare fisso, la difesa del Genoa è un bunker difficile da sfondare. A centrocampo, i bolognesi possono contare sul rinnovato spirito di Pulgar, che nelle ultime due partite casalinghe ha messo a segno altrettanti gol, uno su punizione e uno direttamente da calcio d’angolo; in più, durante tutta l’annata, ha fornito sei assist: non male per un giocatore che a inizio anno veniva considerato una seconda linea e che invece si è rivelato l’uomo in più della metacampo, giocando la bellezza di 23 partite.

Il Genoa, dal canto suo, può rispondere con Diego Laxalt, che con i suoi tre gol e tre assist è sicuramente il centrocampista più decisivo nella rosa a disposizione di Ballardini: le sue incursioni e i suoi tempi nell’inserimento sono una costante spina nel fianco degli avversari, e il suo allenatore lo sa bene. Infine, in attacco, per il Bologna un nome su tutti fa rumore, per la sua assenza: infortunatosi qualche settimana fa a Napoli, Simone Verdi, con la sua scelta di cuore di restare tra i felsinei almeno altri sei mesi, rimane il giocatore tutt’ora più prolifico e decisivo nel Bologna di Donadoni: sei gol (tra cui due nella storica partita in cui segnò su punizione sia di destro che di sinistro) e ben nove assist sono un bottino troppo ampio per non poter mancare a una squadra come quella del Bologna, in quanto sui 31 gol totali, ben 15 portano la firma dell’ex Milan. Dal canto suo, invece, il Genoa ha avuto la sagacia e la bravura di ritrovare un eroe del Triplete nerazzurro del 2010, Goran Pandev, che con i suoi 3 gol e 8 assist è entrato in più della metà delle reti della sua squadra, portando insieme esperienza e qualità in un reparto molto sterile.

PROBABILI FORMAZIONI BOLOGNA GENOA

Queste le probabili formazioni che scenderanno in campo allo stadio Dall’Ara. Bologna in campo con Mirante tra i pali e il costaricense Gonzalez e il francese De Maio difensori centrali, in una difesa a quattro con lo svedese Krafth impiegato come terzino destro e il greco Torosidis impiegato come terzino sinistro. Lo svizzero Dzemaili, il cileno Pulgar e Poli giocheranno nel terzetto di centrocampo, mentre l’uruguaiano Falletti, Di Francesco e Destro partiranno titolari nel tridente offensivo. Risponderà il Genoa con Perin in porta e una difesa a tre composta da Spolli, Rossettini e il bosniaco Zukanovic. A centrocampo, al fianco dello svedese Hiljemark saranno schierati Bertolacci e il brasiliano Bessa, con Rosi che sarà l’esterno di fascia destra e l’urugiaiano Laxalt che sarà invece il laterale mancino. In avanti il macedone Pandev farà coppia con il bulgaro Galabinov.

TATTICA E PRECEDENTI

Saranno opposti il 4-3-3 di Donadoni nel Bologna ed il 3-5-2 di Ballardini nel Genoa. All’andata i felsinei hanno espugnato di misura Marassi grazie ad una rete di Palacio. Il Genoa ha vinto però l’ultimo precedente disputato in casa del Bologna il 2 ottobre 2016, grazie ad una rete di Giovanni Simeone. Il Bologna non batte in casa il Genoa dal 24 aprile 2016, due a zero con gol di Giaccherini e Floccari. Emiliani che dopo tre sconfitte consecutive si sono riscattati domenica scorsa battendo il Sassuolo in casa, i liguri vengono da una serie di tre vittorie consecutive ottenute contro Lazio e Chievo in trasferta e contro l’Inter in casa.

QUOTE E PRONOSTICO

Bologna favorito dai bookmaker ma di pochissimo, in virtù dell’ottimo momento vissuto dal Genoa. Vittoria interna felsinea quotata 2.70 da Betclic, mentre William Hill fissa a 3.10 la quota del pareggio e Bwin a 2.90 la quota relativa al successo esterno dei Grifoni. Per Bet365, over 2.5 quotato 2.39 e under 2.5 quotato 1.53.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori