PROBABILI FORMAZIONI / Inter Benevento: Eder vs Brignola. Quote, ultime novità live (Serie A)

- Claudio Franceschini

Probabili formazioni Inter Benevento: le quote e le ultime novità live sugli schieramenti delle due squadre. Rafinha verso la prima da titolare, Spalletti dovrebbe recuperare anche Icardi

DAmbrosio_Spalletti_Inter_lapresse_2017
Pagelle Inter Juventus (Foto LaPresse)

Linedito duello in attacco, considerando le probabili formazioni del match tra Inter e Benevento, vede protagonisti Eder e Brignola, ovvero i vice dei soliti bomber titolari dei rispettivi tecnici. In vista della 26^ giornata della Serie A infatti, il tecnico nerazzurro Luciano Spalletti potrebbe di nuovo affidarsi a Eder come prima punta, dato che il bomber argentino Mauro Icardi non appare ancora al top della condizione. La sfida a San Siro sarà quindi una nuova grande occasione per litalo brasiliano che finora per il campionato della Serie A ha messo a bilancio appena 524 minuti nelle gambe, ma ha pure segnato 3 gol, due negli ultimi tre match disputati. Dallaltra parte del campo ecco invece Brignola che per il Benevento nel campionato della Serie A è finora riuscito a mettere a bilancio appena 512 minuti nelle gambe. Per lattaccante che arriva dalle giovanili degli stregoni sono però ben due le reti segnate finora, lultima solo lo scorso 11 febbraio contro la Roma. (agg Michela Colombo)

IL PROTAGONISTA

Quale potrebbe essere il protagonista di Inter Benevento? Ovviamente scegliamo Rafinha Alcantara: dopo un lungo corteggiamento il brasiliano è arrivato dal Barcellona, la società che lo ha fatto crescere e nella quale si è affermato a grandi livelli. Un giocatore duttile: trequartista di base, nel 4-3-3 blaugrana veniva utilizzato prevalentemente come mezzala ma spesso lo si è visto anche agire come laterale nel tridente offensivo. Capacità di segnare e tanta qualità, ha però il suo tallone dAchille in una fragilità che più di una volta lo ha costretto ai box, e anche a lungo: quando lInter lo ha portato ad Appiano Gentile non aveva ancora messo piede in campo nella stagione corrente. Finora sempre come riserva, Rafinha Alcantara ha subito dimostrato di poter aiutare questa Inter; la sua posizione migliore sembra essere quella di mezza punta a supporto di Icardi, dunque schierato come centrale nella linea che agisce alle spalle dellattaccante argentino. Questa per lui potrebbe essere la prima da titolare con la maglia nerazzurra; sarebbe anche un modo per sgravare Borja Valero dei compiti di trequartista e riportare lo spagnolo nella sua posizione canonica in mediana, al fianco di Matias Vecino. Dunque, dopo il primo gol di Yann Karamoh, anche Rafinha è pronto per segnare la prima rete con la sua nuova squadra? Staremo a vedere, ma sembra chiaro che da qui al termine della stagione il brasiliano sarà sempre più utilizzato da Spalletti. (agg. di Claudio Franceschini)

REBUS PER SPALLETTI

LInter che scenderà in campo questa sera contro il Benevento, non è ancora pronta. Il tecnico Luciano Spalletti ha infatti diversi dubbi di formazione, in particolare, per quanto riguarda il reparto avanzato, indicativamente, dalla trequarti in su. La buona notizia è che capitan Mauro Icardi è tornato fra i convocati, ma il numero 9 argentino non figurerà fra i titolari, accomodandosi in panchina. Al suo posto ci sarà ancora Eder, che ha segnato due gol nelle ultime tre partite, e che cercherà di tornare a gioire approfittando della difesa non proprio bunker del Benevento. Tutto da vedere, invece, chi giocherà sulle due corsie, con Perisic e Karamoh per la fascia sinistra, e Candreva e Rafinha a destra. La sensazione è che il tecnico Certaldo possa optare alla fine per il giovane francese e per il nazionale azzurro, visto che Rafinha non ha ancora i 90 minuti nelle gambe, mentre Perisic viene da un infortunio. Per la trequarti, infine, solito dubbio fra Brozovic e Borja Valero, con questultimo che non sta attraversando un momento di forma brillante, e che potrebbe quindi accomodarsi inizialmente in panchina. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GLI ASSENTI

Andiamo ora a controllare chi potrebbero essere gli assenti annunciati nelle probabili formazioni di Inter-Benevento, il match atteso questa sera per la Serie A. Partendo dai padroni di casa a San Siro ecco che il tecnico Luciano Spalletti dovrà probabilmente fare a meno di Miranda e Mauro Icardi, entrambi ancora dati in dubbio per rispettivi infortuni. Se per il difensore però sono davvero poche le chance di vederlo in campo, filtra ottimismo per le condizioni del bomber argentino, out per un fastidio muscolare. Più lungo lelenco degli indisponibili per la formazione degli stregoni, dove rimane out per squalifica il capitan Lucioni. Anche alla vigilia della 26^ giornata di Serie A per De Zerbi dovrà fare a meno di Antei e DAlessandro: lunico caso dubbio del Benevento e Guilherme, per un fastidio al ginocchio, registrato nei giorni scorsi. (agg Michela Colombo)

MIGLIORI

In attesa di conoscere le scelte degli allenatori per le formazioni del match tra Inter e Benevento, numeri alla mano andremo vedere chi sono gli elementi migliori a disposizione nella 26^ giornata di Serie A. Partendo dai padroni di casa ecco che è Skriniar la grande sorpresa dei nerazzurri, autore in questo campionato di 3 reti su 13 occasioni create. In mezzo al campo invece Spaletti potrebbe dare di nuovo fiducia a Brozovic, pur essendo un elemento molto discontinuo: per lui sono 3 i gol su 22 tiri verso la porta avversaria. In avanti ovviamente è Icardi il leader con i suoi 18 gol, anche se con i sanniti è ancora in dubbio. Per quanto riguarda la rosa del Benevento ecco che De Zerbi dovrebbe contare molto su Letizia, che pur non avendo firmato reti, e uno due punti di riferimento della difesa sannita. A centro occhio a D’Alessandro che in stagione ha firmato un gol e 6 assist, mentre in avanti Coda con i suoi 3 gol ha garantito punti sul finire del girone di andata. (agg Michela Colombo)

LE ULTIME NOTIZIE

Inter Benevento è uno dei due anticipi nella 26^ giornata del campionato di Serie A 2017-2018: squadre in campo alle ore 20:45 di sabato 24 febbraio presso lo stadio Giuseppe Meazza. LInter non arriva bene a questa partita: ha vinto solo una delle ultime dieci partite e lo scorso sabato ha perso sul campo del Genoa, non riuscendo a confermare il terzo posto in classifica e anzi scivolando in quinta posizione, cosa che al momento le impedirebbe di partecipare alla prossima Champions League. Serve una vittoria per tornare a marciare: occasione propizia contro un Benevento che, nonostante abbia vinto la pirotecnica sfida contro il Crotone, rimane a 11 punti dalla salvezza ed è ormai alle ultime disperate possibilità di rimanere in Serie A. Troppi i punti persi in un girone di andata disastroso: chissà come sarebbero andate le cose se la partenza fosse stata anche solo leggermente migliore. Manca poco allingresso in campo delle due squadre: è dunque arrivato il momento di studiare meglio in che modo i due allenatori potrebbero presentare il loro rispettivo undici per la partita di San Siro, analizzando in maniera dettagliata le probabili formazioni di Inter Benevento.

QUOTE E PRONOSTICO

Nettamente favorita lInter per questa partita: le quote fornite dallagenzia di scommesse Snai parlano chiaro, e ci dicono che la squadra nerazzurra ha una quota sul segno 1 che vale 1,22. Presa singolarmente dà una visione netta del pronostico, ma poi troviamo anche la quota per il successo esterno del Benevento alla quale è stato assegnato un valore di 13,00 e dunque capiamo bene quale sia sulla carta lesito della sfida di San Siro. Ovviamente potrete anche scommettere sul pareggio: dovrete giocare il segno X e, se la vostra previsione si rivelasse corretta, la vincita che portereste a casa sarebbe di 6,50 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto, dunque niente male anche in questo caso.

PROBABILI FORMAZIONI INTER BENEVENTO

I DUBBI DI SPALLETTI

  Potrebbe esserci Rafinha titolare per la prima volta: questa la mossa che sta meditando Luciano Spalletti. Da valutare in che modo il brasiliano sarebbe utilizzato: tutto però porta a pensare che possa essere lui il trequartista al fianco dei due esterni, con Borja Valero che verrebbe riportato al ruolo di mediano insieme a Matias Vecino, come era allinizio della stagione e secondo uno schema che anche nella Fiorentina aveva funzionato. A quel punto a rimanere fuori sarebbe Gagliardini; possibile panchina anche per Candreva, che paga la buona forma di Karamoh e il fatto che Perisic, importante anche per i gol che può garantire, si è aggregato al gruppo e sta bene; dunque il croato si avvia verso una maglia da titolare; così anche Mauro Icardi, che ha saltato le ultime tre gare e vede scappare Immobile nella classifica dei marcatori. In difesa, Miranda è ancora lontano dal 100%: spazio allora a Ranocchia al fianco di Skriniar, mentre a destra Joao Cancelo agirà sulla fascia destra mandando DAmbrosio dallaltra parte, con Handanovic in porta.

LE SCELTE DI DE ZERBI

Il Benevento può essere schierato da Roberto De Zerbi con il 4-2-3-1, cioè il modulo con cui gli stregoni hanno battuto il Crotone, oppure con un più classico 4-2-3-1; quasi certamente però Sagna sarà titolare sulla corsia destra, con Gaetano Letizia confermato a sinistra e la coppia centrale che sarà nuovamente composta da Tosca e Djimsiti. Quello che è da valutare è il centrocampo: Sandro e Nicolas Viola dovrebbero essere affiancati da Cataldi, ma cè anche la soluzione che prevede un acciaccato DAlessandro. In questo caso fuori un mediano, Djuricic sempre e comunque al centro ma con lex di Atalanta e Cesena largo sulla destra; Brignola farebbe lesterno dallaltra parte e Massimo Coda resterebbe lunico riferimento avanzato. Se invece De Zerbi dovesse optare per il 4-3-3, Parigini (in caso di forfait di DAlessandro) andrebbe a giocare su uno dei due esterni e sarebbe in competizione con il già citato Djuricic, in grado di fare il laterale nel tridente offensivo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori