Sofia Goggia/ La medaglia doro, la Coppa di discesa e il SuperG: è un 2018 magico

Sofia Goggia, la medaglia doro, la Coppa di discesa e il SuperG: è un 2018 magico. Nuovo successo per la sciatrice bergamasca, che vince nel SuperG davanti alla solita Vonn

14.03.2018 - Michela Colombo
sofia_goggia_discesa_olimpiadi_lapresse
Sofia Goggia (LaPresse)

Continua il magic moment di Sofia Goggia. La sciatrice bergamasca sta vivendo un 2018 assolutamente da capogiro, in cui non si è fatta mancare praticamente nulla. Oggi ha scritto unaltra pagina dello sci alpino, con il successo nel SuperG di Are, in Coppa del Mondo. Latleta italiana ha battuto la tedesca Rebensburg e la rivale storica, Lindsay Vonn, chiudendo davanti a tutti. «Avevo detto che oggi volevo fare quella cosa che non sono riuscita a fare fino in fondo in Corea le parole della Goggia dopo la gara odierna – ho vinto questo Super G e sono contenta di aver vinto in questa disciplina, perchè mi sento molto forte. Unaltra giornata da incorniciare quindi per la bergamasca, dopo quella trionfale di ieri, in cui la stessa Goggia, seconda alle spalle della Vonn, ha ottenuto i punti necessari per alzare al cielo la Coppa di Discesa, un trofeo che in Italia non si vedeva da ben 16 anni, e precisamente dal trionfo di Isolde Kostner nel 2002 (che si ripeté dopo il 2001). Come dimenticarsi poi della Medaglia dOro alle recenti olimpiadi di PyeonChang: è un 2018 davvero magico per Sofia! (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

“E’ UN SOGNO CHE SI AVVERA”

Il più dolce dei secondi posti. Grazie a questo piazzamento nella discesa libera femminile di Are (Svezia), Sofia Goggia ha conquistato per la prima volta la Coppa del mondo in questa specialità beffando così la rivale Lindsay Vonn che, pur dominando la gara, non è riuscita a scalzare allultimo respiro lazzurra dal trono iridato. E, al traguardo, lacrime per entrambe: la campionessa statunitense per non essere riuscita ad arricchire il suo già ricco palmarès, la 25enne atleta bergamasca per una vittoria che rende gli ultimi mesi indimenticabili, se sommata al bronzo ottenuto nel 2017 a St. Moritz e soprattutto alla medaglia doro alle recenti Olimpiadi invernali di Pyeongchang. un sogno che si avvera ha detto a caldo ai microfoni la Goggia che, dopo essersi complimentata con la Vonn, ha spiegato che batterla e al contempo conquistare quella coppa a cui ambiva da anni è qualcosa di indescrivibile, anche per via dei soli tre punti di distanza che le hanno separare nella classifica finale. E mentre lo dice, la sciatrice italiana tiene stretta, quasi abbracciandola, la Coppa di discesa per quella che si candida già a essere una delle foto-simbolo della valanga azzurra che, negli ultimi anni, sta tornando ai fasti di un tempo. Dopo loro in Corea sapevo che potevo puntare a questo obiettivo, ma non è stato facile: ho temuto anche la gara di altre e che magari si ripetesse ancora Ester Ledecka, ma per fortuna è andata bene ha concluso la Goggia, sciogliendosi in un sorriso liberatorio dopo le lacrime dettate da una vigilia di tensione e paura di beffe allultima porta. (agg. di R. G. Flore)

SOFIA GOGGIA VINCE LA COPPA DI DISCESA

Sofia Goggia ha vinto la Coppa di discesa grazie al secondo posto nella discesa libera di Are che ha aperto le Finali della Coppa del Mondo di sci. Piazzamento fondamentale, dal momento che la vittoria della gara è andata proprio alla grande rivale Lindsey Vonn, che aveva solamente 23 punti di ritardo da Sofia Goggia alla vigilia della gara. Con questo ordine darrivo la campionessa americana ne recupera 20, ma resta alle spalle della campionessa olimpica bergamasca per appena tre lunghezze: 509 punti per Sofia Goggia, 506 per Lindsey Vonn. Non parliamo però di fortuna, perché in almeno un paio di gare Lindsey ha avuto la meglio su Sofia per questione di pochi centesimi: due a Garmisch, sei oggi dal momento che lamericana si è imposta con il tempo di 5565 contro il 5571 dellazzurra su un tracciato dimezzato dal momento che non si è riusciti a disputare nessuna prova sulla pista completa. Dunque vittoria numero 82 della leggendaria carriera di Lindsey Vonn, ma Coppa di discesa per Sofia Goggia, che la riporta in Italia dopo i due successi di Isolde Kostner nel 2001 e nel 2002. Il podio è per due terzi americano: infatti troviamo Alice McKennis al terzo posto con 28/100 di ritardo dalla connazionale. Quanto alle altre azzurre, possiamo registrare anche il sesto posto di Johanna Schnarf e il decimo di Nadia Fanchini, mentre Federica Brignone non ha preso il via a causa di nausea e indisposizione. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

SI COMINCIA

Sta per avere inizio la discesa libera femminile nelle finali della Coppa del mondo di Are: la prima atleta è quindi attesa ai cancelletti ma gli occhi di tutti sono su Sofia Goggia. La bergamasca infatti potrebbe oggi regalare allo sci azzurro un nuovo trofeo vincendo la coppetta della specialità: ovvio che la stessa finanziera sia più che concentrata verso tale obbiettivo. Lazzurra ha infatti dichiarato pochi giorni fa sulle colonne de La Stampa: Recuperare le energie fisiche e mentali dopo loro di Pyeongchang non è stato facile.Avevo bisogno di tranquillità, di star bene a casa, in famiglia, mi sono ripresa la mia routine. Poi ho preso questultimo periodo agonistico come un avvicinamento alla gara di domani. Sono stata anche due giorni a sciare in Val di Fassa per ritrovare la mia strada. E chiaro che lobiettivo ora è la Coppa. Diamo quindi la parola alla neve: si parte!

INFO STREAMING VIDEO E TV, COME SEGUIRE LA PROVA

La partenza della prima atleta nella discesa femminile  sulla neve di Are è in programma alle ore 12.00. Diciamo che l’appuntamento per tutti gli appassionati sarà anche oggi in diretta tv sui canali che ormai da molti anni sono i punti di riferimento per lo sci: Rai Sport + HD (canale numero 57 del telecomando, disponibile anche al numero 5057 della piattaforma satellitare Sky) e il canale tematico Eurosport, disponibile sia su Sky sia sul digitale terrestre di Mediaset Premium. Se non potrete mettervi davanti a un televisore, ci saranno anche le possibilità fornite dalla diretta streaming video, gratuita sul sito Internet ufficiale della Rai (www.raiplay.it), oppure riservato agli abbonati per quanto riguarda Eurosport Player ma anche Sky Go e Premium Play. Ricordiamo inoltre la possibilità di seguire il live timing sul sito ufficiale della Federazione internazionale per essere sempre aggiornati su come stanno andando le cose in Svezia (www.fis-ski.com).

LA CLASSIFICA

Giunti quindi allultimo banco di prova per la discesa femminile in questa edizione della Coppa del mondo è ora il momento di controllare più da vicino la classifica della specialità per capire chi potrebbe oggi alzare il trofeo sulla neve di Are. Il primo nome in lizza è quello di Sofia Goggia: la campionessa olimpica infatti è prima in classifica con 429 punti a bilancio. Il vantaggio lazzurra è risicato e non la lascia completamente al sicuro: ad appena 23 lunghezze ecco lavversaria della stagione Lindsey Vonn: dovremmo quindi far attenzione ai calcoli possibili prima di concede la coppetta. Terzo gradino del podio e non impossibilitata a puntare al successo (almeno matematicamente) per Tina Weirather, con 358 punti, mentre nella top five rientra anche laustriaca Huetter ferma a quota 272 punti e Mikaela Shiffrin, quinta con 256 punti a bilico.

ORARIO E PRESENTAZIONE DISCESA

Non saranno solo gli uomini ad essere protagonisti ad Are: la neve svedese infatti oggi ospiterà anche la prova finale della discesa libera femminile, ultimo banco di prova per la Coppa del mondo di sci 2018. Ecco quindi uno degli appuntamenti più attesi calendario specie per tutti gli appassionati italiani del circo bianco: oggi infatti Sofia Goggia potrebbe conquistare la coppetta della specialità, consacrandosi così in una stagione eccezionale, premiata anche dalloro olimpico. Ovviamente la concorrenza non mancherà: oltre alla finanziera di Bergamo infatti daranno il tutto per tutto anche la statunitense Lindsey Vonn e la sempiterna Tina Weirather, ma la palma delle sciatrico da tenere occhio è ancora ben più lunga.

LE PROTAGONISTE PIU ATTESE

Parlando di protagoniste più attese alla viglia della prova di discesa libera ad Are ovviamente il primo nome è quello della nostra Sofia Goggia. Per la finanziera di Bergamo oggi infatti potrebbe essere la grande giornata della vittoria della coppetta di specialità: un traguardo davvero di gran peso, che arriva poche settimane dopo aver vinto l’oro olimpico sempre nella discesa a Pyeongchang. Ovviamente però lazzurra non sarà la sola a promettere meraviglie oggi sulla pista di Are: prima avversaria la statunitense Lindsey Vonn, per la quale ancora non tutto è perduto nella graduatoria di specialità. Attenzione pure a Tina Weirather e Cornelia Hutter, entrambe a podio nelle ultime prove a Garmisch di inizio febbraio per la discesa della Coppa del mondo.

I commenti dei lettori