Icardi al Manchester United?/ Raiola al lavoro per portare il capitano dellInter allOld Trafford

Icardi al Manchester United? Raiola al lavoro per portare il capitano dellInter allOld Trafford. Il noto procuratore spinge per far trasferire il numero 9 nerazzurro in Inghilterra

Icardi_derby_Inter_maglia_lapresse_2017
Mauro Icardi con la sua maglia numero 9 - LaPresse

Cè sempre il nome di Mauro Icardi quando si parla di Inter e del calciomercato che verrà. Il capitano nerazzurro è spesso e volentieri accostato a qualche top club europeo e lultimo in ordine di tempo sarebbe il Manchester United. A darne notizia è il quotidiano Tuttosport che stamane racconta di un blitz di Raiola, pronto ad assicurarsi una serie di gioielli del nostro campionato, fra cui appunto il numero 9 cresciuto nel Barcellona. Obiettivo del procuratore italo-olandese è quello di cercare una nuova sistemazione di prestigio al nerazzurro, di modo da ottenere un importante riscontro economico. AllOld Traford Raiola è di casa, visto che con i Diavoli Rossi ha chiuso operazioni importanti, leggasi Pogba, Lukaku e Mkhitaryan, e vorrebbe portare a termine anche la nuova trattativa con lInter.

ATTENZIONE A WANDA

Difficile capire cosa succederà da qui alla prossima estate, anche se la sensazione circolante è che alla fine Icardi possa lasciare realmente Appiano Gentile, indipendentemente dallaccesso alla prossima Champions League dellInter. Del resto, quando vengono offerte certe cifre, sia per quanto riguarda il cartellino sia per lingaggio, è sempre difficile resistere. A Manchester, Icardi potrebbe tranquillamente guadagnare 12/13 milioni di euro ogni anno, un assegno che a Milano non vedrà mai. Raiola dovrà però vedersela con Wanda Nara, che la scorsa settimana è uscita allo scoperto, ribadendo di essere lunico agente del marito, e mandando nel contempo un messaggio proprio al procuratore di Ibrahimovic. E tutto in divenire quindi, e solamente a primavera inoltrata capiremo qualcosa di più circa il futuro dellattaccante della nazionale argentina.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori