Olimpiadi invernali 2018, Pyeongchang / Risultati live e medagliere: favolosa Norvegia (oggi 24 febbraio)

- Mauro Mantegazza

Olimpiadi invernali 2018 Pyeongchang: risultati live, medagliere, programma di oggi 24 febbraio e italiani in gara. Otto finali con buone speranze per l’Italia

francesca_lollobrigida_lapresse_2018
Olimpiadi invernali 2018: Francesca Lollobrigida (LaPresse)

Le olimpiadi invernali del 2018, che chiuderanno domani, verranno vinte a mani basse dalla Norvegia. La nazionale nordica ha ottenuto fino ad ora 38 medaglie, di cui 13 ori, e la distanza dalla seconda, la Germania, è di ben 10 successi. E pensare che l’obiettivo della Norvegia prima di questi giochi, era di provare ad ottenere almeno 30 medaglie con 10 ori, record già superato. La sensazione circolante, stando alle gare in programma, è che alla fine i rossoblu possano riuscire ad ottenere 40 medaglie olimpiche, per uno score che rispetto a quattro anni fa a Sochi, potrà vantare 14 medaglie in più. Se cosi fosse, sarebbe il record nella storia dei Giochi Olimpici, visto che nessuna nazione ha mai raggiunto quel traguardo. Il motivo di tale enorme successo va ricercato nel fatto che in Norvegia, lo sport è praticato dal 93% dei giovani sotto i 12 anni per almeno più di un anno. Superata quell’età, i migliori ragazzi del paese passano sotto il “controllo” dell’Oympiatoppen, che forma quindi i campioni del domani. In Norvegia esiste una sorta di sistema “socialista” nello sport, nel senso che tutti coloro che meritano vengono portati avanti, senza fare distinzione alcuna di ceto sociale, religione, colore della pelle, raccomandazioni, o quant’altro. Una gestione dello sport nazionale di livello assoluto, che ha portato ad ottenere grandissimi traguardi. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GIOVANNINI IN FINALE 

Ottime notizie dalle gare mass start del pattinaggio di velocità: in campo femminile sono in finale sia l’attesissima Francesca Lollobrigida sia Francesca Bettrone, ma si è qualificato in modo molto autorevole anche Andrea Giovannini nelle semifinali maschili. Lollobrigida ha conquistato la bellezza di 68 punti che le hanno consentito di vincere la propria semifinale, Bettrone invece è stata sesta nell’altra semifinale, quanto bastava per completare la coppia azzurra in finale. Nella stessa semifinale della Bettrone ci sono state fra l’altro alcune vittime illustri: eliminate la coreana Park, la canadese Blondin e la giapponese Sato. Passando alla gara maschile, Giovannini è stato ottimo secondo con 41 punti nella prima semifinale, guadagnandosi così in modo autorevole l’accesso alla finale. A questo punto, non ci resta che segnare i due appuntamenti: alle ore 13.30 la finale femminile, alle ore 14.00 invece toccherà agli uomini. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

IL GIGANTE PARALLELO DI SNOWBOARD

Roland Fischnaller è stato l’azzurro più vicino a una medaglia nel gigante parallelo dello snowboard alle Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018, ma purtroppo è stato eliminato per soli 6/100 nei quarti di finale dallo svizzero Nevin Galmarini, poi vincitore della medaglia d’oro. Prestazione dunque di ottimo livello per Fischnaller, purtroppo lo scontro fra titani con Galmarini è arrivato troppo presto e ha premiato per un’inezia l’elvetico. Secondo posto per il padrone di casa Sangho Lee, il sudcoreano che nella finale per l’oro è stato battuto appunto da Galmarini. Terzo posto e medaglia di bronzo per lo sloveno Zan Kosir, che nella finalina ha avuto la meglio sul francese Sylvain Dufour. Fra gli azzurri è arrivato ai quarti di finale anche Edwin Coratti, si sono fermati invece molto presto Aaron March e Mirko Felicetti. Tra le donne invece Ester Ledecka ha scritto una pagina di storia vincendo la gara dopo avere conquistato l’oro anche nel super-G dello sci alpino. Argento e bronzo alla Germania con Selina Joerg e Ramona Theresia Hofmeister. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

NISKANEN VINCE LA 50 KM DI SCI DI FONDO

Arriva il primo oro per la Finlandia e a trionfare è stato il fondista Iivo Niskanen. Il successo è giunto quest’oggi, nella 50 chilometri di sci di fondo, e ha visto i finnici riuscire finalmente ad ottenere una medaglia in questi giochi olimpici invernali in Sud Corea. Gara perfetta per il finlandese, che riesce ad avere la meglio su Bolshunov, che aveva già conquistato la medaglia di bronzo nello sprint. Il bronzo, invece, è andato a Larkov, mentre fra gli azzurri, il primo a qualificarsi è stato Salvadori, che ha chiuso però solo al 16esimo posto. Niente da fare invece per De Fabiani, l’italiano da cui ci si aspettava di più in questa gara, che è crollato a quasi nove minuti dalla vetta. Male anche l’altro azzurro in gara, Rastelli, per una sfida che quindi si chiude all’asciutto per gli italiani. Per Niskanen si tratta della prima medaglia in assoluto alle olimpiadi, dopo l’oro e il bronzo ai mondiali. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

OLIMPIADI INVERNALI 2018, IL PROGRAMMA

Le Olimpiadi invernali Pyeongchang 2018 oggi sabato 24 febbraio ci proporranno una giornata ricchissima di eventi che ci proiettano verso il gran finale di domani. Per la precisione, il medagliere dei Giochi olimpici invernali in Corea del Sud assumerà oggi un aspetto quasi definitivo grazie ad altre otto finali, come sempre distribuite dalla notte fino al primo pomeriggio italiano: tante emozioni e anche possibilità di medaglie italiane ci attenderanno in questo sabato da seguire con grande attenzione. Lo sci alpino proporrà per chiudere il proprio programma il team event, introdotto per la prima volta proprio in queste Olimpiadi 2018: si comincerà alle ore 3.00 italiane con gli ottavi di finale, primo turno di un tabellone ad eliminazione diretta che ci porterà sino alla finale, in programma alle ore 4.34. Si tratta di una gara mista in cui ogni nazione porta tre uomini e tre donne, anche se poi ad ogni turno ne gareggeranno due e due: essendo di fatto uno slalom parallelo, sono stati selezionati naturalmente gli specialisti delle prove tecniche e quindi Federica Brignone, Chiara Costazza, Irene Curtoni, Stefano Gross, Riccardo Tonetti e Alex Vinatzer. Attenzione anche allo snowboard, che proporrà tre finali: la prima sarà quella del big air maschile, tuttavia senza atleti italiani in gara, la cui terza e decisiva run sarà alle ore 3.00.

OLIMPIADI INVERNALI 2018: LE FINALI DI OGGI

Rimanendo allo snowboard, in ottica italiana ci interessa senz’altro molto di più il gigante parallelo, in particolare in campo maschile dove schieriamo un quartetto di altissimo livello. Roland Fischnaller, Aaron March, Edwin Coratti e Mirko Felicetti sono tutti in grado di lottare per un posto sul podio e magari anche per l’obiettivo più grande: la concorrenza sarà numerosa e agguerrita, ma coltiviamo legittime ambizioni. Sarà una giornata molto lunga e anche di questo si dovrà tenere conto: si comincerà con la run di qualificazione alle ore 1.27 e poi attraverso i vari turni eliminatori si giungerà alla finale che è in programma alle ore 6.37. Gigante parallelo anche per le donne: programma sempre lunghissimo, dalla 1.00 fino alla finale per l’oro in programma alle ore 6.30. Le speranze italiane saranno affidate a Nadya Ochner, ma tutto il mondo attende di scoprire se Ester Ledecka farà la doppietta dopo avere conquistato a sorpresa l’oro nel super-G dello sci alpino. Nel frattempo, alle ore 6.00 prenderà il via una delle gare simbolo delle Olimpiadi invernali, cioè la 50 km maschile di sci di fondo, che anzi solitamente è collocata nella domenica di chiusura: la gara più lunga del programma olimpico prevede la partenza in linea, la tecnica sarà stavolta quella classica. Per l’Italia le speranze sono affidate soprattutto a Francesco De Fabiani, in gara ci saranno pure Dietmar Noeckler, Giandomenico Salvadori e Maicol Rastelli.

IL MEDAGLIERE DI PYEONGCHANG: LE SPERANZE ITALIANE

Le speranze italiane di rimpinguare il medagliere saranno affidate anche alle ultime finali che ci restano ancora da presentare. Non ci riferiamo naturalmente al curling, dove comunque la nostra squadra si è fatta onore: alle ore 7.35 prenderà il via la finale per l’oro fra Svezia e Usa, vincitrici delle due semifinali nei giorni scorsi. Si punterà invece non poco sulle gare mass start – altra novità di queste Olimpiadi – che chiuderanno il programma del pattinaggio di velocità in pista lunga. Dalle ore 12.00 cominceranno le semifinali, poi ecco l’appuntamento più atteso con le finali. La prima sarà quella femminile alle ore 13.30 e la grande speranza italiana sarà Francesca Lollobrigida che della mass start è campionessa d’Europa in carica, senza comunque dimenticare che avremo in gara anche Francesca Bettrone. Una buona carta però la giocheremo anche in campo maschile grazie ad Andrea Giovannini: per gli uomini la finale sarà in programma alle ore 14.00 e chiuderà questo ricchissimo sabato olimpico.

L’ORARIO DELLE FINALI

Ore 3.00 Big air maschile snowboard

Ore 4.34 Team event sci alpino

Ore 6.00 50 km maschile tc sci di fondo

Ore 6.30 Gigante parallelo femminile snowboard

Ore 6.37 Gigante parallelo maschile snowboard

Ore 7.35 Curling maschile: Svezia-Usa (finale 1^ posto)

Ore 13.30 Mass start femminile pattinaggio di velocità pista lunga

Ore 14.00 Mass start maschile pattinaggio di velocità pista lunga

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori