DIRETTA/ Cesena-Carpi (risultato finale 0-0) streaming video e tv: pareggio a reti bianche

- Claudio Franceschini

Diretta Cesena Carpi: info streaming video e tv, probabili formazioni, quote, orario e risultato live. I biancorossi devono ancora recuperare due partite e inseguono un posto nei playoff

alessio_sabbione_carpi_lapresse_2017
Video Carpi Ternana (LaPresse)

DIRETTA CESENA-CARPI (RISULTATO FINALE 0-0): PAREGGIO A RETI BIANCHE

Termina 0-0 il match tra Cesena e Carpi, nessun gol al Manuzzi e risultato giusto per quanto accadato sul terreno di gioco, cioè quasi nulla. Solamente all’81’ una vera emozione con il destro di Laribi che termina sul fondo dopo aver accarezzato l’incrocio dei pali con Colombi scavalcato dalla traiettoria del pallone. Gli ospiti sciupano una serie di ripartenze facendosi anticipare dalla retroguardia di Castori che evita cali di tensione fino al triplice fischio del signor Di Paolo che manda tutti sotto la doccia allo scadere del 94′. Anche nel recupero non si registrano occasioni da gol degne di nota. (agg. di Stefano Belli)

REGNA LA NOIA AL MANUZZI

A circa quindici minuti dal novantesimo Cesena e Carpi sono sempre fermi sullo 0-0, continua a regnare la noia al Manuzzi: nessuna delle due squadre è infatti riuscita a trovare il cambio di ritmo. Il gioco viene spesso interrotto dal direttore di gara per i tanti falli commessi sia dai padroni di casa che dagli ospiti. Il pubblico non gradisce lo spettacolo che stanno dando le compagini di Castori e Calabro e arrivano anche i primi fischi provenienti dagli spalti dell’Orogel Stadium, in effetti è davvero difficile dare torto agli spettatori che hanno pagato il prezzo del biglietto per assistere a quello che di fatto è un no-contest. Solamente al 69′ Pachonik con una buona chiusura impedisce a Scognamiglio di colpire il pallone da posizione ottimale. (agg. di Stefano Belli)

RESISTE L’EQUILIBRIO

Al Manuzzi è ricominciato dopo l’intervallo il match della 30^ giornata di Serie B 2017-18 tra Cesena e Carpi, al decimo minuto del secondo tempo la situazione non è ancora con le due squadre acnora bloccate sullo 0-0. Novitù nelle fila dei padroni di casa a inizio ripresa: Castori sostituisce Vita con Laribi mantenendo comunque invariato l’assetto tattico della sua squadra con il 4-4-1-1. Dall’altra parte la formazione di Calabro proprio come nella prima frazione di gioco non riesce a trovare la via del gol pur manovrando il pallone e proponendosi spesso nella metà campo casalinga. Finora il Cesena non ha corso grossissimi pericoli dalle parti di Fulignati e lo 0-0 è la logica conseguenza di un match in cui le due squadre hanno pensato più che altro a inibire le iniziative avversarie. (agg. di Stefano Belli)

INTERVALLO

Intervallo al Manuzzi dove si è appena concluso il primo tempo di Cesena-Carpi, le due squadre rientrano negli spogliatoi sul punteggio di 0-0. Questi quarantacinque minuti non entreranno di diritto nella storia del calcio, entrambe le squadre non hanno strappato la sufficienza sul piano della prestazione, anche se le condizioni pietose del manto erboso sintetico di certo non stanno dando una mano ai ventidue calciatori. Da segnalare un intervento di Colombi che al 37′ smanaccia il traversone insidioso di Schiavone sventando sul nascere il pericolo nell’area di rigore ospite. Gli uomini di Calabro fanno girare palla soprattutto a centrocampo ma si sta rivelando una supremazia territoriale piuttosto sterile. (agg. di Stefano Belli)

SARIC CALCIA ADDOSSO A FULIGNATI

Cesena-Carpi 0-0 alla mezz’ora del primo tempo. Il campo sintetico del Manuzzi è in pessime condizioni e non agevola le due squadre nello sviluppo del gioco, ne fa le spese Mbakogu che si fa male al ginocchio, per qualche minuto il numero 10 di Calabro prova a tenere duro ma al 25′ è costretto a lasciare il posto e a essere sostituito da Saric. Ritmi non elevati con gli ospiti che faticano ad affacciarsi in avanti mentre l’undici di Castori non riesce a finalizzare le azioni d’attacco, non si ricordano infatti interventi decisivi compiuti da Colombi. Al 26′ sarà proprio il nuovo entrato Saric a testare i riflessi di Fulignati che trova il modo di disimpegnarsi con il pugno salvando così i suoi dallo 0-1. (agg. di Stefano Belli)

POCHE EMOZIONI A INIZIO GARA

cominciata da circa una decina di minuti la gara tra Cesena e Carpi che si affrontano nel trentesimo turno di Serie B 2017-18, al momento la situazione vede le due squadre ancora sullo 0-0. I padroni di casa provano a rompere subito gli indugi con Jallow che al 3′ libera il tiro senza inquadrare la porta difesa da Colombi. Non si fa attendere la risposta degli ospiti con il sinistro di Sabbione che termina sopra la traversa, mentre all’8′ Mbakogu entra in area senza impensierire più di tanto Fulignati che accompagna con lo sguardo il pallone che si deposita oltre la linea di fondo. (agg. di Stefano Belli)

LE FORMAZIONI UFFICIALI

Cesena-Carpi sta per cominciare, ma possiamo ancora leggere qualche dato statistico sulle due formazioni: in casa, il Cesena è una squadra ostica per tutti, alla luce delle sole due sconfitte in quattordici partite disputate. Negli altri incontri sono arrivate cinque vittorie e sette pareggi. Tradisce anche il dato sulla differenza reti (25 gol fatti, 21 quelli subiti), che fa del Cesena una squadra decisamente sottovalutata se si guarda soltanto la posizione in classifica. Il Carpi in trasferta segna pochissimo (6 reti, l’unica squadra della cadetteria a non andare in doppia cifra), ma sa essere comunque concreta (tre vittorie, cinque pareggi e cinque sconfitte). Quindici le marcature subite. Adesso però non è più tempo di parole e numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Cesena Carpi, poi la parola potrà passare al campo! Cesena (4-4-2): Fulignati, Perticone, Schiavone, Dalmonte, Esposito, Donkor, Kupisz, Vita, Di Noia, Scognamiglio, Jallow. A Disp.: Agliardi, Melgrati, Laribi, Eguelfi, Chiricò, Cacia, Moncini, Suagher, Fedele, Ndiaye. All.: Castori. Carpi (4-4-2): Colombi; Sabbione, Poli, Capela, Pachonik; Pasciuti, Verna, Mbaye, Garritano; Melchiorri, Mbakogu. A Disp.: Serraiocco, Brunelli, Giorico, Malcore, Melchiorri, Di Chiara, Palumbo, Bittante, Saric, Calapai, Jelenic, Saber. All.:Calabro.

DIRETTA CESENA CARPI

Tra Cesena e Carpi ci sono in totale 19 precedenti, compresi due in Coppa Italia. I romagnoli sono nettamente in vantaggio con 12 vittorie, 6 in casa e 6 in trasferta, contro le 4 del Carpi. Nella gara di andata la doppietta di Jelenic ha deciso la sfida rispondendo alla rete siglata nel finale dal Carpi. Negli ultimi cinque precedenti assoluti il Cesena ha vinto quattro volte contro l’unica vittoria del Carpi nella gara di andata che è anche l’unica nella serie cadetta. Il Cesena lotta per non retrocedere contro un Carpi che staziona stabilmente nella parte centrale della classifica. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Cesena Carpi sarà trasmessa in diretta tv soltanto sui canali della televisione satellitare: per tutti gli abbonati lappuntamento è su Sky Calcio 2, e chi non avesse sottoscritto il pacchetto Calcio potrà eventualmente acquistare il singolo evento sullo stesso canale, utilizzando il codice dacquisto che è 413555. Ovviamente ci sarà anche la possibilità di seguire questa partita in diretta streaming video, come al solito attivando senza costi aggiuntivi lapplicazione Sky Go su dispositivi mobili come PC, tablet e smarpthone. Ogni abbonato potrà collegare fino ad un massimo di due dispositivi al suo account.

I PROTAGONISTI

Il Cesena attende al Manuzzi il Carpi per provare a conquistare punti fondamentali in ottica salvezza. Lamin Jallow, arrivato in prestito dal Chievo, sta disputando una stagione straordinaria. Sono undici le reti e cinque gli assist messi a referto in questa stagione. L’attaccante, originario del Gambia, può essere l’arma decisiva per la salvezza. Karim Laribi e Tomasz Kupisz sono gli altri due calciatori che possono incidere nel corso del match. Nel Carpi, che trova grandi difficoltà ad arrivare al gol, Jerry Mbakogu, sei reti e tre assist, resta l’attaccante di riferimento. Giancarlo Malcore e Luca Verna stanno dimostrando di avere un buon feeling con il gol e possono colpire la non impeccabile difesa romagnola. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

Cesena Carpi sarà diretta dal quarantenne arbitro abruzzese Aleandro Di Paolo al quale dunque è stato affidato il derby emiliano romagnolo dello stadio Manuzzi. Il direttore di gara di Avezzano avrà come collaboratori Margani e Scatragli come segnalinee e Paterna come quarto uomo. Per Di Paolo questa è la 13esima direzione in stagione, con precedenti in perfetta parità tra successi in casa e successi in trasferta, tre, a cui fanno riscontro sei pareggi. Nelle 12 gare precedenti Di Paolo ha avuto modo di dirigere sia il Cesena che il Carpi. Con i padroni di casa lincrocio è avvenuto nella 13esima giornata, pareggio 2 2 in casa dellEntella, mentre per il Carpi lincrocio è avvenuto nellundicesima con sconfitta interna, 1 3 contro il Palermo. Larbitro di Avezzano ha finora 2 rigori assegnati, con 2 espulsioni per rosso diretto e 53 cartellini gialli.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Cesena Carpi, partita che sarà diretta dallarbitro Di Paolo, si gioca alle ore 15:00 di giovedì 8 marzo ed è valida per la trentesima giornata nel campionato di Serie B 2017-2018. Due partite da recuperare per il Carpi, che non scende in campo dallo scorso 24 febbraio: non ha giocato a Pescara e in casa contro il Venezia, impegno questo che è stato sospeso per la morte di Davide Astori. I biancorossi continuano a inseguire i playoff: non possiamo tracciare bilanci approfondite finchè il calendario non sarà nuovamente in pari, ma sicuramente per la squadra di Antonio Calabro la situazione si è complicata non poco. Il Cesena invece è riuscito a giocare tutte le sue partite: martedì ha recuperato contro la Pro Vercelli e ha perso una grandissima occasione per aumentare il suo distacco sulla zona playout, facendosi rimontare – in casa – due gol di vantaggio sulla Pro Vercelli. Entrambe le squadre dunque vogliono vincere per continuare a perseguire i loro obiettivi, che non sono lontanissimi ma nemmeno troppo scontati come potevano apparire.

IL CONTESTO

E la partita di Fabrizio Castori: il tecnico ascolano oggi siede sulla panchina di un Cesena che è diventata di fatto la sua città adottiva (per i trascorsi passati) ma è anche lallenatore che ha portato il Carpi ad una storica promozione in Serie A e che lanno seguente, passando anche attraverso un esonero, ha sfiorato una salvezza ancor più miracolosa. Castori ha lasciato la panchina dei biancorossi a Calabro, che cerca di prendersi quei playoff che il collega aveva raggiunto anche nellultima stagione – venendo però eliminato dal Benevento; il suo Carpi tutto sommato sta disputando un buon campionato, ma prima della doppia sosta forzata aveva avuto tre partite nelle quali erano arrivati due pareggi e una sconfitta. Serve dunque riprendere la marcia, e così deve fare un Cesena che non riesce ancora a essere continuo. I romagnoli in questa stagione non hanno mai vinto anche solo due partite consecutive; ci sono andati ad un passo martedì, ma come detto si sono fatti rimontare due gol dalla Pro Vercelli e non sono così riusciti a dare seguito alla bella vittoria di La Spezia. Se non altro è stato interrotto il periodo negativo, e la classifica è stata comunque mossa; peccato che alcune avversarie debbano ancora recuperare delle partite, e che dunque per archiviare la salvezza diretta bisognerà soffrire ancora.

PROBABILI FORMAZIONI CESENA CARPI

E possibile che Castori cambi qualcosa rispetto a martedì: Cacia dovrebbe tornare titolare al fianco di Jallow in attacco, e con lui potrebbe avere unoccasione Chiricò che si posizionerebbe sulla trequarti a supporto dei due attaccanti. Centrocampo con Schiavone e Kupisz che viaggiano verso la conferma, sul centrosinistra invece Fedele insidia la maglia di Di Noia – che pure ha segnato contro la Pro Vercelli – mentre in difesa dovremmo vedere ancora Suagher e Scognamiglio come centrali, Donkor e Perticone sugli esterni con Fulignati tra i pali. Nel Carpi invece Ligi si trascina ancora una squalifica che gli era stata comminata dopo lo 0-0 contro la Virtus Entella; dunque Capela dovrebbe giocare al centro della difesa con capitan Fabrizio Poli, Bittante in ballottaggio con Pachonik per la fascia destra e Di Chiara confermato a sinistra. A centrocampo come sempre Concas e Jelenic si giocano una maglia, dallaltra parte più Pasciuti che Garritano per occupare la corsia mancina, in mezzo al campo Sabbione e Verna sono favoriti ma attenzione alla possibilità di Malick Mbaye, che potrebbe iniziare la partita. Davanti dovrebbero giocare Mbakogu e Melchiorri, con Malcore come sempre pronto a dire la sua.

QUOTE E PRONOSTICO

Si prospetta una partita interessante, soprattutto perchè al Manuzzi va in scena una sorta di derby dellEmilia Romagna: secondo le quote emesse dallagenzia di scommesse Snai i romagnoli sono favoriti, con una quota sul segno 1 che vale 2,35. La vittoria del Carpi vale invece 3,30 e dunque possiamo notare che in ogni caso stiamo parlando di una sfida equilibrata, nella quale è davvero difficile puntare su un vincitore chiaro. Cè allora anche la possibilità del pareggio: in questo caso il vostro guadagno sarebbe di 2,95 volte la cifra che avrete deciso di mettere sul piatto.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori