Diretta/ Andria Catania (risultato finale 0-2) streaming video e tv: Mazzarani! Catania ok

- Stefano Belli

Diretta Andria-Catania: info streaming video e tv, probabili formazioni, orario, quote e risultato live. Ventitre punti separano i due club in classifica ma il match non è affatto scontato.

fidelis_andria_corsa_gruppo_lapresse_2017
Video Andria Akragas (LaPresse)

DIRETTA ANDRIA CATANIA (0-2): RISULTATO FINALE

Sostituzione per il Catania:  esce Biagianti, entra Rizzo. Tra le fila andriesi esce Di Cosmo, entra Longo. La girandola di cambi continua a girare. Per gli etnei escono Ripa e Fornito ed entrano Mazzarani e Barisic. La Fidelis sostituisce invece Croce, Lattanzio e Lobosco con Scaringella, Taurino e Lancini. Uno dei neo-entrati tra le fila del Catania sigla il gol del raddoppio. Si tratta di Mazzarani. L’ex Sassuolo raccoglie uno splendido lancio di Porcino e a tu per tu con Cilli di destro la piazza sotto la traversa. Poco dopo gli etnei sfiorano il tris. Barisic non serve subito Curiale e prova il dribbling, Quinto chiude provvidenzialmente in corner, il primo della gara per il Catania. Poco dopo l’Elefantino si divora il raddoppio con Lodi che serve Barisic ma l’attaccante non riesce a calciare in porta da ottima posizione. Esce Piccinni ed entra Scalera per l’Andria mentre Mirko Esposito viene sostituito da Semenzato per gli ospiti.

GOL DI RIPA AL 54′, ESPULSO A. ESPOSITO SUBITO DOPO

Nessuna sostituzione all’intervallo per le due squadre. Fidelis Andria in pressione. Ci prova Matera dalla distanza, destro schiacciato che non inquadra lo specchio della porta. Al 54esimo il risultato si sblocca ma è il Catania a passare in vantaggio. Gran gol di Ripa che con un preciso colpo di testa all’angolino basso corregge in rete uno splendido cross di Porcino. iove sul bagnato in casa andriese: espulsione diretta per Alessio Esposito della Fidelis Andria, per un brutto fallo da dietro su Mirko Esposito. I siciliani sfiorano il raddoppio. Fornito intercetta un passaggio di Quinto, vede e serve Curiale in area, destro immediato dell’attaccante rossoazzurro che fa la barba al palo.

FINE PRIMO TEMPO

Dopo una fase in cui il Catania ha tenuto maggiormente la sfera, la Fidelis Andria prova a riportarsi in avanti come successo nei primi minuti di gioco. Bel cross di Lobosco e tentativo di testa di Di Cosmo che però non riesce a impensierire Pisseri. Prima dell’intervallo ammonito Croce della Fidelis per gioco falloso. Un discreto primo tempo tra Fidelis e Catania, chiuso giustamente in parità. Intraprendenti i padroni di casa, che a tratti hanno schiacciato gli etnei nella loro metà campo, senza però riuscire a trovare il guizzo giusto. Due volte pericoloso sugli sviluppi di calci piazzati il Catania: in entrambe le occasioni Blondett, prima di sinistro e poi di testa, ha però mandato sul fondo, seppur di poco.

BLONDETT PERICOLOSO

Ecco il Catania in avanti al 16esimo. Calcio piazzato di Lodi, sponda di Ripa e sinistro schiacciato di Blondett ottima posizione, palla che sfiora l’incrocio dei pali e si perde sul fondo. Fidelis Andria coraggiosa e molto aggressiva in fase di non possesso. Il Catania invece prova a sbrogliare la matassa grazie alla tecnica dei singoli. La partita si fa maschia. Piccinni entra duro su Ripa, il direttore di gara interviene ma il giocatore della Fidelis protesta vivacemente reputando il suo intervenuto sul pallone e quindi regolare. Etnei vicini al gol alla mezzora. Ancora un tentativo di Blondett, stavolta di testa, su punizione di Lodi, la palla sfiora il palo e si spegne sul fondo. Prova a rispondere la Fidelis. Innocuo suggerimento in avanti di Matera, diagonale di Porcino che, credendo di avere un uomo alle spalle, tocca in corner, regalando di fatto un tiro dalla bandierina alla Fidelis. Ammonito Blondett del Catania per gioco falloso.

INIZIO GARA

Fidelis Andria in campo con il 3-5-2. Tra i pali Cilli, in difesa Celli, Quinto e Tiritiello. A centrocampo da destra verso sinistra Di Cosmo, Esposito A., Matera, Piccinni e Lobosco. In avanti Croce e Lattanzio. Il Catania risponde con un modulo speculare. In porta Pisseri, linea difensiva formata da Blondett, Tedeschi e Bogdan. Sulla fascia destra Esposito M., in mezzo al campo Biagianti, Lodi, Fornito mentre a sinistra c’è Porcino. In avanti Ripa e Curiale. Arbitra il signor Vincenzo Fiorini di Frosinone, coadiuvato da Felice Sante Marinenza de L’Aquila e Thomas Ruggieri di Pescara. Ottimo inizio di partita per i pugliesi. Celli prova un destro velleitario dalla distanza, palla sul fondo. I padroni di casa iniziano senza il minimo timore reverenziale. Il Catania fa invece fatica ad uscire dalla propria metà campo. Sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina, ci prova Quinto a risolvere la mischia, ma il suo destro si impenna sopra la traversa.

SI COMINCIA!

La seconda in graduatoria, il Catania, fa visita alla Fidelis Andria in una sfida che si preannuncia caldissima. Paolo Montemurro, presidente della Fidelis Andria, ha commentato a Canale 85 le ultime ore del mercato dei federiciani: “Stiamo lavorando da diverse settimane su questa sessione di calciomercato: oggi l’abbiamo completato con l’ultimo acquisto di Liguori dal Napoli. Rada? Dal momento in cui abbiamo firmato la rescissione, il ragazzo ha manifestato la volontà di ritornare al club biancazzurro in quanto si è legato molto alla piazza: ne parleremo nei prossimi giorni. Il ds? Antonicelli ha fatto un ottimo lavoro e gli acquisti fatti nelle ultime ore lo dimostrano. Mercato chiuso? Sì, abbiamo declinato varie offerte: Croce resterà ad Andria sino al termine della stagione”, riporta TuttoCalcioPuglia.com. Lad del Catania Pietro Lo Monaco ha fatto un bilancio del calciomercato invernale ai microfoni di Itasportpress.it prima di lasciare lHotel Melià di Milano. Il colpo più importante è senza dubbio larrivo di Brodic un attaccante che ci dicono sia molto forte e promettente. Per il reparto offensivo siamo messi bene anche con larrivo di Barisic. Abbiamo provato anche prendere Montini ma il Livorno non lha voluto cedere. Sono felice che sia rimasto Semenzato che ho sempre detto essere un forte calciatore anche se era stato messo in uscita. Tra laltro senza Caccavallo per un bel po di tempo, lex Pordenone ci sarà di grande aiuto. Porcino è un giovane interessante che affidiamo a Lucarelli. Un bel colpo per le casse del Catania è la risoluzione con Calil. Finalmente ci siamo tolti questopeso. Metteremo infine fuori lista Djordjevic. Il serbo ha rifiutato tante squadre e adesso non abbiamo più posti liberi nella lista over. (agg. di Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E TV, DOVE VEDERE LA PARTITA

Non sarà visibile la diretta tv di Andria Catania sui canali free o pay, ma solo la diretta streaming videovia internet del match fruibile da tutti gli abbonati, o da coloro che acquisteranno la partita come evento singolo, al sito elevensports.it.

I BOMBER

Il Catania, secondo in classifica, fa visita alla quartultima in classifica per provare a vincere e continuare l’inseguimento alla capolista Lecce. Michele Scaringella sta incidendo tantissimo sull’economia del gioco dei pugliesi grazie alle sette reti messe a referto fino ad ora. Nella compagine etnea Davis Curiale, nove reti e tre assist, sta trascinando i siciliano verso la promozione in serie B. Bella la lotta tra Lecce e Catania che distano quattro punti in graduatoria. La Fidelis Andria venderà cara la pelle per provare a fermare la corazzata etnea. (agg. Umberto Tessier)

LE STATISTICHE

Possiamo adesso chiederci con quali statistiche stagionali si presenteranno Andria e Catania alla partita che oggi le metterà di fronte nella 24^ giornata del campionato di Serie C 2017-2018. I siciliani hanno 45 punti in classifica, frutto di quattordici vittorie, tre pareggi e cinque sconfitte: il Catania è secondo in virtù di questo ottimo ruolino di marcia. Sono 36 i gol fatti, uno dei migliori attacchi del campionato, mentre sono 16 quelli subiti: i catanesi hanno dunque la miglior difesa del torneo. L’Andria invece non brilla in generale con quattro vittorie, undici pareggi e sette sconfitte, ma non brilla nemmeno in casa: sono due le vittorie tra le mura amiche, con sette pareggi e due sconfitte. Inoltre per lAndria è negativa anche la differenza reti, dal momento che la squadra pugliese ha segnato 24 gol ma ne ha pure subiti 26, per un bilancio di -2 in questa voce. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

I TESTA A TESTA

La seconda in classifica, il Catania, fa visita alla Fidelis Andria che è in piena lotta per la salvezza. I padroni di casa hanno una striscia aperta di tre risultati utili consecutivi dove hanno raccolto sette punti. La compagine etnea invece viene da sei risultati utili consecutivi capaci di far avvicinare la capolista Lecce. Negli ultimi cinque incroci tra le due squadra il Catania ha trionfato due volte mentre gli altri tre match sono terminati a reti bianche. Partita quindi sulla carta non scontatissima con la Fidelis Andria che potrebbe giocare uno scherzo agli etnei. (agg. Umberto Tessier)

ORARIO E PRESENTAZIONE DEL MATCH

Andria-Catania, diretta dal signor Fiorini di Frosinone, domenica 4 febbraio 2017 alle ore 16.30, sarà una delle partite del programma della ventiquattresima giornata del campionato di Serie C nel girone C. Le due squadre sono separate da ventitré punti in campo e lottano per obiettivi diametralmente differenti. L’Andria è a caccia di una salvezza difficile, al momento al confine della zona play out appaiata al Fondi tra il quartultimo e ul quintultimo posto in classifica nel girone C del campionato di Serie C. Il Catania è invece secondo a quattro lunghezze dal Lecce capolista, con diversi rimpianti nella corsa al primato per tante opportunità fallite quando i salentini hanno perso punti nel corso in questa stagione, con la squadra di Cristiano Lucarelli che non sempre è riuscita ad approfittarne.

Domenica scorsa gli etnei hanno sofferto ma vinto in casa di misura contro la Virtus Francavilla, in una giornata in cui comunque i salentini non hanno perso punti, imponendosi con lo stesso risultato sul campo del Rende. Sulla carta il Catania ha valori superiori all’Andria, ma nelle ultime settimane i siciliani hanno perso punti in maniera sorprendente, come nel caso del ko interno contro la Casertana nell’ultimo impegno del 2017. Dopo due vittorie contro Siracusa e proprio Casertana, pareggiando contro il Cosenza l’Andria è riuscita comunque a prolungare la propria recente serie positiva, nella speranza di uscire presto dalle sabbie mobili.

LE PROBABILI FORMAZIONI ANDRIA CATANIA

Le probabili formazioni che si scontreranno presso lo stadio Degli Ulivi: Andria in campo con Maurantonio in porta alle spalle di una difesa a tre composta dal romeno Rada (a segno nell’ultimo match casalingo dei biancazzurri contro il Cosenza), da Quinto e da Celli. Esposito, Piccinni e Matera si muoveranno nella zona centrale di centrocampo, mentre Tiritiello sarà l’esterno laterale di destra e Di Cosmo l’esterno laterale di sinistra, mentre in avanti il duo offensivo sarà formato da Croce e Lattanzio. Risponderà la formazione etnea con Pisseri tra i pali e Aya, il croato Bogdan e Tedeschi titolari nella difesa a tre. A centrocampo ci sarà spazio per Mazzarani, Lodi e Biagianti, mentre Caccavallo avrà il compito di presidiare la fascia destra e Marchese sarà invece l’esterno laterale mancino. In avanti, confermato il tandem offensivo composto da Ripa e da Di Grazia.

LA CHIAVE TATTICA E I PRECEDENTI

Moduli speculari per le due formazioni che si affronteranno schierate entrambe tatticamente con il 3-5-2. Nel match d’andata disputato allo stadio Massimino di Catania, i rossoazzuri si sono imposti di misura grazie ad un calcio di rigore trasformato da Lodi a soli tre minuti dal novantesimo. Il 4 settembre del 2016 l’ultimo precedente in Puglia tra le due squadre è terminato a reti bianche, così come le ultime tre sfide giocate allo stadio Degli Ulivi. L’ultima vittoria dell’Andria risale al 22 aprile del 2000, due a zero al Catania nel campionato di Serie C/1.

QUOTE E SCOMMESSE

Le quote dei bookmaker puntano su una vittoria degli etnei in trasferta, quotata al raddoppio da Unibet, mentre Bwin fissa a 3.25 la quota relativa al pareggio e Betclic fissa a 3.60 la quota per il successo casalingo della formazione pugliese. Bet365 propone invece a 2.20 la quota per l’over 2.5 e a 1.64 la quota per l’under 2.5.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori