Diretta / Venezia Ascoli (risultato finale 1-0) streaming video e tv: espulso De Santis nel finale

- Mauro Mantegazza

Diretta Venezia Ascoli info streaming video e tv: probabili formazioni, quote, orario e risultato live, si gioca al Penzo per la 30^ giornata di Serie B

Audero_Venezia_piedi_lapresse_2017
Diretta Venezia Ascoli (LaPresse)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO FINALE 1-0): ESPULSO DE SANTIS NEL FINALE

Ha messo in cassaforte tre punti sofferti ma preziosi il Venezia, capitalizzando al meglio un secondo tempo giocato con piglio superiore rispetto ai primi 45, e iniziato nel migliore dei modi con il rigore trasformato da Geijo, alla fine decisivo. Dopo aver sventato il pericolo del raddoppio con la gran parata di Agazzi su Geijo, anche con laiuto della traversa, lAscoli si è sbilanciato maggiormente negli ultimi minuti ma non è riuscito a creare grosse occasioni da gol nellarea dei lagunari. Dal 36 i marchigiani si sono poi ritrovati in dieci uomini a causa dellespulsione di De Santis, che ha ecceduto nelle proteste rimediando immediatamente la seconda ammonizione, dopo la prima subita per un fallo su Litteri. In inferiorità numerica la pressione offensiva ascolana si è smorzata e con laiuto di un paio di cambi (Zigoni e Firenze per Geijo e Falzerano) il Venezia ha avuto buon gioco nel conservare un vantaggio prezioso che conferma le ambizioni di play off della squadra di Filippo Inzaghi. (agg. di Fabio Belli)

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO LIVE 1-0): GEIJO COLPISCE SU RIGORE

Si è rotto in apertura di ripresa l’equilibrio tra Venezia ed Ascoli che aveva regnato per tutto il primo tempo. Dopo appena 2′ Martinho ha commesso fallo in area sul Falzerano e il direttore di gara non ha esitato a concedere la massima punizione, che Geijo ha trasformato impeccabilmente. Un gol che ha cambiato il copione di un secondo tempo che l’Ascoli sperava di poter giocare sulla falsariga del primo, contenendo e ripartendo. Al 5′ Pinato ha fallito un’altra occasione da gol, col Venezia ben più a suo agio sfruttando gli spazi a propria disposizione, e Cosmi ha provato a scuotere la sua squadra inserendo Kanoutté per Buzzegoli e Rosseti per Ganz. E’ arrivata però ancora una grande occasione per il Venezia al 22′, colpo di testa di Geijo e grande parata di Agazzi che ha evitato il raddoppio lagunare deviando il pallone sulla traversa. (agg. di Fabio Belli) 

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO LIVE 0-0): EQUILIBRIO ASSOLUTO

E’ terminato nell’equilibrio assoluto il primo tempo del match tra tra Venezia e Ascoli: le due squadre non riescono a sfondare, una situazione che fa particolarmente gioco all’Ascoli, venuto al Penzo principalmente per fare un risultato positivo. Negli ultimi minuti della prima frazione di gioco il Venezia ha provato ad aumentare la pressione offensiva ma senza risultato, né Geijo né Litteri sono riusciti a sfondare con le loro iniziative. L’Ascoli per trentacinque minuti buoni è riuscito a dare fastidio ai lagunari ma è mancato a livello di concretezza offensiva, mentre in chiusura di tempo ha pensato sostanzialmente a difendere. Così come nella ripresa Filippo Inzaghi penserà a cambiare qualcosa per far cambiare marcia a un Venezia che in questi primi 45′ ha fatto troppo poco per vincere la partita. (agg. di Fabio Belli) 

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO LIVE 0-0): BATTIBECCO TRA INZAGHI E COSMI

La partita non si sblocca allo stadio Penzo di Venezia e si fa registrare un piccolo battibecco tra i due allenatori, Filippo Inzaghi e Serse Cosmi, comunque subito sedato: c’è tensione perché nessuna delle due squadre riesce a trovare gli sbocchi necessari per portarsi in vantaggio. Azioni insistite da una parte e dall’altra, ma in questa fase centrale del primo tempo l’unico lampo arriva al 24′, con l’Ascoli che prova a passare con una conclusione di Monachello, ma Audero riesce a cavarsela abbastanza facilmente. I marchigiani sono estremamente abili ad attendere e ripartire. Alla mezz’ora è però bianconero il primo ammonito della partita, ovvero Carpani per una tattenuta abbastanza vistosa ai danni di Pinato. (agg. di Fabio Belli) 

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO LIVE 0-0): L’ASCOLI PROVA A PUNGERE

La sfida parte con un Venezia aggressivo, con la difesa dell’Ascoli subito costretta a ripiegare al momento giusto sulle incursioni di Litteri prima e di Pinato poi nei primi 5′. Cherubin e Mengoni riescono a metterci una pezza, ma in queste prime battute di gioco si comprende come il Venezia sia proteso per cercare i tre punti, subito in attacco. Tra l’8′ ed il 9′ però i marchigiani dimostrano di non voler essere vittime sacrificali, e si fanno vedere per due volte dalle parti del portiere di casa Audero. Prima con Carpani e poi con Addae, in entrambi i casi le conclusioni finiscono in calcio d’angolo per delle deviazioni. I bianconeri sono bravi a non lasciare varchi e al quarto d’ora possono usufruire di un interessante calcio di punizione: la battuta di Buzzegoli finisce però non di molto a lato e il risultato allo stadio Penzo resta fermo sullo 0-0. (agg. di Fabio Belli) 

DIRETTA VENEZIA ASCOLI (RISULTATO LIVE 0-0): LE FORMAZIONI UFFICIALI

Venezia-Ascoli avrà inizio fra pochi minuti, ci resta il tempo di curiosare fra qualche statistica stagionale di queste due formazioni: la squadra di casa, in laguna, ha perso soltanto due partite, vincendo sette incontri e pareggiandone cinque. Bene anche la difesa (9 reti subite), così come l’attacco (17 gol fatti). L’Ascoli rischia seriamente di retrocedere in Serie C. In trasferta sono arrivate soltanto tre vittorie, tre i pareggi, ben nove le sconfitte. Malissimo la difesa, con 29 gol incassati (peggio ha fatto solo la Ternana), dodici le reti realizzate. Adesso però non è più tempo di parole e numeri: leggiamo le formazioni ufficiali di Venezia Ascoli, poi la parola potrà passare al campo! VENEZIA (5-3-2): Audero; Frey, Andelkovic, Modolo, Domizzi, Garofalo; Falzerano, Stulac, Pinato; Geijo, Litteri. A disposizione: Gori, Cernuto, Bruscagin, Zampano, Del Grosso, Firenze, Suciu, Bentivoglio, Soligo, Fabiano, Marsura, Zigoni. Allenatore: Inzaghi ASCOLI (3-5-2): Agazzi; De Santis, Mengoni, Cherubin; Mogos, Addae, Buzzegoli, Carpani, Martinho; Ganz, Monachello. A disposizione: Venditti, Padella, Gigliotti, Mignanelli, Pinto, Kanoute, DUrso, Baldini, Lores Varela, Clemenza, Ventola, Rosseti. Allenatore: Cosmi

DIRETTA VENEZIA ASCOLI

Il Venezia, reduce da sei risultati utili consecutivi, attende l’Ascoli che nelle ultime cinque uscite hanno raccolto una sola vittoria in una stagione davvero difficile per la compagine marchigiana. Negli ultimi cinque precedenti assoluti l’Ascoli ha vinto due volte contro l’unica affermazione del Venezia, le altre due partite sono invece terminate in parità. La gara di andata il match terminò con uno spettacolare pareggio grazie a tre reti a testa. Nel 2004 il Venezia vinse per una rete a zero. L’Ascoli, negli ultimi tre precedenti assoluti giocati in casa del Venezia, non ha mai vinto. Padroni di casa nettamente favoriti contro l’Ascoli penultimo in classifica. (agg. Umberto Tessier)

STREAMING VIDEO E DIRETTA TV: COME VEDERE LA PARTITA

Venezia Ascoli verrà trasmessa in diretta tv esclusivamente dai canali della televisione satellitare, come daltronde tutto il campionato di Serie B che anche questanno è una esclusiva di Sky: lappuntamento per oggi pomeriggio è dunque su Sky Calcio 6, inoltre per gli abbonati sarà possibile seguire la partita dello stadio Penzo anche in diretta streaming video, attivando su dispositivi mobili come PC, tablet e smartphone lapplicazione Sky Go, che non comporta costi aggiuntivi.

I PROTAGONISTI

Il Venezia attende la visita della penultima in classifica e proverà contro l’Ascoli a conquistare tre punti fondamentali per restare in piena zona play off. Gianmarco Zigoni, sei reti in stagione, è la punta di diamante della compagine guidata da mister Filippo Inzaghi. Dietro di lui troviamo Marco Pinato e Leo Stulac, calciatori che attraversano un grande momento di forma. La compagine marchigiana segna davvero con il contagocce tanto di avere nel miglior realizzatore della squadra, escluso l’infortunato Andrea Favilli, Gianluca Carpani con tre reti. Il giovane Luca Clemenza e Tommaso Bianchi sono gli altri due uomini che possono incidere nel corso della gara. (agg. Umberto Tessier)

L’ARBITRO

Venezia Ascoli sarà diretta dallarbitro forlivese Marco Piccinini. Il direttore di gara del match dello stadio Penzo potrà contare su Marotta e Formato come assistenti di linea e su Lorenzin come quarto uomo. Per Piccinini quella del Pier Luigi Penzo è la tredicesima partita in stagione, a cui aggiunge anche una direzione in serie A. Nei 12 precedenti sono stati registrati 3 successi delle formazioni di casa, 6 pareggi e 3 successi delle formazioni ospiti. Piccinini dirige per la seconda volta il Venezia, dopo averlo diretto nella prima giornata nel pareggio casalingo, 0 – = con la Salernitana, ed anche lAscoli, diretto nella gara della 18esima giornata, con il pareggio per 1 1 con lEntella al Del Duca. Larbitro della sezione di Forlì ha uno score stagionale che vede 54 ammonizioni e solo 2 cartellini rossi, mentre sono 5 i rigori assegnati, 3 dei quali in un unico incontro, lultimo diretto, tra Cremonese e Frosinone.

ORARIO E PRESENTAZIONE PARTITA

Venezia Ascoli sarà diretta dallarbitro Piccinini; la partita, valida per la trentesima giornata di Serie B 2017-2018, si gioca alle ore 15.00 di oggi pomeriggio, sabato 10 marzo, allo stadio Pier Luigi Penzo del capoluogo veneto dove i padroni di casa del Venezia allenati da Filippo Inzaghi affronteranno lAscoli di Serse Cosmi. Turno senza dubbio sulla carta favorevole al Venezia, che ospita la penultima in classifica: per i lagunari potrebbe dunque essere unoccasione molto propizia per consolidare la propria posizione in zona playoff, traguardo che sarebbe eccellente per una squadra che è neopromossa dalla Serie C. Per il Venezia dunque il ritorno in Serie B si sta rivelando più che positivo, tuttavia adesso ci sarà da completare lopera nel finale di stagione.

Per lAscoli il penultimo posto parla molto chiaro sulle difficoltà fin qui vissute dai marchigiani e sulla grande necessità di fare punti che adesso inevitabilmente colpisce la squadra bianconera. Questa per lAscoli sarà una trasferta decisamente impegnativa, ma ormai bisogna cercare punti ovunque e particolarmente importanti potrebbero essere proprio quelli ottenuti in partite che sulla carta non darebbero molte speranze. Servirà però unimpresa perché 17 punti di ritardo dal Venezia (che ha pure giocato una partita in meno) testimoniano in modo chiaro la differenza di valori fra le due squadre.

PROBABILI FORMAZIONI SPEZIA TERNANA

Osservando adesso le probabili formazioni di Venezia Ascoli, vediamo quali potrebbero essere le scelte iniziali dei due allenatori. Filippo Inzaghi dovrebbe schierare la probabile formazione del Venezia secondo il 3-5-2: fra i pali Audero; retroguardia a tre con Bruscagin, Domizzi e Andelkovic; folto centrocampo a cinque con Frey, Firenze, Stulac, Pinato e uno fra Del Grosso e Garofalo, che rientra dalla squalifica; Litteri e Zigoni a formare la coppia dattacco. La probabile formazione dellAscoli di Serse Cosmi dovrebbe prevedere invece il consueto 3-4-1-2: Lanni fra i pali; difensori de Santis, Padella e Giglotti; a centrocampo da destra a sinistra Mogos, DUrso, Buzzegoli e Kanoute, Martinho trequartista alle spalle del tandem dattacco con Clemenza e Monachello.

QUOTE E PRONOSTICO

Pronostico favorevole ai padroni di casa per questa partita fra Venezia e Ascoli, almeno secondo le quote che ci vengono proposte in merito dallagenzia di scommesse sportive Snai, che vede favoriti i veneti anche in modo piuttosto netto: il segno 1 che indica naturalmente una vittoria casalinga del Venezia pagherebbe 1,75 volte la posta in palio, mentre la quota si alza per il pareggio e per la vittoria esterna dellAscoli, considerata lopzione meno probabile oggi pomeriggio. Per il segno X infatti si potrebbe vincere 3,45 volte la posta in palio, con il segno 2 invece si raggiunge la quota di 4,75.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori