Video/ Valencia Barcellona (0-2): highlights e gol della partita (Copa del Rey – semifinale)

- Francesco Davide Zaza

Video Valencia Barcellona (risultato finale 0-2): highlights e gol. I Blaugrana incontreranno il Siviglia di Montella nella finale di Copa del Rey. 

rakitic_barcellona_gruppo_lapresse_2018
Video Real Madrid Barcellona, LaPresse

Il Barcellona espugna il Mestalla 0-2 grazie ai gol di Coutinho e Rakitic. Una vittoria che sommata all1-0 del Camp Nou permette ai blaugrana di accedere alla finale di Coppa del Re. La squadra di Valverde affronterà il Siviglia di Vincenzo Montella.

SINTESI PRIMO TEMPO

Marcelino schiera il Valencia con il 4-4-2. Tra i pali Domenech, in difesa Montoya, Paulista, Garay e Gayà. A centrocampo da destra verso sinistra Parejo, Kondogbia, Coquelin e Vietto. In attacco Simone Zaza e Rodrigo. Solito 4-3-3 invece per i catalani. In porta Cillessen, linea difensiva composta da Sergi Roberto, Piqué, Umtiti e Jordi Alba. In mediana Andrè Gomes, Rakitic e Busquets. In avanti Iniesta, Leo Messi e Luis Suarez. Arbitra Undiano Mallenco. Possesso palla del Barcellona, il Valencia attende e pressa alto. Prima chance per il Valencia all’ottavo minuto con il tiro dalla distanza di Coquelin su sponda di Zaza: Cillessen è attento e fa suo il pallone. Il Barcellona mantiene il possesso, il Valencia si mette in fase di attesa cercando di coprire bene tutti i  varchi. Lampo del Valencia con il cross di Gayà per Rodrigo che di testa colpisce la traversa con Cillessen battuto. Il Barcellona, scampato il pericolo, continua a macinare il gioco. Il Valencia, però, non molla. Cross dalla destra di Montoya per Zaza, ma Umtiti è attento e anticipa l’ex Juventus. La squadra di Valverde propone lunghe trame di gioco riuscendo difficilmente però ad andare al tiro. Quasi il 70 per cento del possesso palla è del Barcellona dopo i primi 25 minuti. Ancora pericoloso Rodrigo. Cillessen con un riflesso salva la porta blaugrana. Primo squillo di serata da parte di Messi alla mezzora. Tiro dai 25 metri che termina a lato. Il Barcellona continua a tenere alto il possesso del pallone, il Valencia fatica ad uscire dalla propria area. Messi ci prova da calcio di punizione dai 25 metri: palla respinta dalla barriera. Riparte il Valencia. Ammonito intanto Rodrigo.

SINTESI SECONDO TEMPO 

Valverde effettua una sostituzione durante l’intervallo: esce Andrè Gomes ed entra Philippe Coutinho. L’ex Liverpool si mette subito in mostra e dopo appena due minuti sblocca con un gol il risultato. Bravissimo Suarez a superare in velocità due avversari, poi cross sul secondo palo per Coutinho che in scivolata beffa Domenech. Si tratta del primo gol del brasiliano con la nuova maglia. Marcelinho prova a dare una scossa ai suoi, i quali dovrebbero segnare almeno 3 gol per accedere alla finale. Escono Rodrigo e Coquelin, entrano Guedes e Soler. I bianconeri accusano invece il contraccolpo per il gol subito. Il Barcellona fa quello che vuole, continuando a macinare gioco. Ci prova Messi. La Pulce effettua il primo tiro della ripresa ma la conclusione dalla distanza viene respinta da Montoya. Sostituzione per il Barcellona: esce un esausto Andres Iniesta, entra al suo posto Paulinho. Squillo del Valencia. Vietto ci prova dalla distanza, Cillessen con un riflesso riesce a deviare in corner. Marcelinho è intanto costretto a effettuare il terzo cambio: esce Garay per infortunio, entra al suo posto Vezo. Al 73esimo ci riprova Coutinho. Destro dal limite dell’area dell’attaccante brasiliano, Domenech non si fa sorprendere e para. Un minuto dopo Cillessen salva il vantaggio blaugrana. Guedes supera Sergi Roberto e mette in area, sponda di Soler per Gayà che tira a botta sicura, ma trova la respinta d’istinto del portiere olandese. Ammonito nel frattempo Zaza per proteste. All’82esimo il Barcellona raddoppia. Grande protagonista è ancora Suarez che recupera palla sulla trequarti e serve Rakitic, tutto solo, al limite dell’area. Il centrocampista fulmina Domenech e chiude la gara. Sostituzione per i catalani: Piquè cede il posto a Mina. Ammonito nel finale Parejo.

 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori