DIRETTA / Galles Scozia rugby (risultato finale 34-7) streaming video e tv (DMax 6 Nazioni 2018 oggi)

- Mauro Mantegazza

Diretta Galles Scozia rugby info streaming video e tv, risultato live della partita inaugurale del 6 Nazioni 2018 al Millennium Stadium (oggi 3 febbraio)

italia_scozia_rugby_6nazioni_lapresse_2017
Diretta Scozia Galles rugby (LaPresse, repertorio)

DIRETTA GALLES SCOZIA (RISULTATO FINALE 34-7) FINE GARA

Fischio finale tra Galles Scozia. Eravamo rimasti sul ventisette a zero trasformato da Halfpenny attorno al sessantatreesimo minuto. La nazionale gallese ha continuato a premere sull’acceleratore rischiando poco o nulla sugli attacchi scozzesi. Al settantatreesimo si mette in evidenza Evans con una bella meta che porta poi Halfpenny a trasformare il trentaquattro a zero. Scozia che nel finale tira fuori l’orgoglio e con Horne va in meta. Hogg realizza, poi gestione Galles fino allo scadere. Aaron Shingler tra i migliori in campo. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

HALFPENNY

Quando siamo giunti oltre il sessantaduesimo minuto della sfida di rugby valida per il Sei Nazioni, il Galles conduce ventisette a zero contro la Scozia. Gara davvero a senso unico, coi gallesi che hanno allungato ad inizio ripresa col solito Halfpenny. Scozia in crisi, la squadra fatica a guadagnare terreno e il Galles ne approfitta con un piazzato di Halfpenny al minuto quarantonove. La Scozia prova a prendere le misure alla formazione avversaria, ma fatica a pungere sul fronte offensivo. Al sessantunesimo arriva la meta di Halfpenny, che finalizza una splendida azione corale di squadra. Galles ancora in attacco, pomeriggio nero per la Scozia. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SUBITO META

Siamo circa a metà primo tempo di Galles Scozia, match valido per il Sei Nazioni di Rugby. Si gioca al  Millennium Stadium di Cardiff, con Johnny Gray che infiamma subito il pubblico con una corsa fino ai cinque metri dalla meta. La difesa gallese prova a contenere, la Scozia impone ritmi altissimi. Si gioca con intensità e al settimo arriva la prima meta del Galles: Ali Price sfgge agli avversari e conqusita punti con una bella azione personale. Halfpenny trasforma il 7-0, poi allunga in schiacciata. Il 14-0 si trasforma al quattordicesimo, col giocatore gallese che tocca quotta settecento punti nei test match internazionali. Bella partita, predominio Galles. Scozia in palese difficoltà. (Aggiornamento Jacopo D’Antuono)

SI GIOCA

Galles Scozia avrà inizio fra pochissimi minuti, quando lattenzione degli appassionati di rugby si concentrerà sullo splendido scenario del Millennium Stadium di Cardiff, oggi noto anche come Principality Stadium per motivi di sponsorizzazione: costruito per la Coppa del Mondo di rugby 1999, è ben presto diventato uno dei templi di questo sport. Già la partita inaugurale fu memorabile: il 26 giugno 1999, a pochi mesi dal torneo iridato, il Galles ospitò in amichevole proprio il Sudafrica e batté gli Springboks per la prima volta nella storia (29-19), un precedente che in Galles ricordano sempre volentieri. La finale dei Mondiali vide invece la vittoria dellAustralia sulla Francia. Il Millennium Stadium poi ha ospitato anche alcune partite della Coppa del Mondo del 2015, basata però in Inghilterra, ed è la casa di tutte le partite casalinghe delle Nazionali gallesi sia di rugby sia di calcio. A proposito di calcio, il 3 giugno 2017 ha ospitato la finale di Champions League vinta dal Real Madrid sulla Juventus, ma per tutti è soprattutto un tempio della palla ovale, fama che rinvigorirà anche oggi con una nuova grande sfida. Parola al campo: Galles Scozia sta per cominciare! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME SEGUIRE GALLES SCOZIA (6 NAZIONI RUGBY)

Come già nelle passate edizioni, tutto il Sei Nazioni e quindi anche Galles-Scozia sarà trasmessa in diretta tv in chiaro ed in esclusiva da Dmax, canale che appartiene a Discovery Channel e che si trova al numero 52 del digitale terrestre gratuito, al 28 di Tivùsat e al numero 136 della piattaforma satellitare Sky. Non solo: l’emittente si dedica con grande spiegamento di forze al rugby in queste settimane e in aggiunta alle partite live ci saranno anche una serie di trasmissioni dedicate alla palla ovale, con approfondimenti tecnici ma anche di colore. DMax in queste settimane vivrà di rugby anche sui social network ufficiali del canale (Facebook, Twitter, YouTube), oltre a garantire anche la diretta streaming video agli utenti che non potessero mettersi davanti a un televisore all’ora delle partite, tramite il servizio Dplay. Informazioni utili sul web si troveranno anche sui social network: ricordiamo ad esempio, per limitarci ai profili ufficiali del torneo Rbs 6 Nations, che l’account in italiano su Twitter è @RBSSei.

LE QUOTE

In avvicinamento a Galles Scozia, partita di rugby valida come match inaugurale della prima giornata del torneo Sei Nazioni 2018, andiamo a vedere che cosa si attendono gli scommettitori dal match. L’agenzia di scommesse SNAI dà favoriti i padroni di casa del Galles nonostante una Scozia in crescita: potrebbe essere determinante il fattore campo, sempre molto sentito al Millennium Stadium di Cardiff. Di conseguenza ecco che il segno 1 indicante la vittoria esterna del Galles è proposto a una quota di 1.73, che indica comunque che la vittoria gallese sarà tuttaltro che scontata; per il successo esterno della Nazionale scozzese infatti non si sale di molto, essendo quotato il segno 2 a 2,20. La quota del pareggio (segno X) è di 22.00, ma nel rugby si tratta di un’ipotesi molto remota. Se volete approfondire la vostra scommessa, puntando per esempio a indovinare lo scarto con cui terminerà lincontro, lipotesi più probabile è la vittoria del Galles con un margine fra uno e cinque punti, possibilità quotata a 5.50 e che ci garantirebbe un match appassionante fino al suo termine. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Galles Scozia, diretta dall’arbitro francese Pascal Gauzere, è la partita inaugurale del torneo Sei Nazioni 2018 di rugby, naturalmente valida per la prima giornata dellevento più affascinante e ambito della palla ovale europea. Appuntamento alle ore 15.15 italiane (le 14.15 locali) di oggi pomeriggio, sabato 3 febbraio, al Millennium Stadium di Cardiff, dove andrà in scena il primo match del nuovo Sei Nazioni per i padroni di casa del Galles e i loro ospiti della Scozia. Sarà dunque il primo test per due squadre ambiziose: negli ultimi anni il Galles ha spesso ottenuto grandi soddisfazioni, ma lanno scorso è stata la Scozia a mostrare una grande crescita. Come andranno a delinearsi le gerarchie in questa nuova edizione?

IL CONTESTO

Come dicevamo, il Galles negli ultimi anni ha fatto grandi cose: quattro trionfi fra il 2005 e il 2013, in particolare la doppietta messa a segno nel 2012 (vincendo tutte le partite) e appunto nel 2013. Lanno scorso però i gallesi si sono dovuti accontentare di uno scomodo quinto posto davanti solamente allItalia: per quanto il rugby sia di gran lunga lo sport nazionale in Galles, è chiaro che la base è ristretta in una Nazione che ha pochi più di 3 milioni di abitanti. Di conseguenza in Galles sono abituati allalternanza di cicli vittoriosi e periodi più difficili. La partita casalinga contro la Scozia è da vincere per non rischiare di scivolare subito in coda alla classifica, anche per vendicare la pesante sconfitta subita a Murrayfield lanno scorso (29-13), arrivata daltronde dopo una striscia di nove vittorie consecutive per il Galles.

La Scozia è dunque laltra faccia della medaglia: ha vissuto un lungo periodo difficile seguito alla vittoria del 1999 in quella che fu lultima edizione del Cinque Nazioni senza lItalia ed è infatti lunica delle cinque Nazionali storiche a non avere mai vinto il torneo nel suo nuovo formato, a fronte di sei successi dellInghilterra, cinque della Francia, quattro del Galles e tre dellIrlanda. Un lungo periodo difficile, tanto che in Italia a lungo la Scozia è stata identificata come lavversaria che si può battere, quella che tante volte ci ha evitato il tradizionale Cucchiaio di legno riservato allultima in classifica. Le cose però adesso stanno cambiando: finalmente la Scozia è di nuovo in crescita, lo ha dimostrato nella Coppa del Mondo 2015 raggiungendo i quarti falliti nel 2011 (e persi per un solo punto contro lAustralia) e con la crescita nelle ultime edizioni del Sei Nazioni, dove lanno scorso ha ottenuto tre vittorie contro Irlanda, Galles e Italia.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori