DIRETTA/ Venezia-Ternana (risultato finale 2-0) streaming video e tv: la chiude Stulac!

- Stefano Belli

Diretta Venezia-Ternana: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live della partita di Serie B tra le formazioni di Inzaghi e De Canio.

Audero_Venezia_piedi_lapresse_2017
Diretta Venezia Ascoli (LaPresse)

DIRETTA VENEZIA-TERNANA (RISULTATO FINALE 2-0): LA CHIUDE STULAC!

Arriva il triplice fischio del signor Aureliano, il Venezia batte la Ternana per 2 a 0 e consolida la propria posizione in zona play-off, notte fonda per gli umbri al quinto KO di fila e sempre più ultimi in classifica. A dieci minuti dal novantesimo i lagunari trovano il gol della tranquillità con il terzo centro in campionato di Stulac che trafigge Sala e firma la rete del raddoppio che taglia definitivamente le gambe agli ospiti. La squadra di Filippo Inzaghi tira i remi in barca e all’83’ Montalto per poco non accorcia le distanze fallendo l’appuntamento con l’1-2 a pochi passi da Audero, un paio di minuti più tardi Tremolada sfiora la traversa. Saranno questi gli ultimi brividi della serata per i padroni di casa che allo scadere del 93′ possono dare il via alla festa. (agg. di Stefano Belli)

DE CANIO SI GIOCA LA CARTA MONTALTO

A un quarto d’ora dal novantesimo il Venezia è sempre in vantaggio sulla Ternana per 1 a 0, tuttavia in questa fase del match la formazione di Filippo Inzaghi non è riuscita a sfruttare la superiorità numerica per mettere la partita in ghiaccio e i tre punti in cassaforte. Dopo aver sbagliato con Zigoni il rigore che sarebbe potuto valere il 2 a 0 gli arancioneroverdi hanno continuato ad attaccare e a fare la partita occupando stabilmente la metà campo avversaria, i rossoverdi di De Canio hanno pensato più che altro a difendersi con l’uomo in meno ma non rinunciano ad attaccare. Un solo tentativo per gli ospiti con Tremolada che al 62′ non riesce a inquadrare lo specchio, il tecnico della squadra di proprietà dell’Unicusano si gioca la carta Montalto che al 66′ si fa vedere dalle parti di Audero con una conclusione debole e centrale. (agg. di Stefano Belli)

ZIGONI SBAGLIA UN CALCIO DI RIGORE

Al Penzo è ricominciato dopo l’intervallo il match valevole per il 28^ turno di Serie B 2017-18 tra Venezia e Ternana, al decimo minuto del secondo tempo la situazione vede la formazione di Filippo Inzaghi sempre in vantaggio per 1 a 0. Doppio cambio nelle fila dei rossoverdi con De Canio che getta nella mischia Gasparetto e Tremolada al posto di Vitiello e Angiulli, ospiti decisamente a trazione anteriore ma al 52′ la Ternana resta in dieci per l’espulsione di Valjent che commette fallo da ultimo uomo ai danni di Zigoni dentro l’area di rigore. L’arbitro Aureliano concede anche il penalty che lo stesso Zigoni fallisce facendosi ipnotizzare da Sala che tiene i suoi ancora in partita, seppure in inferiorità numerica da qui al novantesimo. (agg. di Stefano Belli)

DOMIZZI SBLOCCA LA CONTESA

Intervallo al Penzo dove si è appena concluso il primo tempo di Venezia-Ternana, la squadra di Filippo Inzaghi rientra negli spogliatoi in vantaggio per 1 a 0. Al 34′ i lagunari si portano in vantaggio grazie al gol dell’esperto Maurizio Domizzi che sugli sviluppi di un calcio d’angolo battuto da Stulac elude la marcatura di Signori (suo compagno di squadra fino a qualche mese fa) e di testa deposita il pallone in rete alle spalle di Sala. Tante proteste da parte degli ospiti perché il gol è nato da un corner che non doveva esserci: infatti non sembra esserci il tocco di Vitiello sul tiro di Pinato. In ogni caso i rossoverdi si trovano a inseguire e non possono più nascondersi: dovranno per forza di cose attaccare se vogliono evitare la quinta sconfitta consecutiva, cercando però di non sbilanciarsi troppo in avanti e farsi infilare nuovamente dagli avversari in contropiede. (agg. di Stefano Belli)

SALA SALVA SU PINATO

Venezia-Ternana 0-0 alla mezz’ora del primo tempo. Poche emozioni sul terreno di gioco, per adesso vince il freddo: la temperatura è un grado sotto lo zero ma non mancano i temerari in maniche corte come Bruscagin. I padroni di casa si affacciano timidamente in avanti con Litteri che al 19′ intercetta il cross interessante di Del Grosso ma non riesce a impegnare seriamente Sala che tre minuti più tardi salva su Pinato che aveva colpito il pallone sugli sviluppi di un calcio piazzato battuto da Stulac. Gli uomini di Filippo Inzaghi provano a rendersi pericolosi soprattutto sulle palle inattive dove i rossoverdi devono prestare particolare attenzione per non farsi trafiggere. (agg. di Stefano Belli)

FASE DI STUDIO AL PENZO

Al Penzo è cominciata la sfida tra Venezia e Ascoli che si affrontano nella 28^ giornata di Serie B 2017-18, al decimo minuto del primo tempo il parziale è fermo sullo 0-0. Gli uomini di Filippo Inzaghi si affacciano subito in avanti con un calcio di punizione prontamente neutralizzato dalla retroguardia avversaria, successivamente gli uomini di De Canio si impossessano del pallone tenendo così i lagunari lontano dalle parti di Sala (che oggi prende il posto di Plizzari tra i pali). Per adesso i ritmi di gioco sono tutt’altro che elevati con le due squadre che si stanno studiando e non rompono gli indugi, in questo momento sta prevalendo decisamente l’aspetto tattico rispetto a quello agonistico. (agg. di Stefano Belli)

FORMAZIONI UFFICIALI!

Siamo arrivati finalmente a Venezia Ternana, partita molto interessante nel turno infrasettimanale della Serie B. Scontro importante per i lagunari di Pippo Inzaghi. Per i veneti fin qui in casa ottimo rendimento con sei vittorie, cinque pareggi e due sconfitte. Venezia che gioca molto bene in difesa: solo tre tiri concessi nell’ultima sfida con il Parma. La squadra arancioneroverde se la vedrà contro una Ternana che a causa dell’ultimo posto che occupa non può commettere alcun errore. I rossoverdi in questa stagione hanno perso otto gare e pareggiato in cinque occasioni. Si tratta dell’unica formazione del campionato cadetto che non ha mai vinto in trasferta lontano dal Liberati. Adesso dobbiamo solo lasciar parlare il campo: al Penzo le due squadre sono pronte a scendere sul terreno di gioco, finalmente Venezia Ternana comincia! VENEZIA (3-5-2): Audero; Domizzi, Andelkovic, Bruscagin; N. Frey, Firenze, Stulac, Pinato, Del Grosso; Zigoni, Litteri. Allenatore: Filippo Inzaghi TERNANA (4-5-1): Sala; Vitiello, Rigione, Valjent, Favalli; Defendi, Signori, Paolucci, Angiulli, Carretta; Piovaccari. Allenatore: Luigi De Canio (agg. di Claudio Franceschini)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

L’incontro Venezia Ternana sarà trasmesso in diretta tv in esclusiva per gli abbonati Sky, che potranno collegarsi sul canale 257 del satellite (ovvero Sky Calcio 7 HD) e seguire anche la diretta streaming video via internet del match, sul sito skygo.sky.it.

I PROTAGONISTI

Per la 28^ giornata della Serie B e in occasione del match tra Venezia e Ternana, Inzaghi non avrà a disposizione Gejo: ecco quindi che il bomber di riferimento e protagonista potrebbe essere Gianmarco Zigoni. La punta di Verona, arrivata tra i lagunari in prestito dal Milan, ha infatti finora messo a bilancio per il Venezia 27 presenze in campo e pure 6 reti, oltre che due assist vincenti serviti ai compagni. In casa della Ternana proverà a bloccare gli attacchi di Zigoni unaltro ex Milan, ovvero il giovane numero 1 Alessandro Plizzari. Considerando però qualche numero va detto che lestremo difensore della squadra umbra, complice la sua giovanissima età (classe 2000) non ha brillato finora sotto i colori rossoverdi. su 18 presenze in campo per la Serie B si contano ben 37 gol incassati e solo un incontro chiuso a rete intatta. (agg Michela Colombo)

I PRECEDENTI

Andiamo adesso ad analizzare i precedenti fra Venezia e Ternana: sono 14 le partite giocate fra i lagunari e gli umbri, con un bilancio di sei vittorie per il Venezia, cinque per la Ternana e tre pareggi. Supremazia veneta anche nel bilancio delle reti segnate: 24 gol per il Venezia e 20 per la Ternana. La prima sfida è un lontano 3-0 casalingo per il Venezia l11 maggio 1941 in Coppa Italia, poi però fino al campionato di Serie B 1992-1993 le due formazioni non si sono più affrontate. Da allora tuttavia gli incroci sono diventati molto più frequenti: se ci limitassimo alle sfide giocate a Venezia, ecco che troveremmo quattro successi per i padroni di casa (compreso quello del 1941), due pareggi e una sola affermazione della Ternana, il cui unico successo in casa del Venezia (0-1) risale all11 gennaio 2004. Allandata di questo campionato abbiamo invece vissuto un pirotecnico 2-3 del Venezia a Terni con gol decisivo di Domizzi proprio al 90 minuto. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

L’ARBITRO

Venezia Ternana sarà diretta, come abbiamo visto, da Gianluca Aureliano, arbitro di 37 anni che appartiene alla sezione Aia di Bologna e che ha arbitrato in carriera 79 gare in Serie B, nove delle quali in questa stagione. I due guardalinee per la partita di Venezia saranno Margani e Villa mentre il quarto uomo sarà il signor Rapuano. Larbitro emiliano nelle nove gare dirette in questa Serie B ha ammonito 36 giocatori, espulsi due per somma di ammonizioni, mentre è stato molto severe con gli interventi in area di rigore avendo assegnato ben sette penalty. Nessun incrocio per Aureliano con i padroni di casa, mentre ha già diretto la Ternana nel derby casalingo contro il Perugia della sedicesima giornata, che ha visto le due formazioni pareggiare per 1-1. In quella gara Aureliano ha avuto molto lavoro da svolgere, dal momento che ha assegnato due rigori, uno per squadra, entrambi realizzati. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Venezia-Ternana, diretta dal signor Aureliano di Bologna, martedì 27 febbraio 2018 alle ore 20.30, sarà una delle sfide valide per la ventottesima giornata del campionato di Serie B, che si giocherà in un turno infrasettimanale. Il pari in casa del Parma ha messo in mostra un Venezia in salute, che ha proseguito la sua lunga striscia positiva che dura ormai dalla trasferta di Salerno del 20 gennaio scorso, in cui i lagunari uscirono sconfitti con un rocambolesco tre a due alla ripresa del campionato dopo la sosta invernale. Da allora, cinque risultati utili consecutivi con tre vittorie (tutte in casa) e due pareggi (entrambi in trasferta) che hanno riproiettato la squadra di Pippo Inzaghi nel pieno della zona play off, al sesto posto solitario in classifica. E la sfida contro la Ternana si prospetta come un’occasione per salire ancora, perché gli umbri sono ultimi in classifica, staccati quattro punti dall’Ascoli penultimo e reduci da quattro sconfitte consecutive, l’ultima delle quali subita in casa contro il Bari in un match che ha segnato l’esordio con sconfitta di De Canio sulla panchina rossoverde, terzo tecnico stagionale per il club dopo Pochesi e l’interregno di Mariani.

PROBABILI FORMAZIONI VENEZIA TERNANA

Allo stadio Penzo di Venezia scenderanno in campo queste probabili formazioni: padroni di casa lagunari in campo con Audero estremo difensore alle spalle di una difesa a tre composta dallo sloveno Andelkovic, Modolo e Domizzi. Il francese Frey sarà l’esterno laterale di destra e Garofalo l’esterno laterale di sinistra, mentre l’altro sloveno Stulac, Falzerano e Pinato saranno i centrali sulla mediana. In attacco lo svizzero Geijo farà coppia con Litteri. Risponderà la Ternana con Plizzari in porta, mentre Vitiello si muoverà come esterno laterale di destra e Favalli come esterno laterale di sinistra in una difesa a quattro con lo slovacco Valjent e Rigione difensori centrali. A centrocampo si muoveranno Angiulli, Tremolada e Paolucci, mentre in attacco il tridente offensivo sarà composto da Montalto, Statella e Defendi.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Filippo Inzaghi resterà tatticamente fedele al 3-5-2 con il quale sta ottenendo buoni risultati col suo Venezia, mentre De Canio ha esordito sulla panchina della Ternana con un 4-3-3. All’andata la Ternana, dopo un gol di Zigoni e un’autorete di Plizzari, ha rimontato due gol ai veneti con le marcature di Montalto e Varone, ma ha poi alzato bandiera bianca al gol di Domizzi realizzato dai lagunari nel terzo minuto di recupero. Le due squadre non si affrontano a Venezia dal 25 novembre 2007, furono i veneti ad avere la meglio col punteggio di due a zero. La Ternana non vince a Venezia dall’uno a zero dell’11 gennaio 2004, nel torneo di Serie B.

QUOTE E PRONOSTICI

Le quote delle agenzie di scommesse indicano il Venezia come nettamente favorito per la conquista dei tre punti, con vittoria dei lagunari quotata 1.65 da William Hill, mentre Bet365 propone a 3.60 la quota relativa dell’eventuale pareggio e Unibet che alza fino a 5.60 la quota relativa al successo esterno degli umbri allo stadio Pierluigi Penzo. Per quanto riguarda le quote sui gol realizzati nel corso della partita, per Unibet quota dell’over 2.5 fissata a 1.84 e quota dell’under 2.5 proposta invece da Bet365 a 1.95.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori