Juventus, Allegri/ Il dubbio Dybala e la polemica sullo Scansuolo, “Scudetto andrà ai migliori”

- Davide Giancristofaro Alberti

Juventus, parla Allegri: E la partita di Bernardeschi, domani gioca lui. Conferenza stampa del tecnico dei bianconeri in vista della partita di domani sera contro la Fiorentina

Bernardeschi_Gobbi_Juventus_Chievo_lapresse_2018
Federico Bernardeschi, attaccante Juventus - LaPresse

La lotta per lo scudetto entra sempre più nel vivo, Juventus e Napoli pronti a darsi battaglia per le prossime quindici giornate. I bianconeri inseguono i partenopei, che hanno un punto di vantaggio, e il prossimo turno sarà molto importante: la formazione di Massimiliano Allegri è attesa domani dal confronto esterno contro la Fiorentina, il Napoli ospiterà allOlimpico la Lazio. Intervenuto in conferenza stampa, il tecnico bianconero ha commentato le polemiche sul Sassuolo, definito sul web Scansuolo per la scarsa resistenza contro la Vecchia Signora: Alla fine sarà la squadra migliore a vincere il campionato. Noi dobbiamo continuare il nostro cammino, speriamo verso il 27 maggio 2018, ottenendo i nostri risultati. Se riusciremo a centrare il settimo titolo avremo raggiunto un risultato straordinario. Allegri ha dunque glissato sulle polemiche accese sulla gara di domenica contro i neroverdi: la concentrazione dellallenatore livornese è tutta sulla sfida con la Fiorentina e sulla lotta per il titolo. (Agg. Massimo Balsamo)

DYBALA IN CAMPO CON IL TOTTENHAM?

Si avvicina la gara contro il Tottenham, ottavi di finale d’andata di Champions League con la Juventus che però prima dovrà scavallare l’ostacolo Artemio Franchi nella sfida di domani contro la Fiorentina. Massimialiano Allegri fa il punto della situazione anche su Paulo Dybala: “Non so quante possibilità ci siano di vedere Paulo Dybala in campo contro il Tottenham. Un conto è allenarsi da solo, un conto con la squadra e ritrovare certi ritmi. Il Tottenham non è l’ultima partita della stagione che quando c’è l’ultima gara allora uno è mezzo infortunato lo si schiera, cosa fatta a Berlino nella finale con Barzagli. Abbiamo preso dei rischi, ma quando mancano diverse partite perché bisogna prendersi dei rischi? Vediamo. Se sta bene sarà a disposizione, altrimenti vedremo. Poi dovrò valutare perché devo guardare la stagione nella sua completezza”. La sensazione quindi da queste parole è che Paulo Dybala rimarrà ancora fuori anche se non sarebbe la prima volta che Massimiliano Allegri butta nella mischia un calciatore appena reduce da un infortunio. (agg. di Matteo Fantozzi)

“SPERO DI FARE ANCORA TANTISSIME PANCHINE ALLA JUVENTUS”

Massimiliano Allegri ha affrontato anche il discorso sul suo futuro in conferenza stampa, sottolineando che però per il momento il suo unico pensiero è rivolto al campo. Spiega: “Saranno 200 panchine con la Juventus, direi che sono contento per i risultati che i ragazzi mi hanno regalato in questi tre anni e mezzo e per il lavoro con la società. Speriamo di farne ancora tantissime insieme, però dipende tutto dai risultati. Fino a questo momento li abbiamo raggiunti e d’ora in avanti bisogna continuare a farli. Già da domani bisogna vincere una partita difficile e importante. Stiamo entrando nel vivo della stagione e questa è la cosa più bella. Iniziamo con le partite da dentro o fuori anche se il campionato è ancora molto lungo. 15 partite sono tante, ci sono ancora a disposizione 45 punti però martedì intanto abbiamo il primo match da dentro o fuori col Tottenham, poi il ritorno di Coppa Italia con l’Atalanta“. E’ una Juventus un po’ incerottata che però grazie alla profondità della rosa si prepara ad andare all’assalto di tutti gli obiettivi stagionali. (agg. di Matteo Fantozzi)

” LA PARTITA DI BERNARDESCHI”

Inizierà con il botto la 24esima giornata del campionato di Serie A 2017-2018. Alle ore 20:45 di domani, infatti, andrà in scena la partitissima dellArtemio Franchi, il match fra la Fiorentina e la Juventus. Si tratta di una sfida fra due delle squadre maggiormente rivali, e che regalerà grande spettacolo. In vista di questo big match ha parlato nella classica conferenza stampa, lallenatore dei campioni dItalia in carica, Massimiliano Allegri, che si è soffermato in particolare su Bernardeschi. Lesterno dattacco bianconero è il grande ex dellincontro, e tornerà allArtemio Franchi per la prima volta da avversario dopo il trasferimento estivo: «Douglas è pronto, ma a Firenze dallinizio partirà Bernardeschi le parole del Conte Max – perché è giusto che la giochi lui. Ha fatto una scelta professionale e peraltro non è neanche scappato da Firenze. Gli urleranno contro per metterlo in difficoltà e perché è nella Juve, ma lui è tranquillo e scanzonato. Sarà partita particolare ma è pronto per affrontarla.

MARCHISIO DAL PRIMO MINUTO?

Seconda gara da titolare di fila quindi per il biondo esterno dattacco della nazionale, già in campo dal primo contro il Sassuolo, e che ne approfitterà ancora dellinfortunio di Cuadrado, operato per la pubalgia, e out per circa un mese. Fra le novità della gara di domani, anche la presenza in campo dal primo minuto di Claudio Marchisio. Non è ancora certa la titolarità del Principino, ma Allegri fa capire che il centrocampista è prossimo al ritorno in campo nellundici partente: «Cè la possibilità di vedere Marchisio dice Allegri – sì, ma Claudio aveva giocato anche domenica. Per sostituire Matuidi, comunque, ho pensato a diverse situazioni. Marchisio, Sturaro o Bentancur possono fare quel ruolo. Un Marchisio che potrebbe fare le valigie durante la prossima estate, anche perchè a Vinovo sono dati in arrivo Emre Can e Pellegrini, e con grande probabilità, due fra Marchisio, Khedira e Sturaro, verranno ceduti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori