RISULTATI SERIE C / Classifiche aggiornate, diretta gol live score. Fischio finale! (27^ giornata)

- Claudio Franceschini

Risultati Serie C: classifica aggiornata, diretta gol live score del girone B. Le partite della 27^ giornata si giocano sabato: il Padova cerca l’allungo decisivo per la promozione diretta

Capello Padova
Diretta Padova Arzignano (Foto LaPresse)

Andiamo a riepilogare quanto accaduto in questa lunga giornata di Serie C. Santarcangelo Sambenedettese, ultima sfida di oggi, si è conclusa sul risultato di uno a zero in favore della formazione rossoblu. E’ stata una partita non priva di polemiche, col gesto di Cavasin nel finale che farà discutere. Nel pomeriggio c’è stato un pareggio tra Fermana Triestina, mentre il Teramo è crollato in casa quattro a uno col Bassano. Pareggiano Sudtirol Padova, il Fano conquista i tre punti sul campo del Renate e il Mestre vince e diverte col Feralpi Salò, in una gara terminata tre a due. 

ULTIMA GARA DEL GIORNO

E’ in corso l’ultima partita del giorno, ovvero quella che mette a confronto Santarcangelo Sambenedettese. Il risultato parziale premia la compagine ospite, avanti per una rete a zero, quando siamo giunti attorno al ventesimo. Per quanto riguarda gli altri risultati, Fermana e Triestina si sono divise la posta in palio, al termine di un pareggio piuttosto noioso a reti inviolate. Vince quattro a uno, invece, il Bassano, che tritura in trasferta il Teramo. Questa 27^ giornata di Serie C sta regalando parecchi gol, speriamo che anche Santarcangelo Sambenedettese confermi questo andamento. L’inizio gara è più che incoraggiante, coi padroni di casa costretti a rincorrere. 

DI NUOVO IN CAMPO

Sono terminate le partite cominciate oggi pomeriggio alle 14.30. Partita incredibile a Mestre, dove i padroni di casa hanno vinto tre a due al termine di un match pirotecnico. Decide l’incontro una rete di Sottovia nel finale. Tra le altre sfide, il Fano supera il Renate in trasferta di misura. Si dividono la posta in palio, invece, Sudtirol e Padova. Alle 16.30 sono cominciate altre due partite, ovvero Fermana Triestina e Teramo Bassano. Zero a zero il parziale del primo incontro, uno a zero in Abruzzo per i padroni di casa. Siamo giunti a metà primo tempo. In programma un’altra partita alle 18.30. 

COSI’ AGLI INTERVALLI

Sono ricominciati da alcuni istanti i secondi tempi di Serie C, con tre gare del girone B in corso. Gara pirotecnica a Mestre, dove i padroni di casa stanno perdendo 2-3 contro la Feralpi Salò. Momentaneo vantaggio per il Fano sul campo del Renate, dopo un primo tempo terminato sul risultato di zero a zero. Vince, un po’ a sorpresa, il Sudtirol contro il Padova. I biancoscudati stanno provano a reagire dopo il gol subito nel primo tempo, ma la difesa tirolese sta facendo un ottimo lavoro. Ricordiamo che il programma del giorno prevede altre tre partite, di cui due con fischio di inizio alle 16.30 e una alle 18.30. Prima, però, restano da giocare i secondi tempi dei match cominciati alle 14.30. Grande curiosità di scoprire come cambierà la classifica al termine della giornata. 

SI GIOCA

Stanno per prendere il via le partite di Serie C: tra le squadre impegnate oggi nel girone B troviamo anche il Bassano. Una realtà che già nel 2015 aveva avuto la grande occasione di centrare la promozione: se lera giocata fino in fondo con il Novara cerano stati in ballo anche punti di penalizzazione poi revocati e alla fine i veneti si erano dovuti accontentare di giocare i playoff, dove avevano perso a sorpresa la finale contro un Como che alla post season ci era andato per il rotto della cuffia. Questanno, dopo altre delusioni, il Bassano ci riprova; tuttavia è partito malissimo e q inizio dicembre, dopo aver perso la settima partita in una striscia di otto, si è ritrovato praticamente in zona retrocessione. Da lì è iniziata la rinascita: subito tre vittorie consecutive, e al momento in cui scriviamo cinque affermazioni con due pareggi. Clean sheet nelle ultime tre partite e 4-0 alla Fermana come biglietto da visita per la trasferta di Teramo; per la quale dovremo però aspettare un paio dore, e allora intanto gustiamoci le tre partite con cui comincia questo sabato dedicato al girone B della Serie C, un sabato che finalmente sta per cominciare! (agg. di Claudio Franceschini)

LA LOTTA SALVEZZA

Mentre ci avviciniamo alle partite del girone B di Serie C, dobbiamo anche parlare della situazione sul fondo della classifica. La sparizione del Modena dal campionato ha provocato una leggera modifica nel contesto della zona bassa: adesso infatti le squadre che giocheranno il playout per non retrocedere saranno soltanto due. Questo ovviamente ha dato fiato e respiro a tante: in particolare al Gubbio, che arriva dalla vittoria sul campo del Sudtirol e in questo momento ha 4 lunghezze di vantaggio sulla penultima posizione. A dire il vero però potrebbe succedere di tutto: prima abbiamo detto che forse Vicenza e Fermana possono essere considerate salve (+7), ma basterebbe poco per farle risucchiare nel gorgo dei playout, specialmente se da sotto arriveranno altre strisce positive. Il Fano, fanalino di coda con 19 punti, non è spacciato: a oggi delle squadre a quota 23 (Teramo, Ravenna e Santarcangelo) soltanto una dovrebbe giocare i playout, il che significa che anche lAlma Juventus ha tutte le possibilità di salvarsi direttamente. Chiaramente questa corsa continuerà fino allultima giornata o quasi: le distanze sono davvero brevi tra una squadra e laltra, tanto che Vicenza e Fermana che sono a +7 sui playout e sono nella zona bassa della classifica sono anche ad una vittoria dallingresso nei playoff. Sarà un grande finale di stagione (agg. di Claudio Franceschini)

IL BIG MATCH

Non cè dubbio alcuno che il big match nella 27^ giornata di Serie C sia quello che si gioca al Druso: il Sudtirol ospita il Padova capolista, del quale abbiamo già parlato. Per il Sudtirol questa stagione sta diventando memorabile: la squadra allenata da Paolo Zanetti è in piena corsa per le più alte posizioni nella griglia dei playoff, con la possibilità concreta di evitare il primo turno e aumentare dunque le possibilità di arrivare fino in fondo. Tra inizio dicembre e fine gennaio gli altoatesini hanno avuto un grande momento: hanno vinto quattro volte (di cui due fuori casa) a fronte di due pareggi, e sono passati da una posizione di metà classifica a una di inseguimento alle prime della classe, addirittura con la seconda posizione dopo aver battuto la Triestina. Purtroppo sono poi arrivate due sconfitte consecutive: ci poteva stare quella di Bassano, un po meno quella interna contro un Gubbio che sta lottando per evitare i playout. In settimana però il Sudtirol è tornato a vincere, superando il Pordenone nel recupero: in questo modo si è portato al sesto posto, ma a un tiro di schioppo da quel secondo posto che potrebbe essere il reale obiettivo per la stagione. Oggi gioca contro la capolista, che ovviamente fa sempre paura: vedremo se arriverà una vittoria che sia in grado di dare ancora più spinta ai biancorossi che sognano la promozione in Serie B. (agg. di Claudio Franceschini)

LA CAPOLISTA

Il Padova va a caccia della fuga definitiva in Serie C: per i biancoscudati la trasferta sul campo del Sudtirol può significare lo scollinamento oltre quota 50 punti in classifica e, soprattutto, lo strappo definitivo nel girone B. Tanti colleghi e addetti ai lavori sono concordi nel dire che il Padova abbia ben più di un piede in Serie B; Pierpaolo Bisoli non sarà daccordo, ma sicuramente il ritmo imposto dalla sua squadra è incredibile, soprattutto se paragonato con le inseguitrici che ancora adesso stanno facendo a gara a chi perde più punti. In una sfida di regolarità, i veneti che hanno vinto tre delle ultime quattro partite e quattro delle ultime sei, e che hanno perso a Gubbio solo una delle ultime 15 uscite, non potevano che avere un vantaggio in doppia cifra. Adesso arriva il difficile: dopo una partita casalinga contro il Teramo, i biancoscudati se la vedranno contro Bassano e Feralpisalò in fila, poi avranno ancora Pordenone e AlbinoLeffe per poi chiudere con lultima trasferta sul campo della Reggiana. Calendario complicato, contro squadre che potrebbero accorciare in classifica: a quel punto però il Padova potrebbe aver già chiuso i conti. Ricordiamo intanto che Alessandro Capello è il cannoniere della squadra con 11 gol; lo segue a quota 6 Marco Guidone, che ha firmato lo scorso sabato la doppietta con cui la sua squadra ha battuto il Ravenna. (agg. di Claudio Franceschini)

SERIE C, 27^ GIORNATA

Proseguono le partite del campionato di Serie C 2017-2018: siamo lanciati verso la conclusione di un torneo sempre più entusiasmante, che continua a regalare emozioni con la corsa ai vari obiettivi stagionali. Sabato 24 febbraio è di scena il girone B: ormai una consuetudine che sia questo gruppo a inaugurare il turno, e questa volta lo ha fatto anche con lanticipo del venerdì tra Vicenza e Reggiana. Il programma del giorno si sviluppa su tre diverse fasce orario: alle ore 14:30 si giocano infatti Mestre-Feralpisalò, Renate-Fano e Sudtirol-Padova. Alle 16:30 appuntamento con Fermana-Triestina e Teramo-Bassano, previsto anche un match alle ore 18:30 che è Santarcangelo-Sambendettese. Partite interessanti: il big match può sicuramente essere considerato quello del Druso anche perché è coinvolta la capolista, ma un po su tutti i campi sono attese ottime partite. Come detto, ci stiamo avvicinando al momento in cui i verdetti saranno decisi: non solo la promozione diretta in Serie B ma anche le squadre che parteciperanno ai playoff con la relativa griglia, e la salvezza con la grande novità della stagione, ovvero il fatto che la retrocessione diretta non cè più e dunque anche lultima in classifica sarà comunque coinvolta nei playout.

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE C GIRONE B

LA SITUAZIONE

Il Padova vola: i biancoscudati hanno mancato la possibilità di fare il double (come era riuscito al Venezia lo scorso anno) venendo eliminati ai quarti di Coppa Italia, ma siamo davvero ai dettagli. In campionato la squadra di Pierpaolo Bisoli non conosce rivali: entrata nel turno con 11 punti di vantaggio sulla Feralpisalò, deve solo gestire la situazione per riprendersi la promozione in Serie B. Alle sue spalle però la lotta è davvero interessante: non solo i bresciani, anche la Reggiana e il Bassano che sono in netta ripresa e sono anzi riusciti a scavalcare una Sambenedettese in flessione. Dicevamo anche del Sudtirol, che ha rotto gli indugi ma deve trovare maggiore continuità; forse anche il terzetto formato da Triestina, Renate e Pordenone corre per il secondo posto perché si trova a 4 lunghezze dalla Feralpisalò. Tra le squadre al momento fuori dai playoff e a caccia di una posizione tra le prime dieci sta risalendo alla grande il Vicenza ed è incredibile considerate tutte le difficoltà di una società fallita e ci prova anche la Fermana, dal Gubbio invece entriamo nella zona della salvezza con gli umbri che vogliono mantenere il vantaggio che hanno accumulato nei confronti del terzetto che in questo momento si sta giocando la permanenza diretta in Serie C.

RISULTATI E CLASSIFICA SERIE C GIRONE B

Ore 14:30 Mestre-Feralpisalò 3-2

Ore 14:30 Renate-Fano 0-1

Ore 14:30 Sudtirol-Padova 1-1

Ore 16:30 Fermana-Triestina 0-0

Ore 16:30 Teramo-Bassano 1-4

Ore 18:30 Santarcangelo-Sambenedettese 0-1

CLASSIFICA GIRONE B

Padova 49

Reggiana, Bassano 39

Sambenedettese 38

Feralpisalò 37

Sudtirol 35

Mestre, Triestina 34

Renate, Pordenone 33

Fermana, AlbinoLeffe 31

Vicenza 30

Gubbio 27

Teramo, Ravenna, Santarcangelo (-1) 23

Fano 22

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori