DIRETTA/ Catanzaro Rende (risultato finale 0-1) streaming video e tv: Franco! Notte fonda a Catanzaro

- Stefano Belli

Diretta Catanzaro-Rende: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Serie C. Al Ceravolo i giallorossi ospitano una delle rivelazioni.

Catanzaro curva
La curva dei tifosi del Catanzaro (Foto Lapresse)

DIRETTA CATANZARO RENDE (0-1): DECIDE IL GOL DI FRANCO AL 71′

Cambio Rende: esce Ferreira, entra Vivacqua. Per i rennitani esce anche Actis Goretta. Al suo posto Ricciardo. Il Catanzaro replica inserendo Onescu per Van Ransbeeck. Dentro anche Corado per Sepe tra i giallorossi. Al 71esimo si sblocca il risultato. Erroraccio del nuovo entrato Onescu che non si accorge della sovrapposizione di Franco e non interviene adeguatamente su un filtrante verso la porta. Franco anticipa Nordi superandolo con un controllo in corsa e segna a porta vuota. Rende in vantaggio. Il Catanzaro spinge, ci prova Corado.  Girata in aera su palla sporca da parte del nuovo entrato tra i giallorossi. Palla che impatta su un difensore. Cambio Catanzaro. A centrocampo esce Spighi, entra Valotti. Sempre a centrocampo per i giallorossi esce Marin, entra al suo posto Badje. Ci riprova Corado.  Conclusione dalla distanza dell’attaccante giallorosso, palla deviata in fallo laterale. Ancora i giallorossi. Azione in mischia in area di rigore sull’asse Valotti-Infantino. Palla che termina in rimessa dal fondo dopo un rimpallo.     Cambio Rende: entra Boscaglia al posto di Franco. Nel Catanzaro entra invece Puntoriere al posto di Zanini. Nel finale i padroni di casa ci provano ma senza successo. Vince il Rende.

INIZIO SECONDO TEMPO

Nessuna sostituzione effettuata dai due tecnici durante l’intervallo. Marin serve Cunzi sul limite. Il numero 10 non riesce a far filtrare il pallone per Infantino. Spazza la difesa del Rende. Catanzaro in pressione. Gambaretti lancia lungo in area di rigore, De Brasi respinge in modo incerto coi pugni sul limite dell’area. Fortunatamente per lui, avendo lasciato la porta sguarnita e la sfera sui piedi di un avversario, l’arbitro fischia un fallo in favore del Rende. Ci prova anche Marin. Sfiorato l’incrocio dei pali da parte del centrocampista del Catanzaro che esplode un gran destro dai 30 metri. Sarà solo rimessa dal fondo per il Rende. Gli ospiti provano a rispondere con Franco. Colpo di testa in area di rigore del centrocampista del Rende, palla di poco alta sulla traversa. Poco dopo Pambianchi svirgola in area sugli sviluppi del traversone dalla trequarti sinistra. La difesa del Rende se la cava dopo qualche imbarazzo. Ammonito nel frattempo Infantino. Qualche istante scatta il giallo anche per Laaribi. Catanzaro che prova a mettere in mezzo un pallone sugli sviluppi dello schema corto da corner. Azione che termina con un fallo in attacco commesso contro il portiere del Rende De Brasi.

GOL ANNULLATO A CUNZI

Altra azione in area di rigore da parte del Catanzaro grazie all’avanzata di Spighi. Guadagnato ancora un altro calcio d’angolo da parte dei giallorossi. Sugli sviluppi del corner, Sabato raccoglie la sfera sul lato opposto di battuta e tenta un cross in area. La palla ha una traiettoria pericolosa ma colpisce la rete poco oltre la traversa. I calabresi vanno vicinissimi al vantaggio al minuto 37. Cross di Zanini in area di rigore: Infantino effettua un grande lavoro su Porcaro ponendo il suo corpo fra l’avversario ed il pallone ed offrendo la sponda a Spighi: il centrocampista, da posizione defilata ed a portiere fuori causa, tenta un pallonetto difficile che finisce sull’esterno della rete. Poco dopo ancora pericolosi i giallorossi. Palla velenosa battuta da Van Ransbeeck in area di rigore. La sfera rimbalza in area senza trovare deviazione alcuna e De Brasi è bravo a restare freddo e bloccare in presa bassa. Ammonito nel frattempo Pambianchi. Il difensore del Rende deve stendere con le cattive Infantino a centrocampo per evitare il contropiede dei giallorossi. Prima dell’intervallo il Catanzaro trova il vantaggio ma la rete viene annullata.  Van Ransbeeck batte da 40 metri la punizione in area di rigore, Cunzi sfugge via alla marcatura di Cuomo che manca la sfera: il numero 10 mette in rete ma con un braccio. Rete annullata e ammonizione per il 10 di casa.

I GIALLOROSSI CHIEDONO UN RIGORE

Occasione per il Rende. Goretta serve Ferreira davanti alla porta ma il centravanti rennitano non riesce a trasformare da posizione favorevole. Sul seguente corner nulla di fatto per i biancorossi. Risponde Van Ransbeeck. Sinistro dalla distanza sugli sviluppi di una sponda di scarico fuori area da parte di Infantino. Palla che sfiora il palo, ottima occasione anche per il Catanzaro. Duro intervento di Rossini ai danni di Sepe. Lo scivoloso manto del Ceravolo favorisce questi tackle ed il gioco maschio. Punizione Catanzaro dalla propria metacampo. Di nuovo pericolosi i giallorossi al 26esimo. Palla lanciata da Marin in profondità per Infantino. Provvidenziale l’uscita in anticipo di De Brasi che blocca in presa. Ci prova Cunzi. Conclusione dalla distanza dell’attaccante del Catanzaro. De Brasi non si fa sorprendere e blocca in presa bassa in piena sicurezza. Riparte il Rende. Alla mezzora i locali chiedono un rigore. Ammonito Marin per le proteste nei confronti del direttore di gara. Porcaro avrebbe toccato un pallone col braccio in area sugli sviluppi di un tiro di Infantino in area di rigore. Sarà solo corner per il Catanzaro.

INIZIO GARA

Davide Dionigi schiera il Catanzaro con il 3-5-2. Tra i pali Nordi, linea difensiva composta da Gambaretti, Di Nunzio e Sabato. A centrocampo da destra verso sinistra Zanini, Van Ransbeeck, Spighi, Marin e Sepe. In attacco Infantino e Cunzi. Modulo speculare scelto da Bruno Trocini. In porta De Brasi, in difesa Pambianchi, Porcaro e Cuomo. Sulla fascia destra Gigliotti, in mezzo al campo Laaribi, Franco e Rossini, a sinistra c’è Blaze. In avanti Ferreira e Actis Goretta. Arbitra il signor Marcenaro di Genova. Subito un lancio di Franco sul versante destro di gioco. Palla che termina in fallo laterale. Tentativo di cross al sesto minuto di Cunzi dalla trequarti sinistra. Palla sporcata dalla difesa del Rende che si prepara anche al contropiede. Rispondono gli ospiti. Cross di Laaribi che viene deviato in mischia da Cuomo. Palla che termina in angolo grazie alla deviazione involontaria di Gambaretti. Ammoniti intanto Gambaretti e Blaze.

IN CAMPO

Tutto pronto per il derby calabrese tra Catanzaro e Rende con gli ospiti che si trovano al quinto posto. Emanuele Nordi, estremo difensore del Catanzaro, è intervenuto in conferenza stampa, queste le dichiarazioni raccolte da tuttoc: “Era fondamentale dare delle risposte, prima a noi e poi alla società e ai tifosi. Con la vittoria sull’Akragas ci siamo riusciti. La cosa che però mi è piaciuta di più è stata la risposta dopo l’espulsione e il loro pareggio. Abbiamo avuto una bella reazione nella difficoltà. Ma è il passato, pensiamo al presente, all’allenamento quotidiano, e a domenica, una partita fondamentale contro il Rende. De Giorgi? Ha sbagliato ed è dispiaciuto di aver preso l’espulsione. Ma grazie a quell’episodio negativo c’è stata una reazione positiva. Il gruppo ha dimostrato di esserci ma una rondine non fa primavera, dobbiamo già pensare al prossimo avversario. Questa squadra è in gran parte nuova, ma non è una scusante. La mentalità a volte si cementa subito, a volte ci vuole più tempo, e probabilmente è il nostro caso. Dobbiamo lavorare per creare una squadra forte che guardi anche la futuro e non solo al presente. Al momento non dobbiamo pensare a lungo termine, ma solo alla partita successiva, al quotidiano. Le partite si vincono durante la settimana. Parlare di play-off o di quinto posto ora non ha senso. Per ora come detto dobbiamo pensare solo al Rende che, oltre ad essere un derby ci vede affrontare una delle sorprese del torneo”. Denny Gigliotti, centrocampista del Rende, ai microfoni del sito ufficiale ha rivelato: ” I 38 punti non son venuti mica per caso, abbiamo dimostrato sul campo di meritarli. Mancano ancora tre punti alla salvezza ma adesso siamo proiettati verso il nuovo obiettivo che sono i playoff, cercheremo di dare il massimo per farli. Non bisogna cullarsi nemmeno del fatto che arriveranno penalizzazioni ad altre squadre, a partire dal derby col Catanzaro non potremo abbassare la guardia. Loro vorranno fare il meglio possibile essendo anche in casa ma noi siam pronti alla battaglia. Non dimentico il mio passato in giallorosso ma ormai è acqua passata. Cercherò di dare una mano al Rende, magari andando anche a segno”.

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

L’incontro non si potrà seguire in diretta tv sui canali in chiaro o a pagamento, ma ci sarà la possibilità di vederla in diretta streaming video via internet, con un abbonamento al sito elevensports.it oppure acquistando sul portale il match come evento singolo.

I B0MBER

Il Catanzaro attende la visita della quinta in classifica, il Rende, in un match che si preannuncia estremamente interessante. I padroni di casa si affidano alla vena realizzativa di Antonio Letizia, sei gol conditi da tre assist in stagione, per superare l’ottima difesa del Rende. La compagine ospite ha infatti nel reparto arretrato il punto di forza principale, ma nel calcio per vincere servono le reti, quelle che potrebbe assicurare il centravanti Giovanni Ricciardo, che ha trovato il gol nell’ultima uscita contro il Fondi. Il centravanti classe 86′, dopo un lungo periodo passato in panchina, sembra aver scalato le gerarchie e proverà a disputare un grande finale di stagione per rimpinguare il suo bottino e far rimanere il Rende in piena zona play off. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Avvicinandoci al derby calabrese Catanzaro Rende, possiamo osservare che la squadra giallorossa sta giocando bene in questa fase della stagione. Sono sei le vittorie a domicilio, che si aggiungono ai tre pareggi e alle quattro sconfitte. Difesa tuttavia altalenante per i giallorossi, che hanno subito dodici gol in tutte le gare interne dove non sempre il Catanzaro ha reso al massimo. Il Rende invece fuori casa ha vinto quattro volte, e curiosamente ha pareggiato e perso altrettante volte. La squadra ha bisogno di vincere anche perché non si possono più commettere errori se si vuole lottare al vertice di questo girone C, fermo restando che in ogni caso il Rende è stato protagonista anche oltre ogni più rosea aspettativa. Rende che fuori casa ha anche segnato tre gol in gare come quelle con Akragas e Reggina, dunque il Catanzaro è avvisato. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

Il Rende, quinto in graduatoria, vola a Catanzaro per provare a blindare la zona play off. Le due compagini, al di là del match di Coppa Italia e quello di andata, si sono incontrate solamente nella stagione 2006/2007. Finì 2-0 per i giallorossi sia allandata che al ritorno. All’andata Cunzi siglò una doppietta al 46 ed all89. In casa biancorossa decisero Siclari al 17 e Guidone all81. Il Rende si è riscattato vincendo gli ultimi due match disputati tra le due compagini, in Coppa Italia ha espugnato il campo del Catanzaro per due reti ad uno, mentre nella gara di andata Vivacqua e Coppola hanno risposto alla rete siglata da Infantino su rigore. Nel derby calabrese quindi il pareggio è un risultato mai verificato, con il bilancio in perfetta parità fatto di due vittorie a testa. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DELLA PARTITA

Catanzaro-Rende, diretta dal signor Marcenaro di Genova, domenica 25 febbraio 2018 alle ore 14.30, sarà una delle sfide del programma della ventisettesima giornata del campionato di Serie C nel girone C. Derby calabrese con il Rende che, da matricola, si presenta sorprendentemente molto avanti rispetto ai diretti avversari. L’ultimo tre a zero casalingo contro il Fondi, firmato dalle reti di Ricciardo, Actis Goretta e Ferreira, ha dimostrato come il Rende creda ormai a un campionato di vertice, per presentarsi anche in una posizione di vantaggio nella griglia dei play off di fine stagione.

Il terzetto di testa è molto lontano, ma al momento il Rende è quinto ad una sola lunghezza dal Siracusa quarto, e sembra aver trovato una continuità di rendimento tale da renderlo a tutti gli effetti una big nel girone meridionale di Serie C. E’ avvertito un Catanzaro che con l’ultimo successo sul campo dell’Akragas si è portato ad un solo punto dalla zona play off, e soprattutto vede il quartultimo posto e la zona play out lontani ben otto lunghezze. Ed è già una soddisfazione per una squadra che veleggia in acque tranquille dopo la scorsa, travagliatissima stagione, in cui la salvezza è arrivata solo grazie alla vittoria nei play out contro la Vibonese.

PROBABILI FORMAZIONI CATANZARO RENDE

Le probabili formazioni che si affronteranno nel derby calabrese presso lo stadio Ceravolo di Catanzaro. Padroni di casa schierati con Nordi in porta, mentre nella difesa a tre mancherà De Giorgi, espulso nell’ultima sfida in casa dell’Akragas. Al suo posto giocherà Maita al fianco di Di Nunzio e Gambaretti, mentre Sepe sarà l’esterno laterale di destra e Sabato l’esterno laterale di sinistra. La zona centrale della linea mediana sarà presidiata da Spighi, dal belga Van Ransbeeck e dal romeno Marin, mentre in attacco faranno coppia Infantino e Letizia. Risponderà il Rende con Forte a difesa della porta e una difesa a tre con Sanzone, Pambianchi e Porcaro schierati dal primo minuto. Il marocchino Laaribi giocherà a centrocampo per vie centrali, affiancato da Franco e Rossini, mentre Gigliotti avrà il compito di presidiare la fascia destra e il francese Blaze sarà invece l’esterno laterale mancino. In avanti, confermato il tandem Ricciardo-Vivacqua.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Le due squadre si affronteranno tatticamente a specchio, visto che il 3-5-2 sarà la scelta tattica per entrambi gli allenatori, Dionigi per il Catanzaro e Trocini per il Rende. All’andata la matricola ha avuto la meglio in casa con il punteggio di due a uno, rete decisiva di Coppola al novantunesimo dopo che Infantino su rigore aveva momentaneamente pareggiato il vantaggio di Vivacqua. Il 29 agosto scorso le due squadre si sono affrontate invece a Catanzaro in Coppa Italia, ha vinto sempre il Rende due a uno grazie ai gol di Felleca e Franco su calcio di rigore.

QUOTE E PRONOSTICO

Le quote dei bookmaker per le scommesse sull’incontro: la vittoria interna viene proposta ad una quota di 2.30 da Unibet, Bwin offre la quota dell’eventuale pareggio a 3.00, mentre William Hill quota il successo in trasferta 3.20. Per le quote sui gol realizzati, Bet365 quota rispettivamente 2.39 l’over 2.5 e 1.53 l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori